Maria a Medjugorje Messaggio del 10 novembre 1983:La vostra preghiera deve essere una melodia continua.

Testimonianza di Mirjana del 3 ottobre 2013




Benvenuti ! torniamo 32 anni indietro al 24 Giugno 1981 (il giorno di S. Giovanni). Io con due ragazzine di 13 e 14 anni abbiamo voluto stare un po' da sole e siamo uscite dal paese e abbiamo passeggiato sotto la collina che oggi ha preso il nome di collina delle apparizioni. Non c'erano delle case, era tutto deserto e quando ci siamo stancate ci siamo sedute sotto la collina. Ad un certo punto Ivanka mi ha detto "penso che ci sia la Madonna sulla collina" io non ho guardato perché per me questo era impossibile. Siamo cresciute in Jugoslavia e da noi con il comunismo la fede non era libera. Potevamo andare a Messa (una volta alla settimana: un'ora e non di più) ma tutta la vita religiosa era dentro le nostre case. I genitori ci insegnavano a pregare, abbiamo pregato il rosario insieme ogni sera ma non ci hanno parlato tanto della fede per la paura che noi, da bambini, avessimo parlato di questo a scuola creando problemi. Io non ho sentito di Fatima, di Lourdes e non sapevo che la Madonna poteva scendere sulla terra, pensavo che la Madonna fosse in cielo e che noi la preghiamo; quando Ivanka mi ha detto che pensava che la Madonna era sulla collina io ho risposto in un modo un po' duro, ho detto: "la Madonna di sicuro non ha nulla da fare per essere venuta a vedere cosa facciamo io e te", ho lasciato Ivanka in quel posto e volevo tornare a casa, ma sentivo una chiamata così forte che sono dovuta tornare indietro e quando sono tornata ho visto Ivanka nello stesso posto e lei mi ha detto: "guarda adesso per favore" io ho visto sulla collina una Signora con un vestito lungo grigio che teneva un bambino in braccio.

Tutto era strano perché sulla colina non andava nessuno: non c'era una stradina come adesso, era strano anche vedere una donna in abito lungo e con un bambino piccolo in braccio, io sentivo tante emozioni insieme: paura e gioia e non capivo se ero viva o morta, c'era una confusione dentro di me. Sono scappata a casa e ho detto a mia nonna che avevo visto la Madonna. Mia nonna mi ha detto: "prendi il Rosario, vai nella tua camera e prega, lascia la Madonna là in celo dov'è". Io non avevo la forza di discutere con lei, volevo stare sola in preghiera perché solo in quel modo avrei avuto pace, l'indomani ho aiutato i miei zii come tutti i giorni ma ho sentito nuovamente quella chiamata dentro di me e ho detto ai miei zii che dovevo andare sotto la collina, che c'era qualche cosa che mi chiamava. Loro sono venuti con me per vedere cosa mi stava succedendo, quando sono venuti quasi metà del paese era sotto la collina perché con ogni veggente era venuto qualcuno, noi abbiamo visto la Madonna nello stesso posto solo che quella volta non aveva il Bambino in braccio e quel giorno, il 25 Giugno siamo andati proprio vicino.

Lei si è presentata e ha detto: “cari figli , non dovete avere paura di me , io sono regina della pace”.

Così sono cominciate le nostre apparizioni quotidiane. Per poco tempo abbiamo avuto apparizioni sulla collina, come vi ho detto, quello era tempo del comunismo e subito dopo qualche giorno sono venuti i poliziotti con i cani e la collina è stata circondata. Chi andava sulla collina finiva in prigione. Ma per i primi giorni La Madonna si è fatta vedere sulla collina e quasi tutti in paese hanno visto qualcosa. Per esempio gli abitanti del paese hanno potuto vedere che la croce sul Krizevac spariva e compariva la Madonna vestita di bianco; dopo apparve sul cielo la scritta MIR: io ricordo che i poliziotti hanno detto a padre Jozo (che a quell'epoca era parroco) di chiudere la chiesa e lui rispose: "io con i miei occhi ho visto dal Krizevac alla chiesa la scritta MIR e io non chiuderò la chiesa", sapete tutti che finì anche lui in prigione.

