Maria a Medjugorje Message of January 2, 2017:Dear children, My Son was the source of love and light when he spoke on earth to the people of all peoples. My apostles, follow His light. This is not easy. You must be little. You must make yourselves smaller than others; with the help of faith to be filled with His love. Not a single person on earth can experience a miraculous experience without faith. I am with you. I am making myself known to you by these comings, by these words; I desire to witness to you my love and motherly care. My children, do not waste time posing questions to which you never receive an answer. At the end of your journey on earth, the Heavenly Father will give them to you. Always know that God knows everything; God sees, God loves. My most beloved Son illuminates lives, dispels darkness; and my motherly love which carries me to you is inexpressible, mysterious but real. I am expressing my feelings to you: love, understanding and motherly benevolence. Of you, my apostles, I am asking for your roses of prayer which need to be acts of love. To my motherly heart these are the dearest prayers. I offer these to my Son who was born for your sake. He looks at you and hears you. We are always close to you. This is the love which calls, unites, converts, encourages and fulfills. Therefore, my apostles, always love one another and above all, love my Son. This is the only way to salvation, to eternal life. This is my dearest prayer which fills my heart with the most beautiful scent of roses. Pray, always pray for your shepherds that they may have the strength to be the light of my Son. Thank you.

Intervista di P. Livio alla veggente Marja (25 marzo 2013)




Marja: “Il messaggio è molto bello, la Madonna ancora in un altro messaggio ha detto guardate la Croce.”

Padre Livio: “Anche a te il secondo giorno delle apparizioni la Madonna ha mostrato una croce. La croce è apparsa presto a Medjugorje.”

Marja: “Sì, la croce, ma anche tante volte sotto la collina della croce, nei primi mesi, c’è stata la grande scritta di fuoco MIR (Pace). La Madonna in tutto questo tempo ci ha mostrato questi segni; anche tante volte noi abbiamo visto che scompare la croce di cemento, quella sulla collina della croce che si vede dalla valle, e arriva un’immagine della Madonna. Questo succedeva ad una ragazza del nostro gruppo di preghiera, lei usava fare 40 giorni di digiuno pane e acqua e una mattina alle 5.00 che pregava alla croce, ha visto che davanti a lei non c’era la croce, ma un velo bianco grande e giù dalla valle la gente ha visto che non c’era la croce. La Madonna ha dato questi segni, anche per avvicinare la gente alla croce. Tante persone adesso durante la Quaresima usano andare sulla collina della croce a fare la via crucis, come è abitudine di tutti i pellegrini che vengono a Medjugorje vivono e fanno la via crucis nel programma del pellegrinaggio.”

Padre Livio: “Molte volte andavate anche a piedi scalzi, anche d’inverno.”

Marja: “Sì, anche come segno di sacrificio, ma grazie al Cielo io ho visto in questi giorni che ci sono ancora persone che stanno facendo digiuno pane e acqua e questa è una cosa che la Madonna ha messo nei cuori a Medjugorje, quello che si trova con difficoltà in Italia.”

Padre Livio: “Sono persone di Medjugorje?”

Marja: “Sì. In aereo, andavo a Spalato, ho incontrato una ragazza che fa la guida dei pellegrini, e nell’aereo ci hanno offerto dei biscottini, ma lei ha detto che in periodo di Quaresima sta facendo pane e acqua e ormai siamo alla fine quasi, però ha fatto una cosa bella, ha preso un bicchiere d’acqua, ha bevuto l’acqua e ha rinunciato ai biscottini. Le piccole cose sono importarti.”

Padre Livio: “Come ha fatto Gesù, 40 giorni di digiuno nel deserto.”

Marja: “La Madonna ci chiama, possiamo fare qualcosa anche noi nella settimana santa.”

Padre Livio: “Penso che la cosa più bella sia la Confessione.”

Marja: “Sì, questa è la prima cosa. Poi grazie al Cielo abbiamo, io li sto ripetendo adesso, i primi sabati e i primi venerdì; ma non solo, la confessione prima di Pasqua è una cosa straordinaria, che il Signore ci dà tante grazie.”

Padre Livio: “Marja, posso chiederti una cosa particolare? Com’era vestita oggi la Madonna?”

Marja: “La Madonna, come sempre.”

Padre Livio: “Oggi, 25 marzo, non ha portato il vestito dorato?”

Marja: “No, no. Gli altri anni sì, oggi no, forse perché siamo nella Quaresima.”

Padre Livio: “La festa liturgica era il 23 marzo, quindi oggi è venuta col vestito grigio della penitenza, forse perché siamo nella settimana santa. Un’altra cosa mi ha colpito, oggi parla di passione croce e sofferenza, però c’è 4 volte la parola AMORE.”

Marja: “Sì, senza la croce non c’è amore, senza amore non c’è la croce. Chissà, speriamo che il Signore ci dà una mano in questa vita terrena. Comunque la cosa più bella è che la Madonna con tanto amore ci parla, non si stanca di noi”

Padre Livio: “Ha detto a Mirjana “Non mi arrendo”!”

Marja: “Sì, ci richiama sempre con tanta umiltà e forza di spirito, grazie a Dio che c’è Lei!”

BENEDIZIONE: Padre Livio: “Il nostro aiuto è nel Nome del Signore, Egli ha fatto Cielo e Terra, vi benedica Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Sia lodato Gesù Cristo. Regina della Pace prega per noi. Grazie di cuore Marja, buona Pasqua.”

Marja: “Grazie a voi, buona Pasqua! Sulla collina vi porto tutti in preghiera, Dio vi strabenedica!”

Fonte: Regina della Pace - Piossasco

Visite: 2454

TAGS: