Maria a Medjugorje Messaggio del 2 aprile 2015:Cari figli ho scelto voi, apostoli miei, perché tutti portate dentro di voi qualcosa di bello. Voi potete aiutarmi affinché l’amore per cui mio Figlio è morto, ma poi anche risorto, vinca nuovamente. Perciò vi invito, apostoli miei, a cercare di vedere in ogni creatura di Dio, in tutti i miei figli, qualcosa di buono e a cercare di comprenderli. Figli miei, tutti voi siete fratelli e sorelle per mezzo del medesimo Spirito Santo. Voi, ricolmi d’amore verso mio Figlio, potete raccontare a tutti coloro che non hanno conosciuto questo amore ciò che voi conoscete. Voi avete conosciuto l’amore di mio Figlio, avete compreso la sua risurrezione, voi volgete con gioia gli occhi verso di lui. Il mio desiderio materno è che tutti i miei figli siano uniti nell’amore verso Gesù. Perciò vi invito, apostoli miei, a vivere con gioia l’Eucaristia perché, nell’Eucaristia, mio Figlio si dona a voi sempre di nuovo e, col suo esempio, vi mostra l’amore e il sacrificio verso il prossimo. Vi ringrazio.

La veggente Marija Pavlovic Lunetti a Radio Maria

“Cari figli! Pregate per le mie intenzioni perché Satana desidera distruggere il mio piano che ho qui e rubarvi la pace. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate affinché Dio possa operare attraverso ciascuno di voi. I vostri cuori siano aperti alla volontà di Dio. Io vi amo e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.






P. Livio: Da questo messaggio sembra che la Madonna sia molto preoccupata per la pace nel mondo.

Marija: Si, la Madonna chiede di pregare per le sue intenzioni perché satana vuole distruggere non soltanto i progetti di Dio ma anche la pace, vuole rubare la pace a ognuno di noi. Satana è proprio quello che vuole distruggere, mentre la Madonna vuole costruire con noi, vuole darci la pace attraverso suo Figlio che è la vera pace.

P. Livio: Secondo te la Madonna fa riferimento alla pace dei nostri cuori, alla pace nelle famiglie o anche alla pace nel mondo, visto che ci sono vari conflitti?

Marija: Quando la Madonna dice: “Pregate per le mie intenzioni”, sicuramente ha un progetto speciale: non vuole spaventarci, ma vuole dirci che ci ama e Lei sa bene che satana vuole distruggere noi e lo stesso pianeta dove viviamo. (cfr. messaggio 25/1/91). Guardiamo cosa sta succedendo in Iraq, in Siria, in Ucraina, in Africa e in altre parti del mondo dove c’è la guerra...

P. Livio: Noi possiamo essere nel mondo strumenti della pace, portatori e operatori della pace?

Marija: Sì, infatti dice: “Pregate, pregate, pregate affinchè Dio possa operare attraverso ciascuno di voi”. Dobbiamo diventare strumenti della pace, come dice S. Francesco. Così compiamo la volontà di Dio. Per questo dice: “I vostri cuori siano aperti alla volontà di Dio”. Se ci apriamo alla volontà di Dio, anche nei momenti difficili della nostra vita possiamo essere quelle mani allungate della Madonna, e portare con Lei pace, amore, gioia.

P. Livio: I primi anni la Madonna vi chiedeva in modo pressante la preghiera e il digiuno per la pace. Voi non pensavate che la guerra avrebbe potuto arrivare proprio lì dove abitavate.

Marija: E’ vero. Grazie a Dio Medjugorje non è stata toccata dalla guerra, ma è arrivata molto vicina e abbiamo sentito la cattiveria della guerra. Giovanni Paolo II diceva: “Mai più la guerra!” Perché la guerra non significa solo distruzione, fame, sete, divisioni, odio, ma la guerra è una cosa diabolica. “Satana vuole la guerra!” (Messaggio 25/3/93). Anche noi vogliamo gridare con Lei, che è la Regina della pace: mai più la guerra! Che ci sia la pace in tutto il mondo! Dobbiamo pregare e offrire le nostre preghiere, i nostri piccoli sacrifici, i nostri digiuni. La Madonna ha detto che con la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono allontanare. Pure nella Sacra Scrittura possiamo leggere che certi spiriti maligni si possono allontanare solo con la preghiera e il digiuno. La Madonna qui a Medjugorje ci chiede di riscoprire il digiuno e di credere in queste parole che Lei dice. Il digiuno fa bene perché ci rafforza nella fede, nel carattere; perchè noi diventiamo quel “sì, sì; no, no”, come dice Gesù... Io credo profondamente che la Madonna conta su di noi e dice: voi pregate il Signore, bussate alla porta del Signore con la preghiera, con il digiuno, con le rinunce e Lui vi risponderà, vi dirà di sì.

P. Livio: Diciamo ai radioascoltatori da questa sera di prendere in mano la corona e personalmente, in famiglia e nelle parrocchie incominciamo veramente a fare una crociata per la pace.

Marija: Sì, confidiamo in Lei e, attraverso il suo Cuore immacolato, in Gesù: chiediamo questo dono della pace.

P. Livio: Il 17 agosto Ivan in Italia, a Vicenza, ha ricevuto un messaggio con questa frase: “Pregate per il mio amatissimo santo Padre, per la sua missione di pace...”.

Marija: Sì, Papa Francesco è l’uomo della verità, semplice e coraggioso, è un uomo di Dio che crede nella potenza della preghiera. E noi insieme con Lui, con la Madonna, con tutti i santi, gli Angeli, con tutto il Cielo chiediamo questa grazia.

Marija ha quindi pregato il “Magnificat” e il Gloria.

... e Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Fonte: www.radiomaria.it

Visite: 1223

TAGS: Cuore Immacolato di MariaGuerraMarijaSacra Scrittura