Maria a Medjugorje Messaggio del 29 febbraio 1988: Figli cari! Abbandonate tutti i problemi e le vostre difficoltà a Gesù e pregate. Pregate, pregate, pregate! Durante questo mese, ogni sera, pregate davanti alla croce in segno di ringraziamento verso Gesù che ha dato la sua vita per voi.

La conferenza di Ivan Dragicevic - Seattle (29 ottobre 1997)

Ivan Dragicevic, uno dei sei veggenti di Medjugorje, ha parlato a Seattle, Washington, la sera del 29 ottobre 1997. La presentazione di Ivan ha avuto luogo nello Shoreline Center Auditorium dopo la sua apparizione quotidiana avvenuta alle 18:40 nella presenza di tutti nell’auditorio.

Segue l’intera presentazione di Ivan, che è stata registrata e trascritta da Linda Rogers e pubblicata nella Children of Mary Center for Peace newsletter del novembre 1997.




La Madonna ha aperto la porta del mio cuore. Ha puntato il Suo dito su di me. Mi ha chiesto di seguirla. All’inizio ero molto spaventato. Non potevo credere che la Madonna potesse apparire a me. Avevo 16 anni, ero un giovanotto. Ero credente e frequentavo la chiesa. Ma sapevo qualcosa delle apparizioni della Madonna? Per dire la verità, no. Davvero, è una grande gioia per me guardare la Madonna ogni giorno. È una grande gioia per la mia famiglia, ma è anche una grande responsabilità. So che Dio mi ha dato tanto, ma so anche che Dio si aspetta molto da me. E credetemi, è molto difficile vedere la Madonna ogni giorno, gioire della sua presenza, essere felice, gioioso con lei, e poi tornare in questo mondo. Quando la Madonna è venuta per la seconda volta, si è presentata come la Regina della Pace. Ha detto: “Miei Cari Figli, Mio Figlio mi manda da voi per aiutarvi. Cari Figli, la pace deve regnare tra Dio e voi. Oggi il mondo corre un grande pericolo e rischia di distruggersi.” La Madonna viene da parte di suo Figlio, il Re della Pace. La Madonna viene per indicarci la via, il cammino che ci porterà dal Suo Figlio – da Dio. Lei vuole prendere la nostra mano e guidarci alla pace, guidarci a Dio. In uno dei suoi messaggi dice: “Cari Figli, se non c’è la pace nel cuore umano, non può esserci la pace nel mondo. Perciò dovete pregare per la pace.” Lei viene per guarire le nostre ferite. Vuole rialzare questo mondo immerso nel peccato, richiamando questo mondo alla pace, alla conversione e ad una forte fede. In uno dei messaggi dice: “Cari Figli, io sono con voi e voglio aiutarvi perché regni la pace. Ma, cari figli, ho bisogno di voi! Solo con voi posso realizzare questa pace. Perciò decidetevi per il bene e combattete il male e il peccato!”

Ci sono oggi tante persone nel mondo che parlano di qualche paura. Ci sono oggi tante persone che parlano di tre giorni di buio e di tanti castighi, e tante volte sento la gente dire che così dice la Madonna a Medjugorje. Ma devo dirvi che la Madonna non dice questo, la gente lo dice. La Madonna non viene da noi per spaventarci. La Madonna viene come Madre di speranza, Madre di luce. Lei vuole portare questa speranza in questo mondo così stanco e bisognoso. Vuole indicarci come uscire di questa terribile situazione nella quale ci troviamo. Vuole insegnarci perché lei è la Madre, lei è la maestra. Lei è qui per ricordarci cos’è il bene perché possiamo arrivare alla speranza e alla luce.

