Maria a Medjugorje Messaggio del 10 ottobre 1984:Se voleste accettare il mio amore, non pecchereste mai!

Alcune preghiere mariane




CORONCINA DELLA VERGINE DELLA MEDAGLIA MIRACOLOSA

O Vergine Immacolata della Medaglia Miracolosa, che, mossa a pietà dalle nostre miserie, scendesti dal cielo per mostrarci quanta cura prendi alle nostre pene e quanto ti adoperi per allontanare da noi i castighi di Dio e ottenerci le sue grazie, soccorrici in questa presente nostra necessità e concedici le grazie che ti domandiamo.

Ave Maria. - O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te! (3 volte)

O Vergine Immacolata, che ci hai fatto dono della tua Medaglia, quale rimedio a tanti mali spirituali e corporali che ci affliggono, come difesa delle anime, medicina dei corpi e conforto di tutti i miseri, ecco che noi la stringiamo riconoscenti sul nostro cuore e ti domandiamo per essa di esaudire la nostra preghiera.

Ave Maria. - O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te! (3 volte)

O Vergine Immacolata, che hai promesso grandi grazie ai devoti della tua Medaglia, se ti avessero invocato con la giaculatoria da te insegnata, noi, pieni di fiducia nella tua parola, ricorriamo a te e ti domandiamo, per la tua Immacolata Concezione, la grazia di cui abbiamo bisogno.

Ave Maria. - O Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te! (3 volte)

SANTA MADRE DEL REDENTORE

O Santa Madre del Redentore, porta dei cieli, stella del mare, soccorri il tuo popolo che anela a risorgere. Tu che accogliendo il saluto dell'angelo, nello stupore di tutto il creato, hai generato il tuo Creatore madre sempre vergine, pietà di noi peccatori.

SOTTO LA TUA PROTEZIONE.

Sotto la Tua protezione ci rifugiamo, o Santa Madre di Dio; non disdegnare le preghiere che t’innalziamo nella necessità, ma salvaci sempre da tutti i pericoli, o Vergine gloriosa e benedetta.

ALLA MADONNA.

Ricordati, o piissima vergine Maria, che non si è mai udito che qualcuno sia ricorso al tuo patrocinio, abbia implorato il tuo aiuto, chiesto la tua protezione e sia stato abbandonato. Animato da tale fiducia, a te ricorro, o Madre, o Vergine delle vergini, a te vengo e, peccatore pentito, mi prostro davanti a te. O Madre di Gesù, non disprezzare le mie preghiere, ma benevolmente ascoltami ed esaudiscimi. Amen. (Attribuita a San Bernardo)

SPOSA DELLO SPIRITO SANTO

O Maria, figlia di Dio Padre, madre di Gesù, sposa dello Spirito Santo, tempio dell'unico Dio. Ti riconosciamo nostra sorella, meraviglia dell'umanità, portatrice di Cristo nostra vita, segno di speranza e di consolazione. Immagine ideale della Chiesa, rendici un cuor solo ed un'anima sola con te, per proclamare quanto grande è il Signore e riconoscere con gioia la sua presenza nel mondo. A te, scelta da Dio per una missione unica nella storia della salvezza, consacriamo noi stessi, la nostra attività e la nostra esistenza. Poni il tuo sigillo nel profondo delle nostre persone, perché rimaniamo sempre fedeli a Dio. Riversa su di noi il tuo amore di madre, accompagnaci nel cammino della vita; sazia la nostra fame col pane della Parola e dell'Eucaristia.

PER LA CHIESA

A te ci rivolgiamo, Madre della Chiesa, che hai accolto con disponibilità la chiamata di Dio. Fà che molti uomini e donne sappiano percepire ancora oggi la voce invitante del tuo Figlio "Seguimi!". Fa che trovino il coraggio di lasciare le loro famiglie, le loro occupazioni, le loro speranze terrene e seguano Cristo sulla via da lui tracciata. Stendi la tua mano materna sui Missionari sparsi in tutto il mondo, sui religiosi e le religiose che assistono gli anziani, i malati, gli impediti, gli orfani; su quanti sono impegnati nell'insegnamento, sui membri degli istituti secolari, fermenti silenziosi di opere buone; su coloro che nella clausura vivono di fede e di amore e impetrano la salvezza del mondo. Amen.

