Maria a Medjugorje Messaggio del 1 gennaio 2011:Cari figli, anche oggi la Madre con gioia vi invita: pregate, pregate, pregate. Pregate, cari figli, e aiutatemi nella realizzazione dei miei piani che desidero realizzare col mondo, con questa parrocchia. Cari figli, in modo particolare oggi vi invito: pregate per le vocazioni nella Chiesa, per la fede forte dei miei sacerdoti. Sappiate, cari figli, che prego sempre con voi, che sono sempre con voi quando attraversate momenti più difficili. Perciò perseverate nella preghiera, pregate insieme a me. Oggi desidero dirvi grazie perché avete risposto ed accolto i miei messaggi e vivete i miei messaggi.

Le apparizioni di Maria Rosa Mistica: Il terzo periodo delle apparizioni (1966 - 1991)




Nella prima apparizione alle Fontanelle la Madonna ebbe un messaggio speciale per Pierina fissandole la sua missione definitiva:

"Ora qui è la tua missione in mezzo agli ammalati e bisognosi".

La stessa cosa la Madonna ribadì nella successiva apparizione avvenuta nella camera a Brescia il 15 novembre 1966. Perciò Pierina si decise a chiedere udienza al Vescovo per avere il permesso di recarsi abitualmente o risiedere presso le Fontanelle. Fu ricevuta il 17 novembre. Scrive Pierina:

"Mi disse sempre con dolcezza paterna: 'A Montichiari vai pure, sia alla tua famiglia, in Chiesa, anche a trovare gli ammalati privatamente, ma alla Fonte per adesso atteniamoci alle disposizioni gia date". Allora io gli dissi: 'Monsignore, ubbidisco". Lui mi lasciò e mi benedisse con queste buone parole: "Sono contento della tua buona disposizione, la Madonna ci aiuterà". E così terminò l'udienza".

Questo mezzo permesso fece nascere in Pierina il pensiero che avrebbe potuto stabilirsi a Montichiari per essere meno lontana dalle Fontanelle. Una circostanza fece maturare questo progetto. Il 25 aprile 1968 mentre a Montichiari alla Rocca di Maria Madre della Chiesa si inaugurava ufficialmente il complesso per i Sacerdoti anziani dell'Opera "Volontari della Sofferenza" o "Silenziosi Operai della Croce", fondata da Mons. Luigi Novarese, Pierina si trovava nella casa della sorella, dalla quale si godeva una vista bellissima della Rocca, e si era messa a strappare l'erba nell'orto. Scrive:

"A un certo momento, sebbene io volessi essere generosa nella rinuncia... entrò nel mio animo un certo senso di nostalgia del luogo, il dolore di sentirmi abbandonata... Subito mi ripresi e chiesi perdono alla Madonna. Alzando gli occhi verso l'ex castello vidi sopra di esso un arcobaleno. In mezzo ad esso si presentò tutta raggiante la Madonna. L'apparizione espresse tutta la sua compiacenza per la realizzazione di Mons. Novarese proprio a Montichiari, oggetto delle sue predilezioni".

In quello stesso anno Pierina, con espressioni di gratitudine per la lunga ospitalità ricevuta, si accomiatò dalle Suore del Giglio e si stabilì a Montichiari, in una casa non lontana dal Duomo.

Non sappiamo dal diario il giorno preciso, ma già il 12 ottobre 1968 un'apparizione è datata da Montichiari, in casa.

Qui Pierina rimase circa due anni. Nel frattempo da parte di devoti benefattori si procedette alla costruzione di una casa con terreno adiacente che fu donata alla veggente. La casa si trova in località Boschetti, non vicino alla Fonte, ma neppure molto lontana, per il perdurare della proibizione.

Dal diario non risulta la data precisa.

Nell'apparizione del 27 luglio 1969 la Madonna esprime il suo desiderio riguardo a questa casa, che chiama "Casa della Fonte"; vuole che intervenga Mons. Rossi, con l'approvazione del Padre Giustino e l'aiuto di "cuori caritatevoli".

Durante l'apparizione del 17 gennaio 1971 Pierina accenna alla casa in costruzione e la Madonna desidera che vi sia una Cappella privata cioè un Oratorio dove Pierina potrà pregare e far pregare i visitatori e i pellegrini.

Finalmente il 25 luglio 1971 l'apparizione avviene proprio nella cappella della casa nuova. La Madonna presenta a Pierina un programma:

"Pierina, desidero che qui sia il cenacolo della preghiera comune e sia diffuso l'invito alla recita del Rosario... Di a tutti i figli che qui convengono, che amino il Signore e diffondano questo amore alle anime... Pierina la tua missione... Preghiera e carità, consolare è carità, l'amore nel perdono è squisita carità".

Dai particolari di questo colloquio risulta che il vecchio Confessore, il Padre Giustino Carpin, ha superato il suo lungo scetticismo, e la Madonna gli esprime riconoscenza per quello che ha fatto. Risulta anche il fatto che da poco, Mons. Rossi ha rinunciato alla parrocchia.

Rimarrà a Montichiari addetto alle confessioni, fino alla morte nel 1977, e sarà sempre un sostenitore della causa di Rosa Mistica.

Intorno a questo tempo appare un attivissimo propagatore della devozione a Rosa Mistica. è il Padre Taddeo Laux del Collegio Salvatoriano di Bad Wurzach. Incominciò a guidare pellegrinaggi tedeschi alle Fontanelle, e continuò fino al 1994 anno della sua morte. Si specializzò nel far eseguire statue di Rosa Mistica, propagando la devozione della Madonna pellegrina con queste statue.

Il suo zelo fece arrivare le statue non solo a Roma, ma in Argentina e in Brasile e fino in Australia. Di conseguenza vi furono delle chiese dedicate a Rosa Mistica.

Tornando a Pierina ricordiamo che in tutto questo periodo, cioè finché visse, ebbe il dono inestimabile di frequenti apparizioni della Madonna. Il più delle volte si trattava di messaggi per situazioni particolari. Spesso erano anche incoraggiamenti a proseguire l'opera, benedizioni per chi si dava da fare come il Padre Taddeo. Naturalmente tutti i messaggi costitutivi della devozione a Rosa Mistica erano già stati dati nel 1947 e nel 1966.

Non è possibile descrivere tutte queste numerose e nuove apparizioni. Alcune di maggiore utilità sono riferite nella terza parte di questo libro.

La casa di Pierina era un punto di riferimento per i pellegrini. La veggente era sempre pronta non solo a intercedere in favore di chi domandava preghiere, ma anche a consolare, a consigliare, a fare opera di conversione. In particolare assisteva gli ammalati, che poi andavano o venivano portati alla Fonte. E ciò per anni e anni.

Nel frattempo il terreno in cui si trovavano le Fontanelle venne comperato in esclusiva proprietà dell'Opera nel 1975. Ma i Padri Francescani Conventuali, che fin allora avevano guidato spiritualmente Pierina, non si sentirono di continuare l'Opera, e la proprietà passò nella mani dei Figli di Don Orione, (1976), i quali potrebbero erigere sul posto qualche cosa come un piccolo Cottolengo, una volta che ne ricevessero l'autorizzazione.

Tornando a Pierina, gli ultimi suoi anni furono afflitti da varie infermità finché fu costretta a passare le giornate sulla carrozzella. Alla fine del 1990 si aggravò; si spense serenamente il 12 gennaio 1991.


Per acquistare i libri sulle apparizioni di Rosa Mistica:
Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) dal sito della Ares

Diari. Le apparizioni di Rosa Mistica a Montichiari & Fontanelle con i più importanti documenti d'inchiesta dal sito della Ares

Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) dalla Libreria del Santo

Diari - Le apparizioni di Rosa Mistica a Montichiari & Fontanelle con i più importanti documenti d'inchiesta dalla Libreria del Santo

Fonte: Maria Rosa Mistica Madre della Chiesa. Le apparizioni della Madonna a Fontanelle Montichiari. (Enrico Rodolfo Galbiati) ed. Ares

Visite: 1447

TAGS: ApparizioniFontanelleMontichiariPierina GilliRosa Mistica