È molto difficile descrivervi l’amore che la Madonna ha per ognuno di noi, ma voglio dirvi che lei porta ognuno di noi nel suo cuore materno. Durante tutto questo periodo di 15 anni, i messaggi che ha dato a noi, ha dato al mondo intero. Non c’è un messaggio speciale per un singolo paese. Non c’è un messaggio speciale per l’America o la Croazia o un altro paese particolare. No. Tutti i messaggi sono per il mondo intero e tutti i messaggi iniziano con “Miei Cari Figli” perché lei è nostra Madre, perché ci ama tanto, ha tanto bisogno di noi, e noi tutti siamo importanti per lei. Con la Madonna, nessuno è escluso. Ci chiama tutti quanti - a farla finire con il peccato e ad aprire i nostri cuori alla pace che ci porterà verso Dio. La pace che Dio vuole donarci e la pace che ci porta la Madonna da 15 anni è un grande dono per noi tutti. Per questo dono della pace dobbiamo aprirci ogni giorno e pregare ogni giorno personalmente e in comunità – soprattutto oggi quando ci sono tante crisi nel mondo. C’è la crisi nella famiglia, fra i giovani, la gioventù, e persino nella Chiesa.
La crisi più importante oggi è la crisi della fede in Dio. La gente si è allontanata da Dio perché le famiglie si sono allontanate da Dio. Perciò la Madonna dice nei suoi messaggi: “Cari Figli, mettete Dio al primo posto nella vostra vita; poi mettete la vostra famiglia al secondo posto.” La Madonna non ci chiede di saperne di più su cosa fanno gli altri, ma si aspetta e ci chiede che apriamo nostro proprio cuore e facciamo quello che possiamo fare. Lei non c'insegna a puntare il dito su qualcun altro e dire quello che fa o non fa, ma ci chiede di pregare per gli altri.

La nostra conversione è un dono di Dio per noi ed è un esercizio. Questo esercizio dura tutta la vita perché noi dobbiamo convertirci. Ogni giorno dobbiamo cambiare. Affinché la nostra conversione sia santa e più perfetta, la Madonna ci invita alla preghiera. Per crescere nella santità, bisogna sempre pregare. La Madonna ci invita alla Santa Messa e a fare dell’Eucaristia il centro della nostra vita. Ci invita alla confessione mensile. Ci invita ad adorare Gesù nel Santissimo Sacramento e a venerare la Croce. Ci chiede di accostarci spesso ai Sacramenti e ci invita a pregare il rosario. Ci chiede anche di leggere la Bibbia soprattutto nella famiglia con i nostri figli. In uno di questi messaggi dice: "Miei Cari Figli, che la vostra Bibbia sia messa in un posto visibile.” La Madonna non intendeva dire che mettiamo la Bibbia in un posto visibile perché sia impolverata. Lei desidera che le parole vere del Vangelo diventino parte della nostra vita quotidiana affinché la parola della scrittura diventi il nostro cibo spirituale nel nostro cammino verso la santità.

Mille volte la Madonna ha ripetuto ancora e ancora: “Pregate, Pregate, Pregate!” Credetemi, anche finora non si è ancora stancata di invitarci alla preghiera. Lei è una madre che non si stanca mai, una madre che è paziente e una madre che ci aspetta. È una madre che non si permette di essere stanca. Ci invita alla preghiera con il cuore, non ad una preghiera con le labbra o una preghiera meccanica. Ma certamente lei sa che non siamo perfetti. Pregare con il cuore come ci chiede la Madonna significa pregare con amore. Il suo desiderio è che noi desideriamo la preghiera e che preghiamo con tutto il nostro essere, cioè che ci uniamo a Gesù in preghiera. Allora la preghiera diventerà un incontro con Gesù, una conversazione con Gesù e un vero rilassamento con lui, diventerà forza e gioia. Per la Madonna e per Dio, qualunque preghiera, qualunque tipo di preghiera è gradita se viene dal nostro cuore. La preghiera è il più bel fiore che viene dal nostro cuore e cresce per fiorire sempre di nuovo. La preghiera è il cuore della nostra anima ed è il cuore della nostra fede ed è l'anima della nostra fede. La preghiera è una scuola che tutti noi dobbiamo frequentare e vivere. Se non siamo ancora andati alla scuola della preghiera, allora andiamo stasera. La nostra prima scuola dovrebbe essere di imparare a pregare nella famiglia. E ricordatevi che non ci sono le ferie nella scuola della preghiera. Ogni giorno dobbiamo andare a questa scuola e ogni giorno dobbiamo imparare.