PREGHIERA A MARIA.

Maria, rendi il mio amore sorridente, perché sia ancor più ricco di amore! Fa in modo che il mio sorriso, possa esprimere la più pura bontà! Insegnami a dimenticare con un sorriso le mie preoccupazioni e le mie pene, per prestare attenzione soltanto alle gioie degli altri. Il mio volto sorridente renda i miei contatti col prossimo più cordiali e più caldi di fraternità. Conservami il sorriso nelle ore dolorose, perché anche in quei momenti io possa continuare a donarmi al prossimo. Aiutami a custodire in fondo al cuore quella gioia di amare che si manifesta attraverso il sorriso. Insegnami, Maria, a servire il Signore, con gioia, sorridendo, a qualunque costo.

CANTICO DELLA VERGINE O «MAGNIFICAT». (Luca 1. 46-55)

L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore. Perché ha guardato l'umiltà della sua serva. D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Santo è il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono. Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore, ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza per sempre. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria.

0 Cuore Immacolato di Maria, ardente di bontà, mostra il tuo amore verso di noi. La fiamma del tuo cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo tanto. Imprimi nei nostri cuori il vero amore così da avere un continuo desiderio di te. 0 Maria, umile e mite di cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo Cuore Immacolato la salute spirituale. Fa' che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore. Amen.

Consacrazione alla Madonna.

0 Maria, Regina del mondo, Madre di bontà, fiduciosi nella tua intercessione, noi affidiamo a te le nostre anime. Accompagnaci ogni giorno alla fonte della gioia. Donaci il Salvatore. Noi ci consacriamo a te, Regina dell'Amore. Amen.

Atto di speciale affidamento a Maria.

Maria, Madre di Gesù E Madre mia, in questo giorno io, piccolo figlio tuo, mi consacro totalmente a te, per vivere una vita santa, per essere tuo piccolo servo, perché tu, dolce Madre, possa contare sempre su di me, e possa aiutarti a portare a compimento in me il disegno d'amore che il Padre ha su ognuno di noi. Donami, o Madre di Gesù e Madre mia, la grazia di essere sempre fedele alla Chiesa e al santo Padre, e, unito a te, amare e adorare il Signore Gesù. Amen.

Preghiera alla Madonna del Perpetuo Soccorso.

O Madre del Perpetuo Soccorso, molti sono coloro che prostrati dinanzi alla tua santa immagine, chiedono il tuo patrocinio. Tutti ti chiamano Il Soccorso dei Miseri e provano il beneficio della tua protezione. Perciò anch’io ricorro a Te in questa mia tribolazione. Tu vedi, o cara madre, a quanti pericoli sono esposto; Tu vedi i miei innumerevoli bisogni. Afflizione e bisogni mi opprimono; sventura e privazioni mi portano desolazione nella mia casa; sempre e dovunque trovo una croce da portare. O Madre, piena di misericordia, abbi pietà di me e della mia famiglia, ma in modo speciale aiutami adesso, in questa mia necessità. Liberami da ogni male; ma se è volontà di Dio che io continui a soffrire, dammi almeno la grazia di soffrire con pazienza ed amore. Questa grazia io ti domando con tanta fiducia e questo io spero di ottenere da Te perchè sei la Madre del Perpetuo Soccorso. Amen.

Supplica a Maria SS. delle Grazie che si venera nella Chiesa dei Cappuccini di S. G. ROTONDO.

1 . O Celeste Tesoriera di tutte le grazie, Madre di Dio e Madre mia Maria, poiché sei la Figlia Primogenita dell'Eterno Padre e tieni in mano la Sua onnipotenza, muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia di cui fervidamente Ti supplisco. Ave Maria

2 - O Misericordiosa Dispensatrice delle grazie divine, Maria Santissima, Tu che sei la Madre dell'Eterno Verbo Incarnato, il quale Ti ha coronato della Sua immensa Sapienza, considera la grandezza del mio dolore e concedimi la grazia di cui ho tanto bisogno. Ave Maria

