Maria a Medjugorje

Messaggio del 9 giugno 1984:Figli miei, Gesù desidera realizzare grandi opere attraverso di voi. Ma la porta del vostro cuore è arrugginita e non si apre più. Buttate giù la vecchia porta del vostro cuore e con la conversione costruitene una nuova. Così Gesù entrerà nei vostri cuori. Questo, però, lo potete ottenere solo con la preghiera e il digiuno!

Mons.Emanuele Milingo: Come Maria può vincere il demonio secondo il Vescovo Milingo

18/10/2003 - Visite: 2551
IncrFont Stampa IncrFont Facebook Twitter
Il Vescovo esorcista Mons.Emanuele Milingo è stato qualche giorno a Medjugorje Siccome molti soffrono di disturbi satanici, la sua presenza è stata provvidenziale. Gli è stato chiesto:

“Secondo lei, dov’è che satana dirige maggiormente i suoi sforzi nel mondo d’oggi?”.

Egli ha risposto:

“In questi 23 anni di ministero, ciò che mi è apparso più chiaro è l’assalto di satana alla famiglia per distruggerla. Ho visto in Australia gruppi organizzati come Adoratori del demonio, che gli rendevano un culto al fine di distruggere le famiglie. L’ho visto con i miei occhi. Ed è ancor peggio in Europa, dove ci sono ancor più organizzazioni che vogliono distruggere i matrimoni. Andate nei Parlamenti: chi rispetta il matrimonio? Le leggi sono contro di esso."

Mons.Milingo chiama la Vergine “la più potente esorcista del mondo”, designata da Dio stesso. Ci sono molti mezzi per liberare e sollevare le persone tormentate dai demoni, ma ai laici egli raccomanda di andare con la persona colpita in Chiesa davanti a una statua della Vergine, che sia benedetta secondo il rito della Chiesa e ivi pregare il Rosario con quella persona. Egli stesso ha potuto constatare in questi casi come la Madre di Dio fosse potente contro satana. Inoltre ha sperimentato i benefici delle preghiere fatte davanti al SS.Sacramento esposto. Vi si conduce la persona tormentata e le si chiede di fissare Gesù nell’Eucaristia. All’inizio non vorrà farlo e chiuderà gli occhi in uno stato di agitazione. Ma se poi, perseverando noi ad insistere, guarderà Gesù, sarà liberata.