La gente chiede: “Come la Madonna ci insegna a pregare meglio?” La Madonna dice molto semplicemente: “Cari Figli, se volete pregare meglio allora dovete pregare di più.” Pregare di più è una decisione personale, pregare meglio è sempre una grazia concessa a quelli che pregano. Tante famiglie e genitori oggi dicono: “Non abbiamo il tempo di pregare. Non abbiamo il tempo per i figli. Non ho il tempo di fare qualcosa con mio marito.” Noi abbiamo un problema con il tempo. Sembra che c'è sempre un problema con le ore della giornata. Credetemi, il tempo non è il problema! Il problema è l’amore! Perché se una persona ama qualcosa, trova sempre il tempo per questa cosa. Ma se una persona non ama qualcosa o non gli fa piacere fare qualcosa, allora non trova mai il tempo per farla. Credo che c’è il problema della televisione. Se c’è qualcosa che volete vedere, troverete il tempo per guardare questo programma, è così! So che pensate a questo Se andate al negozio per comprare qualcosa per voi, andate una volta, poi andate due volte. Prendete il tempo per essere sicuri che volete comprare qualcosa, e lo fate perché lo volete, e non è mai difficile perché trovate il tempo per farlo. E il tempo per Dio? Il tempo per i Sacramenti? Questa è una lunga storia – quindi quando torniamo a casa, pensiamoci seriamente. Dov’è Dio nella mia vita? Nella mia famiglia? Quanto tempo Gli do? Riportiamo la preghiera nelle nostre famiglie e riportiamo la gioia, la pace e la felicità in queste preghiere. La preghiera riporterà la gioia e la felicità nella nostra famiglia con i nostri figli e tutto intorno a noi. Dobbiamo decidere di avere tempo intorno alla nostra mensa e stare con la nostra famiglia dove possiamo mostrare il nostro amore e la gioia nel nostro mondo e con Dio. Se desideriamo questo, allora il mondo sarà spiritualmente guarito. La preghiera deve essere presente se vogliamo che le nostre famiglie siano spiritualmente guarite. Dobbiamo portare la preghiera nelle nostre famiglie.

La Madonna ci invita anche a digiunare. Ci chiede di digiunare il mercoledì e il venerdì a pane e acqua. La Madonna dice che quelli che sono malati, che non possono digiunare a pane e acqua, possono rinunciare ad altre cose a loro care per digiunare. Tanta gente dice e pensa che il digiuno significa solo perdere qualcosa, ma il digiuno è infatti un grande guadagno perché quando fortifichiamo la nostra fede, fortifichiamo il nostro spirito. Posso dare un esempio per illustrare questo fatto con il grano di chicco dal Vangelo. Prima prendiamo il chicco di grano e lo buttiamo nella terra, e si perde nella terra per portare molto frutto.

Dio ci chiede poco, ma ci da il centuplo. La Madonna viene per svegliarci nella fede e per fortificarci nella fede. In uno dei suoi messaggi dice:” Cari figli, se voi siete forti, la Chiesa sarà forte. Se voi siete deboli, la Chiesa sarà debole perché voi siete tutti una piccola Chiesa. Tanti Cristiani e tanti Cattolici che così si chiamano, hanno abbandonato la vita di preghiera. Sono già spiritualmente morti. Oggi c’è tanta gente che è già in un coma spirituale e che ogni tanto aprono gli occhi spirituali - forse a Natale o Pasqua o per le ferie. Perciò la Madonna ci invita costantemente alla preghiera. La Madonna viene per darci la mano, per prenderci e per guidarci. Sempre invita i preti alla semplicità, cioè di parlarci molto semplicemente perché possiamo capire che tipo di vita dobbiamo vivere. Invita i preti a predicare la parola viva del Vangelo.

