Maria a Medjugorje

Messaggio del 23 dicembre 1981:La messa di Natale sia celebrata a mezzanotte e non alla sera.

Medjugorje

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 23

Catechesi (nr. 23 di 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti, con commento particolare del messaggio del 18 marzo 2004. Messaggio del 18 marzo 2004 (Mirjana): Cari figli! Anche oggi, guardando a voi desidero dirvi, col cuore pieno di amore, che quello che cercate insistentemente, quello a cui anelate, figlioli miei, è qui davanti a voi. È sufficiente che in un cuore purificato mettiate mio Figlio al primo posto e potrete vedere. Ascoltatemi e permettetemi di condurvi maternamente a questo.

Video Inserito il 25/11/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 22

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti, con particolare commento del messaggio del 18 marzo 2003: Messaggio del 18 marzo 2003 (a Mirjana) Cari figli, particolarmente in questo tempo santo di penitenza e di preghiera, vi invito ad una scelta. Dio vi ha dato libertà di scegliere la vita o la morte. Ascoltate con il cuore i miei messaggi per riconoscere cosa dovete fare e come troverete la via che conduce alla vita. Figli miei, senza Dio non potete nulla, questo non dimenticatelo nemmeno per un istante. Chi siete voi e cosa fate sulla terra dal momento che andrete a finire sotto terra. Non adirate Dio, ma seguitemi verso la vita. Grazie perché siete qui.

Video Inserito il 20/11/2020

Immagine mancante
La leucemia, l'Angelo e la famiglia salvata da Maria

Il trionfo del Cuore Immacolato di Maria inizia già ora, nei singoli cuori. Lo dimostra la storia di Simona che dicendo sì alla Madonna ha visto il Cielo aprirsi sulla terra, con miracoli di conversione e di guarigione non solo in lei ma in tutta la sua famiglia. Come quella volta che l'Angelo salvò la più piccola dei suoi figli. Ma prima di vedere la luce di una vita nuova, Simona ha dovuto percorrere la via della Croce, sino in fondo.

Articolo Inserito il 15/11/2020

Immagine mancante
Padre Livio - I SEGRETI DI MEDJUGORJE: L'ANNUNCIO AL MONDO" (Seconda parte)

Padre Livio - I SEGRETI DI MEDJUGORJE: L'ANNUNCIO AL MONDO" (Seconda parte) 13 Novembre 2020

Video Inserito il 15/11/2020

Immagine mancante
Padre Livio - I SEGRETI DI MEDJUGORJE: CHE COSA È STATO RIVELATO (prima parte)

Padre Livio - I SEGRETI DI MEDJUGORJE: CHE COSA È STATO RIVELATO (prima parte) 06 Novembre 2020

Video Inserito il 15/11/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 21

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti, con particolare commento del messaggio del 18 marzo 2002: Messaggio del 18 Marzo 2002 (a Mirjana) Cari figli! Come madre vi prego, aprite il vostro cuore, offritelo a me e non abbiate paura di nulla. Io sarò con voi e vi insegnerò come mettere Gesù al primo posto. Vi insegnerò ad amarlo e ad appartenere totalmente a Lui. Comprendete, cari figli, che senza il mio Figlio non c’è salvezza. Bisogna che sappiate che è Lui il vostro inizio e la vostra fine. Solamente con questa conoscenza potete essere felici e meritare la vita eterna. Io, come vostra madre, questo desidero per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Video Inserito il 12/11/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 20

Catechesi di Diego Manetti in preparazione ai segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio del 18 marzo 2001 Messaggio del 18 marzo 2001: Cari figli, oggi vi invito all’amore e alla misericordia. Donatevi amore gli uni gli altri come il Padre vostro lo dona a voi. Siate misericordiosi di cuore. Fate opere di bene e non lasciate che gli altri vi aspettino troppo a lungo. Ogni atto di misericordia che viene dal cuore vi avvicina a mio Figlio.

Video Inserito il 05/11/2020

Immagine mancante
Lei & lui, Medjugorie e la fede per la vita

«Vivo a Medjugorie dal 2007. Ci ero arrivata la prima volta nel 2002, praticamente “trascinata” dall’ostinazione nella fede di mia madre e sempre accompagnata dalle preghiere di mia nonna. Sentivo dire che la fede è un dono, non ne capivo il senso, sentivo dire che la forza della preghiera poteva raggiungere gli obiettivi più inaspettati. A me è successo veramente, sì»

Articolo Inserito il 04/11/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 19

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio del 1 gennaio 2001. Messaggio del 1 gennaio 2001 (a Marija): Cari figli! Io vi ho voluti qui questa sera in modo speciale. In modo speciale ora che Satana è libero dalle catene, io vi invito a consacrarvi al mio Cuore e al Cuore di mio Figlio. In modo speciale ora, cari figli miei, io vi invito ad essermi vicino. Io vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Andate in pace, cari figli miei.

Video Inserito il 28/10/2020

Immagine mancante
La Comunità Cenacolo di suor Elvira a Medjugorie

Una delle tante realtà fiorite dai messaggi della Gospa sulle colline dell’ex Jugoslavia: una realtà comunitaria che ha ridato speranza a migliaia di giovani che si erano perduti nella palude della droga.

Articolo Inserito il 27/10/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 18

Catechesi di Diego Manetti in preparazione ai segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio del 18 marzo 2000. Messaggio del 18 marzo 2000 (a Mirjana): Cari figli! Non cercate la pace e il benessere invano nei luoghi sbagliati e nelle cose sbagliate. Non permettete ai vostri cuori di diventare duri amando la vanità. Invocate il nome di mio Figlio. Ricevete Lo nel vostro cuore. Solo nel nome di mio Figlio sperimenterete il vero benessere e la vera pace nel vostro cuore. Solo così conoscerete l’amore di Dio e lo diffonderete. Vi invito a diventare i miei apostoli.

Video Inserito il 21/10/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 17

Catechesi (n. 17 su 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje con particolare commento del messaggio del 18 marzo 1999 a Mirjana. Messaggio del 18 marzo 1999: Cari figli! Io desidero che voi affidiate a me i vostri cuori, così che io possa condurvi nella strada che porta alla luce e alla vita eterna. Non voglio che i vostri cuori errino nelle tenebre di oggi. Io vi aiuterò. Io sarò con voi in questa strada in cui si scopre l’amore e la misericordia di Dio. Come madre, vi chiedo di permettermi di farlo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Video Inserito il 14/10/2020

Immagine mancante
La Madonna, don Michele e “i ricordi di Vicka”

Abbiamo parlato con don Michele Barone, che ha recentemente pubblicato un colloquio con la veggente di Medjugorie cui è più legato: per la prima volta Vicka si racconta, scendendo nei fatti della sua poverissima infanzia. La vita domestica, la famiglia, e poi le apparizioni...

Articolo Inserito il 12/10/2020

Immagine mancante
Manuela volteggia nella vita sulle note della fede

Abbiamo incontrato Manuela Binco, ballerina e insegnante di danza. Una vita normale, fatta di amori, figli, dolori, prove, fallimenti. E di fede, debole e tiepida fino a un certo punto, fiammante e calda poi. Manuela ci racconta come la collina di Medjugorie è stata il porto che l’ha accolta nelle tempeste e dove la sua barchetta si riparava e fortificava per tornare a navigare.

Articolo Inserito il 08/10/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 16

Catechesi (nr. 16 di 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio del 18 marzo 1998. Messaggio del 18 marzo 1998 (Mirjana) Cari figli! Vi invito ad essere la mia luce, a rischiarare tutti coloro che vivono ancora nelle tenebre e a colmare i loro cuori con la pace di mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Video Inserito il 07/10/2020

Immagine mancante
Gospa: parole di pace (e un film tutto italiano)

In questi giorni che spirano venti di guerra è risuonato particolarmente chiaro e pregnante il messaggio della Vergine a Medjugorie: «La pace è in pericolo, perciò, figlioli, pregate e siate portatori della pace e della speranza in questo mondo inquieto». Simone Vistentini ed Emanuele Marzani raccontano il loro film

Articolo Inserito il 07/10/2020

Immagine mancante
Fabiola, devota e “sexy”, divide i giudici di X-Factor

L’anno scorso Suor Cristina Scuccia aveva trionfato al talent show “The voice of Italy”; quest’anno Fabiola Osorio si è presentata davanti a Skin, Mika, Elio e Fedez senza riscuotere il medesimo successo ma spiazzando ugualmente i giudici per la freschezza della sua testimonianza cristiana. Abbiamo parlato con questa 22enne messicana cui un viaggio a Medjugorie sta cambiando la vita.

Articolo Inserito il 03/10/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 15

Catechesi (nr. 15 di 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti con particolare commento del messaggio del 18 marzo 1997. Messaggio del 18 marzo 1997 (MS, a Mirjana) (30 settembre – n. 15) Cari figli! Come madre vi prego: non rimanete sulla strada che avete imboccato! Questa è una strada senza amore per il prossimo e per mio figlio. Su questa strada troverete solo la durezza e il vuoto del cuore e non la pace alla quale tutti anelate. Solo colui che nel prossimo vede e ama mio figlio avrà la vera pace. Solo colui che lascia regnare mio figlio nel suo cuore sa cos’è la pace e la sicurezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Video Inserito il 30/09/2020

Immagine mancante
Padre Damir Pavic sul Križevac: "La nostra vita è segnata dal segno della croce"

Sono passati 86 anni dal completamento della costruzione della croce sul Križevac e dalla celebrazione della prima Eucaristia sul monte che negli ultimi decenni è diventato famoso in tutto il mondo.

Articolo Inserito il 28/09/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 14

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento ai messaggi della Regina della Pace del 2 marzo 1997 e 2 marzo 2020. Messaggio del 2 marzo 1997 (a Mirjana) Cari figli! Pregate per i vostri fratelli e sorelle che non hanno conosciuto l’amore di Dio Padre e per quelli per i quali è più importante la vita sulla terra. Aprite i vostri cuori a loro e vedete in loro mio Figlio che li ama. Dovete essere la mia luce: illuminate tutte le anime in cui regna il buio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. Messaggio del 2 marzo 2020 (a Mirjana) Cari figli, il vostro amore puro e sincero attira il mio Cuore materno. La vostra fede e la confidenza nel Padre Celeste sono rose profumate che mi offrite: il bouquet di rose più bello, formato dalle vostre preghiere, da opere di misericordia e di carità. Apostoli del mio amore, voi che cercate di seguire mio Figlio sinceramente e con cuore puro, voi che sinceramente lo amate, siate voi ad aiutare: siate un esempio per coloro che non hanno ancora conosciuto l’amore di mio Figlio. Però, figli miei, non soltanto con le parole, ma anche con opere e sentimenti puri, mediante i quali glorificate il Padre Celeste. Apostoli del mio amore, è tempo di veglia ed a voi richiedo amore; di non giudicare nessuno, poiché il Padre Celeste giudicherà tutti. Chiedo che voi amiate, che diffondiate la verità, poiché la verità è antica: essa non è nuova, essa è eterna, essa è la verità! Essa dà testimonianza dell’eternità di Dio. Portate la luce di mio Figlio e squarciate la tenebra che sempre più vuole afferrarvi. Non abbiate paura: per la grazia e l’amore di mio Figlio, io sono con voi! Vi ringrazio! Al termine dell’apparizione, la Madonna ha detto a Mirjana che non le apparirà più il 2 del mese.

Video Inserito il 23/09/2020

Immagine mancante
«Mia moglie mi ha guidato a Maria e lei a Dio»

Non è Dante che parla e non di Beatrice si tratta, ma Dio e la Vergine sono gli stessi del poema dantesco: Paolo e Francesca (ironia della sorte) ricalcano a rovescio i loro eponimi danteschi: lei, di carità fervente, si ammala e muore; appare in sogno a lui e lo invita a salire il monte di Medjugorie per andare incontro alla Vergine che gli avrebbe parlato mediante Vicka e Mirjana. Le “tre donne” lo rivolgono a Dio ed è in “quel punto solo” che comincia “la vita nuova”.

Articolo Inserito il 20/09/2020

Immagine mancante
I veggenti di Medjugorje: La Madonna ci ha detto di pregare per il nostro Santo Padre

Le veggenti Vicka e Mirjana parlano di Papa Francesco - audio estratto dal video pubblicato da drawpicturevideo

Video Inserito il 20/09/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 13

Catechesi (nr. 13 di 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti con commento particolare del messaggio del 18 marzo 1996. Messaggio del 18 marzo 1996 Cari figli! Desidero che riflettiate a lungo sul messaggio che oggi vi dono attraverso la mia ancella. Figli miei, grande è l’amore di Dio! Non chiudete gli occhi, non tappatevi le orecchie quando vi ripeto che grande è l’amore di Dio! Ascoltate il mio invito, ascoltate la supplica che oggi vi rivolgo. Consacrate il vostro cuore a Dio e fate di esso la dimora di Dio! Che Dio vi abiti per sempre! I miei occhi ed il mio cuore saranno qui anche quando non apparirò più. Agite in ogni momento come vi ho chiesto di fare così che io possa condurvi a Dio. Non respingete il nome di Dio per non essere rigettati anche voi! Accogliete i miei messaggi così da poter essere accolti anche voi! Decidetevi, figlioli miei: questo è il momento di decidersi! Abbiate un cuore giusto ed innocente affinché io possa condurvi a Dio vostro Padre. È proprio grazie al suo grande amore che io sono oggi sono qui. Grazie per essere venuti!

Video Inserito il 17/09/2020

Immagine mancante
I dieci segreti di Medjugorie

Tanti ne parlano, molti hanno cercato di estorcerlo, ma le veggenti sembrano incapaci di rivelarli anche quando rispondono alla macchina della verità sotto ipnosi. «Un segreto è un segreto», e i dieci che la Madonna ha rivelato a Medjugorie saranno rivelati a suo tempo mediante il francescano Petar Ljubicié, che li saprà solo dieci giorni prima della data fissata e dovrà trascorrere l’intervallo in digiuno e preghiera. Una grande occasione di conversione.

Articolo Inserito il 16/09/2020

Immagine mancante
La veggente Mirjana risponde alle domande dei pellegrini

Estratto dal video pubblicato da Medjugorje ti cambia la vita - Medjugorje Agosto 2016

Video Inserito il 10/09/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 12

Catechesi nr 12 su 40 di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti, con particolare commento del messaggio della Regina della Pace del 18 marzo 1995. Messaggio del 18 marzo 1995: Cari figli! Come madre, già da tanti anni vi insegno la fede e l’amore di Dio. Voi non avete mostrato gratitudine al caro Padre né gli avete dato gloria. Siete diventati vuoti e il vostro cuore è diventato duro e senza amore per il vostro prossimo che vive nella sofferenza. Io vi insegno l’amore e vi mostro quanto il caro Padre ha amato voi, ma voi non amate lui. Egli ha offerto in sacrificio il suo unigenito Figlio per la vostra salvezza, figli miei. Se non amate non riconoscerete l’amore che il Padre vostro ha per voi. Non conoscerete Dio perché Dio è amore. Amate e non abbiate paura, figli miei, perché nell’amore non c’è timore. Se i vostri cuori sono aperti al Padre e se sono pieni di amore per lui, perché aver paura di quello che accadrà? Hanno paura quelli che non amano perché aspettano il castigo sapendo quanto sono vuoti e duri. Figli miei, io vi invito all’amore verso il caro Padre. Io vi guido verso la vita eterna. La vita eterna è mio Figlio: accettatelo e avrete accettato l’amore!

