Testimonianza del 12 aprile 1997 (eco di Maria n.133)

Per la Madonna nessuna situazione è disperata Nella Cappella dell'Oasi della Pace il 12 aprile un centinaio di italiani hanno assistito all'apparizione a Marija Pavlovic' Lunetti. Essa ha poi conversato con i presenti. Così ha detto in succinto: "...Tanti dicono che la Madonna parla troppo: Maria è per noi madre; se la accettiamo come tale, sempre ci invita e ripete come fa una mamma. Così anch'io che faccio esperienza di mamma, (nonostante che metà di me è ancora un po' suora, perché avevo questa intenzione e tante volte mi dico che non sono abbastanza mamma), non mi stanco mai di baciare cento, mille volte i miei bambini...; anche la Madonna con mille parole, in mille maniere ci dice che ci ama... Anche con la sua presenza a Medj. ce ne dà la prova. Sempre mi dico: andiamo in tanti santuari, incontriamo tante belle cose a Lourdes, a Fatima, ecc., ma quando veniamo a Medjugorje sentiamo il bisogno, al ritorno, di cambiare tutto il mondo. La Madonna sempre ripete: «Cominciate da voi stessi a vivere i messaggi nella vita... e diventerete esempio per tutti. A volte fate i santi in Chiesa, ma i pagani fuori» Ma tutti abbiamo la possibilità di cambiare". Una donna: da 8 aborti a portatrice di vita - "Così una donna che ha fatto 8 aborti è venuta da me e ha detto: io non ho il coraggio di andare a confessarmi: ho paura che il prete mi sgridi e mi butti fuori dal confessionale. Sono venuta da te perché mi raccomandi alla Madonna. La sera stessa ho raccomandato quella mamma alla Madonna: essa ha fatto tanti aborti perché non aveva mezzi per vivere e suo marito era contrario alla vita. E' stato uno schok dietro l'altro e ora è in grave depressione e non dorme più. Ora poi non poteva più aver figli. La Madonna mi ha sconvolto con la sua risposta: D'ora innanzi lei stessa sarà portatrice di vita agli altri. Tale è la speranza che ha la Madonna verso i suoi figli, anche quando tutto sembra umanamente impossibile. In breve la donna si è confessata e il suo cuore è cambiato totalmente. Ora lei stessa va negli ospedali, dove prima andava ad abortire e fa il possibile per convincere le mamme a non farlo. Dice: prima prego e racconto la mia storia e l'inquietudine che avevo nel cuore, anche se so che i miei bambini sono angeli. La mia vita è così corta e penso che devo correre adesso per recuperare non solo i miei figli, ma tanti altri che possono essere abortiti. La sua testimonianza ha incoraggiato molte mamme a conservare la loro creatura. Questo è un esempio di come le nostre ferite di morte, come ha detto nel messaggio del 25 marzo, possono diventare sorgente di vita. Ma quanti esempi di persone che qui si confessano, cominciano una nuova vita e guariscono dai loro mali..."
" Una bambina malata di tumore è rimasta cieca ed è morta a 5 anni. La mamma era andata da Padre Pio, da S.Leopoldo ed è venuta anche a Medjugorje con la bambina a chiedere la grazia, e non l'ha ottenuta. Ma questa bambina ha portato la santità a tutta la famiglia (la mamma ha fatto un meraviglioso cammino). Era venuta sulla collina delle apparizioni anche lei a chiedere, oltre alla grazia di guarire, la grazia di poter ricevere Gesù: aveva solo 4 anni e così ha ricevuto Gesù ed è morta come una piccola santa. Ma tanti che incontrano la Madonna qui, diventano santi; e quante persone, ammalate nel fisico o nello spirito hanno trovato la salute! Paralizzati che hanno cominciato a camminare e sono ritornati con i documenti che erano guariti... Dobbiamo ascoltare sempre la Madonna, ed essere testimoni di quello che Lei può fare...". Il Papa parla come la Madonna - "Quando la Madonna mi dà il messaggio del 25, spesso mi accorgo che all'indomani il S.Padre dice le stesse parole. E allora penso: c'è un altro veggente oltre noi. O il S.Padre è guidato così fortemente dallo Spirito Santo, oppure anche Lui ha le apparizioni! Così Lui ci fa la concorrenza..." Poi Marjia ha parlato del viaggio del S.Padre a Sarajevo: "Tutti dicono: c'è tanto freddo, c'è tanto pericolo. Ma lui ha aperto anche la finestra per dire: Non ho paura anche se muoio. E' così sereno e tranquillo, nonostante la sua mano tremante. Ora si vede la vecchiaia, ma allo stesso tempo vediamo anche il Papa di una volta che spacca il ghiaccio... Ci sono teologi e libri che parlano contro il Papa. La Madonna una volta ci ha detto: Il S.Padre è il mio figlio prediletto, è il Papa che ho scelto per questi tempi...".