3 - O Amorosissima Dispensatrice delle grazie divine, Immacolata Sposa dell'Eterno Spirito Santo, Maria Santissima, Tu che da Lui hai ricevuto un cuore che si muove a pietà delle umane sventure e non può resistere senza consolare chi soffre muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia che io aspetto con piena fiducia della Tua immensa bontà. Ave Maria

Sì sì, o Madre mia, Tesoriera di tutte le grazie. Rifugio dei poveri peccatori, Consolatrice degli afflitti, Speranza di chi dispera e Aiuto potentissimo dei cristiani, io ripongo in Te ogni mia fiducia e sono sicuro che mi otterrai da Gesù la grazia che tanto desidero, qualora sia per il bene dell'anima mia. Salve Regina

Supplica alla Madonna di Pompei (8 maggio - 1' domenica di ottobre)

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. O augusta Regina delle Vittorie, Sovrana del cielo e della terra, al cui nome si rallegrano i cieli e tremano gli abissi, o Regina gloriosa del Rosario, noi devoti figli tuoi, in questo giorno solenne effondiamo gli affetti del nostro cuore e con confidenza di figli ti esprimiamo le nostre miserie. Dal trono di clemenza, dove siedi Regina, volgi, o Maria, il Tuo sguardo pietoso su di noi, sulle nostre famiglie, sull'Italia, sull'Europa, sul mondo. Ti prenda compassione degli affanni e dei travagli che amareggiano la nostra vita. Vedi o Madre, quanti pericoli nell'anima e nel corpo, quante calamità ed afflizioni ci costringono. O Madre, implora per noi misericordia dal tuo Figlio divino e vinci con la clemenza il cuore dei peccatori. Sono nostri fratelli e figli tuoi che Costano sangue al dolce Gesù e contristano il tuo sensibilissimo Cuore. Mostrati a tutti, quale sei, regina di pace e di perdono. Ave Maria.

È vero che noi, per primi, benché tuoi figli, con i peccati torniamo a crocifiggere in cuor nostro Gesù e trafiggiamo nuovamente il tuo cuore. Lo confessiamo: siamo meritevoli dei più aspri castighi, ma tu ricordati che, sul Golgota, raccogliesti, col Sangue divino, il testamento del Redentore moribondo, che ti dichiarava Madre nostra, Madre dei peccatori. Tu dunque, come Madre nostra, sei la nostra avvocata, la nostra speranza. E noi, gementi, stendiamo a te le mani supplichevoli, gridando: misericordia!. O Madre buona, abbi pietà di noi, delle anime nostre, delle nostre famiglie, dei nostri parenti, dei nostri amici, dei nostri defunti, soprattutto dei nostri nemici e di tanti che si dicono cristiani, eppur offendono il Cuore amabile del tuo Figlio. Pietà oggi imploriamo per le nazioni traviate, per tutta l'Europa, per tutto il mondo, perché pentito ritorni al tuo Cuore. Misericordia per tutti, o Madre di misericordia! Ave Maria.

Degnati benevolmente, o Maria, di esaudirci! Gesù ha riposto nelle tue mani tutti i tesori delle sue grazie e delle sue misericordie. Tu siedi, coronata regina, alla destra del tuo Figlio, splendente di gloria immortale su tutti i cori degli Angeli. Tu distendi il tuo dominio per quanto sono distesi i cieli, e a te la terra e le creature tutte sono soggette. Tu sei l'onnipotente per grazia, tu dunque puoi aiutarci. Se tu non volessi aiutarci, perché figli ingrati ed immeritevoli della tua protezione, non sapremmo a chi rivolgerci. lì tuo cuore di Madre non permetterà di vedere noi, tuoi figli, perduti. lì Bambino che vediamo sulle tue ginocchia e la mistica corona che miriamo nella tua mano, ci ispirano fiducia che saremo esauditi. E noi confidiamo pienamente in te, ci abbandoniamo come deboli figli tra le braccia della più tenera fra le madri e, oggi stesso, da te aspettiamo le sospirate grazie. Ave Maria.

