Maria a Medjugorje Messaggio del 20 febbraio 1986:Cari figli, il secondo Messaggio per i giorni di Quaresima è questo: rinnovate la preghiera davanti alla Croce. Cari figli, io vi sto dando grazie particolari, e Gesù dalla Croce vi dà doni particolari. Accoglieteli e viveteli! Meditate la passione di Gesù, e unitevi a Gesù nella vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Intervista a Vicka Ivankovic del 5 gennaio 2005





Vicka, durante queste vacanze di Natale hai avuto degli incontri con la Madonna. Ce ne puoi parlare?

Mentre in questi giorni festeggiavamo il Natale ed eravamo tutti felici, ho avuto dei bellissimi incontri con la Madonna. La Madonna era contenta e serena, ma a volte anche triste. In questi giorni la Madonna ha sottolineato in particolar modo che dobbiamo pregare per i giovani e per le giovani famiglie, perché più di tutti vengono allontanati dalla retta via.

La Madonna dice anche molto spesso che bisogna pregare per i giovani e che dobbiamo prenderci cura delle famiglie che vengono messe particolarmente alla prova. Che cosa significa?

Significa soprattutto che dobbiamo unirci tutti, come una sola famiglia, nella preghiera familiare. E con "famiglia" si intendono tutti i membri, anche i bambini e i giovani, non solo gli anziani. In questo modo tutti sono inclusi nella preghiera, sia i genitori che i figli, e potremmo così più facilmente opporci a Satana. Nelle nostre famiglie dobbiamo mettere Gesù e la preghiera al primo posto e allora non avremo paura. Lo dice anche la Madonna: Chi prega non ha paura del futuro.

In questi giorni c'è stato anche il battesimo del tuo secondo figlio nella chiesa di San Giovanni Battista. Ci puoi dire come hai vissuto questo evento?

Domenica 2 gennaio 2005, proprio tre giorni fa, c'è stato il battesimo nella chiesa di San Giovanni Battista a Krehin Gradac, dove vivo con la mia famiglia dal giorno del matrimonio. Il battesimo è stato molto bello. È un momento in cui i genitori sono molto felici perché offrono in modo speciale il loro bambino al Signore e nello stesso tempo Lo ringraziano per questo grande dono. Quel giorno la chiesa era affollata di parrocchiani e pellegrini, perché anche loro volevano condividere con noi la gioia.

Molti hanno voluto congratularsi con me personalmente in questa giornata; sono stata un po' indaffarata, ma non potevo non accoglierli. Tuttavia ho cercato di concentrarmi sul battesimo per poterlo vivere il più profondamente possibile, con il corpo e con lo spirito. Capisco che le persone hanno molte necessità e mi cercano sempre, ma sono consapevole della missione che la Madonna mi ha affidato e, indipendentemente da dove mi trovo e dalle circostanze, devo essere presente per la gente.

Durante tutti questi anni, la Madonna ha continuato a farci delle richieste per il nostro stesso bene. Eppure siamo noi quelli che dovrebbero chiedere a Lei. Che ne pensi?

Nei primi giorni a Medjugorje, durante l'apparizione abbiamo pregato insieme alla Madonna e Le abbiamo fatto sempre più richieste. La Madonna era pronta ad aiutarci per insegnarci come bisogna pregare. E così ci ha introdotti alla scuola della preghiera e della perseveranza. In tutti questi anni ci sono stati molti che si sono fermati a metà strada perché si sono stancati. La Madonna continua a pregare e dice: "Se pregate veramente col cuore, non vi stancherete mai né vi fermerete, e riuscirete a realizzare tutto quello che desidero". Come madre, la Madonna accetta anche di doverci chiedere qualcosa, e lo fa per stringerci di più a Lei e a Suo Figlio.

Come hai vissuto, durante queste festività natalizie, la catastrofe che è costata la vita a tante persone ed ha sconvolto tutto il mondo?

È una grande catastrofe, se consideriamo le tante vittime. Ma se pensiamo che la Madonna appare a Medjugorje da oltre 20 anni, questo dovrebbe essere un segno più grande di qualunque altro avvenimento su questa terra. La Madonna è perseverante, viene e prega per noi. Quanto si prodiga, scendendo ogni giorno dal Cielo sulla Terra per tutti questi anni! Quanto si sforza di mostrarci che questo è un tempo importante, un tempo di grande grazia! Proprio per questo ci invita alla preghiera, al digiuno, alla penitenza e alla conversione. Su questa terra gli uomini muoiono a causa di tante guerre e catastrofi. Lo sappiamo tutti, e anche la Madonna lo sa, e in tutti questi anni ci chiede sempre la stessa cosa per poter realizzare i suoi progetti. Tutto quello che accade oggi non è collera, risentimento o accanimento di nessuno.

