Maria a Medjugorje Messaggio del 28 ottobre 2016:Cari figli, anche oggi in modo particolare desidero invitarvi ad aprire i vostri cuori. Aprite i vostri cuori ai messaggi che vi do, affinché possa darvi nuovi messaggi. Vivete i miei messaggi! In particolare, cari figli, durante questo tempo vi invito: pregate per la pace. Cari figli, che sia la pace! La Madre prega per tutti voi e intercede per tutti voi presso suo Figlio. Grazie, cari figli, per aver anche oggi risposto alla mia chiamata.

Padre Slavko:« Il mio cuore segue attentamente i vostri passi »




L'ultimo messaggio di Natale è anche l'ultimo messaggio dell'anno. Proverò a spiegarlo alla luce dei messaggi principali. Lo leggo: « Cari figli, anche oggi benedico il Signore per tutto quello che mi sta facendo, ma in modo particolare per il dono di poter stare anche oggi con voi. Cari figli, in questi giorni il Padre sta offrendo grazie particolari a tutti coloro che aprono i cuori. Io vi benedico e desidero che anche voi, cari figli, conosciate le grazie e tutto mettiate alla disposizione di Dio affinché lui sia glorificato attraverso di voi. Il mio cuore segue attentamente i vostri passi ».

Nella prima frase: « Anche oggi benedico il Signore per tutto quello che mi sta facendo », la Madonna continua quello che ha fatto nella casa di sua cugina Elisabetta, quando dopo aver sentito il suo saluto, ha detto: « L'anima mia loda il Signore per tutto quello che mi sta facendo ». Continua a lodarlo anche in Cielo e non dimentica i grandi fatti che il Signore ha compiuto in Lei. Lo sta benedicendo per una cosa che un po' meraviglia. Dice: « In modo particolare per il dono di poter stare anche oggi con voi ». Fino a questo messaggio io ho sempre spiegato che le apparizioni sono un dono per noi e non ritiro questa parola, sono un dono per tutti coloro che hanno incominciato a riconciliarsi, ad aprirsi ad una nuova vita, alla pace, all'amore, ma io non osavo mai dire che le apparizioni sono anche un dono per la Madonna. Come? Dice: « Ringrazio soprattutto perché anche oggi posso stare con voi ». Qui parla la mamma. Un dono per il figlio è essere con la mamma e anche una grazia per la mamma poter essere con il figlio. Nella profondità di essere bambino si cerca la mamma, cioè una che coltiva la vita e nella profondità di essere mamma si deve stare vicino al bambino. lo direi che la Madonna non può realizzare la sua maternità, che ha ricevuto sotto la Croce, senza di noi: per la Madonna è allora un dono se può stare con noi.

E la frase seguente è anche molto materna: « Cari figli, in questi giorni il Padre sta offrendo le grazie particolari a tutti coloro che aprono i cuori ».

Spero che possiate fare l'esperienza che molte grazie sono date dal Signore. C'è una condizione: « A tutti coloro che aprono il cuore ». Una parola anche su questo, aprire il cuore. Come? Solo indirettamente; direttamente non si può aprire il cuore, prendere una chiave e dire: ecco, è aperto. Il cuore si apre come un fiore, solo creando la: situazione. Questo succede se creiamo la situazione dell'amore, della fiducia, attraverso la preghiera, il digiuno, la confessione, la Messa. E dice: « Io vi benedico ».

Nella benedizione la Madonna si mostra in un modo speciale madre. Benedire non è un fatto magico per noi, qualche volta si corre il pericolo di stare sul livello magico, quando si dice: voglio che mi benedica il Rosario che voglio portare a casa.

La benedizione ha un significato più profondo, benedire viene da due parole: bene e parlare di qualcuno. La Madonna promette allora di parlare bene davanti al Signore, di creare una situazione dove si può sviluppare bene la vita, l'amore, la fiducia.

Nella vita pratica se parliamo male di qualcuno o davanti a qualcuno, non si sviluppa la fiducia e l'amore, si uccide. Ecco, la Madonna ci promette allora questa assistenza materna con la quale intercede per noi. E ha detto: « Desidero che voi conosciate la grazie che ricevete ». Vedere le grazie è anche una grazia. In un messaggio di molti mesi fa ha detto: « Incominciate a ringraziare per le cose piccole per poter ringraziare anche per le cose grandi ».

Questo ringraziare o vedere le grazie è anche una parola per vedere le grazie. Se noi avessimo un po' più occhio, un po' più cuore, per quello che ci fa il Signore o che possiamo fare gli uni per gli altri, avremmo più pace anche nelle famiglie.

La richiesta della Madonna è di mettere tutto a disposizione di Dio, affinché Lui sia glorificato attraverso noi. Adesso mettetevi a disposizione del Signore e Lui sarà glorificato anche attraverso i vostri peccati, anche attraverso le vostre ferite che portate nei vostri cuori o che avete dato agli altri. Senza paura, con fiducia, dite al Signore di nuovo « sì », con tutta la vita, non escludendo niente. La Madonna dice un'altra cosa per l'anno nuovo, per tutti i giorni della. nostra vita: « Il mio Cuore attentamente segue i vostri passi ». Maria promette a noi tutti la sua assistenza, segue attentamente i nostri passi. Questa è una promessa per noi; non ci giudicherà mai, perché ci ama.

Se qualcuno che non ci ama ci dicesse:" « Seguo attentamente i tuoi passi », potremmo avere paura, ma se qualcuno ci dicesse: « Come madre sono con te e voglio aiutarti », ci darebbe coraggio, ci toglierebbe la paura. Così in noi si sviluppano più facilmente le energie positive e scopriamo quante cose possiamo fare di più gli uni per gli altri.

Volevo aiutarvi un po' a capire che cosa succede, perché succede e che cosa vuole la Madonna da te, e da me.

Se tu vai a casa ricordando che la Madonna vuole da te il Credo, 7 Padre Nostro, Ave Maria, Gloria, il Rosario intero, la lettura della Bibbia, il digiuno due volte alla settimana, molto spesso la S. Messa, forse potresti ritornare a casa un po' triste, considerando quante cose ti chiede la Madonna.

Ma se tu ritorni o se noi restiamo qui con la convinzione, che la Madonna non vuole niente altro se non che noi diventiamo capaci di vivere profondamente la vita nella pace, nell'amore, saremo molto contenti e felici di poter prendere questi mezzi così semplici per avere la vita, per evitare la distruzione e per poter costruire un mondo nuovo. In un messaggio la Madonna ha detto: « Cominciate a fare questo che vi dico e non vi pentirete ». In altre parole: non lo chiedo per me, ma per voi.

Io vi ringrazio nel nome della Madonna e dei veggenti per la vostra. venuta, ma questo dovrebbe essere ritornando a casa solo un impulso per cominciare con più coraggio a vivere la vita cristiana, non come un obbligo, non come un peso, ma come una speranza.

Fonte: P. Slavko Barbaric - 27 dicembre 1986

Visite: 348

TAGS: ConversionePadre Slavko