Chiediamo la benedizione a Maria

Un'ultima grazia noi ora ti chiediamo, o regina, che non puoi negarci in questo giorno solennissimo. Concedi a tutti noi l'amore tuo costante in modo speciale la materna benedizione. Non ci staccheremo da te finché non ci avrai benedetti. Benedici, o Maria, in questo momento il Sommo Pontefice. Agli antichi splendori della tua corona, ai trionfi del tuo Rosario, onde sei chiamata regina delle Vittorie, aggiungi ancor questo, o Madre: concedi il trionfo alla Religione e la pace alla umana società. Benedici i nostri Vescovi, i Sacerdoti e particolarmente tutti coloro che zelano l'onore del tuo santuario. Benedici infine tutti gli associati al tuo tempio di Pompei e quanti coltivano e promuovono la devozione al Santo Rosario. O Rosario benedetto di Maria, catena dolce che ci rannodi a Dio, vincolo d'amore che ci unisci agli Angeli, torre di salvezza negli assalti dell’inferno, porto sicuro nel comune naufragio, noi non ti lasceremo mai più. Tu ci sarai conforto nell'ora di agonia, a te l'ultimo bacio della vita che si spegne. E l'ultimo accento delle nostre labbra sarà il nome tuo soave, o Regina del Rosario di Pompei, o Madre nostra cara, o Rifugio dei peccatori, O Sovrana consolatrice dei mesti. Sii ovunque, benedetta, oggi e sempre, in terra e in cielo. Amen. Salve Regina.

Esortazione di San Bernardo

O chiunque tu sia, che nel mare di questo mondo ti senti piuttosto sballottare tra le procelle e tempeste che camminare sulla terra, non distogliere gli occhi dal fulgore di questa stella, se non vuoi essere sommerso dai flutti. Se insorgono i venti delle tentazioni, se urti negli scogli delle tribolazioni, guarda alla stella, invoca Maria. Se, turbato dal pensiero della gravità delle tue colpe, confuso dal deplorevole stato della tua coscienza, atterrito dalla severità del giudizio, tu stia per farti dominare dalla tristezza e cadere nell'abisso della disperazione, pensa a Maria. Nei pericoli, nelle angustie, nei dubbi, pensa a Maria, invoca Maria. Seguendo lei, non devierai; invocandola, non ti dispererai: pensando a lei, non peccherai; tenendoti stretto a lei, non cadrai. Se l'avrai come protettrice, non avrai di che temere; sotto la sua guida, ti sarà lieve Ogni fatica; e avendola propizia, perverrai facilmente alla patria beata.

Tota pulchra

Tutta bella sei, o Maria, e in te non esiste la macchia originale. Tu sei la gloria di Gerusalemme, la letizia di Israele, l'onore del nostro popolo, l'avvocata dei peccatori. O Maria, o Maria! Vergine prudentissima, Madre clementissima, prega per noi, intercedi per noi presso il Signore Gesù Cristo. - Nella tua Concezione, o Vergine, fosti Immacolata. 'Gesù, la sua diletta Madre, l'angiolino con gli altri mi vanno incoraggiando, non tralasciando di ripetermi che la vittima per dirsi tale bisogna che perda tutto il sangue. Combattere coll'aver al fianco un sì tenero padre è dolce e consolante». Padre Pio.

A Maria Santissima Santa Madre di Dio,

dolce e bella, prega per noi il Nostro Signor Gesù Cristo, dolcissimo tuo Figliuolo, Re condannato a morte, affinché per la tua purissima clemenza e in virtù della santissima Incarnazione e della acerbissima morte sua ci perdoni i nostri peccati. Così sia. Maria infiori e profumi la tua anima di sempre nuove virtù e ponga la sua mano materna sul tuo capo. Tieniti sempre più stretta alla Mamma celeste, perché essa è il mare attraverso cui si raggiungono i lidi degli splendori eterni nel regno dell'aurora. .

PREGHIERE AL CUORE DELLA SANTISSIMA VERGINE TRAPASSATO DALLE SPADE DEL DOLORE.

1. O addolorata Vergine Maria, permettimi di ricordarti la spada di dolore che trapassò la tua Anima quando Gesù, tuo Figlio amatissimo, congedando si da Te, Ti chiese la benedizione materna. Ricorda, o Madre desolata, il dolore del tuo Cuore quando Colui che era tutta la tua gioia, Ti abbracciò un'ultima volta con inesprimibile amore, e con voce dolcissima e grande tristezza, si allontanò da Te. Per questo primo addio di Gesù e per le lacrime amare che versasti, Ti supplico di liberare dal Purgatorio le Anime dei miei parenti, e specialmente (nome).