Video Inserito il 10/09/2020

Immagine mancante
Vicka: I pellegrinaggi a Medjugorje sono utili ma i gruppi di preghiera sono indispensabili

FILMATO STORICO - Intervista alla veggente Vicka anno 1988. Nelle immagini presente anche un giovane Padre Livio - video pubblicato da Angela Ciconte

Video Inserito il 07/09/2020

Immagine mancante
All'inizio delle apparizioni a Medjugorje sono accadute cose malvagie. Ecco quello che ho vissuto

La testimonianza di Suor Lidija Glavas- Estratto dal video di Associazione Medjugorje Como - Desio (MB) 17 marzo 2012

Video Inserito il 07/09/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 11

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio della Regina della Pace del 18 marzo 1994 Messaggio del 18 marzo 1994 Figli cari! Oggi il mio cuore è pieno di gioia. Vorrei che ogni giorno vi ritrovaste in preghiera come oggi, grande giornata di preghiera. Solo attraverso la preghiera si raggiunge quella felicità che riempie l’anima e il corpo. E proprio in questo, io come madre desidero aiutare ciascuno di voi. Lasciatemelo fare! Vi dico di nuovo: apritemi i vostri cuori! Lasciate che io vi guidi: la mia strada porta a Dio. Vi invito a pregare insieme, perché da voi stessi vedete bene che con le nostre preghiere tutti i mali vengono distrutti. Preghiamo e speriamo.

Video Inserito il 02/09/2020

Immagine mancante
Mirjana: Tutti i sacerdoti quando sono sull'altare non sono uomini ma sono Gesù

FILMATO STORICO Intervista a Mirjana Dragicevic-Soldo, veggente di Medjugorje - Estratto da video Storico di Medjugorje anno 1990

Video Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Vicka: Una volta la Madonna è venuta con Gesù sanguinante

FILMATO STORICO Intervista a Vicka Ivankovic, veggente di Medjugorje - Estratto da video Storico di Medjugorje anno 1990

Video Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Vicka: Sono uno strumento nelle mani della Madonna

Intervista a Vicka Ivankovic, una dei veggenti di Medjugorje - Video estratto dalla puntata "Speciale Medjugorje" condotta da Safiria Leccese andata in onda su TGcom24 il 23 gennaio 2015

Video Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Fuggiva dalle preghiere per andare in un bar, e non immaginava di certo cosa sarebbe successo col cameriere

Inma García era arrabbiata con Dio, e i suoi genitori le hanno pagato un viaggio a Medjugorje, dove…

Articolo Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
'Frutti di Medjugorje' ('Fruits of Medjugorje') da tutto il mondo per il mondo intero

Numerosi frutti di Medjugorje sono da tempo riconosciuti e visibili in ogni parte del mondo, e i più recenti tra questi sono: "Frutti di Medjugorje." Anche se vi si lavora già da due anni, questo è un nuovo progetto del Centro Informativo Mir Medjugorje che i nostri spettatori e ascoltatori hanno incontrato per la prima volta quest’anno al 31 ° Mladifest. La direttrice di questo progetto è Marija Jerki?.

Articolo Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Mirjana: Adesso in questo tempo la Madonna chiede AMORE, l'abbiamo dimenticato

Intervista a Mirjana Dragicevic Soldo, veggente di Medjugorje - Video estratto dal settimanale di Tg4 "Dentro la Notizia" andato in onda il 16 aprile 2014

Video Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Vicka: Per i malati la Madonna ha detto: non sapete quanto valore ha la vostra malattia agli occhi di Dio

La testimonianza della veggente Vicka di Medjugorje al talk show irlandese "The Late Late Show" - Estratto dal video di RTE ONE - 18 febbraio 2011

Video Inserito il 01/09/2020

Immagine mancante
Per me Medjugorje è una persona che si chiama VERGINE MARIA Bellissima testimonianza di P Ljubo

Per me Medjugorje è una persona che si chiama VERGINE MARIA Bellissima testimonianza di P Ljubo

Video Inserito il 31/08/2020

Immagine mancante
A Medjugorje ho sfidato il Signore, ha vinto Lui: oggi sono sacerdote

La testimonianza di Padre Michael Lightner durante il Festival dei Giovani a Medjugorje - Estratto dal video pubblicato da Flavio Deagostini - 5 agosto 2013

Video Inserito il 31/08/2020

Immagine mancante
Medjugorje mi ha aiutato a scoprire la mia nuova Madre, la mia nuova famiglia e la mia nuova casa.

La testimonianza di Mario Cucciardi durante il Festival dei Giovani a Medjugorje - Estratto dal video pubblicato da Flavio Deagostini - 1 agosto 2014

Video Inserito il 31/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 10

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti, con particolare commento del messaggio di Medjugorje del 18 marzo 1993. Messaggio del 18 marzo 1993 Figli cari! È mio desiderio che mi diate la vostra mano affinché io possa portarvi come una madre sulla retta via e condurvi al vostro Padre Celeste. Apritemi i vostri cuori e lasciatemi entrare! Pregate, perché io sono con voi nella preghiera. Pregate e lasciate che io possa guidarvi: vi condurrò alla pace e alla felicità.

Video Inserito il 30/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 9

Catechesi n. 9 di 40 a cura di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio della Regina della Pace del 18 marzo 1992. Messaggio del 18 marzo 1992 (MS, a Mirjana) (19 agosto 2020 – n. 9) Figli cari! Mai come adesso ho avuto bisogno delle vostre preghiere. Mai come adesso vi prego di stringere in mano il rosario. Stringetelo forte! Io prego moltissimo il Padre per voi. Vi ringrazio perché siete venuti così numerosi e avete risposto alla mia chiamata.

Video Inserito il 19/08/2020

Immagine mancante
Ludovica Nasti, Lila de “L’amica geniale”: la leucemia, la fede e i pellegrinaggi a Medjugorje

La talentuosa giovanissima attrice si è ammalata a 5 anni e fino ai 10 ha fatto dentro e fuori dagli ospedali. Oggi sta bene: “(…) la fede non mi ha mai abbandonata. Io e la mia famiglia siamo molto devoti alla Madonna e ogni anno facciamo un pellegrinaggio a Medjugorje”.

Articolo Inserito il 18/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 8

Catechesi di Diego Manetti sui messaggi di Medjugorje in preparazione al tempo dei segreti, con particolare commento del messaggio del 25 agosto 1991. Messaggio del 25 agosto 1991 Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, adesso come mai prima, quando il mio piano ha cominciato a realizzarsi. Satana è forte e desidera bloccare i progetti della pace e della gioia e farvi pensare che mio Figlio non sia forte nelle sue decisioni. Perciò vi invito, cari figli, a pregare e digiunare ancora più fortemente. Vi invito alla rinuncia durante nove giorni, affinché con il vostro aiuto sia realizzato tutto quello che voglio realizzare attraverso i segreti che ho iniziato a Fatima. Vi invito, cari figli, a comprendere l’importanza della mia venuta e la serietà della situazione. Desidero salvare tutte le anime e presentarle a Dio. Perciò preghiamo affinché tutto quello che ho cominciato sia realizzato completamente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Video Inserito il 13/08/2020

Immagine mancante
Medjugorje: mons. Hoser (visitatore apostolico), “dopo 40 anni di controversie, ora la situazione sta migliorando”

"Sono ormai 40 anni che ci sono controversie sul tema Medjugorje, relative alla questione delle apparizioni ma anche per quanto riguarda l’attività pastorale”. Lo ha affermato mons. Henryk Hoser, visitatore apostolico a carattere speciale per la parrocchia di Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/08/2020

Immagine mancante
Medjugorje Visionary Ivan Dragicevic Interview

In 1981, the Blessed Mother began appearing to six people, (also called “visionaries”) and giving messages to the world. They began in a small village in Bosina-Hercegovina named Medjugorje. She told the visionaries, "I have come to tell the world that God exists. He is the fullness of life, and to enjoy this fullness and peace, you must return to God”. In 1991 we were fortunate to film one of the visionaries, Ivan Dragicevic as he gave talks in parish churches in the Finger Lakes Area. We also filmed this interview with Ivan, conducted by Fr. Albert J. M. Shamon. Our Lady has been giving messages to him that have remained consistent and are as relevant today as they were in 1991. Our Lady has asked him to pray for young people and for priests. In this interview he talks about the importance of praying as a family, especially the family rosary. Our Lady wants a restoration of family life with love and harmony between parents and children. We have to have peace first in our hearts, and peace in our families, and then it will spill over into society.

Video Inserito il 06/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 7

Catechesi nr. 7 di 40 a cura di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare attenzione al messaggio del 18 marzo 1991 a Mirjana

Video Inserito il 06/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 6

Catechesi (nr. 6 di 40) di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con particolare commento del messaggio del 28 gennaio 1987. Messaggio del 28 gennaio 1987 Miei cari figli! Sono venuta da voi per condurvi alla purezza dell’anima e, quindi, verso Dio. Ma come mi avete accolto? All’inizio senza credere, con paura e sfiducia verso i ragazzi che ho scelto. Poi una maggioranza di voi mi ha accolto nel suo cuore e ha incominciato a mettere in pratica le mie richieste materne. Ma purtroppo questo non è durato a lungo. In qualunque luogo io vada, e con me mio Figlio, là mi raggiunge anche Satana. Voi avete permesso, senza accorgervene, che prendesse il sopravvento in voi, che vi dominasse. Alcune volte capite che qualche vostro gesto non è permesso da Dio, ma rapidamente soffocate questo sentimento. Non cedete, figli miei! Asciugate dal mio volto le lacrime che verso osservando quello che fate. Guardatevi intorno! Trovate il tempo per accostarvi a Dio in chiesa. Venite nella casa del Padre vostro. Trovate il tempo per riunirvi in famiglia e supplicare grazia da Dio. Ricordatevi dei vostri morti, date loro gioia con la celebrazione della Messa. Non guardate con disprezzo il povero che vi supplica per una crosta di pane. Non cacciatelo dalla vostra mensa piena. Aiutatelo, ed anche Dio aiuterà voi. Forse la benedizione che il povero vi dà come ringraziamento, si realizza, forse Dio lo ascolta. Voi, figli miei, avete dimenticato tutto questo. E in ciò ha contribuito anche Satana. Non cedete! Pregate con me! Non ingannatevi pensando: “Io sono buono, ma il fratello che mi sta accanto non vale nulla”. Non sareste nel giusto. Io, come vostra madre, vi amo e perciò vi ammonisco. Qui ci sono dei segreti, figli miei! Non si sa di che si tratta, ma quando lo si verrà a sapere, sarà tardi! Ritornate alla preghiera! Nulla è più importante di essa. Vorrei che il Signore mi permettesse di chiarirvi almeno in parte i segreti; ma sono già troppe le grazie che vi offre. Pensate a quanto voi offrite a Lui. Quando avete rinunciato l’ultima volta a qualche cosa per il Signore? Non voglio rimproverarvi ulteriormente. Desidero invece invitarvi ancora una volta alla preghiera, al digiuno, alla penitenza. Se col digiuno desiderate ottenere una grazia da Dio, che nessuno sappia che digiunate. Se con un dono ad un povero, desiderate ottenere una grazia da Dio, che nessuno lo sappia all’infuori di voi e del Signore. Ascoltatemi, figli miei e riflettete in preghiera su questi miei richiami!

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 5

Catechesi di Diego Manetti sul tempo dei segreti di Medjugorje, con commento in particolare del messaggio di Medjugorje del 7 maggio 1985 Messaggio del 7 maggio 1985 (Ivanka) Cara figlia mia (Ivanka), oggi è il nostro ultimo incontro. Non essere triste, perché io verrò a farti visita in occasione di tutti gli anniversari, tranne il prossimo. Figlia mia, non pensare di aver commesso qualche errore e che per questo motivo non verrò più a farti visita. Non hai fatto nulla. Tu hai accolto con tutto il cuore e realizzato i piani che mio Figlio e io avevamo. Sii felice, perché io sono tua Madre, che ti ama con tutto il cuore. Ivanka, grazie per aver risposto alla chiamata di mio Figlio e per essere stata così perseverante come Lui si aspettava. Figlia, di’ ai tuoi amici che mio Figlio e io saremo sempre con loro quando ci cercheranno e invocheranno. Quello che ti ho detto in questi anni a proposito dei segreti non rivelarlo a nessuno, fino a quando io non te lo dirò. Ivanka, la grazia che tu e i tuoi fratelli avete ricevuto non l’ha ricevuta nessuno fino a ora in terra.

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 4

Catechesi di Diego Manetti con commento ai messaggi di Medjugorje del 23.12.1982 e 25.12.1982, ripresa presso il Santuario di Notre Dame de La Salette (Francia). Messaggio del 23 dicembre 1982 Tutti i segreti che ho confidato si realizzeranno e anche il segno visibile si manifesterà Ma non aspettate questo segno per soddisfare la vostra curiosità. Questo, prima del segno visibile, è un tempo di grazia per i credenti. Perciò convertitevi e approfondite la vostra fede! Quando verrà il segno visibile, per molti sarà già troppo tardi. Messaggio del 25 dicembre 1982 Mirjana, io ti ho scelta e ti ho detto quanto era necessario. Ti ho anche rivelato molte cose terribili che dovrai portare con te. Pensa a queste lacrime che anch’io verso. Dovrai essere sempre coraggiosa. Hai compreso rapidamente i miei messaggi e quindi ora devi anche comprendere che io devo andare. Sii coraggiosa.

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 3

Catechesi di Diego Manetti in preparazione al tempo dei segreti di Medjugorje, con commento in particolare dei seguenti messaggi della Regina della Pace: Messaggio del 17 aprile 1982 Queste mie apparizioni qui a Medjugorje sono le ultime per l’umanità. Affrettatevi a convertirvi! Messaggio del 2 maggio 1982 Sono venuta a chiamare il mondo alla conversione per l’ultima volta. In seguito non apparirò più sulla terra: queste sono le mie ultime apparizioni.

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 2

Commento al messaggio del 14 aprile 1982 Dovete sapere che Satana esiste. Egli un giorno si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: ‘Non la distruggerai!’. Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di Satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà infranto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l’uso dell’acqua benedetta!

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Diego Manetti - Prepariamoci ai segreti di Medjugorje - 1

Nel 39° anniversario della prima apparizione della Regina della Pace a Medjugorje (24 giugno 1981-2020), un invito da parte di Diego Manetti per un percorso di brevi catechesi settimanali (OGNI MERCOLEDI' DALLE ORE 19.15) sui messaggi del 18 di marzo a Mirjana. Nel giorno del suo compleanno, la veggente riceve questi messaggi dal 1991, con cadenza regolare. La ragione per cui è stata scelta questa data, però, le ha detto la Madonna, la comprenderemo nel tempo dei segreti. Per prepararci a questo tempo, verranno dunque commentati i messaggi del 18 marzo, per giungere al 18 marzo 2021 (nel 40° anno delle apparizioni) con maggiore consapevolezza e docilità rispetto ai piani di Dio per la Chiesa, il mondo e la propria vita personale.

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
MLADIFEST meditazione davanti la Croce e accensione delle candele - Medjugorje 3 agosto 2020

Meditazione della Santa Croce e accensione delle candele all'esterno della Chiesa di San Giacomo a Medjugorje lunedì 3 agosto 2020 - Estratto dal video in diretta di Radiopostaja MIR Medjugorje

Video Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Il Papa ai giovani di Medjugorje: è Gesù che dà senso pieno alla vita

Arriva forte e carica di speranza la parola di Francesco all’incontro internazionale di preghiera dei giovani "Mladifest", in corso a Medjugorje dal 1 al 6 agosto sul tema di Giovanni: "Venite e vedrete." (Gv 1,39). Un momento ricco di preghiera, catechesi e fraternità, in cui il pontefice invita i giovani a “correre” verso Gesù sorretti dallo Spirito Santo, a cercarlo, a affidarsi a Lui e a testimoniarlo

Articolo Inserito il 03/08/2020

Immagine mancante
Cerimonia di apertura del 31° Festival dei Giovani a Medjugorje - 01 agosto 2020

Cerimonia di apertura del Mladifest a Medjugorje in forma ridotta - Estratto dal video in diretta di Media MIR Medjugorje - 01 agosto 2020

Video Inserito il 01/08/2020

Immagine mancante
L’esorcista padre Leonardi: il diavolo teme Medjugorje, le possessioni esistono

Il cappuccino marchigiano Giovanni Maria Leonardi è stato un attivista di Rinnovamento nello Spirito. Ed ha incrociato il diavolo in più occasioni

Articolo Inserito il 15/07/2020

Immagine mancante
P. Ivan Dugandžic: Ringraziamo la Madonna che ci considera e ci chiama suoi figli

Con la processione è iniziata la Santa Messa solenne a Medjugorje nel 39 ° anniversario delle apparizioni della Madonna, presieduta da P. Ivan Dugandžic con la concelebrazione di 21 sacerdoti, mentre decine di altri sacerdoti hanno confessato.

