Maria a Medjugorje Messaggio del 13 luglio 2015:Cari figli, anche oggi sono felice con voi e vi benedico tutti con la benedizione di Pace. Siate perseveranti, cari figli, nella preghiera e siate i miei segni, i segni della mia presenza. Siate, cari figli, i miei fiori. Prego per tutti voi presso mio Figlio. Grazie cari figli, per aver risposto anche oggi alla mia chiamata.

Civitavecchia al traguardo:un aiuto per Medjugorje?




Dopo quasi due anni di lavoro gli undici esperti della Commissione teologica, incaricata di accertare le lacrimazioni della Madonnina di Medjugorje a Civitavecchia, hanno concluso positivamente le indagini. Il materiale raccolto è stato inviato alla Congregazione per la dottrina della fede che in piena autonomia esprimerà la propria valutazione.
René Laurentin, membro della stessa Commissione nonchè l'unico autorizzato a rilasciare dichiarazioni, ha detto che "quella lacrimazione è un fenomeno molto positivo, che sta dando buoni frutti. Mi sembra un buon segno del Cielo". Laurentin ha anche smentito l'errata notizia secondo la quale egli non farebbe parte della Commissione d'inchiesta: "E' falso. E' stato monsignor Grillo a chiedermi di far parte della Commissione e io ho accettato".
Mons. Gerolamo Grillo vescovo diocesano, sul quale ricade la responsabilità storica e teologica di un pronunciamento ufficiale, recentemente ha dovuto rilasciare a giornali e programmi televisivi numerose interviste. In una di queste ha dichiarato: "inizialmente ero piuttosto scettico e perplesso sulla questione. Ma Nostra Signora mi ha dato un segno. In quel momento, i miei genitori e la suora che si trovavano con me nella cappella hanno detto che ero diventato bianco come un lenzuolo. Il sangue non si inventa. O c'è o non c'è. Mia sorella si è macchiata il dito con il sangue, ma è subito svanito. Accadde lo stesso quando i Gregori hanno asciugato la statuetta con un fazzoletto. Non ne è rimasta traccia: una volta prelevato dalla statua, il sangue scompare".

Interrogativi sul sangue

E' necessario chiarire questo punto, perchè ci si domanda: come ha fatto allora la Magistratura a prelevare del sangue dalla statua, dal momento che esso scompare? Lo stesso Vescovo precisa che "quando le persone, vedendo il sangue scendere o formarsi sulla statua, cercavano di raccoglierlo su un fazzoletto, il sangue non lasciava tracce, come se fosse scomparso. Ma la Magistratura, che non ha assistito a nessuna lacrimazione, ha prelevato il sangue coagulato rimasto sulle guance e quel sangue non scompare".
Mons. Grillo non manca di riconoscere che "i frutti di questa vicenda sono veramente straordinari, soprattutto per quanto concerne le conversioni e i ritorni alla fede"; numerose testimonianze arrivano anche dai confessori che "raccontano episodi veramente commoventi di ritorno alla fede cristiana. Le grazie sono tante". Ai frutti spirituali andrebbero aggiunti "una cinquantina di presunti miracoli per vagliare i quali ci vorrà un'apposita commissione scientifica".
A differenza di altre apparizioni, come a Lourdes, Fatima, La Sallette e Medjugorje, qui la Madonna non ha pronunciato alcun messaggio, anche se il pianto della Madonna, osserva mons. Grillo, è già per se stesso un eloquente messaggio per l'uomo di oggi: "E' un messaggio d'amore che ciascuno potrà leggere come vuole soprattutto in ordine alla propria conversione".
La relativa rapidità con cui questa vicenda sembra approdare ad un positivo ed ufficiale riconoscimento (atteso per Pasqua) ci fa sperare che sia di stimolo anche per la Commissione incaricata di verificare le apparizioni di Medjugorje. Osserviamo però che, come argomenta mons. Grillo, questo caso "non trattandosi di visioni, non si presentava particolarmente difficile poichè quasi tutti hanno potuto assistere a lacrimazioni che avvenivano sotto i loro occhi, che lasciavano traccia sulla piccola statua e si potevano toccare con le mani".

Folle straordinarie

La gente continua ad affollare la chiesetta di Pantano, dove in ognuna delle tre domeniche di febbraio, sono state distribuite circa 4mila comunioni, mentre il numero dei presenti si calcola intorno ai 10-12mila!
Come sempre accade in ogni manifestazione straordinaria di Maria, l'Eucaristia sta al centro. E infatti il programma di preghiera organizzato dalla parrocchia per i pellegrini riprende questa centralità: ogni giorno alle 16,30 Rosario, alle 17,00 S. Messa seguita da un'ora di adorazione eucaristica; ogni martedì dalle 21,00 in poi adorazione per i giovani; ogni giovedì dalle 15,00 alle 17,00 adorazione per le vocazioni; ogni venerdì dalle 21,00 alle 22,30 adorazione per gli adulti.

Fonte: Eco di Maria nr.132

Visite: 606

TAGS: Madonnina di CivitavecchiaMedjugorje