2. Addolorata Vergine Maria, lascia che Ti ricordi la spada di dolore che trapassò la tua Anima quando San Giovanni venne a dirti che Gesù era stato tradito da Giuda, preso dai giudei e condotto davanti al tribunale di Anna e Caifa, dove veniva insultato e schernito, e reso oggetto di ingiurie ed oltraggi di ogni genere. Per questa spada che Ti provocò un dolore acutissimo, Ti scongiuro, o Maria, di liberare dal Purgatorio le Anime che furono più devote della Passione del tuo Figlio divino, Gesù Cristo; specialmente (nome).

3. Afflittissima Vergine Maria, permettimi di ricordarti la spada di dolore che trapassò la tua Anima quando con i tuoi occhi vedesti Gesù presentato da Pilato al popolo, con il corpo lacerato dalle frustate, insanguinato, coronato di spine, con addosso un drappo rosso, sporco, usato per gli animali. Il tuo Gesù, il più bello tra i figli dell'uomo, era torturato e schernito come re di burla! Ricordati, o Maria, la più afflitta delle madri, ricordati che cosa provò il tuo Cuore quando udisti i Giudei gridare: "Crocifiggilo! Crocifiggilo!". Pensa alla crudele ferita che ricevesti nell'Anima quando udisti da Pilato la condanna di tuo Figlio alla morte più ignobile e spietata, pensa alla spada di dolore che penetrò fino in fondo al tuo Cuore quando vedesti i carnefici caricare Gesù della Croce e condurlo con indicibile brutalità fino al monte Calvario! Compatisco le tue sofferenze, o addoloratissima tra le madri, e con il sentimento della più profonda umiltà Ti supplico di liberare dal Purgatorio le Anime che durante la loro vita terrena furono più fedeli nel pregarti Regina dei Martiri, e specialmente (nome).

4. O desolata Vergine Maria, permettimi di ricordarti la crudele spada di dolore che trapassò la tua Anima quando vedesti innalzare in Croce il tuo Figlio amatissimo, sospeso con tre chiodi. Com'è possibile che in quei momenti la tua Anima non si sia separata dal corpo? Ricordati, o Maria, della tristezza che provasti vedendo il tuo Figlio divino oltraggiato con le bestemmie, assetato e agonizzante, eppure non Gli tu dato che fiele e aceto, considerato meno del ladrone e trattato assai più crudelmente di lui. Ricorda altresì la tua indicibile desolazione quando Lo vedesti indebolito per l'atrocità del dolore e dell'amore, con il volto pallido, le membra tremanti e gli occhi spenti, oppresso da un dolore inesprimibile, abbandonato da tutti, finché spirò con un forte grido. Per queste incomparabili sofferenze, per le tue copiose lacrime, Ti scongiuro, o afflittissima Madre, di liberare dal Purgatorio le Anime di coloro che mi fecero del bene, di coloro che mi fecero del male e di tutti coloro che, mentre erano in vita, posso aver offesi e contristati, e specialmente (nome)

5. O dolorosissima Vergine Maria, permettimi di ricordarti la spada di dolore che trapassò la tua Anima quando accogliesti fra le braccia Gesù deposto dalla Croce, e bagnasti con le tue lacrime il suo sacro Corpo. Dimmi, o buona Madre, ciò che provò il tuo Cuore vedendolo con la testa ferita dalle spine, il Costato aperto dalla lancia, le mani ed i piedi trapassati da grossi chiodi, tutto il corpo lacerato dalle ferite, coperto di lividi ed intriso di sangue. O Madre sconsolata, per tutti i gemiti e i sospiri del tuo Cuore, per tutti i dolori e le piaghe della tua Anima, Ti supplico di liberare dal Purgatorio le Anime più afflitte e più abbandonate, le Anime di tutti i sacerdoti e di coloro che sacrificarono la loro vita a beneficio dell'umanità, e specialmente (nome).

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA DEL SUFFRAGIO.

