Maria a Medjugorje Messaggio del 25 maggio 2003:Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Rinnovate la vostra preghiera personale, e in modo particolare pregate lo Spirito Santo affinché vi aiuti a pregare col cuore. Intercedo per tutti voi, figlioli, e vi invito tutti alla conversione. Se vi convertite anche tutti coloro che sono attorno a voi saranno rinnovati, e la preghiera sarà per loro gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Vicka: Una pace che disarma

P. Livio di Radio Maria ha interrogato Vicka il 2 settembre, al termine della novena di rinuncia che la Madonna aveva chiesto il 25 agosto. Ecco alcune risposte, con adattamenti liguistici e necessariamente abbreviate per ragioni di spazio.




La Pace è un dona per chi prega e ha il cuore pulito. Così pure la gioia vera che è anticipo del Paradiso. "Madonna ripete tante volte che dobbiamo pregare pace per il mondo, ma se non c'è pace dentro il nostro cuore, questa preghiera non può essere ascoltata..."

D. Ecco, se molti sono inquieti come si può avere la pace nel cuore?
R. Noi tutti abbiamo dentro qualcosa che disturba o altro. Bisogna pregare con molta volontà e dire: — Gesù io ti arno e voglio che Tu distacchi tutto questo dal mio cuore.— Non posso dire solo: io voglio pace dentro il cuore e non fare niente perchè venga; così che non arriva mai. Non bisogna pregare per questo dono, ma quando tu hai questa voglia di pregare, questo dono viene da solo.

D. Nel primo anniversario una persona ti ha chiesto che regalo facevi alla Madonna e tu hai detto: “Le porto un cuore pulito”. Ecco che rapporto c'è tra pace e cuore pulito?
R. Sono due cose uguali: quando hai un cuore pulito hai una pace in cuore.

D. La Madonna ha parlato di “Suoi progetti per la pace e per la gioia, che satana vuole impedire” (25 agosto). Dicci alcune parole sulla gioia.
R. No, questa parola non si può descrivere: bisogna vivere questa parola di gioia, dice la Madonna. Ella non ha detto: “Pregate per questa gioia” senza motivo. La gioia è un gran dono come nostra fede, come pace: noi possiamo vivere questa gioia dentro il nostro cuore, capito? Non è gioia che è solo di fuori (superficiale), come qui noi adesso scherziamo, ma non si sente dentro. Questa gioia di fuori non importa. E' più bello se si sente questa gioia dentro: questa gioia non passa mai, sempre cresce ogni giorno di più e questa gioia poi esce fuori.

D. Ma tu ce l'hai questa gioia, mi pare!
R. Sicuro.

D. Ma perchè c'è l'hai questa gioia?
R. Io non ho mai chiesto nè pregato Dio di darmi questa gioia perchè Lui e la Madonna non dicono: “Pregate per avere questa gioia”. Io non ho chiesto alla Madonna: “Tu mi dai questa gioia perchè sono Vicka.” Così no. La Madonna mi ha dato questa possibilità. Mi ha detto di cercare Dio e dopo avrai questa gioia...

D. La Madonna ha detto in un messaggio che nel cielo c'è la gioia. Che differenza c'è tra la gioia del cielo e quella della terra?
R. La Madonna dice che noi possiamo vivere il cielo qui in terra. Per me non c'è nesuna differenza tra qui e là (vedi messaggio 25 maggio).

D. Il cielo già incomincia su questa terra...
R. Comincia qui in terra e dopo solo continua. Anche la malattia è un dono di Dio. Sono pronta a morire anche subito.

D. Senti, tutti sanno che sei stata ammalata ultimamente.
R. Adesso sto bene.

D. Ma è stata certamente una prova importante per te! Secondo te perchè Dio ti manda tante prove?
R. Io non ho mai chiesto perchè: Io dico sempre benvenute queste malattie. Lui sa il perchè. Io cerco accettare con amore e sono contenta. Fa ridere quando sento dire da uno che aspetta una croce, una malattia... Io metto sempre volontà di Dio per prima, dopo volontà mia, hai capito? Così, che Dio mandi cosa buona o non buona io prendo uguale e non c'è problema. Dico sempre: “Dio, ti ringrazio per questo dono; Tu hai ancora qualcosa da darmi? lo sono sempre pronta a prendere quello che vuoi col Tuo aiuto...

D. Ho sentito dire che eri contenta anche se si trattava di fare le valigie e andare in Paradiso. Ma sei proprio così indifferente a questo?
R. Non c'è differenza per me. Se Dio domani chiama: “Vicka, parti” io parto, sono pronta subito.

D. Anche se sei giovane?
R. No, no, per Dio non c'è vecchio, non c'è giovane. (...) Non incolpare i comunisti, non aver paura della guerra.

D. Abbiamo visto morire d'infarto in due o tre giorni il più grande partito comunista del mondo C'è una connessione tra la venuta della Regina della Pace e la conversone della Russia?
R. No, non possiamo guardare a chi è arrivato l'infarto o altro. Questo lasciamolo solo a Dio e alla Madonna. Lei è Regina della Pace. Lei ama ogni suo figlio, Lei ama anche chi è stato con l'infarto... solo che lui è stato un pò lontano dalla Madonna, da Gesù, ma non possiamo pensare male.

D. Ma c'è un legame tra Medjugorje e Fatima: questo è sicuro ormai dall'ultimo messaggio. E la Madonna a Fatiina ha detto: “La Russia si convertirà e ci sarà un periodo di pace”. Ora vediamo che la Russia si sta convertendo, quindi speriamo che ci sia un periodo di pace. Allora i vostri segreti a che cosa servono?
R. Va bene, la Russia di sicuro si convertirà, ma noi adesso possiamo guardare alle persone! Anche la nostra situazione qui è grave e noi pensiamo sempre che è colpa di questa persona o di altra che guida male e pace non viene. A me non interessa chi comanda. Io prego per tutti. Dio sa quando viene questa pace, e noi non parliamo troppo, ma preghiamo e aiutiamo la Madonna...

D. Dio sa quando viene la pace...
R. Dio lo sa e anche questi nostri segreti arrivano piano piano quando la Madonna dice.

D... Ma se la Russia si sta convertendo e avremo un periodo di pace vi saluto segreti di Medjugorje, e invece ci sono ancora!
R. Aspettiamo, aspettiamo ancora.

D. Questi segreti sono un pò paurosi?
R. No, per me no. Per chi prega non c'è nessuna paura. Vedi, quando è venuta guerra nella nostra terra, tutti si sono preoccupati, tutti parlando “Guarda, viene guerra anche da noi”. Ma io dico tante volte: “Non parlate così” Guerra è nelle mani di Dio! Non stiamo qui a parlare che guerra è a pochi chilometri, forse domani è qui e pregare con questa paura, perchè questa paura resta sempre. Stiamo tranquilli e questo è anche quello che Dio manda per vedere così nostra fede, nostra pace. Noi crediamo — alla paura che credere a Dio. Per noi come figli di Dio, non esiste: - Se c'è questa paura, c'è qualcosa dentro che non va. (...)

Fonte: Eco di Medjugorje nr.87

Visite: 755

TAGS: IntervistaFatimaDieci SegretiCuore Immacolato di MariaPadre Livio FanzagaRussiaVicka