Dopo avvennero guarigioni impossibili e le persone del paese vedendo tutto questo e conoscendo noi bambini credettero alle apparizioni. Noi abbiamo avuto apparizioni ogni sera in un posto diverso, io ho avuto ogni giorno apparizioni fino a Natale ‘82, in quel giorno la Madonna mi diede il decimo e ultimo segreto e mi disse che avrei dovuto dire i segreti ad un sacerdote, io dirò a lui dieci giorni prima cosa succederà e dove, sette giorni staremo in digiuno e preghiera e tre giorni prima lui dovrà dire a tutti: sarà obbligato a fare la volontà di Dio.

La Madonna dice "figli miei, non parlare sui segreti, pregate perché chi sente me come Madre e Dio come Padre non ha paura di niente". Lei dice che la paura è solo di quelli che non hanno ancora conosciuto l'amore di Dio. A noi come persone umane dico sempre "chi può dire con sicurezza che domani è vivo? " nostra Madre ci insegna ad essere ogni momento pronti ad andare davanti a Dio perché lei ha detto "figli miei ciò che ho cominciato a Fatima lo finirò a Medjugorje, il mio cuore trionferà" e allora se il cuore di nostra Madre trionferà di cosa dobbiamo avere paura?

Nell'apparizione di Natale 82 Lei mi ha detto anche che io non avrei avuto apparizioni tutti i giorni, lei ha detto che l'avrei vista una volta all'anno il 18 Marzo e che ciò avverrà per tutta la mia vita; ha detto che ci sarebbero state anche apparizioni straordinarie e queste apparizioni (ogni 2 del mese) sono cominciate il 2 Agosto '87 e durano fino ad adesso e non so quando avranno fine.

Queste apparizioni sono anche una preghiera per i non credenti. Nostra Madre non dice mai "non credenti" perché quando dici ad una persona non credente hai dato il tuo giudizio: la Madonna non giudica mai e dice "quelli che non hanno ancora conosciuto l'amore di Dio" e chiede il “nostro” aiuto. Quando la Madonna dice "nostro" lei non pensa solo a noi ma a tutti i suoi figli, a tutti quelli che sentono lei come madre perché dice che noi possiamo cambiare i non credenti ma solo con la nostra preghiera e solo con il nostro esempio. La Madonna vuole che nelle nostre preghiere quotidiane mettiamo al primo posto i non credenti perché dice che tante cose che succedono in questo mondo soprattutto oggi , guerre, separazioni, suicidi, droga, aborti, tutto ciò arriva dai non credenti e dice "figli miei , quando voi pregate per loro voi pregate per voi e per il vostro futuro". Lei chiede anche il nostro esempio, non vuole che andiamo in giro e predichiamo, lei vuole che noi parliamo con la nostra vita che i non credenti possano vedere in noi Dio e l'amore di Dio. Questa è una cosa estremamente seria: se poteste vedere almeno una sola volta le lacrime negli occhi della Madonna per i non credenti sono sicura che preghereste con tutto il cuore, lei dice che noi che siamo figli di Dio e che viviamo una grande responsabilità. Prima dobbiamo sentire l'amore per i non credenti, sentirli come nostri fratelli e sorelle non fortunati quanto noi che conosciamo l'amore di Dio e solo sentendo questo possiamo pregare per loro. Mai giudicare, mai criticare: semplicemente amarli, pregare per loro e dare il nostro esempio. Il nostro esempio vuol dire tanto perché il non credente è nella nostra casa, è il vicino, il collega e noi dobbiamo chiederci se quel non credente vede Dio e l'amore di Dio in noi perché noi rispondiamo al Signore. Io ultimamente cito sempre un’ esperienza che mi è successa a Medjugorje. Sono venuta una volta a Messa, in chiesa ho visto un po' di spazio su una panchina e mi sono seduta. Avevo attorno pellegrini italiani e appena mi sono seduta tutti mi hanno gridato "alzati: è la nostra panchina noi siamo venuti prima" io sono diventata rossa, poi è venuta una persona che faceva parte di quel gruppo e mi ha riconosciuta e allora mi hanno offerto tutta la panchina. Ma se io fossi stata una non credente che la Madonna aveva invitato e che per la prima volta entra in una Chiesa cattolica… dentro ci sono quelli che dicono di conoscere l'amore di Dio… entrerò mai ancora in una chiesa cattolica? e di chi sarà la responsabilità ? ecco di cosa la Madonna vuole parlare, della nostra responsabilità, perché ognuno di noi può imparare a parlare bene ma non è questo che vuole la Madonna, lei vuole che parli la nostra vita, che si veda nel nostro comportamento che siamo diversi, che noi abbiamo qualcosa in più ma solo con il comportamento, non con le parole. In queste apparizioni a Medjugorje lei ha dato a ciascuno di noi 6 veggenti una missione, un compito, la mia è pregare per i non credenti , Vicka e Jakov pregano per i malati, Ivan prega per i giovani e i sacerdoti, Marija per le anime nel purgatorio, Ivanka per le famiglie.