Vergine Santissima del Suffragio, Tu che sei I Consolatrice degli afflitti e la Madre universale dei credenti, volgi uno sguardo pietoso alle Anime del Purgatorio che sono anch'esse figlie tue e bisognose di pietà. Interponi, Vergine santissima, presso il trono della Divina Misericordia tutta la potenza della tua meditazione ed offri in espiazione dei loro peccati la vita, 1 Passione e la morte del tuo Figlio divino insieme meriti tuoi e a quelli di tutti i Santi del Cielo e dei giusti della terra. MARIA, MADRE DI GRAZIA (Indulgenza parziale) Maria, Madre di grazia, Madre di misericordia, proteggimi dal nemico, e accoglimi nell'ora della morte.

PREGHIERA ALLA BEATISSIMA VERGINE IMMACOLATA PER LA PROPRIA MORTE.

Il Cielo Ti lodi, o Maria Madre di Dio, Regina del Cielo, Porta del Paradiso, Signora del mondo. Tu sei 1 Vergine purissima, concepita senza peccato originale Vergine e Madre di Gesù, nostro Salvatore, Imma colata e preservata da ogni più piccola ombra di peccato. Ti prego, per la tua santità, di farmi vivere nella purezza lontano dal peccato. Intercedi per me press Gesù, tuo Figlio dilettissimo; portami con Te dopo la morte, liberandomi da qualunque male della mente del corpo, aiuta coloro che si raccomandano alle mi preghiere e fa' che adempia alle opere di misericordi e giunga in Paradiso per vivere per sempre nella gioia eterna. Amen. Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre.

PREGHIERA ALLA MADONNA.

Maria Santissima, Mamma Immacolata, Ti prego offrire all'eterno Padre il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo per la mia anima, per le Anime sante del Purgatorio, per i bisogni della santa Chiesa, per la conversione dei peccatori e per tutto il mondo. 3 Gloria al Padre al Sangue preziosissimo di Gesù Cristo, Ave Maria a Maria Santissima Addolorata, L'Eterno riposo per le Anime sante del Purgatorio.

SANTA MARIA, SOCCORRI I MISERI (INDULGENZA PARZIALE.)

Santa Maria, soccorri i miseri, aiuta i deboli, conforta gli afflitti, prega per il popolo, intervieni per il clero, intercedi per le donne pie, sentano la tua protezione tutti quelli che ti onorano.

TRIDUO ALLA BEATA VERGINE DEL SUFFRAGIO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre.

1. O cara Madre Maria che per la tua bontà ci permetti di invocarti come "Aiuto dei Cristiani", soccorrici nel cammino della vita, affinché possiamo evitare, con la pratica delle virtù, le sofferenze del Purgatorio. Ti preghiamo ancora, Consolatrice degli afflitti, di liberare, con la tua intercessione, le Anime dei nostri parenti che ancora attendono in Purgatorio. Ave Maria, L'eterno riposo, Nostra Signora del Suffragio, prega per noi e per le Anime del Purgatorio.

2. O Vergine del Suffragio, T'invochiamo fin d'o per il momento della nostra morte: in quell'istante ottienici un sincero dolore dei nostri peccati ed un perfetto atto di carità, affinché possiamo avere, prima morire, la remissione di tutta la pena da noi dovuta all’ingiustizia divina. Ti preghiamo ancora, per il tuo amor a Gesù, che vengano liberate dal Purgatorio le Anime dei nostri amici e conoscenti e di quelli che in quel luogo soffrono a causa nostra. Ave Maria, L'eterno riposo, Nostra Signora del Suffragio, prega per noi e per le Anime del Purgatorio.

3. Nostra Signora del Suffragio, anche noi forse fra breve, giunti in quel luogo di purificazione, avremo bisogno del tuo aiuto e delle preghiere dei fratelli ancora in vita. Ti preghiamo di esserci sempre Madre; sii anche in quella situazione la nostra consolatrice e la nostra liberatrice e fa' che presto giungiamo a vederti in Cielo. Ti raccomandiamo ancora le Anime abbandonate e quante patiscono maggiori pene; per il tuo purissimo Cuore salvale e conducile con Te in Paradiso. Ave Maria, L'eterno riposo, Nostra Signora del Suffragio, prega per noi e per le Anime del Purgatorio.

Visite: 814

TAGS: Preghiera