Maria a Medjugorje Messaggio del 25 aprile 2008:Cari figli, anche oggi vi invito tutti a crescere nell’amore di Dio come un fiore che sente i raggi caldi della primavera. Così anche voi, figlioli, crescete nell’amore di Dio e portatelo a tutti coloro che sono lontani da Dio. Cercate la volontà di Dio e fate del bene a coloro che Dio ha messo sul vostro cammino e siate luce e gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

A Medjugorje ho trovato la missione della mia vita




A volte, tra i numerosi pellegrini che visitano Medjugorje, alcuni di loro suscitano particolare attenzione. E' stato così anche recentemente, quando Siaosi Talitimu, capo dell'isola di Samoa, situata nel Pacifico, è venuto in pellegrinaggio a Medjugorje. Egli è stato anche ospite di Radio "Mir" Medjugorje: "Riteniamo che il centro dell'essere umano sia il cuore" ha detto all'inizio Siaosi. "La parola 'Moa' vuol dire 'cuore', mentre 'Sa' significa 'Persone'. Quando queste due parole si uniscono, la parola che ne risulta significa 'Persone di cuore': così è il mio popolo" ha affermato il capo del suo popolo dell'isola di Samoa. All'inizio, ci ha presentato l'isola e le persone che vivono in essa. Egli ha poi testimoniato di essere venuto a Medjugorje a chiedere un miracolo, ma che poi il Signore, attraverso un passo della Bibbia, gli ha mostrato qual è la sua missione nella vita, quello che deve fare. E' felice di vedere che il messaggio di Medjugorje abbia trovato dei cuori aperti, ma ha anche testimoniato le difficoltà e i dubbi con cui si incontra in quanto capo del suo popolo ed il motivo per cui, pur essendo capo dell'Isola di Samoa, vive negli Stati Uniti d'America. Ha saputo di Medjugorje da un amico, ed è venuto qui per la prima volta nel 1995.

Fonte: www.medjugorje.hr - 30.11.2012

Visite: 1055

TAGS: Samoa