Maria a Medjugorje Messaggio del 25 aprile 1992:Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Solo con la preghiera e l digiuno si può fermare la guerra; perciò, cari figlioli miei, pregate e testimoniate con la vostra vita che siete miei, che mi appartenete, perché satana in questi giorni torbidi vuole sedurre quante più anime possibile. Perciò vi invito a decidervi per Dio e Lui vi proteggerà e mostrerà cosa dovete fare e per quale via andare. Invito tutti coloro che mi hanno detto di sì a rinnovare la consacrazione a mio figlio Gesù, al suo cuore e a me, così che possiamo prendervi ancor più ardentemente come strumenti di pace in questo mondo senza pace. Medjugorje è per voi tutti un invito a pregare e anche a vivere giorni di grazia che Dio vi dà; perciò, cari figli, accettate l'invito alla preghiera con serietà. Io sono con voi e la vostra sofferenza è la mia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Le apparizioni di Maria Rosa Mistica: Il secondo periodo delle apparizioni (1960-1966)




Erano 13 anni da quando Pierina aveva visto per l'ultima volta la Madonna. La mattina presto del 5 aprile 1960 stava pregando nella sua camera, quando improvvisamente le apparve la Madonna come l'aveva vista nel 1947.

Per la sorpresa Pierina non sa parlare, ma nota nella mano della Madonna un foglio scritto in cui riconosce la propria calligrafia Pensa al "segreto" e incomincia a temere di aver sbagliato a consegnare lo scritto al Padre Ilario. Ma la Madonna la rassicura...

"Figlia, non temere; hai consegnato al religioso Padre Ilario Moratti il segreto del mio amore. Sia lui come il religioso Padre Giustino Carpin sono testimoni del mio Messaggio. Li accompagno con la grazia e la benedizione del mio Figlio Gesù".

Pierina allora chiede se si deve rivelare il Segreto.

Risponde la Madonna:

Non è ancora giunto il tempo. Verrò io ad avvisarti; ora prega, fa pregare, ripara e dammi tanti sacrifici affinché gli uomini si convertano".

Il dialogo poi continua con l'invocazione della benedizione privilegiata per l'Ordine dei Conventuali e per le Suore Francescane del Giglio ed altre esortazioni spirituali.

La Madonna apparve ancora il 6 dicembre 1961 e il 27 aprile 1965, al principio e alla fine dei lavori del Concilio Vaticano Il, con una visione uguale ambedue le volte, che Pierina riesce a descrivere confusamente.

"Le vidi nella mano destra un pallone di luce rossa pallida, la punta era rivolta verso l'alto e dentro si vedevano come tante mani giunte, mentre nella sinistra aveva un altro pallone di luce bianca e dentro si vedeva come una Chiesa. il cui campanile formava la medesima punta e sopra spiccava la parola "Pace".

La spiegazione fu data solo la seconda volta: i due palloni sono il simbolo del Concilio Ecumenico che risponde alla preghiera di tutto il mondo per la pace e l'unità di tutti.

In questa seconda apparizione la Madonna permette che Padre Giustino faccia conoscere il Segreto a Padre Ilario Moratti e a Mons. Luigi Novarese, il Fondatore dei Silenziosi Operai della Croce.

Mons. Novarese ha una sede nella Rocca di Maria, a Montichiari e l'apparizione esprime la sua approvazione per questo centro.

Una parte del Messaggio dovrà essere da loro rivelata, ma solo nell'apparizione del 27 febbraio 1966 saranno determinate le circostanze che, come vedremo, non si verificheranno.

Il 27 febbraio 1966 la Madonna, dopo intimo preavviso, appare nella stanza di Pierina, presenti Lucia e il Padre Carpin, il Confessore di sempre. La Madonna preannuncia la sua venuta alle Fontanelle la domenica in Albis, 17 aprile 1966, per rendere miracolosa l'acqua, e dà le disposizioni al riguardo: partecipazione del popolo, partendo processionalmente dal Duomo di Montichiari, presenza del Padre Giustino Carpin e di Padre Ilario, che avrebbero rivelato ai presenti parte del Segreto. Poi da quella domenica si sarebbero portati gli ammalati all'acqua miracolosa, il luogo sarebbe stato meta di guarigioni e di conversioni.

Pierina si preparò durante la Quaresima all'avvenimento, ma informati come si doveva il parroco e il vescovo, venne la proibizione da parte della Curia alla mobilitazione del popolo. Quel giorno non vi doveva essere concorso di popolo alle Fontanelle.

Il 17 aprile Pierina con solo l'amica Lucia si portò da Brescia alle Fontanelle, ed ebbe l'apparizione della Madonna, che discese verso l'acqua e la toccò in due punti per renderla miracolosa. Tutto l'avvenimento è descritto con le parole stesse di Pierina nella seconda parte di questo libro. Così pure per le tre altre apparizioni alle Fontanelle.

Infatti la Madonna apparve ancora il 13 maggio, chiedendo che fosse fatta una vasca per gli ammalati riservando l'altra fonte per bere. La si doveva chiamare "La Fonte della Grazia".

Apparve ancora il 9 giugno, festa del Corpus Domini, chiedendo che il frumento del campo adiacente fosse mandato a Roma dal Papa e a Fatima, trasformato in particole per le Sante Comunioni.

Chiese che fosse fatta una pensilina con una sua statua, e che la statua vi fosse portata processionalmente il 13 ottobre. Ormai sul posto veniva gente, andava senza preavviso.

Nell'ultima apparizione alle Fontanelle, il 6 agosto, la Madonna chiese l'Unione Mondiale della Comunione Riparatrice il 13 ottobre di ogni anno. Notiamo che questi desideri della Madonna: la vasca, la pensilina, la statua, l'invio del frumento a Roma e a Fatima furono in realtà eseguiti per interessamento del Parroco Mons. Francesco Rossi.

Ma questa del 6 agosto fu l'ultima volta in vita sua che Pierina poté vedere le Fontanelle. Infatti pochi giorni dopo, il 24 agosto 1966, il Cancelliere della Curia, Don Agostino Gazzoli si recò nel convento ove stava Pierina col suo Segretario e, alla presenza della Superiora, le disse che per volontà del Vescovo le si proibiva di recarsi alle Fontanelle.

Di questo atto di ubbidienza fu scritto un verbale firmato da Pierina e dai tre presenti come testimoni.

Così fu concluso il secondo periodo delle apparizioni.

(La Madonna il 9 giugno 1966, disse che il grano di questo campo doveva essere trasformato in particole da inviare a Roma e a fatima)


Per acquistare i libri sulle apparizioni di Rosa Mistica:
Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) dal sito della Ares

Diari. Le apparizioni di Rosa Mistica a Montichiari & Fontanelle con i più importanti documenti d'inchiesta dal sito della Ares

Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) dalla Libreria del Santo

Diari - Le apparizioni di Rosa Mistica a Montichiari & Fontanelle con i più importanti documenti d'inchiesta dalla Libreria del Santo

Fonte: Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) ed. Ares

Visite: 1754

TAGS: ApparizioniFontanelleMontichiariPierina GilliRosa Mistica