Maria a Medjugorje Messaggio del 28 febbraio 1984:«Pregate. Vi può sembrare strano che io parli sempre di preghiera. Tuttavia vi ripeto: pregate. Non esitate. Nel Vangelo avete letto: “Non affannatevi per il domani... A ciascun giorno basta la sua pena”. Non preoccupatevi dunque per il futuro. Limitatevi a pregare e io, vostra Madre, mi prenderò cura di tutto il resto».

CHE NOME, HA LA VERA GIOIA




Maurizio Sartori, studente universitario in Medicina, animo sensibile al bello e ai valori della vita, fidanzato, pieno di speranza. Ci ha lasciato a 22 anni. Questo il suo programma di vita: “Io sarò medico ... voglio insegnare ai giovani con autorità di medico a essere casti... Io non capisco come fanno certi medici criminali che spingono i giovani al disordine. Sono convintissimo che, se si è casti, avremo una gioventù sana di mente e di cuore... laboriosa, educata, obbediente, felice: altrimenti per causa dei disordini sessuali noi cresceremo dei bruti, dei criminali, dei senza ideali, dei senza gioia”.

Il segreto? L’Eucarestia per mantenere il voto di castità, che aveva fatto case S. Luigi nelle mani della Vergine: "Non mi lasci senza Gesù, l’unico conforto della mia vita, specialmente ora” diceva al parroco nel periodo dell'ultima malattia.

“Nelle ultime ore della sua vita era felicissimo. Il tuo volto si era fatto splendente e raggiante” racconta il suo direttore spirituale, don Gino Palazzi Gaita.

SOLO LA VERGINITA’ E’ FECONDA

Solo la purezza vera, non finta, quella del cuore, è gradita come olocausto a Dio e sprigiona la potenza d’amore delle vere nozze con lo Sposo, mentre l’idolatria della carne e l'impurità accettata hanno detronizzato Dio dai cuori e dai corpi, profanandoli nella loro sacralità battesimale e appartenenza a Dio. Solo “i puri di cuore vedranno Dio”; quelli che lo sono stabilmente e quelli che lo diventano nella continua parificazione sincera da ogni debolezza. L’apostolo ci ha fidanzati a un solo uomo, per presentarci a Cristo come casta vergine (2 Cor 11,2). Dalla verginità la unicamente, che è amore sponsale, non adultero, con Dio, dipende la fecondità di tutti quelli che zelano la causa di Dio. E la fecondità delle nozze felici di perpetuo amore.

Fonte: Eco di Medjugorje nr.54

Visite: 477

TAGS: Testimonianza