Maria a Medjugorje Messaggio del 2 febbraio 2010:Cari figli, con amore materno oggi vi invito ad essere un faro per tutte le anime che vagano nella tenebra della non conoscenza dell’amore di Dio. Per poter illuminare più fortemente possibile ed attirare quante più anime possibili, non permettete che le falsità che escono dalle vostre bocche facciano tacere la vostra coscienza. Siate perfetti! Io vi guido con mano materna, con mano d’amore. Vi ringrazio.

Don Gabriele Amorth: Il miraggio di false religiosità




Tutta la storia d'Israele, emblematica anche per i cristiani, presenta una continua altalena: o si e' fedeli all'unico vero Dio, oppure si cade nell'idolatria. E' quanto sta accadendo sotto i nostri occhi: tutta la Chiesa Latina, in particolare le piu' cattoliche nazioni europee (Italia, Francia, Austria, Spagna) stanno attraversando una spaventosa crisi religiosa: si abbandona Dio e ci si da' agli idoli.

Quali sono gli idoli di oggi? Come sempre, sono idoli ispirati alle grandi passioni: l'orgoglio (il successo, il potere, l'ambizione), la ricchezza (i guadagni facili, i quattrini a qualsiasi mezzo e compromesso, l'insaziabilità' dell'avere), il piacere (sesso, droga, gola, gioco). Ci si inginocchia di fronte a questi idoli, che non hanno più la forma di pupazzi o degli dei del mondo greco-romano, ma altre più subdole espressioni: il vasto mondo dell'occultismo o il pateracchio di nuove religiosità in cui tutte le religioni vengono rimescolate insieme come in un insalatone russo, con grande simpatia verso i culti orientali, verso ciò che è esoterico, verso l'auto-divinizzazione. Ne e' esempio tipico la New Age.

Il punto di arrivo è di averci dato una società della massima corruzione, priva di valori e priva di ideali, in cui, rimosso il Decalogo, ogni aberrazione e' giustificata. Si sono corrotte le coscienze cosi' come si e' giunti a intossicare l'atmosfera e ad inquinare gli oceani.

L'occultismo

Non si crede più al mondo invisibile, quale ci viene manifestato dalla divina rivelazione: Dio, angeli e demoni, paradiso, inferno e purgatorio, immortalità dell'anima, giudizio finale; si crede in compenso in entità o forze cosmiche, al di fuori del piano normale della sensibilità e che solo gli occultisti riescono a conoscere e dominare. Per cui possono leggere il pensiero e il futuro, materializzare oggetti, influire in bene o in male sugli altri, oltre a influire sulle forze naturali; acquistano contatto diretto con gli spiriti, con i morti e perfino con gli UFO e gli extra-terrestri.

Tredici milioni di italiani vanno da maghi e cartomanti, il triplo di quanti frequentano la Messa festiva. A magia e cartomanzia spetta il primato numerico nel mondo dell'occultismo, grazie anche alla reclamizzazione che radio e TV ne fanno largamente. Cosi' il "fedele" non si rivolge più al sacerdote, ma allo stregone; non si protegge con immagini sacre, ma con amuleti: sulla persona, dentro casa, nell'automobile Si voltano le spalle a Dio e ci si tuffa nella superstizione.

Un'altra forma di occultismo in grande espansione e' lo spiritismo, ossia evocare i morti per averne una risposta. Lo si fa per curiosità per conoscere il futuro, per l'interesse di sapere cosa fare in una determinata situazione, per affetto evocando anime dei propri cari. Oggi lo spiritismo si fa in tanti modi. Si calcola che in Italia il 36% dei giovani delle scuole superiori abbia fatto almeno qualche volta "il gioco del cartellone". Si fa spiritismo con il registratore e con la scrittura automatica; ci sono scuole di spiritismo come il "Movimento della Speranza", che vanta la partecipazione di noti sacerdoti. Eppure la Bibbia è chiara: chi fa magia e evoca i morti e' in abominio a Dio (Dt 18,10-12).

Altra forma di occultismo e' il satanismo. Satana e' esaltato come il primo ribelle (ribelle a Dio); ha il suo culto, i suoi sacerdoti, i suoi consacrati. Chi si da' al satanismo spera di ricavarne conoscenze del futuro o di fatti nascosti, poteri di fare del bene o del male agli altri; se ne aspetta successo, ricchezze, piaceri. Le sette sataniche danno largo spazio a sesso, droga, ogni disordine, senza il minimo freno, per cui arrivano anche a sacrifici umani.

L'esplosione delle sette

Qui si entra in un mondo quanto mai numeroso e insidioso. Eppure l'attrattiva delle sette pare irresistibile. Si pensi che, solo in America Latina, ogni giorno da 7000 a 8000 cattolici abbandonano la Chiesa per entrare in una setta. Arancioni, Testimoni di Geova, Avventisti, Bambini di Dio, Chiesa di Dio Universale, Chiesa della unificazione, Mormoni, Scientologi, New Age Non si finirebbe più. Alle sette si aggiunga il fascino delle religioni orientali, come l'induismo, il buddismo, i culti tibetani.

Per chi è senza religione, o per chi nasce in una popolazione che segue quelle religioni, senza conoscere la vera ed unica religione rivelata, è comprensibile. Ma per chi conosce Gesù Cristo, unico Maestro, e lo abbandona per seguire altre fedi, è incomprensibile e denota una paurosa ignoranza religiosa.

Perché' cercare altrove risposte a quesiti che nel cristianesimo stesso si possono trovare? Forse perché per molti il loro cristianesimo e' rimasto quello del catechismo, e' rimasto bambino. Non occorre mendicare dalle religioni orientali per imparare a coltivare meglio la propria interiorità.

Una delle conseguenze di questo caos religioso è quella che oggi viene chiamata "nuova religiosità", ossia la mescolanza del cristianesimo, da cui non si intende uscire, con concezioni che sono assolutamente contrarie al cristianesimo. Così abbiamo il 37% di italiani che credono nella reincarnazione, benché la maggioranza di essi si proclamino ancora cristiani; senza rendersi conto dell'assoluta incompatibilità tra reincarnazione e resurrezione. Ci sono molti che si dicono cristiani, ma insieme coltivano il culto di Sai Baba o di altro guru indiano. E via di questo passo.

Non mi sono fermato a considerare come certi errori, soprattutto le varie forme di occultismo, possano anche aprire le porte a mali malefici e alla stessa possessione diabolica. Preferisco concludere ricordando i tre grandi rimedi indispensabili: istruzione religiosa (o "nuova evangelizzazione"), informazione esatta, ascolto delle persone singole. Con la testimonianza della vita e l'apertura al dialogo si può tanto recuperare.

Fonte: Rivista Medjugorje Torino - www.medjugorje.it

Visite: 702

TAGS: Don Gabriele AmorthMagiaSette sataniche