Capitolo VI
PREGHIERE A MARIA IN LACRIME PRESSO LA CROCE

1) Pie, sante e dolorosissime lacrime della beata intemerata e sempre Vergine Maria, che sgorgaste dai suoi occhi nel giorno di Parasceve dall'intima compassione per Cristo e l'amatissima sua passione e morte in croce; quando copiose, lungo le guance e il suo petto fino al lembo estremo del vestito, scorreste e profondamente bagnaste il velo del suo sacro capo; e, cadendo sui suoi santi piedi, bagnaste la polvere della terra.

2) Oh, se avessi potuto seguire allora le orme dei piedi della mia Signora e avessi potuto in segreto raccogliere in recipiente le sue calde lacrime, non per lavare i miei piedi, che spesso ho macchiato con i pensieri cattivi e gli affetti indecenti, ma per lavarmi le mani e il capo, cioè le parole e le azioni cattive, per il perdono di tutti i miei peccati commessi ogni giorno.

3) O pia Madre di Dio, Vergine Maria, siimi propizia: cancella tutti i miei vizi con i tuoi dolori e la tua devotissima intercessione. Carissima Maria, soccorri l'anima mia nell' ultima ora della mia vita, e vieni con la moltitudine degli angeli e dei santi a difendermi contro i terrori del nemico e i dolori dell'inferno. Ricordati del sangue prezioso e innocente della morte del tuo diletto Figlio Gesù Cristo, sofferta per me peccatore; del suo costato ferito e di tutte le lacrime versate nell'intera tua vita; e abbi pietà di me. A te io sospiro, nei tuoi meriti confido, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. Amen.