Maria a Medjugorje

Messaggio del 2 settembre 2014:Cari figli, io, vostra Madre, vengo nuovamente in mezzo a voi per un amore che non ha fine, dall’amore infinito dell’infinito Padre Celeste. E, mentre guardo nei vostri cuori, vedo che molti di voi mi accolgono come Madre e, con cuore sincero e puro, desiderano essere miei apostoli. Ma io sono Madre anche di voi che non mi accogliete e, nella durezza del vostro cuore, non volete conoscere l’amore di mio Figlio. Non sapete quanto il mio Cuore soffre e quanto prego mio Figlio per voi. Lo prego di guarire le vostre anime, perché Egli può farlo. Lo prego di illuminarvi con un prodigio dello Spirito Santo, affinché smettiate di tradirlo, bestemmiarlo e ferirlo sempre di nuovo. Prego con tutto il Cuore affinché comprendiate che solo mio Figlio è la salvezza e la luce del mondo. E voi, figli miei, apostoli miei cari, portate sempre mio Figlio nel cuore e nei pensieri. Così voi portate l’amore. Tutti coloro che non conoscono Lui lo riconosceranno nel vostro amore. Io sono sempre accanto a voi. Sono in modo particolare accanto ai vostri pastori, perché mio Figlio li ha chiamati a guidarvi sulla via verso l’eternità. Vi ringrazio, apostoli miei, per il sacrificio e l’amore!

Roberto Mancini, allenatore della Manchester City, a Medjugorje

15/03/2014 - Visite: 1461
IncrFont Stampa IncrFont Facebook Twitter
Lunedì 26 Marzo 2012 Roberto Mancini, allenatore della Manchester City, è arrivato a Medjugorje con la sua famiglia per una visita di due giorni. Ha partecipato al programma liturgico di preghiera, ha visitato i luoghi di preghiera di Medjugorje ed ha parlato con i francescani di Medjugorje. Egli ha anche tenuto una conferenza stampa presso il Centro Informativo “Mir” Medjugorje nella quale ha parlato delle ragioni della sua visita a Medjugorje e di alcuni dettagli del mondo dello sport. All’inizio ha detto che questa visita a Medjugorje è la concretizzazione di una decisione presa tempo fa. Egli aveva sentito parlare per la prima volta di Medjugorje più di 25 anni fa, da un sacerdote di Genova. “Credo che si tratti di un luogo particolare, sono molto felice” – ha detto Roberto Mancini. Parlando del significato della spiritualità nella sua vita quotidiana e nella sua carriera calcistica e di allenatore, Mancini ha sottolineato che la fede ha un grande significato nella sua vita. Al termine ha affermato che progetta di venire di nuovo a Medjugorje perché per lui è un posto particolare.