Articolo Inserito il 07/07/2020

Immagine mancante
Medjugorje, 5 clamorose bufale a cui non dovete credere

Dall’arresto della veggente Mirjana, al miracolo eucaristico, fino a presunte apparizioni di angeli, madonne, strani movimenti del Solern

Articolo Inserito il 06/07/2020

Immagine mancante
Medjugorje come Kibeho? Quando la Chiesa snobba Maria

Venerdì scorso su Avvenire l'arcivescovo di Varsavia-Praga, Henryk Hoser, inviato del Papa a Medjugorje, paragonava le apparizioni bosniache a quelle avvenute in Rwanda tra il 1981 e il 1989, facendo intendere la scelta di una medesima soluzione per un fenomeno molto simile. Le apparizioni di Kibeho, cominciate anche qui nel 1981 e che, come a Medjugorje, riguardano degli adolescenti (in questo caso sette), si riferivano non solo al Rwanda, ma a tutto il mondo.

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
Io e Chiara ci siamo conosciuti a Medjugorje

Ciao a tutti so che molti di voi mi conoscono, altri no, io sono Enrico, il marito di Chiara Corbella, transitata al cielo il 13 giugno 2012. ...

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
Da Fatima a Medjugorje: Occorre convertirsi ora.

L’anniversario di Fatima è ancora più importante oggi che nel 2017, quando è ricorso il suo centenario". E poi: "La profezia di Fatima non è ancora compiuta, ma i tempi sono maturi". Ancora: "Per comprendere le apparizioni ai pastorelli dobbiamo guardare a Medjugorje e al compiersi dei dieci segreti, che sono alle porte". Diego Manetti, mariologo di fama internazionale e autore del libro della Bussola "Perché appare la Madonna", ci aiuta a comprendere le profezie annunciate più di un secolo fa nella cittadina portoghese e come la Vergine Maria ci parli ancora oggi.

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
A Medjugorje capimmo scientificamente che non era una truffa

Medjugorje sì o no? Oltre le opinioni personali bisogna stare ai dati scientifici e alle risultanze degli studi medici effettuati sui sei veggenti. Il test più completo e mai confutato da nessuno venne effettuato nel 1985 da un'equipe di luminari italiani. Il capo spedizione, Luigi Frigerio, racconta alla Nuova BQ gli esami, anche invasivi, su quei pazienti speciali: "Non avevano la benché minima reazione al dolore. Scientificamente è inspiegabile". La sorpresa di Ratzinger dopo aver letto il dossier: "E' possibile che il divino si manifesti. Lo pensa anche Giovanni Paolo II".

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
Medjugorje, qui è come fare un tuffo nel mare

Qualche pullman corre nella stessa direzione e ne indoviniamo la mèta. Nei pressi di Spalato intravediamo una chiesa con due campanili, quasi un’avvisaglia di quel che ci attende. Procediamo in una piccola compagnia tranquilla, che lascia spazio al dormiveglia e alla lettura. Con noi c’è suor Mariam, delle Suore di Madre Teresa.

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
Una rosa unisce Civitavecchia a Medjugorje

Nell'ultimo messaggio di Medjugorje la Madonna dice: «Non posso non essere lì dove sento il profumo delle rose». Un riferimento anche a Civitavecchia dove la Madonnina in occasione di alcune festività trasuda un profumo del mistico fiore e il giardino e la casa dei Gregori divengono segni della presenza oggettiva di Cristo, e pertanto di sua Madre, fra noi.

Articolo Inserito il 16/06/2020

Immagine mancante
La potenza di Medjugorje: «Così la Madonna e mia moglie mi hanno salvato»

Antonio ha raccontato alla Nuova Bussola Quotidiana di quando «bestemmiavo la Madonna, consigliavo l’aborto, tradivo e spingevo gli amici a tradire». Finché sua moglie, tornata da Medjugorje, cominciò a pregare tutto il giorno, a digiunare due volte alla settimana, a partecipare alla Messa e a confessarsi: «Era cambiata: nonostante fossi stato nel letto di un’altra, mi chiedeva se doveva stirarmi una camicia o se volevo il caffè». La pace che irradiava spinse Antonio in Erzegovina: «Arrivai che volevo bruciare tutto, tornai che amavo Dio e la mia famiglia».

Articolo Inserito il 18/02/2020

Immagine mancante
Siamo dentro una guerra, ma Maria prepara il Trionfo e c'è già chi lo vive

Tutto esaurito al Pime per l'incontro della Bussola con suor Emmanuel Maillard. Le parole della religiosa sul nostro tempo: «La Madonna a Medjugorje ha detto che "verranno le prove" e non saremo forti. Il problema è che oggi consideriamo il tempo della terra come definitivo, dimenticando che abbiamo un'anima. Ci sono giovani che non sanno nemmeno di averla. Il mondo è in agonia, perché siamo dentro una guerra: ma questo significa che il trionfo del Cuore Immacolato di Maria è vicino e qualcuno lo sta già vivendo. La Madonna ci chiede però di collaborare, amando suo Figlio Gesù, mettendo al centro delle nostre vite la Messa e l'adorazione eucaristica. E, come già aveva previsto Ratzinger, formando tanti piccoli gruppi di preghiera, aperti alla volontà di Dio».

Articolo Inserito il 20/01/2020

Immagine mancante
Telefonata di Padre Livio con Marija

Telefonata di Padre Livio Fanzaga direttore di Radio Maria.

Articolo Inserito il 07/10/2019

Immagine mancante
Mons. Hoser nella Domenica delle Palme: Ci sono necessarie le lacrime amare di san Pietro

Nella Domenica delle Palme e della Passione del Signore, che ci ha introdotto nella Settimana Santa in preparazione alla più grande Solennità cristiana — ossia la Pasqua —, la Santa Messa solenne delle ore 11:00, la Processione e la Benedizione dei rami d’ulivo e di palma sono state presiedute dall’Arcivescovo S. E. Mons. Luigi Pezzuto, Nunzio Apostolico per la Bosnia Erzegovina. La Celebrazione Eucaristica serale della Domenica delle Palme è stata, invece, presieduta dall’Arcivescovo S. E. Mons. Henryk Hoser, Visitatore Apostolico per la parrocchia di Medjugorje, e concelebrata da numerosi sacerdoti.

Articolo Inserito il 02/05/2019

Immagine mancante
Mons. Henryk Hoser riguardo a Medjugorje: Questo è un tempo ed un luogo di conversione. Qui stiamo vivendo la nuova evangelizzazione.

L'Arcivescovo Mons. Henryk Hoser, Visitatore Apostolico a carattere speciale per la parrocchia di Medjugorje, ha fatto visita agli studi di Radio „Mir“ Medjugorje e si è incontrato con gli operatori di detta stazione radiofonica. In un colloquio molto interessante, avuto con la Capo Redattrice Sanja Pehar, egli ha condiviso la sua esperienza di due decenni di lunga attività nelle missioni in Africa, ha confrontato il Santuario di Kibeho con Medjugorje, ha parlato dei frutti di Medjugorje, della pace e del Natale. All'inizio ha detto che si rallegrava di essere ospite in un programma di Radio „Mir“ Medjugorje.

Articolo Inserito il 02/05/2019

Immagine mancante
Parla monsignor Hoser: Medjugorje segno di una Chiesa viva

Intervista all'arcivescovo mandato da Roma ad amministrare la parrocchia balcanica conosciuta in tutto il mondo. «Colpito dalle molte conversioni e dalle tante confessioni»

Articolo Inserito il 04/04/2019

Immagine mancante
Mons. Henryk Hoser: 'Proteggete la famiglia e la vostra identità!'

Si sta svolgendo a Medjugorje un Ritiro spirituale per i parrocchiani di questa parrocchia. Mercoledì 13 marzo lo ha guidato fra Zvonko Benkovi?, mentre a guidare il giorno seguente è stato l'Arcivescovo S.E. Mons. Henryk Hoser, Visitatore Apostolico per la parrocchia di Medjugorje, che ieri ha anche celebrato la Santa Messa serale presso la chiesa di san Giacomo.

Articolo Inserito il 24/03/2019

Immagine mancante
L'Arcivescovo Hoser al Ritiro spirituale internazionale per organizzatori di pellegrinaggi: “Lo scopo del pellegrinaggio è la divinizzazione dell'uomo“

Con la registrazione dei partecipanti ed il programma liturgico di preghiera serale presso la chiesa di san Giacomo a Medjugorje, ha avuto inizio ieri il Ventiseiesimo Ritiro spirituale internazionale per organizzatori di pellegrinaggi, guide di centri della pace e di gruppi di preghiera, pellegrinaggi e carità legati a Medjugorje. Il tema dell'Incontro è “Seguimi!” (Mc 10, 21).

Articolo Inserito il 24/03/2019

Immagine mancante
Lo scontro è all'apice, Maria prepara un tempo nuovo

"Benedire l'adulterio? Il Vangelo è chiaro: "Non è tuo marito"". Ospite in Italia, suor Emmanuel Maillard a 360 gradi sulla crisi della fede, il peccato che dilaga e il trionfo del cuore immacolato: "Lo scontro tra le tenebre e la luce è al suo apice con la battaglia per distruggere il matrimonio. Ma Maria sta preparando una Nuova Pentecoste". Medjugorie? "L'inviato pontificio vede i frutti e riconosce la luce".

Articolo Inserito il 03/12/2018

Immagine mancante
Catechesi inedite di padre Amorth su Medjugorje

Nel libro “Un esercito contro il male”, Amorth, fra gli esorcisti più famosi del mondo, sviscera i messaggi della Madonna di Medjugorje, perché «sono una massiccia opera di catechesi» che ci guida cristianamente dentro ogni giornata. E perché in un mondo in cui satana impera «Dio ci ha dato Maria come ultima occasione per salvare l’umanità».

Articolo Inserito il 03/12/2018

Immagine mancante
Messaggio del Card. Schönborn ai giovani riuniti a Medjugorje

ll Card. Christoph Schönborn, Arcivescovo di Vienna, ha inviato un suo messaggio ai giovani riuniti a Medjugorje.

Articolo Inserito il 06/11/2018

Immagine mancante
Hoser: A Medjugorje si torna alle radici della famiglia

«Crisi della famiglia terribile, urgente è tornare al progetto di Dio, al modello della Sacra Famiglia: è per questo che tante famiglie vengono a Medjugorje». Alla vigilia dell'Incontro Internazionale di Dublino, La Nuova BQ intervista Henryk Hoser, visitatore apostolico permanente nella parrocchia di Medjugorje.

Articolo Inserito il 24/08/2018

Immagine mancante
Medjugorje: intervista alla veggente Vicka - La vita in diretta estate 25/06/2018

A 37 anni dalla prima apparizione della madonna di Medjugorje riproponiamo l'intervista realizzata Annamaria Iacobini alla veggente Vicka. Prima del silenzio richiesto dal Vaticano.

Video Inserito il 25/06/2018

Immagine mancante
Pellegrini della Corea a Medjugorje

Pellegrini dalla Corea del sud, raggiungono da anni MEDJUGORJE e si radunano in preghiera davanti alla REGINA DELLA PACE sulla collina delle apparizioni in occasione della festa nazionale coreana del 20 settembre. Si rivolgono in preghiera alla Regina della Pace, invocando la sua intercessione per il loro paese diviso. Su loro proposta il 20 settembre celebrano solennemente la giornata coreana a Medjugorje.

Articolo Inserito il 21/06/2018

Immagine mancante
La veggente Marija Pavlovic Lunetti a Radio Maria

“Cari figli! Pregate per le mie intenzioni perché Satana desidera distruggere il mio piano che ho qui e rubarvi la pace. Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate affinché Dio possa operare attraverso ciascuno di voi. I vostri cuori siano aperti alla volontà di Dio. Io vi amo e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Articolo Inserito il 21/06/2018

Immagine mancante
Chiara Corbella, la grazia di vivere la grazia

L’amore combattuto. I figli concepiti e perduti. Un’altra gravidanza. Poi la malattia. E la scelta di dare alla luce Francesco, pagando il prezzo più alto. La misteriosa serenità di Chiara Corbella e suo marito Enrico. Una testimonianza inedita

Articolo Inserito il 20/06/2018

Immagine mancante
Dopo Medjugorje è scoppiata una bomba d’amore da una vita di inferno!

Debora Vezzani è una cantautrice, diplomata in flauto traverso al conservatorio e al CET di Mogol. Presente nella compilation di Sanremolab 2010, nell’estate 2010 Debora partecipa al tour di Radio Bruno Estate e al Festivalshow. Poco conosciuta dal grande pubblico, Debora è una giovane donna con una storia dolorosa alle spalle, poiché è stata abbandonata da entrambi i genitori. Nata il 25 marzo, giorno speciale in cui si festeggia l’Annunciazione, Debora, dopo alcuni anni di lontananza dal Signore, ritorna all’ovile nel 2010 e da quel momento dedica i suoi talenti musicali alla Madonna e a Dio. Ha cantato a Medjugorje in diverse occasioni, compreso il Festival dei giovani.

Articolo Inserito il 20/06/2018

Immagine mancante
Papa-Medjugorje, padre Emerson: “Ha benedetto i pellegrini

Le parole di Francesco dei giorni scorsi hanno gelato i fedeli di Medjugorje che su quanto accade nel paesino della Bosnia-Erzegovina hanno ben pochi dubbi. "Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 del pomeriggio? Questa non è identità cristiana". Con queste semplici ma forti parole il Santo Padre ha "trafitto il cuore dei fedeli" che vedono in lui la guida più importante e che allo stesso tempo la Madonna di Medjugorje hanno imparato ad amarLa. Magari non si riferiva ai veggenti del paesino dove appare la Madonna, ma il pensiero non può non correre lì a distanza di poco tempo dal viaggio fatto proprio a Sarajevo, poco lontano. Tra questi fedeli mi ci metto anche io che lì ho riscoperto una fede viva che cerco di portare avanti con fatica in questi tempi moderni fatti di materialismo e superficialità.

Articolo Inserito il 11/06/2018

Immagine mancante
Le novità su Medjugorje: un punto di non ritorno (di Riccardo Caniato)

Non solo i media laici, ma anche quelli cattolici, prima pronti a «sparare» contro, ora che la ruota gira a favore della veridicità dell’evento fanno i prudenti. Ma il fatto che il Papa, a titolo personale poco convinto dell’evento, confermi come visitatore apostolico permanente Hoser, che si è sbilanciato mostrandosi più che aperto alle apparizioni, è un dato importantissimo.

