Maria a Medjugorje Message of October 2, 2014:Dear children, With motherly love I implore you, love one another. May there be in your hearts, as my Son desired from the very beginning, love for the Heavenly Father and for your neighbor in the first place - above everything of this world. My dear children, do you not recognize the signs of the times? Do you not recognize that all of this that is around you, all that is happening, is because there is no love? Comprehend that salvation is in true values. Accept the might of the Heavenly Father, love Him and honor Him. Walk in the footsteps of my Son. You, my children, my dear apostles, you are always gathering around me anew, because you are thirsty. You thirst for peace, love and happiness. Drink out of my hands. My hands are offering to you my Son who is the spring of clear water. He will bring your faith back to life and purify your hearts, because my Son loves pure hearts and pure hearts love my Son. Only pure hearts are humble and have firm faith. I ask for such hearts of you, my children. My Son told me that I am the mother of the entire world. I ask of those of you who accept me as such to help me, with your life, prayer and sacrifice, for all of my children to accept me as a mother - so that I may lead them to the spring of the clear water. Thank you. My dear children, as your shepherds offer you the Body of my Son with their blessed hands, always in your hearts give thanks to my Son for the sacrifice and for the shepherds that He always gives you anew

Che dice Vicka sui preti e gli increduli (interviste raccolte da Radio Maria)

interviste raccolte da Radio Maria





D. Quando ti appare la Madonna, cosa vedi, cosa provi?

R. Non si può descrivere come si vede e quello che si coglie dalla Madonna come esperienza interiore, posso solo dire cose si presenta esteriormente, cioè con un velo bianco, una lunga veste grigia, gli occhi azzurri, capelli neri con intorno al capo una corona di dodici stelle, mentre posa i piedi su una nuvola. Quello che non si può esprimere col cuore è questa esperienza della Madonna che ci ama come Madre di immenso amore.

D. Certe persone dicono che queste apparizioni non, sono vere, che sono storie inventate... Deve dirci se la Madonna ti appare veramente.

R. Io do la mia testimonianza che la Madonna è qui, che vive in mezzo a noi. Quelli che sono incerti devono pian piano aprire il cuore e vivere i messaggi della Madonna, perché se non incominciano a fare questo primo passo di aprire il cuore, non possono comprendere che la Madonna è presente veramente e non possono uscire dalla loro incertezza.

D. Noi parliamo con entusiasmo dei fatti di Medjugorje, ma qualcuno ci deride, ci dice che siamo fanatici... Come dobbiamo comportarci?

R. Voi dovete vivere i messaggi e diffonderli. Quando vi trovate con persone che non credono, bisogna pregare per loro, perché credano e se altri dicono che noi siamo dei pazzi, non dobbiamo farci caso e non avere risentimenti nel cuore.

D. Noi incontriamo un ostacolo anche da parte dei sacerdoti che non credono e ci deludono per questo loro comportamento...

R. Certo i sacerdoti sono i nostri pastori, però anche tra loro, per quello che riguarda Medjugorje, ci sono quelli ai quali Dio dà la grazia di credere e ad altri no. In ogni caso dobbiamo rispettarli ed essere coscienti che credere è una grazia.

D. Dopo quasi sette anni di apparizioni a Medjugorje l'umanità ha accolto questo invito? La Madonna dice che è contenta o no?

R. Sono sei anni e tre mesi che la Madonna viene e non saprei valutare se la fede si è o no risvegliata. Forse la Madonna non è del tutto contenta, sicuramente un po’ di fede si è risvegliata, qualche cosa si è flusso.

D. Puoi dare dei consigli ai preti per dirigere le comunità cristiane in questi momenti così difficili, per la chiesa?

R. Il punto chiave è che i sacerdoti aprano il cuore alla parola viva del Vangelo e la vivano nella loro vita. Se non vivono il Vangelo, cosa possono dare alla loro comunità? li sacerdote deve essere testimone con la sua persona e riuscirà a trascinare la sua comunità.

La donna chiede di rinnovare spesso la nostra consacrazione a Dio, oggi che il mondo ci dissacra, cioè ci dissocia col suo spirito idolatrico da Dio-santo e dalla comunità dei santi, alla quale apparteniamo col battesimo. Faccio spesso atti di consacrazione.

Fonte: Eco di Medjugorje n.49

Visite: 1631

TAGS: SacerdoteIntervistaVicka