Maria a Medjugorje Messaggio del 2 marzo 2007:Oggi vi parlerò di quello che avete dimenticato. Cari figli, il mio nome è amore, per questo sono con voi così tanto del vostro tempo, e questo è amore, perchè un grande amore mi manda. Cerco da voi lo stesso. Chiedo l'amore nelle vostre famiglie. Chiedo che nel vostro fratello riconosciate l'amore. Solo così, tramite l'amore, vedrete il volto del più grande amore. Che il digiuno e la preghiera siano la vostra guida. Aprite i vostri cuori all'amore, anzi alla salvezza. Grazie.

Don Gabriele Amorth: La donna nemica di satana:Amore e preghiera

Colui che è tutto odio rimane annientato dall’amore La sua potenza si infrange davanti alla preghiera




“L’amore sia sempre l’unico vostro mezzo. Con l’amore cambiate in bene tutto ciò che Satana vuole distruggere e ciò di cui vuole appropriarsi. Solo così sarete un’oasi di pace. Ma non sapete che accanto all’oasi esiste il deserto, dove Satana sta in agguato e cerca di tentare ciascuno di voi? Solo con la preghiera potrete vincere ogni influenza di Satana. Io sono con voi, ma non posso privarvi della vostra libertà” (7.8.86).

Ancora due accorati avvertimenti materni, ricchi di saggezza e, come sempre, diretti a richiamarci il Vangelo. Satana, collaboratore di ogni male e di ogni dolore, e tutto odio; Dio invece è amore, secondo la nota definizione di Giovanni (l Gv 4,8). Ed è l’amore che spiazza Satana, lo sconcerta, lo vince. Perciò Gesù ha riassunto tutto il programma di vita nell’amore a Dio e al prossimo; un amore che può arrivare all’eroismo, come quando giunge a dare la vita per gli altri e ad amare i propri nemici, ossia coloro che ci vogliono del male e che ci hanno fatto del male.

Ecco un punto importante non solo per santificarci, ma anche per ottenere guarigione e liberazione da influenze malefiche. Temi che una persona abbia operato verso di te una qualche forma di maleficio? Amala; prega per quella persona; raccomandala al Signore perché la ricolmi di grazie. Questo è un comportamento che sconvolge Satana, che lo stordisce, che lo annienta. Perché è un modo d’agire che riuscirà sempre incomprensibile a colui che e tutto odio e solo proteso alla ricerca del male.

“Accanto all’oasi esiste il deserto”. Sempre. Non dobbiamo meravigliarci se accanto ad ogni opera di bene, ad ogni progetto di bene, il Maligno cerca di inserirsi. Il rimedio principale? La preghiera. ha detto Gesù: “Vigilate e pregate per non entrare in tentazione” (Mc 14,38). Satana è forte; le nostre forze non bastano a vincerlo. Mentre invece l’uomo può sempre superare le tentazioni se prega e se è vigilante: non esistono altre metodi; l’unico è questo. Il Signore ce lo indica e la Madonna ce lo ricorda; ma il rispetto alla nostra libertà impedisce forzature. Sta a noi usare i mezzi che ci sono stati indicati.

Domande e risposte

1. Ho letto un Libro molto interessante in cui una donna narra la sua vita: dal peccato è passata alla magia, al patto con Satana, fino ad essere posseduta da 47 demoni. Poi un esorcista, in varie riprese, l’ha liberata. L’esorcista era un pastore battista. Chiedo se anche i protestanti possono esorcizzare.

Sì. E debbo riconoscere che, in questo momento di trascuratezza e di sbandamento di tanti ecclesiastici cattolici, ci sono confessioni protestanti che praticano gli esorcismi con molta serietà e successo. Credere in Gesù Cristo non è monopolio di nessuno; e cosi pure non e monopolio di nessuno cacciare il demonio nel suo nome. Ne abbiamo già nel Vangelo un esempio, quando Giovanni dice a Gesù: “Abbiamo incontrato uno che caccia i demoni nel tuo nome e noi glielo abbiamo impedito perché non è dei nostri”. Gesù rimprovera gli apostoli e difende quell’uomo (vedi Mc 9,38-40).

2. Molti giovani (e non solo giovani) si danno a metodi di meditazione trascendentale attraverso lo yoga o ponendosi alla scuola dei “guru”. Che ne pensa?

E’ un fatto deplorevole in chi possiede la verità rivelata. Anche se certi metodi vogliono portare a un grado di santità naturale, sono indissociabili dalle dottrine indiane su cui si reggono (sansara, karmì, vetanda...), basate sulla reincarnazione e sul dissolversi della persona umana nella divinità. Così si rinnega la grazia, l’opera dello Spirito Santo, la netta distinzione tra natura umana e natura divina. Altri metodi insegnati dai vari “guru”, sotto apparenza innocua, portano spesso a stati di allucinazione o di schizofrenia. Così si fa il gioco di Satana.

3. La Bibbia dice che “tutto il mondo giace sotto il potere del Maligno”. Non è un po’ troppo?

La frase (l Gv 5,19) si riferisce a quegli uomini che si rifiutano di credere. Si contrappone a coloro che “sono da Dio” e accolgono la verità apportata d Cristo. Non è quindi un’esagerazione: chi rifiuta Cristo cade infallibilmente sotto il dominio di Satana.

Fonte: Eco di Medjugorje nr.66

Visite: 524

TAGS: SatanaMagiaMadonnaEsorcismoDon Gabriele AmorthYoga