Maria a Medjugorje Messaggio del 25 gennaio 1988:Cari figli, anche oggi vi invito alla conversione totale: essa è difficile per tutti coloro che non hanno scelto Dio. Vi invito, cari figli, a convertirvi totalmente a Dio. Dio può darvi tutto quello che gli chiedete; ma voi cercate Dio solo quando vengono malattie, problemi, difficoltà, e pensate che Dio è lontano da voi e che non vi ascolta e non esaudisce le vostre preghiere. No, cari figli, questo non è vero! Se voi state lontani da Dio, non potrete riceverne grazie, perché non lo cercate con fede ferma. Io prego per voi ogni giorno e desidero avvicinarvi a Dio sempre più, ma non posso se voi non lo desiderate. Perciò, cari figli, mettete la vostra vita nelle mani di Dio. Vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Kiko Arguello ricorda Carmen: una donna libera perchè ha amato Cristo




Si terranno oggi alle 18.00 nella cattedrale dell’Almudena a Madrid le esequie di Carmen Hernandez, iniziatrice con Kiko Arguello del Cammino neocatecumenale. Si è spenta martedì nella capitale spagnola all’età di 85 anni. Il rito sarà presieduto dall’arcivescovo di Madrid mons. Carlos Osoro Sierra. Saranno presenti numerosi vescovi e cardinali e gli itineranti di tutto il mondo. La notizia della morte di Carmen Hernandez l’ha voluta dare lo stesso Kiko Argüello con una lettera a tutti gli aderenti al Cammino neocatecumenale. “Carmen, che grande aiuto per il Cammino! – scrive Kiko – Mai mi ha adulato, sempre pensando al bene della Chiesa. Che donna forte! Non ho mai conosciuto nessuno come lei. Carmen è stata per me un avvenimento meraviglioso: la donna, il suo genio grande, il suo carisma, il suo amore per il Papa e, soprattutto, il suo amore alla Chiesa”. “Per me ha concluso Kiko – è stato commovente che abbia atteso che io giungessi, la baciassi e le dicessi: ‘Animo’. E dopo averle dato un bacio è spirata”. Roberto Piermarini ha raggiunto telefonicamente a Madrid Kiko Argüello e gli ha chiesto cosa ha rappresentato Carmen per il Cammino neocatecumenale:

R. – Carmen è stata una donna libera. Tutte le ragazze del Cammino hanno detto che grazie a Carmen hanno trovato l’orgoglio di essere donne, perché Carmen è stata fantastica. Ha sempre parlato dell’importanza della donna nella Chiesa. La donna è la figura più importante per questo è stata perseguitata dal demonio dalla prima pagina della Bibbia fino all’ultima, dalla Genesi fino all’Apocalisse. Carmen ha avuto l’ispirazione di chiedere ragazze per i monasteri di clausura. Oggi abbiamo monasteri pieni di ragazze del Cammino: sono più di quattromila le giovani che oggi sono suore di clausura!

D. – Che eredità lascia al Cammino Carmen?

R. – La Veglia pasquale. Lei era innamorata della Veglia pasquale. Ha passato la sua vita studiando attraverso padre Farnes, che era il migliore studioso di liturgia in Spagna, che ha conosciuto quando quest’ultimo andava all’Istituto liturgico di Parigi. Lei ha studiato tutta la riforma liturgica del Concilio e ha donato questa conoscenza al Cammino.

D. – Come stai vivendo questi momenti?

R. – Carmen è felicissima insieme al Signore, con Gesù Cristo che l’amava moltissimo! E io sono qui che soffro. Speriamo che ora sia ancora più forte e che aiuti il Cammino.

D. – Ti mancherà?

R. – Senza dubbio! 50 anni insieme, predicando il Vangelo! Abbiamo percorso mezzo mondo, abbiamo visitato 40 nazioni!

Fonte: http://it.radiovaticana.va/news/2016/07/21/kiko_ricorda_carmen_una_donna_libera_perch%C3%A8_ha_amato_cristo/1245507

Visite: 417

TAGS: Cammino NeocatecumenaleCarmen HernandezKiko Arguello