Maria a Medjugorje Messaggio del 3 luglio 1986:Cari figli, oggi vi invito tutti alla preghiera. Senza la preghiera, cari figli, non potete sentire né Dio né me, né la grazia che vi dono. Perciò vi invito a far sì che all'inizio e al termine della vostra giornata ci sia sempre la preghiera. Cari figli, desidero guidarvi di giorno in giorno il più possibile alla preghiera. Se non crescete è perché non lo desiderate. Vi invito, cari figli, a far sì che al primo posto ci sia sempre la preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Venuti dall'aldilà: «Godo della beatitudine»




Oliver Margil, nipote del venerabile Antonio Margil (morto nel 1726), ammalatosi di febbre terzana nell'agosto del 1740, implorava con fervore la guarigione dal suo venerabile zio. Una volta, sul mezzogiorno, mentre solo nella sua cella pregava a questo scopo, il venerabile gli si fece vedere tutto splendente e gli disse queste parole: «Sono tuo zio, Antonio Margil di Gesù, che, per la grande umiltà che ebbi in vita, godo della beatitudine con una gloria inesplicabile». Poi segnò di croce la fronte del malato, gli promise la salute, disparve. Il nipote si alzò che era guarito.

Fonte: Dai Processi di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio Antonio Margil.

Visite: 812

TAGS: AldilàParadiso