Il più importante messaggio che la Madonna ripete spesso è la S. Messa, ma non solo la Domenica. Quando noi eravamo bambini all'inizio delle apparizioni la Madonna ci ha detto: se doveste scegliere fra vedere me e andare a Messa dovete sempre scegliere la Messa perché durante la Messa mio Figlio è con voi. La Madonna non ha mai detto "pregate e io vi darò …" ma sempre "pregate e io pregherò mio Figlio per voi" sempre Gesù al primo posto. Tanti pellegrini quando arrivano qui pensano che noi veggenti siamo privilegiati, basta chiedere a noi. Per una mamma non esistono figli privilegiati, per la Madonna siamo tutti suoi figli e lei ci sceglie per diverse cose: attraverso noi 6 lei lascia messaggi, lei ha scelto ognuno di voi, lei ha detto "cari figli (non cari veggenti), aprite il vostro cuore lasciatemi entrare che io possa fare di voi i miei apostoli".

Io sono l'unica fra i veggenti che non è nata e cresciuta qui: ho vissuto a Sarajevo, venivo a Medjugorje in vacanza dalla famiglia. Qui a Medjugorje sono tutti croati e quindi cattolici, lì a Sarajevo sono tutti mussulmani e comunisti e nella nostra casa a Sarajevo venivano tutti i giorni i poliziotti e mi portavano con loro, io avevo solo 15 anni e non sapevo mai se sarei ritornata a casa o no.

Ogni volta pensavo che la Madonna mi avrebbe aiutato, che lei mi avrebbe detto qualcosa, quando avevo l'apparizione invece la Madonna mi diceva le stesse cose, come agli altri veggenti, niente su di me e la mia situazione e io mi sentivo abbandonata. Dopo un po' di tempo con la preghiera nel cuore ho capito: per Dio e per la Madonna non ci sono privilegiati se hai una croce prendi il Rosario, prega e Dio non ti lascia solo e quando ho capito questo ho sopportato tutto ciò che veniva con molta più forza.

Quando avete bisogno della Madre non vi servono i veggenti, vi serve solo il cuore aperto. Madonna dice sempre "aprite il vostro cuore, io sarò sempre con voi". Solo dal mio cuore dipende quanto vogliamo che nostra Madre stia con noi. Se qualcuno è privilegiato per lei (come ho capito dai messaggi che lascia ogni 2 del mese) sono i nostri sacerdoti perché lei non dice mai loro cosa devono fare, lei dice sempre cosa noi dobbiamo fare per loro.

La Madonna dice "non hanno bisogno del vostro giudizio e delle vostre critiche; hanno bisogno delle vostre preghiere e del vostro amore perché Dio giudicherà loro come sono stati da Sacerdoti ma giudicherà voi per il vostro comportamento verso di loro. Figli miei, se voi perdete rispetto per i sacerdoti, piano piano perdete rispetto per la Chiesa e per il Signore".