Articolo Inserito il 03/06/2018

Immagine mancante
Il medico: Le apparizioni sono autentiche

Il professor Comer: Abbiamo studiato i veggenti: non sono pazzi, né imbroglioni

Articolo Inserito il 11/04/2018

Immagine mancante
Testimonianza di Ivan del 20 maggio 2015

In un messaggio all’inizio delle apparizioni la Madonna ha detto: “Cari figli, vengo a voi per dirvi che Dio esiste. Decidetevi per Dio. Mettetelo al primo posto della vostra vita e nelle vostre famiglie. Seguitelo, perchè Lui è la vostra pace,l’Amore”. Cari amici, da questo messaggio della Madonna possiamo vedere qual’è il Suo desiderio. Lei ci vuole condurre tutti a Dio, perchè Lui è la nostra pace. La Madre viene a noi come una maestra che vuole insegnare a tutti noi. Veramente Lei è la migliore educatrice e maestra pastorale. Ci vuole educare. Vuole il nostro bene e ci guida verso il bene. ...

Articolo Inserito il 11/04/2018

Immagine mancante
Testimonianza del veggente Jakov Medjugorje, 20 maggio 2015

“Che cosa ci vuole dire ancora la Madonna?” Penso che questa sia la nostra domanda umana. Non dobbiamo farci domande. Quello che succede a Medjugorje è un piano di Dio. Dio ha voluto così.

Articolo Inserito il 11/04/2018

Immagine mancante
Intervista a Diego Manetti ‘Medjugorje è straordinario invito alla conversione’

Diego Manetti è professore di filosofia alle scuole superiori, collabora con la casa editrice Piemme, conduce un programma radiofonico a Radio Maria, dal titolo “Selle tracce di Maria” e ha scritto molti libri-intervista su Medjugorje con Padre Livio Fanzaga.

Articolo Inserito il 18/03/2018

Immagine mancante
A Medjugorje nessuna baracconata

Monsignor Sigalini, vescovo di Palestrina: "Ci sono stato dieci volte e ho trovato sempre silenzio e tanta preghiera"

Articolo Inserito il 18/03/2018

Immagine mancante
Alessandro Greco: "Tre anni senza sesso per sposare mia moglie"

Il conduttore, Alessandro Greco, racconta il suo percorso di fede per coronare il sogno delle nozze con la sua Beatrice

Articolo Inserito il 09/12/2017

Immagine mancante
La svolta mistica di Nek: "Mi ha salvato la madonna di Medjugorje"

Il cantante racconta la sua esperienza mistica: "Mi ero perso e adesso ho ritrovato la fede. Ho assistito anche a dei miracoli"

Articolo Inserito il 15/10/2017

Immagine mancante
La moglie del chitarrista dei Pooh: “Medjugorje mi ha aiutato a guarire”

Dal buco nero della malattia alla speranza della guarigione ritrovata anche grazie alla fede e a una visita a Medjugorje. È la storia di Paola Toeschi Battaglia, 45 anni, borgomanerese, attrice e moglie di Dodi Battaglia, chitarrista dei Pooh. Ha raccontato la sua «quasi conversione» in un libro appena uscito per le edizioni Piemme, «Più forte del male».

Articolo Inserito il 15/10/2017

Immagine mancante
Don Martin Filipponi: “Dopo il Festival dei Giovani, ho percepito una freschezza e una gioia nella fede che non avevo mai provato prima”.

Mercoledì 2 agosto 2017 il sacerdote svizzero don Martin Filipponi ha dato la sua testimonianza al Festival dei Giovani. Egli è stato ordinato sacerdote il 13 maggio di quest’anno, e la sua vocazione è un frutto di Medjugorje. Don Martin ha parlato ai giovani sul tema della Confessione a Medjugorje:

Articolo Inserito il 28/08/2017

Immagine mancante
Suor Marija Dijana Mlinaric: “A Medjugorje, tra le braccia della Madre, ho detto il mio sì al Signore”

«Ricordo che, la prima volta che sono venuta qui, mi dicevo: “Cinquantamila persone tutte in un solo posto: sarà un bel caos!”. In realtà, qui non c’è nessun caos, anzi: ci sono una pace, un’armonia, una letizia e una comunione così perfette! E’ qualcosa di incredibile!». A dire queste parole, durante una trasmissione di Radio “Mir” Medjugorje, è stata suor Marija Dijana Mlinaric, una Carmelitana del Sacro Cuore di Gesù, che quest’anno ha partecipato per la terza volta al Festival dei Giovani.

Articolo Inserito il 28/08/2017

Immagine mancante
Viaggio al Festival dei Giovani di Medjugorje: nel silenzio Dio sta rinnovando la Chiesa

Le cose più grandi avvengono lentamente, nel silenzio. Fuori dal caos del mondo moderno a cui i cristiani sono chiamati a resistere anche liberandosi della tv, della musica che stordisce, dei dispositivi tecnologici a cui siamo continuamente connessi. E’ così che si riesce a sentire la voce di Dio. Sono alcune delle riflessioni scritte dal cardinal Robert Sarah nel suo ultimo libro “La forza del silenzio” e lette alle 5 di mattina in viaggio verso Medjugorje, dove settimana scorsa, come ogni anno durante la prima settimana di agosto, si è svolto il Festival dei Giovani.

Articolo Inserito il 10/08/2017

Immagine mancante
Primo pellegrinaggio a Medjugorje

Dal 2006 al 2011, ossia durante il Pontificato di Benedetto XVI, Valerio Caprino ha fatto parte delle Guardie Svizzere. In questi giorni è venuto per la prima volta in pellegrinaggio a Medjugorje, insieme a sua moglie.

Articolo Inserito il 25/07/2017

Immagine mancante
Nek: “A Medjugorje ho visto miracoli che non posso descrivere

Nek e la fede: “A Medjugorje ho visto miracoli che non posso descrivere“. Dal 2006, il secondo classificato al Festival di Sanremo, segue un cammino spirituale e al settimanale Chi specifica: “La mia forza sono la fede e la famiglia“. “Dal 2006 ho incontrato la comunità Nuovi Orizzonti per un concerto benefico, da lì ho scoperto davvero la fede”, spiega l’artista, che ammette di non essersi affidato alla religione perché di fronte a un momento buio: “Non ho mai avuto buchi neri, ma ho visto la gente che si era persa e ha capito che Cristo può cambiare la nostra vita. Mi sono reso conto che ovunque andiamo non siamo soli”.

Articolo Inserito il 04/07/2017

Immagine mancante
Sono guarita a Medjugorje dalla sclerosi multipla

A distanza di 4 mesi dalla guarigione, Gigliola Candian racconta il suo miracolo avvenuto a Medjugorje, in un intervista esclusiva. Gigliola vive a Fossò, in provincia di Venezia ed il 13 settembre 2014, si trovava a Medjugorje, quando grazie alla mano divina, è avvenuto il grande miracolo quello che le ha permesso di abbandonare la sedia a rotelle.

Articolo Inserito il 24/06/2017

Immagine mancante
Un viaggio a Medjugorje per cancellare una vita da drogato

La droga è una strada a un senso solo, in cui più si va avanti e più diventa impossibile invertire la marcia e tornare indietro. Nella storia di Massimo, reduce da un viaggio a a Medjugorje che ha guarito il suo corpo dall’ossessiva dipendenza dalla droga, ma soprattutto ha guarito le ferite della sua anima, il piccolo paese croato è stato un’oasi di salvezza che gli ha permesso di cambiare vita e iniziare un nuovo cammino. Nel libro Cari figli, grazie, di Padre Paolo Zorza, il giovane italiano ha raccontato come l’incontro con la Madonna di Medjugorje abbia avuto la forza di rimescolare la sua esistenza e di mettere finalmente ordine nel caos in cui era precipitato.

Articolo Inserito il 02/06/2017

Immagine mancante
L'ex abortista: La Madonna mi chiese: perché mi ferisci?

Mentre l’impero delle cliniche abortive sente per la prima volta dagli anni Ottanta le sue fondamenta vacillare sotto le scosse degli scandali e della nuova amministrazione trumpiana, si espande una delle punte di diamante della risposta cristiana alla maternità, cresciuta pazientemente senza fondi né pubblicità ma tramite la grazia e il sacrificio di alcuni uomini. Dotata di sale parto, di stanze per la partoriente e la famiglia, di un hospice perinatale, questa clinica della maternità sovverte la tendenza della medicina moderna a patologizzare il parto in ospedale (relegando paradossalmente l’aborto al privato) e che tratta la gravidanza come un affare che riguarda solo la donna, di fatto lasciandola sola a gestire uno degli eventi più sconvolgenti della vita.

Articolo Inserito il 02/06/2017

Immagine mancante
Il privilegio di confessare a Medjugorje

Fra i primi pellegrini a Medjugorje, il sacerdote ciellino don Battista Gorla ricorda la sua esperienza in un viaggio nel 1983. La fiducia semplice “in ciò che vedevo, per cui non ho mai separato le conversioni grazie ai messaggi della Madonna dalle apparizioni” e la gioia. Poi negli ultimi 15 anni l’esperienza della confessione a Medjugorje che “edifica e conferma nella fede i sacerdoti”. Articolo di Benedetta Frigerio

Articolo Inserito il 20/05/2017

Immagine mancante
Vicka: Sono in piena obbedienza alla Chiesa e la Madonna mi ha detto di non preoccuparmi

Nel giorno del 34esimo anniversario delle apparizioni della Vergine, Regina della Pace, a sei bambini in una piccolissima e povera località in Bosnia, avvenute il 24 giugno 1981, si è riunita l'assemblea plenaria della Congregazione per la Dottrina della Fede che ha stabilito alcune linee guida sul dossier Medjugorje. La relazione finale, composta dalla documentazione raccolta fino a oggi, è ora sulla scrivania del Papa che dovrà decidere se accogliere il testo e quando pubblicare il decreto.

Articolo Inserito il 18/05/2017

Immagine mancante
Testo della telefonata di Marija da Medjugorje con P. Livio per il messaggio della Regina della Pace 25 marzo 2017

Testo della telefonata di Marija da Medjugorje con P. Livio per il messaggio della Regina della Pace 25 marzo 2017

Articolo Inserito il 14/05/2017

Immagine mancante
Testo della telefonata tra Marija Pavlovic e Padre Livio in diretta su Radio Maria – 25 Aprile 2017

Testo della telefonata tra Marija Pavlovic e Padre Livio in diretta su Radio Maria – 25 Aprile 2017

Articolo Inserito il 14/05/2017

Immagine mancante
Medjugorie sotto l’acqua, il terzo segreto (di Ania Goledzinowska)

Qualcuno dice che a volte i sogni sono premonizioni a volte che sono solo il frutto della nostra fantasia, la mente che elabora vari pensieri che poi si proiettano sul nostro cervello. Credo che vi è capitato anche a volte di sognare qualcosa e poi viverlo nella realtà, oppure di trovarvi di colpo in un cosi detto dejavù, una situazione che ti sembra di aver già vissuto.

Articolo Inserito il 29/04/2017

Immagine mancante
Testimonianza del medico che ha soccorso p. Slavko

IL MEDICO CHE HA SOCCORSO PADRE SLAVKO A MEDJUGORJE PRIMA DI MORIRE E' DIVENTATO SACERDOTE. Testimonianza al festival dei giovani a Medjugorje

Articolo Inserito il 26/04/2017

Immagine mancante
Guarigioni a Medjugorje

Nel Messaggio dell’11 Settembre 1986 la Regina della Pace ha detto: “Cari figli, per questi giorni mentre festeggiate la croce, desidero che anche per voi la croce sia gioia. In modo particolare, cari figli, pregate per poter accettare la malattia e le sofferenze con l’amore come Gesù le ha accettate. Soltanto così potrò con la gioia darvi le grazie di guarigione che Gesù mi permette. Io non posso guarire, solo Dio può guarire. Grazie perché avete risposto alla mia chiamata”.

Articolo Inserito il 02/04/2017

Immagine mancante
Mara Santangelo: ”Medjugorje un albero che si vede dai frutti. Cautela comprensibile, ma…”

Il tennis la incoronava campionessa mondiale nel 2006 con la vittoria della Fed Cup con la nazionale femminile. I suoi successi le garantivano il meglio anche sul piano della popolarità. Eppure a Mara Santangelo mancava Dio e lo dice anche a IntelligoNews con una semplicità disarmante, la stessa con la quale ha scritto nero su bianco la sua testimonianza di fede nel libro “Te lo prometto” (Piemme) in cui racconta per filo e per segno la sua nuova vita, fatta soprattutto di preghiera. L’abbiamo intercettata tra i suoi tanti impegni – la sua carriera prosegue “a bordo campo sportivo” (è infatti consigliera FIT e CONI, ma non solo) – per parlare con lei della decisione di monsignor Lorenzo Loppa, vescovo di Anagni-Alatri, che come ha riportato l’Adnkronos della scorsa settimana, in una circolare inviata ai Vicari foranei e ai parroci della sua Diocesi ha annunciato la “proibizione” per “il clero e i fedeli” di partecipare a “incontri, conferenze o celebrazioni pubbliche nelle quali verrebbe data per scontata l’attendibilità di tali fenomeni”.

Articolo Inserito il 02/04/2017

Immagine mancante
Testimonianza di Jakov del 26 giugno 2014

Ringrazio Gesù e la Madonna per questo nostro incontro e per ciascuno di voi che è venuto qui a Medjugorje. Ringrazio anche perchè avete risposto alla chiamata della Madonna, perchè credo che chiunque è arrivato a Medjugorje è venuto perchè è stato invitato. dalla Madonna. Dio ha desiderato che voi vi trovaste qui a Medjugorje. ..

Articolo Inserito il 21/03/2017

Immagine mancante
Speciale Medjugorje con i Grandi del Mondo Cattolico

Sulla base delle affermazioni di Papa Francesco al ritorno dal viaggio a Sarajevo, in uno speciale di "Testimonianze di Fede" hanno risposto personaggi di spicco della Chiesa, della Scienza, della Cultura e della Musica:

Video Inserito il 20/03/2017

Immagine mancante
Suor Emmanuel: Pregate e digiunate per la pace!

Nei primi tempi delle apparizioni a Medjugorje tutta la gente ascoltava attentamente ogni minima parola della Madonna. Circa due mesi dopo l’inizio delle apparizioni la Madonna ha detto: “Satana vuole distruggere questa Parrocchia. Cari figli, chiedo a tutti i parrocchiani di digiunare a pane e acqua per tre giorni e di pregare il Rosario, per poter vincere satana”.

Articolo Inserito il 05/03/2017

Immagine mancante
Padre Eugenio che voleva scoprire l’imbroglio

La Regina della Pace insiste che dobbiamo pregare. Così, dopo averla osteggiata, per non aver creduto a queste sue apparizioni, ho provato a rimediare, dando vita a San Paolo una nuova realtà di consacrati nella preghiera.

Articolo Inserito il 22/02/2017

Immagine mancante
P. Livio e Marija di Medjugorje per il messaggio della Regina della Pace, 25 dicembre 2016

Testo della telefonata che è andata in diretta da Radio Maria.

Articolo Inserito il 02/02/2017

Immagine mancante
P. Livio e Marija di Medjugorje per il messaggio della Regina della Pace, 25 gennaio 2017

Testo della telefonata che è andata in diretta da Radio Maria.

Articolo Inserito il 02/02/2017

Immagine mancante
Ho incontrato la Gospa e la mia vita è cambiata

Fu un sogno a portarmi a Medjugorje. Lo ricordo bene. Un sogno dai contorni non definiti, confusi, ma reali. Un sogno che fece nascere in me un desiderio profondo che, giorno per giorno, mi spronava a visitare quella Chiesa che avevo sognato. Sentivo che lì, in quel luogo, avrei avuto la svolta della mia vita. Una vita oramai ridotta a sopravvivere. Non conoscevo più la felicità da tanto tempo, da quando una forte depressione mi aveva inghiottito.