La Madonna appare sempre quotidianamente a quattro di noi. Vicka, Jacov, Marija ed io abbiamo sempre le apparizioni quotidiane. Vorrei descrivere l’apparizione di stasera alla quale voi tutti avete assistito. Cercherò di fare del mio meglio. Per ogni apparizione o incontro che abbiamo con la Madonna, ci prepariamo sempre pregando il rosario. Avete visto quando erano le sette meno venti minuti, sono venuto davanti ed ho incominciato a pregare. Quando ho smesso di pregare, era il momento quando è venuta la Madonna. Quando viene, viene una luce e poi dopo la luce viene lei. Quando la Madonna è venuta stasera era gioiosa. Ci ha salutati tutti all’inizio, “Sia lodato Gesù! Miei Cari Figli!” Poi la Madonna ha pregato sopra di noi tutti con le mani stese. Ci ha benedetti tutti. Poi ho raccomandato alla Madonna tutti voi, tutte le vostre famiglie e tutte le vostre intenzioni che portate nel cuore, e soprattutto per i malati. Poi insieme alla Madonna ho pregato il Padre Nostro e il Gloria. La Madonna ha avuto anche una conversazione con me che era privata e solo tra di noi. La Madonna è partita con il segno di una croce luminosa, dicendo: “Andate in pace, miei cari figli.” Non c’era un messaggio speciale stasera. Questo è tutto che posso dirvi sull’apparizione. Ma tre giorni fa, il 25 ottobre, la Madonna ha dato il suo messaggio al mondo che è per tutti.

Io vedo la Madonna come vi vedo voi e le parlo liberamente come vi parlo a voi. Per dire la verità, io sono più rilassato a parlare con lei che con voi. Posso anche toccare la Madonna La bellezza della Madonna è davvero difficile da descrivere con le parole semplici che abbiamo, ma posso descrivervi il suo aspetto. Ha un vestito grigio, un velo bianco, gli occhi azzurri, le guance rose e i capelli neri. Sta sopra una nuvola e ha una corona di stelle sopra la testa. Spero che risponderemo alla chiamata della Madonna, che vivremo i suoi messaggi e che saremo collaboratori per costruire un nuovo mondo di pace. Quindi accettiamo i suoi messaggi – i suoi messaggi di pace, i suoi messaggi di preghiera e conversione, forte fede e amore. Cominciamo stasera a decidere di cambiare noi stessi e di diventare più buoni.

Domande e risposte dopo il discorso di Ivan


D: Quando appare la Madonna, quanti anni ha?
R: La Madonna ha parlato a Vicka e le ha raccontato la storia intera della sua vita che un giorno sarà pubblicata. Ma se mi chiedete il mio parere sull’età che appare la Madonna, io direi 24 o 25 anni.

D: Medjugorje è stata colpita dalla guerra?
R: La guerra che ha avuto luogo dal 91 al 95 non ha toccato Medjugorje del tutto. Non ha toccato Medjugorje, fatto che possiamo attribuire alla mano di Dio.

D: Nel corso degli anni che la Madonna è apparsa, è contenta del nostro progresso o è triste?
R: Se guardiamo il modo intero e gli eventi, la Madonna è contenta della conversione spirituale, del rinnovamento spirituale in questo mondo, ma certamente ci saranno ancora tante cose a venire e lei ci chiede di più.

D: Ti parla delle altre apparizioni nel mondo quando appare?
R: La Madonna non me ne ha mai parlato. Tanti mi hanno fatto questo tipo di domande, e non posso rispondere veramente. Non è la mia competenza, dobbiamo lasciare la Chiesa pronunciarsi

D: Ti ha detto quando la storia della sua vita sarà pubblicata?
R: Non posso parlare di questa cosa perché la Madonna non me ne ha detto niente. Anch'io vorrei averla in mano il più presto possibile. Benché io sappia alcune delle date perché me ne ha parlato, anch’io vorrei avere l’intero libro.

D: Quando appare, perché non permette che noi tutti la vediamo?
R: A me piacerebbe che fosse così. Nei 16 anni ho sempre chiesto, perché non a tutti? Vorrei che tutti possano vederla. Per due ragioni. La prima è che non dovrei parlare a voi e la seconda è che avrei tanto tempo privato.

D: Vedete Maria tutti nello stesso modo, sopra una nuvola, e la vedete tutti uguale?
R: Sì

D: Gesù è mai apparso con la Madonna?
R: Il secondo giorno delle apparizioni nel 1981, la Madonna è venuta con il bambino Gesù nelle mani, e per Natale viene sempre con il bambin Gesù.

D: Che cosa puoi dirci del cielo, dell’inferno e del purgatorio?
R: Non posso parlare di tutti i tre, perché ho visto solo il cielo. So che vi aspettate che io descrivo il cielo, ma non sono veramente capace di descrivere il cielo perché la bellezza del cielo è indescrivibile. Mi piace dirlo sempre così: Se andremo, quando andremo, vedremo al meglio come è.

