Maria a Medjugorje Messaggio del 25 settembre 2010:Cari figli, oggi sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna di pace e vi esorto a vivere ancora di più la vostra vita di fede perché siete ancora deboli e non siete umili. Vi esorto figlioli, a parlare di meno e a lavorare di più sulla vostra conversione personale affinché il vostro testimoniare sia fruttuoso. E la vostra vita sia una preghiera incessante. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

La veggente Marija Pavlovic Lunetti a Radio Maria

“Cari figli! Pregate per le mie intenzioni perché Satana desidera distruggere il mio piano che ho qui e rubarvi la pace. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate affinché Dio possa operare attraverso ciascuno di voi. I vostri cuori siano aperti alla volontà di Dio. Io vi amo e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.






P. Livio: Da questo messaggio sembra che la Madonna sia molto preoccupata per la pace nel mondo.

Marija: Si, la Madonna chiede di pregare per le sue intenzioni perché satana vuole distruggere non soltanto i progetti di Dio ma anche la pace, vuole rubare la pace a ognuno di noi. Satana è proprio quello che vuole distruggere, mentre la Madonna vuole costruire con noi, vuole darci la pace attraverso suo Figlio che è la vera pace.

P. Livio: Secondo te la Madonna fa riferimento alla pace dei nostri cuori, alla pace nelle famiglie o anche alla pace nel mondo, visto che ci sono vari conflitti?

Marija: Quando la Madonna dice: “Pregate per le mie intenzioni”, sicuramente ha un progetto speciale: non vuole spaventarci, ma vuole dirci che ci ama e Lei sa bene che satana vuole distruggere noi e lo stesso pianeta dove viviamo. (cfr. messaggio 25/1/91). Guardiamo cosa sta succedendo in Iraq, in Siria, in Ucraina, in Africa e in altre parti del mondo dove c’è la guerra...

P. Livio: Noi possiamo essere nel mondo strumenti della pace, portatori e operatori della pace?

Marija: Sì, infatti dice: “Pregate, pregate, pregate affinchè Dio possa operare attraverso ciascuno di voi”. Dobbiamo diventare strumenti della pace, come dice S. Francesco. Così compiamo la volontà di Dio. Per questo dice: “I vostri cuori siano aperti alla volontà di Dio”. Se ci apriamo alla volontà di Dio, anche nei momenti difficili della nostra vita possiamo essere quelle mani allungate della Madonna, e portare con Lei pace, amore, gioia.

P. Livio: I primi anni la Madonna vi chiedeva in modo pressante la preghiera e il digiuno per la pace. Voi non pensavate che la guerra avrebbe potuto arrivare proprio lì dove abitavate.

Marija: E’ vero. Grazie a Dio Medjugorje non è stata toccata dalla guerra, ma è arrivata molto vicina e abbiamo sentito la cattiveria della guerra. Giovanni Paolo II diceva: “Mai più la guerra!” Perché la guerra non significa solo distruzione, fame, sete, divisioni, odio, ma la guerra è una cosa diabolica. “Satana vuole la guerra!” (Messaggio 25/3/93). Anche noi vogliamo gridare con Lei, che è la Regina della pace: mai più la guerra! Che ci sia la pace in tutto il mondo! Dobbiamo pregare e offrire le nostre preghiere, i nostri piccoli sacrifici, i nostri digiuni. La Madonna ha detto che con la preghiera e il digiuno anche le guerre si possono allontanare. Pure nella Sacra Scrittura possiamo leggere che certi spiriti maligni si possono allontanare solo con la preghiera e il digiuno. La Madonna qui a Medjugorje ci chiede di riscoprire il digiuno e di credere in queste parole che Lei dice. Il digiuno fa bene perché ci rafforza nella fede, nel carattere; perchè noi diventiamo quel “sì, sì; no, no”, come dice Gesù... Io credo profondamente che la Madonna conta su di noi e dice: voi pregate il Signore, bussate alla porta del Signore con la preghiera, con il digiuno, con le rinunce e Lui vi risponderà, vi dirà di sì.

P. Livio: Diciamo ai radioascoltatori da questa sera di prendere in mano la corona e personalmente, in famiglia e nelle parrocchie incominciamo veramente a fare una crociata per la pace.

Marija: Sì, confidiamo in Lei e, attraverso il suo Cuore immacolato, in Gesù: chiediamo questo dono della pace.

P. Livio: Il 17 agosto Ivan in Italia, a Vicenza, ha ricevuto un messaggio con questa frase: “Pregate per il mio amatissimo santo Padre, per la sua missione di pace...”.

Marija: Sì, Papa Francesco è l’uomo della verità, semplice e coraggioso, è un uomo di Dio che crede nella potenza della preghiera. E noi insieme con Lui, con la Madonna, con tutti i santi, gli Angeli, con tutto il Cielo chiediamo questa grazia.

Marija ha quindi pregato il “Magnificat” e il Gloria.

... e Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Fonte: www.radiomaria.it

Visite: 200

TAGS: Cuore Immacolato di MariaGuerraMarijaSacra Scrittura