Articolo Inserito il 31/01/2017

Immagine mancante
“Io vivo per miracolo”: la storia di un ragazzo siciliano

"Mi ha riportato alla vita la Madonna di Medjugorje"

Articolo Inserito il 31/01/2017

Immagine mancante
Fra Julijan Madžar, sacerdote novello: “La serenità e la sicurezza ricevute a Medjugorje continuano a sostenermi e a guidarmi”

A Kiseljak, dopo quarantadue anni, sarà nuovamente celebrata una Prima Messa. A officiarla sarà fra Julijan Madžar, un membro della Provincia Francescana di Bosna Srebrena, che attualmente svolge il suo ministero a Ov?arevo.

Articolo Inserito il 14/01/2017

Immagine mancante
Liberato dalla droga ora è sacerdote

Storia di Don Ivan che grazie alla Comunità Cenacolo ed alla Misericordia di Dio si è liberato dalla dipendenza

Articolo Inserito il 10/01/2017

Immagine mancante
Io lesbica e abortista, convertita a Medjugorje

Ricordo bene quel giorno di febbraio. Ero all'università. Ogni tanto guardavo fuori dalla finestra e mi chiedevo se Sara fosse già partita. Sara era rimasta incinta durante un rapida storia chiusa con un test di gravidanza positivo. Si era rivolta a me per un aiuto, non sapeva che fare. "È solo un grumo di cellule" dicevamo. Poi arrivò quella decisione. Mi sentivo fiera di aver consigliato a Sara di abortire. Credevo fermamente in quella libertà che concede alla donna di gestire la propria sessualità e di controllare la maternità, fino a eliminarla del tutto. Figli compresi.

Articolo Inserito il 23/12/2016

Immagine mancante
Ordinato presbitero il primo dei Figli del Divino Amore

Fra Luigi Basile ha ricevuto il sacramento dalle mani del vescovo di Palestrina, monsignor Domenico Sigalini

Articolo Inserito il 18/12/2016

Immagine mancante
Medjugorje :Testimonianze e storia

Video Inserito il 18/12/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Carmen: Quel sacerdote che vidi sulla collina era Padre Slavko

Carmen faceva parte del gruppo di pellegrini che Roberto ha accompagnato a Medjugorje nel giugno scorso, in occasione del 20° Anniversario delle Apparizioni. Ecco ciò che Carmen gli ha raccontato...

Articolo Inserito il 11/12/2016

Immagine mancante
Intervista di P. Livio alla veggente Marja (25 marzo 2013)

Intervista di P. Livio alla veggente Marja (25 marzo 2013) - Radio Maria.

Articolo Inserito il 11/12/2016

Immagine mancante
Mirjana risponde ai pellegrini a Medjugorje e parla dei dieci segreti

Dopo il divertente siparietto nel definirmi giornalista, le ho chiesto se fosse a conoscenza delle date precise dei segreti. Questo perchè circolano parecchie notizie non sempre veritiere, come detto da Mirjana stessa. A questa domanda ha risposto: «so tutto dei segreti, anche le date... ci tengo a dire però, che solo Dio tiene i segreti.»

Articolo Inserito il 22/11/2016

Immagine mancante
Mirjana risponde ai pellegrini a Medjugorje

Terminata la testimonianza, Mirjana si è prestata volentieri a rispondere ad alcune domande che i presenti, compreso il sottoscritto, le hanno rivolto. Le ho chiesto di spiegarci il significato della frase finale di molti messaggi "grazie per aver risposto alla mia chiamata". «E’ una mamma che dice grazie ai suoi figli» ha detto Mirjana Dragicevic, specificando che sono parole sue e non della Madonna «Lei vede ognuno di noi, legge il cuore di ognuno di noi e tanti che sono venuti a Medjugorje hanno lasciato dei soldi, si sono sforzati (sacrificati, ndr)... e allora vogliono aprire il cuore, vogliono conoscere Dio di più e la Madonna vede questo e ci ringrazia... ma insistete, Lei sarà sempre con noi, ci darà una mano per raggiungere Suo Figlio... se non abbiamo pace, non abbiamo niente».

Articolo Inserito il 22/11/2016

Immagine mancante
La Madonna ci chiede di pregare per il suo piano che si deve realizzare attraverso Medjugorje

La Madonna prega per la pace e vuole che anche noi preghiamo per la pace insieme a lei. Specie in alcuni momenti, ci raccomanda anche di pregare per le sue intenzioni particolari. Ma in modo particolare la Madonna chiede di pregare per un suo piano che si deve realizzare attraverso Medjugorje.

Articolo Inserito il 09/11/2016

Immagine mancante
Suor Emmanuel: Matteo, il buongustaio ha vinto!

Questo amico carissimo è un fedele pellegrino di Medjugorje. La sua vita è cambiata radicalmente dopo un pellegrinaggio a Medjugorje nel 1996, per l’immensa gioia di sua moglie, che per tanto tempo pregava, pregava, pregava! Ha infatti messo in pratica da allora con generosità i messaggi principali della Gospa e si é messo alla Sua scuola, cercando di vivere al meglio i famosi cinque sassi per crescere nella fede.

Articolo Inserito il 26/10/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Ivan Dragicevic del 14 agosto 2012

Medjugorje, 14/08/12

Articolo Inserito il 19/10/2016

Immagine mancante
L'equazione mariana che ci parla del dramma di oggi (di Riccardo Caniato)

A Fatima, nel maggio 2010, papa Benedetto XVI fece più volte riferimento al Segreto della Cova d’Iria con parole considerate enigmatiche da alcuni osservatori. In buona sostanza disse che la profezia di Fatima non si è ancora compiuta: un concetto, dal mio punto di vista, espresso con una ponderata autorevolezza e di una particolare intensità, ma non enigmatico, dal momento che Fatima avrà il suo compimento con il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria che non trova certo realizzazione nella drammaticità dell’epoca presente. Il Santo Padre, nell’occasione, ribadì con uguale forza e autorità che il messaggio di Fatima è un richiamo all’umanità e alla Chiesa dimentichi di Dio e che il Segreto riguarda precipuamente un grande travaglio che scuote la Chiesa stessa dal suo interno.

Articolo Inserito il 16/10/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Mirjana del 3 ottobre 2013

Benvenuti ! torniamo 32 anni indietro al 24 Giugno 1981 (il giorno di S. Giovanni). Io con due ragazzine di 13 e 14 anni abbiamo voluto stare un po' da sole e siamo uscite dal paese e abbiamo passeggiato sotto la collina che oggi ha preso il nome di collina delle apparizioni. Non c'erano delle case, era tutto deserto e quando ci siamo stancate ci siamo sedute sotto la collina. Ad un certo punto Ivanka mi ha detto "penso che ci sia la Madonna sulla collina" io non ho guardato perché per me questo era impossibile.

Articolo Inserito il 27/09/2016

Immagine mancante
Alessandra Amoroso, viaggio a Medjugorje: Una testimonianza che tocca il cuore

Quando, nei giorni scorsi, sono stato ospite al Palalottomatica di Roma per il concerto della cantante Alessandra Amoroso (anteprima del suo Amore Puro Tour, ndr) e l’ho sentita chiedere a tutti i fan che si prestasse attenzione su queste sue parole: «Voglio dirvi che alcuni giorni fa ho fatto un’esperienza straordinaria. Sono stata con alcuni amici in un luogo meraviglioso, dove ho pregato per la mia famiglia e per le persone che amo: questo luogo è Medjugorje», il mio cuore ha esultato di gioia e di emozione.

Articolo Inserito il 05/09/2016

Immagine mancante
Padre Mateo Mario: “A Medjugorje facciamo esperienza dell’amore misericordioso di Dio”

P. Mateo Mario è membro della Comunità di Nostra Signora Regina della Pace di San Paolo, in Brasile, che è frutto di Medjugorje. Prima di diventare sacerdote, ha portato a termine gli studi di chimica ed ha lavorato per alcuni anni in un’industria chimica. Aveva una buona retribuzione e, a quanto dice, viveva secondo le leggi del mondo. Pur essendo stato educato in una famiglia cristiana, a quel tempo non frequentava spesso la chiesa. Tutto è cambiato grazie ad un incontro casuale con la Sacra Scrittura.

Articolo Inserito il 30/08/2016

Immagine mancante
Andrea Cunningham: “Medjugorje è un luogo particolare”

Tra i numerosi pellegrini abbiamo incontrato Andrea Cunningham dall’Irlanda del Nord, venuta in visita a Medjugorje con il marito ed i suoi cinque figli. Questa è la sua quinta visita. Ritiene che questo luogo sia qualcosa di particolare e vi torna regolarmente, perché si sente come a casa.

Articolo Inserito il 30/08/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Marija Pavlovic su Padre Slavko:“Lui si è innamorato della Madonna”

Testimonianza di Marija Pavlovic su Padre Slavko:“Lui si è innamorato della Madonna”. Presso l’altare esterno a Medjugorje nell’estate 2012

Articolo Inserito il 04/08/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Ivanka del 2013

Articolo Inserito il 02/08/2016

Immagine mancante
Padre Livio di Radio Maria intervista Saverio Gaeta

Trascrizione della intervista andata in onda a "Radio Maria" il 1/11/2006

Articolo Inserito il 02/08/2016

Immagine mancante
Alcune domande a Mirjana di Medjugorje (3 settembre 2013)

Io prego tutti i giorni per i genitori che hanno perso i loro figli, perchè so che questo fa male. Prego, perchè la Madonna li aiuti e stia loro vicino. Nel mio incontro con il papa Giovanni Paolo II … Stavo in chiesa in Vaticano, in san Pietro, e il papa passava e dava la benedizione a tutti. Così ha benedetto anche me. Il sacerdote vicino a me ha alzato la voce e ha detto: “Santo Padre, questa è Mirjana di Medjugorje”. Lui è tornato indietro, ha dato di nuovo la benedizione ed è andato via. Il pomeriggio abbiamo ricevuto un invito da parte del papa per la mattina seguente. Non ho dormito tutta la notte. Posso dire di essere stata con un santo uomo. Perchè da come guardava, da come si comportava si vedeva che era un santo uomo. Lui mi ha detto: “Se io non fossi papa sarei già venuto a Medjugorje. So tutto. Seguo tutto. Conservate bene Medjugorje, perchè è speranza per tutto il mondo. Chiedi ai pellegrini di pregare per le mie intenzioni”. Quando il papa è morto è venuto qui un suo amico che voleva essere guarito. Lui si è presentato a me e mi ha detto che un mese prima che iniziassero le apparizioni a Medjugorje il papa ha chiesto in ginocchio alla Madonna che venisse di nuovo sulla terra. Diceva: “Non ce la faccio da solo. C’è il muro di Berlino; c’è il comunismo. Ho bisogno di Te”. Era molto devoto alla Madonna. Dopo più o meno un mese gli hanno detto che la Madonna stava apparendo in uno stato comunista, in un piccolo paese. Lui ha visto questo come risposta alla sua preghiera.

Articolo Inserito il 28/07/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Marija Pavlovic del 8 agosto 2013

Perchè così lunga. Così grande? Gli stessi parrocchiani dicevano: “Parroco, perchè così lunga?” Sembrava un aeroporto. I giovani andavano nelle città, perchè qui si viveva di tabacco e delle vigne. Era una vita difficile. Come lavoratori della terra. Per questo i giovani cercavano una vita migliore andando in città. Ma se guardiamo la parrocchia di Medjugorje vediamo che era una parrocchia molto forte.

Articolo Inserito il 28/07/2016

Immagine mancante
“Ho sentito una cascata dalla testa fino ai piedi…”

Cristian Filice, guarito dalla SLA dopo un pellegrinaggio a Medjugorje, racconta la sua storia in una video intervista

Articolo Inserito il 25/07/2016

Immagine mancante
Il digiuno

Da un incontro con padre Livio Fanzaga e Jacov di Medjugorje a Radio Maria

Articolo Inserito il 25/07/2016

Immagine mancante
Catechesi di Marija Pavlovic - Medjugorje 28 settembre 2013

Catechesi di Marija Pavlovic - Medjugorje 28 settembre 2013

Articolo Inserito il 25/07/2016

Immagine mancante
A piedi dalla Svizzera a Medjugorje

Dopo tre settimane di cammino, il sacerdote svizzero don Jilles Hodni è giunto a piedi a Medjugorje. Per ventisei anni egli è stato parroco in una valle svizzera. Ora il suo Vescovo ha deciso di mandarlo in un’altra parrocchia e, prima di assumere questo nuovo incarico, don Jilles ha deciso di venire a Medjugorje, dove si era recato per la prima volta venticinque anni fa.

Articolo Inserito il 24/07/2016

Immagine mancante
Un sacerdote della Repubblica Sudafricana: “La mia vocazione sacerdotale è un frutto di Medjugorje”

Wayne Weldschidt, sacerdote della Repubblica Sudafricana, è stato a Medjugorje per la terza volta. Egli ci ha detto che la sua vocazione sacerdotale è un frutto di Medjugorje.

Articolo Inserito il 24/07/2016

Immagine mancante
La bellissima storia di Padre Nello Montecchiani di Collevalenza

Era nato nel 1940; era entrato nel seminario vescovile di Todi; nel 1959 è passato al seminario della nostra Congregazione per frequentare il 4° anno di liceo; il 14 agosto 1960 inizia l’anno di noviziato a Campobasso e il 15 agosto 1961 emette la Prima Professione È ordinato Sacerdote il 24 ottobre 1964 da S. E. Mons. Norberto Perini; il 15 agosto 1968 emette la Professione Perpetua nel Santuario dell’A.M. Alla fine del 1968 aveva terminato di dare ormai quasi tutti gli esami di università nella facoltà di filosofia: gli restava da presentare solo la tesi di laurea, mentre la notte del giorno 24 gennaio 1969 alle 2,50 moriva per emorragia cerebrale. Aveva solo 29 anni.

Articolo Inserito il 24/07/2016

Immagine mancante
Intervista a Vicka del 2013

Con la veggente Vicka Ivankovic-Mijatovic abbiamo parlato della statua della Madonna che si è illuminata perché nella sua città natale in Bijakovici giorno e notte ci sono migliaia di pellegrini. La veggente Vicka ieri si trovava presso il Centro di Giovanni Paolo II a Vionica da suor Cornelia per la consueta testimonianza. Prima che iniziasse a parlare ci ha rilasciato un’intervista in esclusiva.

Articolo Inserito il 22/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje mi ha aiutato a capire il Vangelo

Stefano Rotondo è un medico italiano. Aveva sentito parlare di Medjugorje già all’inizio delle apparizioni ed è venuto per la prima volta in pellegrinaggio dalla Regina della pace già nel 1983. Egli ci ha testimoniato che, dopo quel pellegrinaggio, la sua vita è cambiata radicalmente.

Articolo Inserito il 20/07/2016

Immagine mancante
A Medjugorje ho ricevuto un incoraggiamento per la vocazione sacerdotale e per la musica

L’irlandese Don Liam Lawton è cresciuto in una famiglia di sette persone ed è stato ordinato sacerdote nel 1984. Ci ha detto che la prima volta che è venuto a Medjugorje l’ha impressionato soprattutto la fede delle persone che vivono qui. Don Liam proviene da una famiglia di musicisti ed egli desiderava vivere la musica, oltre che diventare sacerdote.

Articolo Inserito il 20/07/2016

Immagine mancante
Cliffored Azize e Charles Kinnane: “Siamo venuti a realizzare un nuovo documentario su Medjugorje”

Al Festival dei Giovani hanno testimoniato persone da tutto il mondo, di diverse specializzazioni e vocazioni. Tra coloro che hanno testimoniato abbiamo incontrato anche due giovani provenienti da New York, negli USA. Si chiamano Cliffored Azize e Charles Kinnane.

Articolo Inserito il 20/07/2016

Immagine mancante
Sento ogni giorno la grazia della Madonna e di Gesù

Agnes Nick vive in Canada già da vent’anni. In questi giorni si è realizzato per lei il desiderio di venire a Medjugorje, che nutriva da molti anni.