Anche durante l'apparizione (com'è successo ieri) la Madonna dice "io vi do la mia benedizione materna, ma la più importante benedizione che voi potete ricevere sulla terra è quella che voi potete ricevere dai sacerdoti perché tramite loro mio Figlio vi benedice", "non dimenticate di pregare per i vostri pastori, le loro mani sono benedette dal mio Figlio".

Per questo io vi prego: quando tornate nelle vostre parrocchie, fate vedere come deve essere il nostro comportamento con i sacerdoti. Se il vostro parroco non fa come voi pensate non andate in giro a giudicare ma prendete il Rosario e pregate per lui, questo è il modo di aiutarlo ma non il giudizio: in questo mondo c'è tanto giudizio ma così poco amore. La Madonna vuole sempre che noi siamo riconosciuti per l'amore, solo Dio può giudicare.

Io vorrei tanto dirvi perché la Madonna ci prepara da così tanti anni ma purtroppo ancora non posso. Ma vi posso dire una cosa: fra il tempo che viviamo adesso e il tempo del trionfo del cuore di nostra Madre c'è un ponte e quel ponte sono i nostri sacerdoti. Per questo la Madonna insiste così tanto soprattutto negli ultimi tempi sulla preghiera per loro perché il ponte debba essere molto forte affinché possiamo passare tutti. La Madonna dice "con loro trionferò", allora senza i nostri sacerdoti non ci sarà il trionfo del cuore di nostra Madre. Anche ieri lei diceva che dobbiamo pregare per i nostri sacerdoti che abbiano forza e amore per guidarci, per questo vi chiedo di pregare per i vostri pastori, fate vedere che sono rispettati e amati.

Dopo la Madonna vuole che si preghi nelle vostre case, lei dice che non c'è niente che può unire le famiglie più di quando si prega insieme e dice che c'è una grande responsabilità che i genitori hanno davanti ai propri figli perché sono loro che devono mettere il seme nel cuore dei propri figli. Non possiamo parlare ai nostri figli dell'importanza della S. Messa se loro non vedono che è al primo posto per noi, non possiamo parlare dell'importanza della preghiera se non vedono noi che preghiamo; per questo la Madonna dice che i genitori hanno una grande responsabilità, perché i bambini devono vedere che per mamma e papà Dio è al primo posto, dopo viene tutto il resto. Io parlo sempre di un esempio che è successo a me a casa mia: mia figlia più grande, Maria, quando aveva solo 2 anni .. io non dicevo niente sulle apparizioni perché pensavo che era troppo piccola per capire, un giorno, quando lei giocava con la sua amica in camera ho sentito che l'altra bimba diceva che sua madre guidava la macchina e, siccome io non guido mia figlia le ha risposto: "… mia madre parla con la Madonna tutti i giorni". Allora, senza che io le avessi detto niente, lei ha capito perché ha visto cosa succedeva in casa, per questo noi genitori abbiamo una grande responsabilità perché dobbiamo dare Dio ai nostri figli con il nostro esempio e con le nostre preghiere.

La Madonnina mi ha insegnato a non giudicare ma devo dire che tante volte ho visto qui a Medjugorje pellegrini che durante la Messa telefonano o parlano fra di loro durante la Consacrazione e non sono inginocchiati ma stanno con le mani in tasca, questo mi fa male, non capiscono che Gesù sta con noi e tutto il nostro cuore deve essere rivolto a Lui e nient'altro. Per questo dobbiamo pensare un po' che quando i nostri figli vedono il nostro comportamento in Chiesa; non basta solo portarli in Chiesa dobbiamo fare vedere come si ascolta la S. Messa con il nostro esempio, la Madonna non fa distinzione di nazione : dice "cari figli" ma devo dire quando la Madonna chiede il digiuno mercoledì e venerdì a pane e acqua voi italiani siete gli unici a lamentarvi.

