Testimonianza di Marijana Vasilj - tratta dalla M.L. Informazioni da Medjugorje (Manuel)

“All’inizio del nostro incontro, saluto di cuore tutti voi qui riuniti e, come ha detto fra Ljubo, desidero condividere con voi la mia esperienza di questo dono delle locuzioni interiori della Beata Vergine Maria. Questo dono che abbiamo io e la mia amica Jelena è iniziato circa un anno dopo l’inizio delle apparizioni nella nostra parrocchia. Quel giorno, io e la mia amica Jelena eravamo come sempre a scuola e lei mi ha detto che aveva sentito una voce interiore che si era presentata come la voce di un angelo e che la chiamava a pregare. Jelena mi ha poi detto che questa voce si è ripresentata l’indomani e per qualche giorno e poi è venuta la Madonna. Così è successo che per la prima volta il 25 Dicembre 1982 Jelena ha sentito la voce della Gospa. Lei, come l’angelo, ha invitato Jelena a pregare e le ha detto di chiamare altri a pregare insieme a lei. Dopo ciò i genitori e noi amici più stetti di Jelena abbiamo pregato quotidianamente con lei. Dopo tre mesi di preghiera insieme, la Madonna ha detto che anche qualcun altro dei presenti avrebbe ricevuto il dono della locuzione interiore. Io ho sentito per la prima volta la Madonna nel 1983. Da quel giorno io e Jelena abbiamo ascoltato la Gospa e accolto insieme i suoi messaggi.

Uno dei primi messaggi della Madonna era il suo desiderio che io e Jelena fondassimo un gruppo di preghiera di giovani nella nostra Parrocchia. Abbiamo portato questo messaggio ai Sacerdoti e, col loro aiuto, abbiamo creato questo gruppo di preghiera che all’inizio era formato da circa 10 giovani. All’inizio la Madonna dava ogni volta un messaggio per il gruppo e ci ha chiesto di non scioglierlo per 4 anni, perché la Gospa voleva in questi 4 anni guidare il gruppo e ad ogni incontro del gruppo dava dei messaggi. All’inizio la Madonna ha chiesto che il gruppo si riunisse a pregare una volta alla settimana, dopo un po’ di tempo ci ha chiesto di pregare insieme due volte alla settimana e poi ci ha chiesto di riunirci tre volte alla settimana. Dopo i 4 anni la Madonna ha detto che tutti coloro che sentivano una chiamata interiore potevano lasciare il gruppo e scegliere la loro strada. Così, una parte dei componenti ha lasciato il gruppo e una parte ha continuato a pregare insieme. Questo gruppo prega ancora oggi. Le preghiere che la Madonna ci ha chiesto sono: il Rosario di Gesù, preghiere spontanee, su cui la Gospa ha parlato in modo particolare. La preghiera spontanea – dice la Madonna – è il nostro dialogo con Dio. Pregare non vuol dire solo pregare il Padre nostro, ma noi dobbiamo imparare a parlare con Dio durante la preghiera, ad aprire completamente il nostro cuore e a dire al Signore tutto ciò che abbiamo nel cuore: tutte le nostre difficoltà, problemi, croci… . Lui ci aiuterà, ma noi dobbiamo aprire il cuore. La Madonna ha chiesto che ogni nostro incontro nel gruppo iniziasse e terminasse con la preghiera spontanea. La Madonna ci ha chiesto di pregare 7 Padre nostro, 7 Ave e 7 Gloria e 5 Padre nostro per tutti i Vescovi i Sacerdoti e i religiosi. La Gospa chiede di leggere la Bibbia di meditarla e di dialogare sui messaggi che Lei ci ha dato.

Dopo 4 anni tutti coloro che sono stati nel gruppo di preghiera hanno concluso che questi anni sono stati per noi scuola di preghiera e di amore con Maria”.