Articolo Inserito il 20/07/2016

Immagine mancante
Ivan: “Lei ci richiama al rispetto della vita dal momento del concepimento fino alla morte naturale”

Il numero di aborti nel mondo fa piangere la Vergine Maria, ha detto il veggente Ivan Dragicevic a 1000-2000 persone riunite a Dublino il 7 gennaio. La visita di Ivan è avvenuta in un periodo in cui l’aborto si trova in cima al dibattito pubblico in Irlanda, e chi ha partecipato all’incontro ha dichiarato che l’intervento del veggente è stato quanto mai tempestivo.

Articolo Inserito il 20/07/2016

Immagine mancante
Voci dal popolo di Medjugorje: così la vita è cambiata (di Riccardo Caniato)

Novità su Medjugorje: come già segnalato dalla Bussola, secondo il sito croato Vecernji List ripreso da altri siti della regione come Total Croatia News, papa Francesco starebbe per nominare un amministratore apostolico. Padre Lombardi, ancora in veste direttore della Sala Stampa vaticana, interrogato in merito da alcuni giornalisti il 4 luglio scorso, ha lasciato intendere che «sebbene non sia stata ancora presa alcuna decisione», questa ipotesi è seriamente valutata.

Articolo Inserito il 19/07/2016

Immagine mancante
La veggente Marija Pavlovic Lunetti a Radio Maria (agosto 2013)

Cari figli! Anche oggi l’Altissimo mi dona la grazia di essere con voi e di guidarvi verso la conversione. Giorno dopo giorno Io semino e vi invito alla conversione perché siate preghiera, pace, amore e grano che morendo genera il centuplo. Non desidero che voi, cari figli, abbiate a pentirvi per tutto ciò che potevate fare e che non avete voluto. Perciò, figlioli, di nuovo con entusiasmo dite: “ Desidero essere segno per gli altri”. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Articolo Inserito il 19/07/2016

Immagine mancante
La Madonna è qui assieme a noi: Migliaia di fedeli per la veggente

Corridonia, mega raduno di preghiera con Vicka Ivankovic di Chiara Sentimenti

Articolo Inserito il 19/07/2016

Immagine mancante
La scrittrice spagnola María Vallejo-Nágera, una delle più quotate scrittrici contemporanee, racconta la sua profonda e radicale conversione avvenuta a Medjugorje.

Buongiorno a tutti. Mi chiamo Maria Vallejo-Nágera sono spagnola e sono un’autrice di novelle. rnrnVi vorrei raccontare questa piccola storia della mia vita che è cambiata completamente quando sono andata per la prima volta in quel paesino chiamato Medjugorje, nel cuore della Bosnia Erzegovina, nel 1999. rn

Articolo Inserito il 19/07/2016

Immagine mancante
Madre Elvira Petrozzi, la suora che salva i drogati con il rosario

“Sono una donna appassionata: dalla scopa alle pentole, dal fratello povero alla cappella. Sono una donna di strada non da tavolino” che non ha mai pensato “di imparare a leggere e a studiare per poter insegnare all'altro, per 'fare' la carità. La carità è la mia vita, è il dono di me stessa, il dono della mia gioia per un sì a Dio sempre più vero e appassionato”. Si descrive così con parole di grande semplicità, madre Elvira Petrozzi, che ha occhi guizzanti, più loquaci della lingua.

Articolo Inserito il 17/07/2016

Immagine mancante
Padre Livio intervista il veggente Ivan - 14 agosto 2012

14.08.2012 Padre Livio intervista il veggente Ivan

Articolo Inserito il 13/07/2016

Immagine mancante
Perché (non) Medjugorje?

Il recarsi a Medjugorje è per molti ricerca di un miracolo, di un'apparizione, di un messaggio particolare. Neppure i teologi vengono risparmiati dall'interrogativo della curiosità dei fedeli di sapere se là avvenga qualcosa di particolare. Forse più di altri, i teologi in luoghi del genere "lottano" dentro di loro con la conoscenza, con la disciplina, con l'obbedienza alla Gerarchia, con la loro vita personale e con Dio, che, anche quando tace, dice molto. Molti mi hanno domandato cosa penso delle apparizioni di Medjugorje.

Articolo Inserito il 11/07/2016

Immagine mancante
Giacomo Celentano: pellegrino da Maria

Soffriva di attacchi di panico quando la carriera andava bene. Una sofferenza che però non gli ha impedito di domandare la guarigione: fisica e spirituale. Poi la telefonata di suo padre e l'invito ad andare a Lourdes con i suoi genitori. rnLì accade qualcosa: è il nuovo inizio. Come Giacomo Celentano racconta nel suo libro. Un nuovo inizio che l'ha portato anche a Medjugorje e gli ha fatto scoprire la bellezza dell'amore. E la protezione della Madonna.

Articolo Inserito il 11/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje é....

Medjugorje è il luogo più santo del mondo. Se l'osservazione teologica non è un orientamento introverso, agglomerato senza via d'uscita nelle strettoie del razionalismo teorico, allora lo sguardo verso Medjugorje non può che essere contraddistinto dalla meraviglia e dal ringraziamento.

Articolo Inserito il 11/07/2016

Immagine mancante
La speranza di Cinzia ritrovata a Medjugorje

Medjugorje: la speranza. La speranza che lassù Qualcuno ci ama. La speranza che non siamo soli. La speranza che ci sia un Padre ed una Madre ad attenderci a braccia aperte.

Articolo Inserito il 10/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje è un punto di domanda

Dopo tanto tempo che frequento Medjugorje devo convenire che per tanti è proprio un punto interrogativo. Lo è per la Chiesa, lo è per tanti Vescovi e Sacerdoti, lo è per tanti Cristiani, che si pongono tante domande su queste “presunte” apparizioni. rnrnNon so quale sarà la risposta della Chiesa in merito e piú che mai mi attengo al Decreto di Urbano VIII! rnrnMa dentro di me sento che questo nome (Medjugorje) mi interpella e mi impegna. Dopo i primi entusiasmi, è facile cadere nella routine del quotidiano, del già visto, del già sperimentato. A volte si rischia di sentirsi Medjugorjani navigati, ai quali la Regina della Pace continua a rivolgere i suoi appelli, chiamandoci tutti “Cari figli!” Ma se mi metto a nudo davanti a Dio, sono tanti gli interrogativi che mi sorgono.

Articolo Inserito il 10/07/2016

Immagine mancante
Una coppia di coniugi è giunta a Medjugorje a piedi dall'Italia

Giuseppe e Liliana Mengoti, una coppia di coniugi dall'Italia, sono giunti a piedi a Medjugorje. Vivono sul lago di Como presso Lugano, vicino al confine con la Svizzera, e questa per loro è la prima visita a Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
L'Arcivescovo della Chiesa Latina e Vicario Apostolico dei Cattolici Latini in Libano ha visitato Medjugorje

Paul Dahdah, Arcivescovo della Chiesa Latina e Vicario Apostolico dei Cattolici Latini in Libano, è stato a Medjugorje. Egli ha parlato della vita di fede in Libano, dei frutti della visita del Papa in Libano, di Medjugorje e dell'Anno della Fede per Radio "Mir" Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje mi ha cambiato la vita

Jean Azar viene dal Libano. E' stato per la prima volta a Medjugorje nel 2002. Allora stava attraversando un periodo molto difficile della sua vita. Aveva tentato diverse volte il suicidio e a Medjugorje ha ricevuto la grazia di guarire.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Ho capito che questa è la casa della Madonna

Stephane Galbert viene da Martinique. Questa è per lui la prima venuta a Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Ho sentito una grande pace

Anton Guanaratnam è un pellegrino proveniente dal Canada. Ha sentito parlare di Medjugorje sei anni fa. Ha detto che una sua amica aveva un tumore al cervello, e lui voleva dirle in qualche modo che Dio esisteva.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Un Vescovo dalle Filippine a Medjugorje

Julito Cortes, un Vescovo dalle Filippine, è stato a Medjugorje in compagnia di trentacinque pellegrini. Egli ha sentito parlare di Medjugorje fin dall'inizio delle apparizioni, quando era ancora studente a Roma.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje è una scuola di preghiera

Padre Joseph Horn si trova a Medjugorje già per la dodicesima volta, insieme ad un gruppo di pellegrini provenienti dagli USA.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Un pellegrino di pace in cammino verso Gerusalemme

Elijah Maria Thomas Joachim Uhlig, un insolito pellegrino proveniente dalla Germania, durante il suo personale pellegrinaggio chiamato "Pellegrinaggio dal muro di Berlino ai muri di Terra Santa e di Gerusalemme", è stato anche a Medjugorje, dove ha atteso il nuovo anno in preghiera.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
A Medjugorje ho trovato la missione della mia vita

A volte, tra i numerosi pellegrini che visitano Medjugorje, alcuni di loro suscitano particolare attenzione. E' stato così anche recentemente, quando Siaosi Talitimu, capo dell'isola di Samoa, situata nel Pacifico, è venuto in pellegrinaggio a Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/07/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Maria - Medjugorje 24 Giugno 2013

Testimonianza di Maria - Medjugorje 24 Giugno 2013

Articolo Inserito il 06/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje: è andata in carrozzella, è tornata che camminava

Gigliola Candian, 48 anni, di Fossò (Venezia), da dieci anni è affetta da sclerosi multipla. Dal 2013 la malattia l’ha costretta su una sedie a rotelle. Sabato 13 settembre è partita per un pellegrinaggio a Medjugorje. E lì è successo qualcosa.

Articolo Inserito il 06/07/2016

Immagine mancante
Le prove dell'esistenza dell'inferno

Fatima. Nella terza apparizione della Beata Vergine, 13 giugno 1917, a Francesco, Giacinta e Lucia, i tre pastorelli di Cova di Iria, (i primi due fatti santi il 13 ottobre 2000 da Papa Giovanni Paolo II) sono stati testimoni della reale esistenza dell’inferno… Racconta la veggente Lucia e tutt’ora vivente… “Dicendo queste ultime parole, la Signora aprì le mani, come aveva fatto durante i due mesi precedenti. La luce proveniente da esse sembrava penetrare la terra e vedemmo un mare di fuoco. Immersi in questo fuoco c’erano demoni e anime che sembravano tizzoni trasparenti, alcuni neri o bronzei, in forme umane, portate intorno dalle fiamme che uscivano da essi assieme a nuvole di fumo. Essi cadevano da tutte le parti, proprio come le scintille cadono dai grandi fuochi, leggere, oscillanti, tra grida di dolore e di disperazione, che ci atterrirono fino a farci tremare di paura. (Deve essere stata questa vista che mi fece gridare; la gente infatti dice di avermi sentita dare un grido). I demoni potevano essere distinti dalla loro somiglianza a orribili ripugnanti e sconosciuti animali, incandescenti come carboni accesi. Atterriti e come per supplicare aiuto, alzammo gli occhi verso Nostra Signora, la quale ci disse con gentilezza, ma anche con tristezza: “Avete visto l’inferno, dove vanno le anime dei poveri peccatori. Al fine di salvarli Dio desidera di stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato””…

Articolo Inserito il 03/07/2016

Immagine mancante
Paradiso, inferno e purgatorio esistono

Nei suoi messaggi la Madonna ha parlato spesso del Cielo, talvolta del Purgatorio e un po' dell'inferno. Quando ha mostrato questi tre luoghi ai veggenti, ha loro precisato: "Vi ho mostrato tutto questo perché sappiate che esiste e lo diciate agli altri" (la stessa cosa ha detto Gesù a Sr.Faustina). Ha anche detto che "la reincarnazione non esiste, perché dopo la morte non c'è che l'eternità... E' falso insegnare che si rinasce più volte" (24.07.82). Perché questo? Perché oggi ci sono cattolici che si fanno il proprio menù religioso, escludendo purgatorio e inferno.

Articolo Inserito il 02/07/2016

Immagine mancante
Dalla bestemmia alla preghiera: Tullio De Piscopo si racconta

Nel libro “La mia vita è cambiata a Medjugorje” di Gerolamo Fazzini, il virtuoso batterista racconta il suo rapporto con Maria e del pellegrinaggio a Medjugorje progettato con Pino Daniele

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
La mia vita è cambiata a Medjugorje

Gerolamo Fazzini non appartiene al al “club dei ‘medjugoriani” ciononostante si è fatto conquistare dalle tante storie di conversione…

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Suor Emmanuel: COME FARE IL PANE DEL DIGIUNO

Ricetta utilizzata a Medjugorje

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Aprile 1994: QUESTA SERA POSSONO TOCCARMI!

Marija ama raccontare spesso questa storia perché, per tutto il paese di Medjugorje, è stata causa di un cambiamento completo di direzione. Siamo nell'Agosto '81, un'estate "calda" da tutti i punti di vista perché la canicola non ha niente da invidiare al ribollire dei cervelli dei miliziani. Infatti ecco che dei "fuochi" si accendono sulla collina delle apparizioni e spariscono senza lasciare traccia quando ci si avvicina....! E i ragazzi dicono che sono dei "fuochi soprannaturali", dei segni dati dalla Gospa! Ma fino a che punto giungeranno? E la croce del Krizevac che tutti hanno visto girare e danzare.... ecco che ora sparisce per formare un grande braciere!

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Luglio 1994: LE APPARIZIONI NOTTURNE

Gli anni '80 hanno visto "l'età d'oro" delle apparizioni notturne sulla montagna con il gruppo di preghiera dei giovani del paese, sotto la guida di Marija e Ivan. Un giorno Marija e Ivan hanno deciso di andare a passare una serata di preghiera sulla montagna. Volevano in quel modo ringraziare la Gospa per le sue apparizioni. Questa iniziativa si è ripetuta parecchie volte, finché una sera in modo del tutto inaspettato, la Gospa è apparsa ai veggenti sul finire della serata. Voleva in quel modo ringraziarli e mostrar loro quanto fosse sensibile al loro ringraziamento gratuito.

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Novembre 1994: SORRIDIAMO INSIEME

Una ragazzina di sei anni sente parlare del cielo, del purgatorio e dell'inferno. Capisce tutto: dopo la morte si va in uno di questi tre posti ed è importante pregare molto perché tutti scelgano di andare in cielo. Un indomani, in famiglia si riparla dell'argomento ...

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Luglio 1995: SIETE STUFI DI ME?

Non sembra che tutti siano interessati a capire le visite della Gospa o almeno a desiderare di capirle. Per gli amici di Medjugorje c'è certamente la grande ferita della posizione negativa del vescovo di Mostar, ma c'è anche lo choc doloroso di sentire a volte: "Cosa! Appare ancora? Man quanto tempo!" Alla domanda del piccolo Jakov nel 1981: "Gospa per quanto tempo ci apparirai?" Lei aveva risposto: "Siete già stanchi di me?"

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Luglio 1996: UN GIOCATTOLO IRRESISTIBILE

Per girare una mia trasmissione televisiva sui messaggi, Marija e Paolo ci avevano lasciato la loro casa. Con l'equipe americana super professionale di Mark Chodzo e di Denis Nolan, avevamo installato lo studio nella cappellina dove Marija ha le apparizioni quotidiane, quando soggiorna a Medjugorje. La luce accecante dei faretti ha sostituito momentaneamente la dolce luce celeste e increata che accompagna Maria quando visita questa "camera alta".

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Dicembre 1996: ANCHE DIO GIOCA A NASCONDINO!

A Medjugorje i veggenti attendono con impazienza la sera di Natale perché possono rivedere il Bambino Gesù. Ogni anno interrogo l'uno o l'altro per avere notizie del "Piccolo". Quest'anno Marija ci ha spiegato che il Bambino riposava nelle braccia di sua Madre "tutto tranquillo" e la contemplava con amore. Com'è vestito? A dire il vero non è vestito, è avvolto nel velo dorato della sua Mamma. In alcune apparizioni di Natale il Bambino Gesù dorme con i pugnetti chiusi, ma in altre è ben sveglio e guarda con stupore, a turno, ogni persona presente all'apparizione. "E' normale, - dice Vicka - scopre il mondo come tutti i bambini!".