D: Quando riceverete tutti i 10 segreti o quando la Madonna non apparirà più, la scuola della preghiera sarà finita?
R: No. Sapete quando è che finirà la scuola della preghiera? Quando moriremo. La nostra conversione finisce quando moriamo. La conversione e la preghiera è un processo che dura tutta la vita, e sono dei doni che dobbiamo implorare.

D: Perché non appare agli altri veggenti?
R: Due hanno già ricevuto tutti i 10 segreti e loro vedono la Madonna una volta l’anno. Una per il compleanno e l’altra nel mese di marzo. Questo è tutto che posso dirvi. Forse le due ragazze possono dirvi di più perché sono sicuro che la Madonna ha parlato con loro di qualcosa.

D: Quanti segreti sono stati rivelati?
R: Quattro di noi che abbiamo sempre le apparizioni abbiamo ricevuto solo nove segreti e le altre due ne hanno 10.

D: È vero che quando la Madonna non apparirà più a Medjugorje allora non apparirà mai più sulla terra?
R: Così no. In questo tipo di apparizione, no.

D: Maria da a Ivan delle istruzioni per la sua vita e la vita della sua famiglia?
R: Sì So che volete saperne di più, ma non vi dirò tutto, così tornate un’altra volta, vero? (ride)

D: Che cosa sai del segno che tutti vedranno nel mondo intero? Lo sa solo Vicka o anche tu? Sai quando, o lo sa Vicka?
R: Sì Tutti potranno vederlo. Sì. Io so quando e so cosa.

D: Dobbiamo avere paura?
R: Io non ho paura. Non abbiate paura. Non abbiate paura. In questi 15 anni la Madonna ci ha guidati verso l’anno 2000, verso il millennio. Propongo che insieme con lei ci prepariamo, per questo lei ci guida. Dobbiamo pregare insieme con lei per questo progetto che si realizzerà che lei conosce, e dobbiamo pregare con lei perché questo progetto si realizzi.

D: San Giuseppe appare con lei?
R: No.

D: Tra i nove segreti, quanti ne sono stati rivelati al mondo?
R: Nessuno. Sono segreti. I segreti saranno rivelati quando il tempo verrà di rivelarli, e il tempo non è ancora venuto.

D: Vicka ha detto qualcosa sull’ultimo Dogma Mariano che sarà proclamato dalla Chiesa?
R: Non posso parlare di questo perché la Madonna non me ne ha parlato. Ci sono dei preti qui nell'auditorium che sono più competenti di me per dare le risposte.

D: Tu cosa dici alle persone che sono preoccupate per i tre giorni di buio?
R: Come ho detto all’inizio, questo non è qualcosa che la Madonna abbia detto a noi, dunque non so da dove viene. Ma come ho già detto, se crediamo che la Madonna è con noi, di che cosa dobbiamo avere paura? Perché dobbiamo avere paura?

D: C’è qualche legame tra i segreti di Fatima del 1917 e Medjugorje?
R: Non conosco i segreti di Fatima.

D: La Madonna ha mai detto perché appare da tanto tempo?
R: Non so perché appare da tanto tempo. Posso solo dirvi che io sono il suo strumento. Uno strumento attraverso il quale lei parla. È come una trasmissione diretta dalla Madonna a me al mondo. Ma se mi chiedete se ne sono stanco? No.

D: C’è qualche ragione per i segreti e c’è una tempistica?
R: Credo di sì – che c’è una ragione perché ce li ha dati. I segreti che ci ha dati la Madonna sono legati al mondo, alla Chiesa e saranno rivelati un giorno. E ci sono anche altre cose legate a questi segreti.

D: Se non ha mai parlato di tre giorni di buio, parla di qualche castigo o la Terza Guerra Mondiale o qualcosa di simile?

R: No.


So che probabilmente avete ancora mille di queste domande, ma vorrei cambiare queste domande con qualcosa di molto meglio. Decidiamoci a pregare di più e vi assicuro che se pregate di più, non avrete più domande!

Visite: 368

TAGS: IntervistaIvanTestimonianzaVeggenti