Vi suggerisco di provare come la Madonna ha fatto con noi all'inizio: l'unica cosa che ha chiesto è stata di recitare 7 Padre, Ave e Gloria. Non mi dite che in 24 ore non c'è tempo per questo! Dopo un po' la Madonna ha chiesto una parte del Rosario e il digiuno il venerdì, dopo un po' anche la seconda parte, poi anche la terza e il digiuno del mercoledì. La Madonna andava passo dopo passo e questo può essere un esempio per tutti noi: l'importante è camminare con la Madonna, io dico ai pellegrini di non promettere il Rosario completo e il digiuno 2 volte a settimana perché non lo farete; promettete una cosa che sapete di essere capaci di fare e cominciate piano piano a seguire nostra Madre. Anche ieri lei ha detto : "io camminerò con voi", allora l'importante è aprire il cuore e cominciare a camminare con nostra Madre. Dopo si crescerà nella preghiera e si vorrà fare di più. Nostra Madre non ha bisogno dei nostri Rosari e dei nostri digiuni, ne abbiamo bisogno noi per potere camminare con lei perché l'unica cosa che lei vuole è darci suo Figlio.

Possiamo avere tutto quello che esiste nel mondo, ma se non abbiamo la pace non abbiamo nulla e l'unica vera pace è solo quella che ci dà Gesù. La Madonna chiede tutto questo a noi perché vuole che abbiamo la pace, e la pace si può avere se abbiamo Gesù come centro della nostra vita.

La Madonna chiede che ci confessiamo almeno una volta al mese; lei dice che non c'è un uomo sulla terra che non ha bisogno di confessarsi una volta al mese e anche ieri diceva "datemi i vostri cuori puliti, aperti" per questo se non lo avete ancora fatto io vi chiedo come sorella: confessatevi! Solo un cuore pulito sa come aprirsi e solo un cuore pulito sa come ricevere le grazie. La Madonna chiede sempre questo: è molto importante per il nostro bene.

Quando la Madonna dà un messaggio tramite me non me lo spiega, me lo da nello stesso modo con cui io lo do a voi. Ad esempio avete visto i messaggi del 2 di ogni mese, sono abbastanza lunghi e io ricordo esattamente come ha detto la Madonna solo uno e due minuti dopo l'apparizione per questo subito io ripeto il messaggio in maniera tale che sia scritto e anche io quando ritorno nella mia stanza per pregare ho bisogno del messaggio scritto in modo da poterlo leggere e, con la preghiera, provare a capire cosa Dio dice a me con quel messaggio, cosa devo fare io, cosa devo cambiare io, per questo la Madonna vuole che abbiamo la Bibbia in casa e che facciamo una cosa semplice, leggere due o tre righe. La Madonna dice che nella Bibbia ci sono tutte le risposte che noi cerchiamo.

Ieri vi devo dire che è stata una bellissima giornata per me e penso anche per voi perché nostra Madre è venuta in mezzo a noi, lei era piena d'amore era anche decisa e ci ha dato il messaggio della speranza. Io non ho il diritto di spiegarvi il messaggio, questo lo deve fare il vostro cuore con la vostra preghiera perché non siamo le stesse persone non abbiamo le stesse croci, Dio parla ad ognuno di voi e così quando leggiamo il messaggio dobbiamo leggerlo con la preghiera e cercare sé stessi in questo messaggio e provare a fare quello che vuole nostra Madre; quanto ci riusciamo lo sa solo Dio, nessuno da solo può dire : "io ho capito tutto io faccio tutto come vuole Dio", io avrei paura di una tale persona, perché qualcosa non va bene in lei; noi tutti siamo sulla strada della santità, quanto ci siamo riusciti questo lo sa solo nostro Padre; possiamo sperare che ci giudichi attraverso l'amore non da quanto abbiamo guadagnato; ieri la Madonna ha ripetuto che la benedizione di Dio passa per le mani dei sacerdoti, e che è più importante la benedizione dei sacerdoti della sua. La Madonna ci guarda con tanto amore: se la chiamate, se la invitate, se aprite il cuore sarà sempre con voi, non ci abbandonerà mai perché è una mamma.

Fonte: Mailing list Informazioni da Medjugorje

Visite: 963

TAGS: MirjanaTestimonianza