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Marzo 1997: LA CONSACRAZIONE DEL GREMBO MATERNO

La cappella dell'Oasi della Pace è stracolma, ma questo non impedisce ai pellegrini di infilarsi dentro spingendo senza badare a quelli già entrati! Fuori, grappoli umani sono appesi alle finestre e cercano di vedere l'avvenimento del giorno... Marija Pavlovic Lunetti è in ginocchio sul gradino dell'altare con gli occhi leggermente alzati. Le sue labbra si muovono appena e il suo viso ha un'espressione grave; si direbbe che questa sera stia succedendo qualcosa di molto particolare perché la Gospa resta più a lungo del solito. E' il 12 aprile 1997 e a Medjugorje sono le 18:45. Nello stesso momento a Sarajevo il Santo Padre andando alla Cattedrale, scopre la vastità dei quartieri in rovina. Marija si rialza e il nostro amico Tim riprende la scena, con la sua pesante videocamera.

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
Agosto 1990: LA MAMMA DI IVANKA

Ivanka tu la prima, del gruppo dei sei ragazzi, a vedere la Signora il 24 giugno 1981, sul sentiero che serpeggia ai piedi del Podbrdo, mentre passeggiava con Mirjana nella frazione di Bijakovici. Fu anche la prima a porle delle domande, l'indomani, perché aveva appena perso sua madre Jagoda da due mesi: - E' con me, le rispose la Signora. Tu devi obbedire e non preoccuparti. - Qualche tempo dopo, per il suo compleanno, la Madonna le fece la sorpresa di apparirle con sua madre e Ivanka fu sconvolta nel vedere quanto sua madre fosse bella. Bella come non lo era mai stata prima! Ma la sorpresa non finì li perché il 25 giugno 1991, poco dopo la nascita del piccolo Josip, la Gospa venne di nuovo con sua madre questo è successo cinque volte. Quando Ivanka rivide sua madre, non poteva credere ai suoi occhi; sua madre era diventata ancora più bella! Da dove veniva questa trasformazione? La risposta ci viene da Marija. Quando la Gospa le aveva mostrato il cielo e l'intensa felicità degli eletti, le aveva anche spiegato che in cielo i santi sono sempre più felici. Questo crescendo di felicità è legato alla grandezza infinita di Dio: Dio è così grande che non si finirà mai di scoprirlo.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Ottobre 1990: VICKA E JÀKOV SONO SPARITI!

Nel 1981, i veggenti abitavano tutti nello stesso quartiere di Bijakovici, ai piedi del Podbrdo. A quell'epoca la milizia si accaniva senza pietà contro di loro, guardandoli a vista, e teneva le loro famiglie nell'angoscia. Una minaccia permanente pesava su di loro perché vedere la Gospa era un grande peccato contro il regime e le autorità non scherzavano con questo genere di peccati. Un pomeriggio Jakov e sua cugina Vicka erano sfuggititi alla sorveglianza generale con uno dei loro trucchi, tornavano da Citluk e decisero di andare nella casa dove Jakov abitava con sua mamma, perché avevano fame.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Novembre 1990: IL TETTO SI E' APERTO...

"Jakov, raccontaci..." chiedono i pellegrini. - La Gospa è venuta e ci ha portato con Lei. Vicka era con me, andate a chiederle, vi racconterà lei... - Jakov è rimasto un ragazzo molto discreto, e anche sua moglie Annalisa riceve solo col contagocce i tesori che la Madonna gli comunica. Da parte sua Vicka non si fa pregare due volte per raccontare il suo "viaggio nell'aldilà": - Non ce l'aspettavamo - dice - la Gospa è venuta in camera mentre la mamma di Jakov ci preparava la colazione in cucina.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Febbraio 1991: UNA BENEDIZIONE SILENZIOSA

Da dieci anni Sonia è sprofondata nella depressione. Ne la gentilezza della sua famiglia, ne le cure mediche sono riuscite a farla emergere dall'abisso. Si teme il peggio, perché il pensiero del suicidio aleggia sulla casa e la soluzione di una camicia chimica è veramente inumana. La famiglia ha provato di tutto... Fino al giorno in cui un gruppo di amici arriva a casa di Sonia, semplicemente per bere un bicchiere.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Aprile 1991: SONO IO, PAOLO!

"Come si fa a pregare con il cuore?" E' una domanda frequente fra i pellegrini che sono molto contenti di sapere, a contatto con la grande semplicità di Medjugorje, che lo sapevano già senza saperlo. Arrivano qui con delle domande intellettuali e ripartono con il solido buon senso dei bambini, dei piccoli ai quali sono rivelati i misteri del Regno.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Maggio 1991: AVEVO UN PIEDE ALL'INFERNO E NON LO SAPEVO

Tutti quelli che abitano a Medjugorje conoscono Patrick , il canadese di lingua inglese che partecipa ogni giorno alle tre ore di preghiera, in chiesa, con sua moglie Nancy e che, durante le lunghe omelie in croato, recita come un angelo il rosario della Divina Misericordia o le preghiere di Santa Brigida.Credevo anch'io di conoscerlo fino al giorno in cui mi ha raccontato la sua stona... - Ho cinquantasei anni. Mi sono sposato tre volte. Ho divorziato due volte (ogni volta per colpa dei miei adulteri). Prima di leggere i messaggi di Medjugorje non possedevo neppure la Bibbia. Ho lavorato nel settore automobilistico in Canada e in trent'anni il mio solo Dio è stato il denaro. Conoscevo ogni trucco per aumentare il mio malloppo.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Giugno 1991: LE 24 ORE DELLA GOSPA

Un giorno mi trovavo sulla montagna: mi piace pregare là a lungo, prima dell'apparizione della Madonna, per accoglierla nel mio cuore, lontano dalla folla. L’apparizione ha luogo alle 17,40 (ora legale: 18,40). Quel giorno ho detto alla Beata Vergine: - Dato che so che tu ritornerai entro 24 ore, ti preparerò un regalo; potrò offrirtelo domani. - Ma che regalo? Ho avuto l'idea di controllarmi su un punto preciso. In effetti, dall'età di quattordici anni, avevo la cattiva abitudine di scorticarmi le labbra, talvolta anche a sangue.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Luglio 1991: ALCOLIZZATA DA DIECI ANNI

Poco dopo la mia guarigione sono stata invitata a parlare di Medjugorje negli USA. E' stato proprio impossibile tenere per me la scoperta delle "24 ore della Gospa!" Dopo aver loro spiegato tutto per bene ho detto ai cinquemila americani che mi ascoltavano: "Mandatemi le vostre testimonianze!"

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Ottobre 1991: STORIA DI UN’ALTRA ANIMA

Arrivederci, Georgette. Se ti vedrò a Medjugorje non seccarti se ti chiederò il passaporto... Sarà solo per essere sicura che sei proprio tu! - E' in questo modo che ho lasciato Georgette l'anno scorso a Montreal. La storia del passaporto è uno scherzo tra noi; è colpa sua: qualche volta si "biloca" a Medjugorje! Anche il suo "secondo corpo" possiede un passaporto? A Georgette non piace che si parli di lei, spero che mi perdoni... Georgette Faniel è nata nel 1915 a Montreal, dove vive ancora nel nascondimento, in un'intensa preghiera. Da quando aveva sei anni Gesù l'ha presa nella sua intimità e le parla al cuore e all'orecchio.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Novembre 1991: LA PREGHIERA DEL DUE.

Da quello che Mirjana ci ha riferito, i "non credenti" sarebbero coloro che captano tutti i mali dell'umanità. Buono a sapersi... perché se facessimo sparire i "captatori", il male sulla terra non avrebbe più impatto, o ne avrebbe molto meno! Quando i pellegrini vedono arrivare quella giovane donna calma e raggiante che è Mirjana, non si aspettano di ascoltare dalla sua bocca l'elenco impressionante delle "piaghe d'Egitto" odierne, dovute ai non credenti ,perché ognuno ha almeno un non credente in famiglia... - La Gospa dice che "il male Oggi nel mondo, succede perché ci sono non credenti: le guerre, le divisioni, i suicidi, la droga, i divorzi, gli aborti... tutto questo avviene a causa dei non credenti."

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Marzo 1992: E I SEGRETI ?

Tra le molteplici previsioni sull'avvenire che ossessionano tanta gente, c'è solo una cosa sicura al 100%: saremo molto sorpresi da quello che il Signore prepara per tutti noi. A Medjugorje Ivanka è senza dubbio la veggente che conosce più cose sull'avvenire, dato che Maria le ha fatto scrivere quaderni interi sull'avvenire del mondo. Anche Vicka è ben informata perché la Gospa le ha confidato alcune cose nel 1985, dopo averle narrato la Sua vita in parole e immagini. Mirjana conosce la data esatta di ogni segreto, secondo quanto detto da lei a Padre Tomislav Vlasic nel 1983. Spesso mi sono chiesta: perché la Madonna, che di solito è così chiara e così diretta nei suoi interventi, sente il bisogno di far sapere al mondo che pone dei segreti nel cuore di alcuni ragazzi? E' abbastanza perspicace per prevedere certe reazioni di curiosita', di agitazione e forse anche di angoscia. Non poteva dare ai veggenti i segreti senza che noi lo sapessimo? Molti pastori della Chiesa si trovano a disagio di fronte ai segreti e spesso sulla questione arrivano a un punto morto. "Se fossi la Gospa, io non avrei..." Si, certo, la Gospa a volte viene a disturbare la nostra azione pastorale! La Gospa dà dei segreti perché è madre e divinamente madre.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Dicembre 1992: PIU' FIGLI AVRETE...

Sono le otto. Come ogni mattina in questi tempi Mirjana esce dalla sua casetta per parlare ad un gruppo di pellegrini. Si è alzata alle cinque per dire il rosario prima che la famiglia si svegli e affronta la sua giornata di madre di famiglia con quella grande pace che dà il "cuore a cuore" con Maria. Ogni pellegrino la scruta attentamente perché, per la maggior parte di loro, vedere un veggente è come vedere un santo o per lo meno un'eccezionale riflesso di Dio.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Gennaio 1993: MARIE-LOU DA PADRE JOZO

Le anime scelte particolarmente da Dio sono spesso tentate da Satana, sempre avido di turbare le coscienze. Far credere all'anima che per lei non c'e misericordia è una bella vittoria per il demonio. Gesù l'ha detto spesso a Sr. Faustina: la mancanza di fiducia nella sua misericordia da parte di anime consacrate è la cosa che più ferisce il suo cuore; ben più dei loro peccati! Marie-Lou cade in pieno in questa trappola sordida. "Avevo dodici anni quando ho sentito per la prima volta la voce di Gesù nel mio cuore, racconta. Il giorno della mia Prima Comunione mi ha detto con chiarezza: "Nella vita devi dimenticare te stessa per poter rendere felici gli altri". Già da bambina, Gesù era il mio migliore amico, condividevo con lui tutti i miei pensieri, desideri e dolori. Vivevo veramente per lui; ho quindi voluto seguire il suo consiglio con determinazione e tutto è andato molto bene.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Febbraio 1993: LA CAPRA NON VOLEVA CONFESSARSI

18 Novembre 1985. Medjugorje è sotto una pioggia battente... Veronica finisce di cenare nella casa dei Cilic dove è appena sbarcata. Il viaggio l'ha stancata e Mary, una giovane donna americana anch'ella appena arrivata, la raggiunge per il caffè. Una grande simpatia nasce tra le due e la conversazione si prolunga fino a tardi nella notte. Qui ci sono le mie radici, spiega Veronika. Sono nata in Iugoslavia settantadue anni fa!

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Aprile 1993: RISUSCITERAI I MORTI!

Non è compito mio frugare nei cassonetti di Medjugorje (onnipresenti e sempre piene da scoppiare!) per rivelarne le brutture. Al contrario, come il cercatore di perle desidero metterne in piena luce le meraviglie perché un bel ringraziamento salga a Dio. I racconti scelti non devono farci credere che tutto sia ingenuamente roseo in questo paesino santo! C'è del rosa, certo, del rosso, del blu ma anche del nero. Il cugino di Vicka, Karlo, l'altro giorno mi ha detto: - Quando ero piccolo e camminavo rasente le case alla sera, sentivo che tutte le famiglie recitavano il rosario. Camminavo al ritmo dei Padre Nostro e delle Ave Maria che sfuggivano da ogni finestra.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Luglio 1993: IL BAMBINO CHE ASSOMIGLIAVA A GESU'

Francis nasce nel Dicembre 1980 a Glasgow e ben presto i suoi genitori scoprono che ha un carattere impulsivo, turbolento e collerico. A cinque anni, mentre gioca fuori un camion lo investe e lo schiaccia. Francis è sfigurato a vita e il suo corpo gravemente danneggiato. Comincia allora per lui la terribile Via Crucis d'un ragazzino cieco che sogna di saltare e di correre dietro gli uccelli e soprattutto di rivedere il viso della mamma. In un anno è sottoposto a tredici interventi. Gli tolgono un rene perché ha un cancro. Margaret, la sua madrina, va a trovano tutti i giorni e gli parla di Gesù. Impara a pregare e i suoi genitori qualche volta lo sorprendono a parlare con Gesù in un' intimità amorosa sconvolgente. La salute di Francis peggiora sempre più; il cancro si diffonde e la morte si profila all'orizzonte mal-grado le ripetute chemioterapie. I suoi genitori allora lo portano a Medjugorje.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Novembre 1993: IL SEGRETO DI VICKA

Una mattina avevo appuntamento con Vicka per partire con lei e Don Dwello di New York per gli Stati Uniti. All'ultimo momento Don mi ha detto, con la morte nel cuore: - Vicka è malata, non viene. Sua sorella mi ha detto di partire senza di lei... - Cooosa? - Mi sono stupita. - Ma solo ieri stava benissimo! - Ha cominciato ieri sera. Con Ivanka P siamo andati a trovarla; ha dovuto mettersi a letto, il suo braccio era paralizzato, la mano tutta blu e soffriva molto. Mi ha detto che forse questa notte sarebbe passato., ma questa mattina la sua sorellina mi ha riferito che era invece peggiorato... - Nove giorni più tardi torno dal giro negli USA in cui avevo dato testimonianza sulla Gospa.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Pellegrini a Medjugorje

I pellegrini vengono a Medjugorje in diversi modi. In questi giorni abbiamo incontrato una giovane slovena venuta in pellegrinaggio a Medjugorje in bicicletta.

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
La Regina della Pace ha conquistato i poveri del Brasile.

Nel viaggio di un mese di p.Slavko, Maria chiama a raccolta folle strabocchevoli di poveri che riempiono per ore ed ore chiese e stadi per pregare e ascoltare Maria, dimenticando tutto, anche il... Carnevale! I Vescovi attivamente presenti!

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
Alcune domande su Medjugorje

Perché tanti uomini di Chiesa sono contrari ad ogni fenomeno soprannaturale? Perché certi fratelli sono guardati male nelle proprie comunità? Perché la Madonna non fa cessare la violenza nella terra dove appare? A Medjugorje non si dà importanza alla Parola di Dio?

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
Perché bombardare così l'oasi della pace?

Così risponde p. Daniel Ange, l'apostolo e trascinatore di giovani che ben conosciamo (Eco 125 p.3), alla campagna condotta in Francia dal settimanale cattolico "Famille Chrétienne" e dal libro di mons. Peric', per stroncare Medjugorje; campagna che ha suscitato tanto sconcerto tra i pellegrini francesi: Negare i frutti è peccato contro lo Spirito - Parlo qui a nome di una moltitudine di giovani che sono già dolorosamente urtati se non scandalizzati, o rischiano di esserlo, per il vostro servizio. Ne testimonio qui: in una trentina di paesi dove già da 20 anni esercito il mio ministero, sono innumerevoli i giovani che hanno trovato o ritrovato Dio e la sua Chiesa a Medjugorje: luogo della loro nascita alla vita divina o semplicemente di rinascita alla vita.

