Maria a Medjugorje Messaggio del 25 dicembre 2015:Cari figli tutti questi anni che Dio mi permette di essere con voi sono un segno dell’immenso amore che Dio ha verso ciascuno di voi e un segno di quanto Dio vi ama. Figlioli, quante grazie vi ha dato l’Altissimo e quante grazie vuole donarvi. Ma, figlioli, i vostri cuori sono chiusi, vivono nella paura e non permettono che l’amore di Gesù e la sua pace prendano possesso dei vostri cuori e regnino nelle vostre vite. Vivere senza Dio è vivere nella tenebra e non conoscere mai l’amore del Padre e la sua cura per ciascuno di voi. Perciò figlioli, oggi in modo particolare pregate Gesù affinché da oggi la vostra vita sperimenti una nuova nascita in Dio ed affinché la vostra vita divenga una luce che si emani da voi. In questo modo diventerete testimoni della presenza di Dio nel mondo anche per ogni uomo che vive nella tenebra. Figlioli, io vi amo e intercedo ogni giorno presso l’Altissimo per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Jelena Vasilj: Si dà più importanza al fare che al pregare

Intervista dei pellegrini di Bolzano:22 novembre 1987 - Interroga P. Mannes






D. La Madonna vi ha dato delle indicazioni per la vostre vita futura?

R. Per me non è che la Madonna mi diceva delle scelte - particolari, ma mi diceva:...”Tu prega, il Signore ti manderò la,luce perché —ci ha spiegato— la preghiera è l’unica nostra luce”. Allora è importante pregare; poi il resto ce farà capire.

D. Tu ora stai studiando... e la Madonna ultimamente che cosa ti ha detto?

R. La Madonna ha detto di ringraziare il Signore per tutto quello che ci dona e veramente di accettare anche la sofferenza e ogni croce con amore e di abbandonarsi al Signore; essere, così piccoli, perché solo quando ci abbandoniamo a Lui, Lui ci potrà portare a questa strada veramente vera, giusta. Quando invece, io penso, ci sforziamo noi da soli. Tante volte siamo solo disperati; allora bisogna lasciar fare a Lui, come Lui vuole; fare proprio così, essere sempre più piccoli davanti a Lui; sempre più piccoli. Spesso il Signore ci manda anche la sofferenza per farci diventare più piccoli davanti a Lui; farci capire che da soli non possiamo niente.

D. Una persona muore; può quella persona vederci o aiutarci?

R. Certo ci può aiutare. Per questo la Madonna dice sempre di pregare per i morti, e la nostra preghiera non sarà mai persa anche se il nostro caro è in cielo. Allora la Madonna diceva: “Se voi pregate per quelle anime, loro pregheranno per voi in cielo”. Così bisogna pregare per loro.

D. Ma è poi vero che ci aiutano ..

R. Certo. Lo diciamo nel “Credo”: “Credo la Comunione dei Santi...”.

D. La Madonna ha chiesto la preghiera. Preghiera individuale o comunitaria?

R. Si, la Madonna ha detto che la preghiera personale è molto importante, ma all’inizio; poi diceva che Gesù ha detto di pregare insieme; allora vuol dire che è molto importante pregare anche insieme.

D. Ma per pregare cosa intendi?

R. Di solito quando siamo insieme preghiamo con il rosario e preghiere generali, leggiamo il Vangelo e meditiamo così; ma poi, anche tante volte, cerchiamo di abbandonarci con la preghiera spontanea.

D. Allora fare un dialogo con Gesù?

R. Si. Di solito parla Lui!

D. Ma anche il lavoro preghiera?

R. Senz’altro noi non dobbiamo abbandonare il lavoro. ma per poter fare bene questo bisogna pregare! Quando ho pregato, anche se le cose non sono andate benissimo, riuscivo sempre lo stesso ad avere quella pace dentro di me, altrimenti la perdevo al primo passo. Ma poi anche quando pregando mi succedeva di perdere questa pace, avevo più pazienza per ricominciare di nuovo. Allora la Madonna dice - e anch’io l’ho capito- Che quando non ho pregato e sono stata troppo lontana dal Signore -e mi capitava spesso- allora non mi riusciva di capire tante cose, mi facevo sempre tante domande; e così tutta la tua vita ti è venuta in dubbio. Ma quando invece preghi veramente ricavi una sicurezza; molto importante parlando con gli altri, con i vicini, con gli amici, se veramente noi non preghiamo, non possiamo parlare e neanche testimoniare e neanche dare un esempio di autentica vita cristiana. Noi siamo veramente anche responsabili di tutti i nostri fratelli. La Madonna dice: “Pregate...“. A me per esempio, non tanti giorni fa, la Madonna diceva: “Prega! e la preghiera ti porterà alla luce”; e veramente è stato così. Se non si prega non si può capire e le parole degli altri, ci possono solo allontanare; c’è sempre questo pericolo. Allora la Madonna dice: “Se pregate potete essere sicuri”. Si, la Madonna diceva: “E' importante amare, fare il bene al prossimo, ma prima veramente dare importanza al Signore. Pregare! perché bisogna capire e spesso lo capiamo anche da noi stessi, che quando si prega poco, e si ha difficoltà di pregare, non riusciamo neanche ed aiutare gli altri.., e veramente allora il demonio ci tenta. Solo il Signore ci aiuta per fare queste cose, e per questo la Madonna ci dice: ‘Non preoccupatevi, Lui vi porterà alla strada vera’.

D. La Madonna ha chiesto in particolare dei momenti in cui pregare?

R. Sì. Ha chiesto di mattina, di sera, di giorno quando si trova tempo. La Madonna non ha detto che dovete stare delle ore. Ma veramente anche quel poca che facciamo farlo con amore. E poi quando si ha più tempo, una giornata più libera, allora dedicare tempo alla preghiera, anziché dedicarlo magari a quelle cose che valgono meno...

D. Come oggi che è domenica, per esempio!

R.SÌ!

D. La Madonna vi dice e quindi c’è possibilità di sapere da Lei se vuole che venga fatta un’opera particolare, per esempio per gli ammalati, per i sofferenti, di accoglienza per i giovani? Se voi lo chiedete o se illumina una persona su questo, si può avere una risposta?

R. Io non possa niente chiedere alla Madonna per queste cose... Unica cosa che so... CHE CI SONO DELLE ORGANIZZAZIONI, DELLE INIZIATIVE PER TANTE COSE, MA C’E’ POCA PREGHIERA; COSI’ SEMPRE SI DA’ PIU’ IMPORTANZA A FARE CHE A PREGARE. COSI’ LA SITUAZIONE POCO CAMBIA. La Madonna dice: ‘E' necessario che noi Ci mettiamo davanti a Gesù”; anche aiutare gli altri, senz’altro! Ma la Madonna non ci ha mai detto di cercare iniziative speciali per aiutare gli altri. Aiutate così come vi è stato dato. Sì! perché i primi che hanno bisogno del nostro aiuto sono i nostri famigliari, i nostri parenti, i nostri vicini, che aiutiamo di meno di tutti. gli altri. Una ragazza mi raccontava che Madre Teresa diceva ai giovani: “La famiglia è scuola di amore. Allora da lì bisogna cominciare”. La Madonna proprio sempre dice cosi: “Pregate anche nella famiglia...”.

Fonte: Eco di Medjugorje nr.48

Visite: 932

TAGS: IntervistaJelena VasiljPreghiera