Se succede qualcosa, possiamo solo chiederci: Che cosa è successo ora? E si pone la domanda: Che cosa avremmo potuto fare affinché questo non succedesse? Finora la Madonna ci ha detto innumerevoli volte che per mezzo della preghiera e del digiuno possiamo evitare persino le guerre, che possiamo fare moltissimo, sì, possiamo fare tutto, ma siamo ancora molto lontani da tutto ciò che Lei desidera da noi

Una volta la Madonna ha detto che, se sarà necessario, verrà personalmente in ogni casa e busserà alla porta affinché La ascoltiamo.

Una volta ha detto così, e questo riguarda in primo luogo la parrocchia di Medjugorje. La Madonna ha scelto la parrocchia di Medjugorje e da questa parrocchia pretende anche un grande sacrificio. Dobbiamo capire innanzitutto che la Madonna non parla di qualcosa di cui dobbiamo avere timore. Allo stesso modo, non vuole costringere nessuno di noi a fare qualcosa che non vogliamo.

Lei è qui e vuole continuamente aiutarci come una madre. Vuole avvicinare quante più persone possibile a Suo Figlio. Ma tutto quello che accade intorno a noi indica chiaramente che è giunto il tempo in cui deve venire personalmente a bussare alla porta di ognuno. Vorrei ripetere ancora una volta che non dobbiamo interpretarlo come qualcosa di cui aver paura. Voglio solo dire che si vede quanto siamo lontani dai progetti che Lei vorrebbe realizzare con noi.

Si può dire allora che forse in tutti questi anni la Madonna sia venuta inutilmente?

No, assolutamente no. Le tante apparizioni della Madonna dicono proprio il contrario. Ci mostrano che ha una grande pazienza con noi e che si fida di noi perché durante tutti questi anni si è visto che ci sono persone che La ascoltano e seguono i Suoi messaggi, ma sono ancora una minoranza. La Madonna dice che la maggior parte delle persone comincia a camminare sulla Sua strada, ma dopo un po' di tempo si ferma, si stanca e fa una pausa. E proprio in questa battuta di arresto accadono tante cose brutte, perché l'uomo si raffredda e pensa di non aver bisogno di niente. La Madonna dice: "Se volete aiutarmi e pregare per i miei progetti, dovete procedere un passo alla volta con coraggio. E non fermatevi! lo vi darò forza lungo il cammino e vi mostrerò che cosa dovete fare". Satana approfitta di ogni momento della nostra vita e ci tenta lì dove siamo più deboli. Perciò non ci orientiamo più quando qualcosa ci colpisce o quando ci accade qualcosa. Oggi l'uomo si rifugia in Dio e nella Madonna soprattutto quando ne ha bisogno. Ma quando la Madonna ci chiede qualcosa che serve per il nostro bene, non siamo pronti al sacrificio.

Sembra come se la catastrofe che si è verificata in questi giorni sia molto lontana da noi.

No, nulla è lontano. Forse ci sembra. Ma tutto questo è vicino e siamo tutti vicini tra noi, perché tutto questo siamo tutti noi. È la stessa cosa se uno vive qui o dall'altra parte del mondo: siamo tutti esseri umani. Dunque dobbiamo avere compassione per tutti coloro che sono dall'altra parte del mondo. La Madonna è qui per noi nello stesso modo. Ella è quì e noi siamo tutti quì, e tutto questo accade anche quì. Per la Madonna non c'è niente di "lontano" perché siamo tutti Suoi figli e siamo tutti molto, molto importanti per Lei.

Vicka, che altro ci vuoi dire al termine della nostra conversazione?

Auguro a tutti che ogni giorno del nuovo anno sia per ciascuno un giorno benedetto e felice. Auguro a tutti di avere in abbondanza l'amore e la pace di Dio, quella pace che la nostra Madre ci offre, e cioè la pace nei nostri cuori e nelle nostre famiglie. Soprattutto, chiedo a tutti voi di continuare a pregare per la realizzazione di un progetto della Madonna di cui Lei ha parlato da tanto tempo. Ma dice che siamo ancora lontani dalla realizzazione di questo progetto. Perciò desidero spronarvi tutti, in questa occasione, a metterci in cammino e ad aiutare la Madonna affinché questo Suo progetto si possa realizzare al più presto.

Fonte: Medjugorje – Un invito alla preghiera

Visite: 336

TAGS: IntervistaVicka