"IL DESERTO SI MUTERA’ IN GIARDINO” di Suor Margherita Karovic/p> IL MIRACOLO PIU’ STUPENDO visto a Medujgorje: le confessioni. Sacerdoti di tutte le età -se ne contano fino a in ascolto attento del fratello, della sorella in ginocchio davanti a sè. Un sussurrare segreto, a volte una animazione di gioia da una parte e dall ‘altra. Poi quel segno di croce potente ed efficace. La certezza del perdono di Dio diventa pace e vita nuova. E così per ore ed ore. Solo a Medjugorje la Misericordia di Dio è scritta così, all'aperto, sotto gli occhi di tutti, senza rispetto in preghiera semplice e stupenda.
UNA RAGAZZA INGLESE,Catherinee Mary 19 anni Nella messa del 25 luglio (S.Giacomo) entra in comunione con Dio e con tutti noi attraverso il Battesimo, seguito dalla Cresima e dall'Eucaristia. Padrini Ivan e Vicka. Rimasta da pochi anni orfana di padre, la madre era morta quando aveva 13 anni—, sola, ricca, disorientata, era venuta a Medjugorje in cerca di pace e qui trovò tutto, più di quello che cercava. Alla fine Catherine Mary parla al microfono vestita di bianco, raggiante: tutto in lei esprime la gioia di esser figlia di Dio e di Maria.
Un signore con una grande croce al collo prega con tervore stranrdiriario sul Podbrdo, rosario in mano. Anche lui è appena approdato alla chiesa. Non fu facile per lui, turco, musulmano. Poi Medjugorje e il battesimo, con Vicka che gli fa da “cuma”, ossia madrina. Sapranno i nostri veggenti quanti sono i loro “figliocci”?