Ma che cos’è una famiglia?

Ott 21, 2015

Lunedì 26 ottobre ore 21

 

Sala di Via S. Antonio, 5 – Milano

Fabrice Hadjadj

unnamed

 

presenta

Ma che cos’è una famiglia?

La trascendenza nelle mutande & altri discorsi ultrasessisti

 unnamed2

 

(Edizioni Ares – pp. 184 – 16 euro)

 

 

L’INCONTRO

 

Considerato uno dei saggisti più dibattuti del nostro tempo, apprezzato dalla stampa d’Oltralpe, pensatore provocante e paradossale, Fabrice Hadjadj arriva a Milano invitato dal cMc – centro culturale milanese. Lunedì sera p.v. si terrà – a partire dalla sua ultima opera – il dibattito L’io, la famiglia, la società: alle radici della generazione.

 

Al centro della discussione alcuni dei capisaldi del pensiero di Hadjadj: la famiglia anarchica e al tempo stesso nucleo politico fondamentale. Poi l’impatto delle nuove tecnologie sulla vita degli individui, e ancora la mistica della carne, del sesso, di cui l’autore è fervente assertore.

 

Niente posizioni di retroguardia. Niente schieramenti o ideologia. Molto pensiero, invece, in cerca di un confronto non scontato, capace di osare posizioni anche politicamente scorrette, nei giorni del Sinodo e di un dibattito feroce sull’istituzione famiglia che, pure, molte volte, delude per la sua ovvietà, per i presupposti ideologici che obliterano posizioni spesso urlate e rivendicate. La posta in gioco non è da poco: a muovere gli scritti di Hadjadj c’è dichiaratamente il sogno di un’umanità ancora libera, non manipolata, realmente solidale.

 

Ad accompagnare l’Autore in un confronto che si annuncia teso: Eugenia Scabini e Lorenza Violini.

 

 

IL LIBRO

 

«Che cosa dice l’inizio del libro della Genesi?

Dio creò l’uomo a sua immagine. Maschio e femmina li creò (Gn 1, 27).

In altri termini, l’immagine di Dio si trova nella differenza dei sessi».

 

(Fabrice Hadjadj)

 

Che cos’è una famiglia? Fino a qualche tempo fa la risposta era talmente ovvia che la domanda non meritava neppure di essere posta. Ma oggi, con la propaganda del «matrimonio per tutti», la diffusione delle teorie del gender, e l’invasione della tecnologia per produrre individui preselezionati e performanti, niente va dato per scontato.

Per Fabrice Hadjadj, la famiglia «è il luogo nel quale si articolano la differenza dei sessi e la differenza delle generazioni, e anche la differenza tra queste due differenze»; fondata su un desiderio, prima che da una decisione, la famiglia «è il luogo del dono e della ricezione incalcolabile di una vita che si dispiega con noi ma anche nostro malgrado, e ci spinge sempre più avanti nel mistero dell’esistere…».

 

 

L’AUTORE

 

Fabrice Hadjadj (Nanterre, 1971) è uno dei più brillanti saggisti del nostro tempo. Francese, di origine ebraica, nel 1998 si è convertito al cattolicesimo di fronte a una statua della Vergine Maria, nella chiesa di Saint-Séverin nel centro di Parigi. Tra le sue opere, La terra strada del cielo; Mistica della carne. La profondità dei sessi; La fede dei demoni, ovvero il superamento dell’ateismo; Che cos’è la verità (con Fabrice Midal);  Il Paradiso alla porta.

 

Posted by | Categories: Avvisi |

Share with others

No Responses so far | Have Your Say!

Comments are closed.