Maria a Medjugorje Messaggio del 10 ottobre 1982:Troppi basano la propria fede su come si comportano i sacerdoti. Se il sacerdote non sembra all'altezza, allora dicono che Dio non esiste. Non si va in chiesa per vedere come agisce il sacerdote o per indagare sulla sua vita privata. Si va in chiesa per pregare ed ascoltare la Parola di Dio che viene proclamata tramite il sacerdote.

Mirjana a Merano: “La guerra in Jugoslavia non fa parte dei segreti”




Un incontro inatteso quello di Mirjana Dragicevic a Merano il 27 novembre. La Chiesa dei Padri Eucaristini di via Winkel, stracolma di italiani e tedeschi accorsi dalle valli, da Bolzano e da Trento ha rivissuto lo spettacolo serale di Medjugorje, lo stesso clima e la stessa intensità di preghiera. La preghiera per la pace era tanto più convinta in quanto fatta da tre gruppi linguistici diversi che la Madonna ha unito intimamente, facendo loro superare ogni difficoltà di convivenza, e dimostrando che la vera soluzione dei contrasti sta solo nella conversione dei cuori e nella ricristianizzazione di questa terra: nei gruppi di preghiera dell’Alto Adige questa armonia c’è da anni e la stessa edizione tedesca di Eco è frutto di essa. Dopo la S. Messa Mirjana ha risposto con semplicità ad alcune domande. (...).

D. Lo scorso anno, durante un ‘apparizione, ti era messa a piangere: la Madonna ti aveva forse detto della guerra?
R. No, questa guerra non fa parte dei segreti... io piango sempre alle apparizioni, a volte di gioia e a volte di dolore. Come ho detto spesso, quando si tratterà dei segreti, ne riceverò la comunicazione 10 giorni prima, dirò a un sacerdote cosa succederà e dove succederà, faremo poi insieme sette giorni di digiuno a pane e acqua. Tre giorni prima dei fatti lui potrà rivelare la cosa al mondo. Solo così si vedrà che era uno dei segreti promessi, solo così tutti vedranno che ciò viene da Dio” (...).

Fonte: Eco di Medjugorje nr.89

Visite: 840

TAGS: GuerraDieci SegretiMirjana