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
Medjugorje è un dono

Il 25 giugno 2003, 22° anniversario delle apparizioni di Medjugorje, Padre Rupcic’ ci ha lasciati. Docente universitario di scienze bibliche, ha dedicato gli ultimi 22 anni della sua vita alla causa di Medjugorje, portando ad essa tutto il peso della sua autorevolezza e del suo amore per Maria.

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
Il Vescovo Hnilica su Medjugorje: Il silenzio della Chiesa vuoi dire:“Finora tutto in ordine!”

I nostri lettori conoscono bene il Vescovo cecoslovacco Paolo Hnilica SJ, titolare di Rusado, e incaricato di promuovere l’evangelizzazione nei Paesi dell’Est. E’ stato interrogato sul problema di Medjugorje. Ecco le sue risposte.

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
PRIMI STUDI MEDICI

In questa prima parte riferiamo i giudizi di alcuni medici che dapprima hanno potuto esaminare i veggenti durante il fenomeno delle apparizioni, a partire da una valutazione cllnica e strumentale piuttosto elementare.

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
GLI STUDI MEDICI D'EQUIPE FRANCESE

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
VIAGGIO SCIENTIFICO DELL'8/9/10 MARZO 1985

Dr. Giacomo Mattalia Dr. Luigi Frigerio

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
TESTIMONIANZA CRITICA SUI «VEGGENTI» DI MEDJUGORJE

Prof. G. Sanguineti

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
APPENDICE

MONS. ANTONIO IANNUCCI ARCIVESCOVO DI PESCARA SUL TEMA "PERCHÉ MEDJUGORJE"

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
Il vero miracolo è riscoprire di avere fede in Dio

Che giorno è stato Ferragosto? Niente a che vedere con le code, le scampagnate, i giochi in spiaggia e i fuochi d’artificio. Quella è una giornata che per me comincia sempre con il silenzio, la riflessione e la preghiera. Strano andare a Messa a Ferragosto? Affatto...

Articolo Inserito il 28/06/2016

Immagine mancante
L'Arcivescovo Hieronymus Herculanus Bumbun, O.F.M. Cap, arcivescovo di Pontianak (Indonesia) è venuto a Medjugorje

L'Arcivescovo Hieronymus Herculanus Bumbun, O.F.M. Cap, arcivescovo di Pontianak (Indonesia) è stato a Medjugorje il 13 ed il 14 maggio 2005. È venuto in pellegrinaggio con un gruppo di Giakarta organizzato da Harry Karnadi. Lidija Paris ha parlato con loro.

Articolo Inserito il 28/06/2016

Immagine mancante
Antonio Socci: I segreti delle apparizioni di Medjugorje

Esattamente dieci anni fa, il 25 dicembre 1991, crollava l'Unione Sovietica e con essa veniva spazzato via dall'Europa quell'esperimento comunista che aveva insanguinato il continente per 70 anni. Il crollo di un impero avveniva senza colpo ferire. Che un così inedito prodigio sia accaduto il giorno di Natale e addirittura la liquidazione dell'Impero sia stata decisa in una riunione che si svolse l'8 dicembre non dice nulla allo storico laico, ma non è casuale per chi guarda la storia umana con occhi cristiani. L'8 dicembre è infatti per i cattolici la festa dell'Immacolata Concezione e nei messaggi di Fatima ­ le cui apparizioni sono concomitanti con la rivoluzione d'ottobre ­ la Madonna chiedeva proprio la consacrazione della Russia al suo cuore immacolato per ottenerne la conversione e annunciava ­ dopo molte tribolazioni ­ la vittoria del suo cuore immacolato. In quei messaggi era stato profetizzato anche l'immane macello del XX secolo, il secolo del più grande martirio cristiano durante il quale si sarebbe arrivati fino a colpire il Papa. L'attentato contro di lui avvenne proprio un 13 maggio, che è esattamente la festa della Madonna di Fatima.

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
Antonio Socci: Medjugorje, viaggio alla ricerca di Maria

Ho fatto circa 2000 chilometri fra terra e mare sulle tracce di una donna. E’ una donna “di una bellezza indescrivibile”, dice chi l’ha incontrata. E per noi curiosi tenta una vaga descrizione: alta circa 1 metro e 65, longilinea, circa 18-20 anni, volto regolare, quasi sempre sorridente, guance rosate, capelli neri ondulati, occhi spiccatamente azzurri, voce dolce da adolescente, vestito molto semplice.

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
ANTONIO SOCCI, MISTERO MEDJUGORJE

Cosa sta accadendo a Medjugorje? E’ una misteriosa vicenda iniziata alle 17,45 di mercoledì 24 giugno 1981. Si crede di saperne quanto basta, ma non è così. La maggior parte ignora, per esempio, che oggi questa storia è tutt’altro che conclusa, anzi pare sia solo agli inizi perché promette sviluppi sconvolgenti proprio nei prossimi anni.

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
Un arcivescovo brasiliano: Medjugorje è dono e grazia

L'arcivescovo di Maringa in Brasile, Murillo Krieger, visto già anni fa a Medjugorje insieme ad una trentina di sacerdoti della sua prima diocesi per un ritiro, è stato di nuovo a Medjugorje dal 25 al 28 febbraio scorso.

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
Un vescovo australiano: A Medjugorje si trova la pace

Alla fine del mese di febbraio 1998 è venuto in visita a Medjugorje il vescovo ausiliario di Canberra, Australia, monsignor Patrick Power.

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
Valentina racconta: «la Madonna mi ha detto: alzati e cammina»

Valentina è una ragazza croata, guarita da una grave malattia nel 1983. Dopo la sua guarigione è stata accolta in casa da Vicka dove, il 15 agosto del 1987, ha raccontato la sua avventura ad un gruppo di amici italiani

Articolo Inserito il 27/06/2016

Immagine mancante
Don Gabriele Amorth: Una liberazione a Medjugorje

Una madre di famiglia, di un paesetto siciliano, soffre da vari anni perché affetta da possessione diabolica. Si chiama Assunta. Anche alcuni dei suoi familiari pare che abbiano disturbi fisici causati da vendette di Satana. Dopo alcuni anni di peregrinazioni presso vari medici, che trovano Assunta sanissima, la sofferente bussa alla porta del proprio vescovo. Questi, esaminato il caso, l'affida a un esorcista, che viene aiutato da un gruppo di preghiera che, per ottenere il buon esito, prega e digiuna. Anch'io, assistendo agli esorcismi, mi rendo conto che si tratta di un caso molto grave, per cui propongo al marito di portare la moglie a Medjugorje. Dopo qualche esitazione (in quella famiglia nessuno conosceva i fatti di Medjugorje) la decisione è presa e si parte.

Articolo Inserito il 26/06/2016

Immagine mancante
Intervista a padre René Laurentin

Medjugorje è la prima apparizione che è potuta durare sotto e durante la cortina di ferro, perché tutte le altre di cui si ha qualche notizia, che si sono verificate prima, sono state messe pesantemente sotto silenzio, e, qualche volta, anche dagli stessi vescovi costretti a farlo sotto la minaccia dei regimi comunisti. È davvero singolare che il governo jugoslavo in questo caso non abbia potuto nulla per reprimere le apparizioni, per soffocarne la notizia che si sparse veloce in tutto il mondo. E ciò in considerazione anche della persecuzione a cui sono stati sottoposti i veggenti, il parroco e molti altri tra fedeli, parrocchiani e credenti. Io stesso sono stato colpito: la milizia mi ha fermato in seguito a un mio articolo per France catholique, dove davo ampio risalto ai fatti di Medjugorje. Eravamo alla fine del 1983 o all’inizio dell’ 84, in un momento in cui si erano un po assopiti i clamori di quel paesino sperduto tra le colline: ed ecco che il mio testo ridestò nuovi entusiasmi, e gli uomini del regime, che forse ancora meditavano la repressione, ne furono non poco disturbati.

Articolo Inserito il 26/06/2016

Immagine mancante
LE DICHIARAZIONI DI PAPA GIOVANNI PAOLO II SU MEDJUGORJE

Queste dichiarazioni non recano il sigillo papale e non sono state firmate, ma sono state riferite da testimoni affidabili.

Articolo Inserito il 26/06/2016

Immagine mancante
Quando a parlare è il Papa («Il mio amato figlio, scelto per questo tempo»)

Giovanni Paolo II è un Papa mariano; durante il suo lungo pontificato ha guardato con profonda devozione filiale alla Vergine Maria, costante figura di riferimento della sua spiritualità e del suo magistero. Non solo i discorsi papali o l’enciclica Redemptoris Mater, ma anche le omelie, i documenti, i libri scritti prima della sua salita al Soglio di Pietro, e le frequenti visite ai santuari mariani rivelano che Maria di Nazaret ha accompagnato tutta la vita di Karol Wojtyla. Quante volte lo abbiamo sentito invocare con fiducia la Madre di Dio e Madre nostra. E lo stesso motto scelto per lo stemma episcopale, e poi per quello pontificio, esprime una dichiarazione di intenti, un affidamento radicale alla Vergine: « Totus tuus».

Articolo Inserito il 26/06/2016

Immagine mancante
PADRE LIVIO FANZAGA: PACE,PACE, PACE: UN MONDO SENZA PACE

Nelle varie presentazioni dei messaggi principali della Madonna a Medjugorje, la pace è buon ultimo, dopo la fede, la preghiera, il digiuno e la conversione. In realtà in questo elenco sintetico ad uso catechistico vi è una logica molto sapiente. Il cammino di fede infatti, alimentato dalla preghiera e dalla rinuncia, porta alla conversione e al ritorno a Dio.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
I veggenti sono credibili?

Ho avuto l'opportunità di conoscere i veggenti di Medjugorje quando erano ancora dei ragazzi. Ora sono ormai uomini e donne formati, ognuno con una sua propria famiglia, eccetto Vicka che vive nella sua famiglia di origine, dedicando la sua giornata all'accoglienza dei pellegrini. Non vi è dubbio che il segno più eloquente della presenza della Madonna a Medjugorje siano proprio questi sei giovani ai quali ha chiesto molto, affidando loro una missione che per sua natura richiede una grande generosità. Qualsiasi persona di buon senso dovrebbe chiedersi come fanno sei ragazzi, fra loro diversi e ognuno con una vita propria, nonostante una cordialità di fondo che li unisce, a testimoniare per un tempo così lungo l'apparizione quotidiana della Madre di Dio, senza mai una contraddizione, senza smarrimenti e senza ripensamenti. A suo tempo furono fatti esperimenti scientifici, da parte di equipes di medici di chiara fama, che portarono all'esclusione di qualsiasi forma di allucinazione e confermarono l'inspiegabilità, sotto il profilo puramente scientifico, dei fenomeni legati alle apparizioni. Sembra che in un'occasione la Madonna abbia detto che tali sperimentazioni non erano necessarie. Effettivamente basta la semplice osservazione della normalità psicologica dei ragazzi, del loro equilibrio e di una progressiva maturazione umana e spirituale nel tempo per concludere che si tratta di testimoni del tutto attendibili.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
Perché Medjugorje?

Non vi e dubbio che quel 24 giugno del 1981 quando sono iniziate le apparizioni della Madonna nel piccolo villaggio di Medjugorje, nessuno poteva immaginare che, vent’anni dopo, quella meravigliosa avventura, allora iniziata fra mille difficoltà in un Paese comunista, fosse ancora in pieno svolgimento, in un quadro mondiale profondamente cambiato e con prospettive sul terzo millennio piene di speranze, ma anche di inquietanti interrogativi.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
Padre Livio Fanzaga: Le coppe dell'ira divina (i dieci segreti di Medjugorje)

Il grande interesse delle apparizioni di Medjugorje non riguarda soltanto lo straordinario evento che si è andato manifestando a partire dal lontano 1981, ma anche, e in misura crescente, il futuro immediato dell'intera umanità. La lunga permanenza della Regina della pace è in vista di un passaggio storico denso di pericoli mortali. I segreti che la Madonna ha rivelato ai veggenti riguardano avvenimenti prossimi di cui la nostra generazione sarà testimone. Si tratta di una prospettiva sul l'avvenire che, come non di rado accade nelle profezie, rischia di sollevare ansie e perplessità. La stessa Regina della pace è bene attenta a sollecitare le nostre energie sul cammino di conversione, senza nulla concedere all'umano desiderio di conoscere il futuro. Tuttavia comprendere il messaggio che la santa Vergine ci vuole trasmettere con la pedagogia dei segreti è fondamenta le La loro rivelazione infatti rappresenta in ultima istanza un grande dono della divina misericordia.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
Intervista a don Gabriele Amorth: vent'anni di Medjugorje

Abbiamo intervistato Don Gabriele Amorth, che è stato uno dei primi ad approfondire e divulgare le apparizioni della Regina della Pace, divenute poi note in tutto il mondo. Quando esse iniziarono Don Amorth non era esorcista; era direttore di un mensile mariano "Madre di Dio", era organizzatore di manifestazioni mariane, noto soprattutto per aver promosso, nel 1959, la Consacrazione dell'Italia al Cuore Immacolato di Maria". Membro della Pontificia Accademia Mariana Internazionale, era ritenuto uno dei mariologi più competenti d'Italia.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
Intervista a Don Gabriele Amorth del 7/2002

Don Gabriele Amorth è esorcista della Diocesi di Roma e presidente onorario dell'Associazione degli Esorcisti, che lui ha fondato nel 1990, e di cui è stato il presidente fino all'anno 2000. Durante la sua permanenza a Medjugorje nel Luglio 2002 ha rilasciato un'intervista a fra Dario Dodig.

Articolo Inserito il 25/06/2016

Immagine mancante
I SEGRETI DI MEDJUGORJE Intervista a Padre Petar Ljubicic

Padre Petar, la veggente Mirjana ha scelto Lei per rivelare i segreti che la Madonna le ha affidato. Se ne sente onorato o ne ha paura? ...

Articolo Inserito il 24/06/2016

Immagine mancante
Padre Slavko: Riflessioni sul senso dei segreti

La Madonna rimane fedele alle promesse fatte ai veggenti. Ha detto che apparirà loro fino alla fine della loro vita, cioè Ella non appare più a tutti ogni giorno, ma ad alcuni tutti i giorni e ad altri una volta l’anno. Ovviamente la Madonna vuole rimanere direttamente in contatto e questo è in ogni caso un grande dono per i veggenti ed anche per tutti noi.

Articolo Inserito il 21/06/2016

Immagine mancante
Padre Slavko:Continuate a crescere nella pace, nella riconciliazione, nell'amore

Le apparizioni durano adesso tre, quattro, cinque minuti, come vuole la Madonna. Vicka, Marija, Iva, Jakov, hanno le apparizioni quotidiane e sempre pregano per la pace con la Madonna, pregano per tutti i pellegrini, domandano la benedizione soprattutto per i malati e anche per gli oggetti sacri. Che cosa vuole la Madonna da noi?

Articolo Inserito il 21/06/2016

Immagine mancante
Jelena e la sua esperienza: come la Madonna ha insegnato a pregare col cuore

Jelena Vasilj, 25 anni, che studia teologia a Roma, nelle vacanze a Medjugorje si rivolge spesso ai pellegrini con la sapienza che conosciamo, cui ora aggiunge anche la precisione teologica. Così ha parlato ai giovani del Festival: La mia esperienza è diversa da quella dei sei veggenti... Noi veggenti siamo la testimonianza che Dio ci chiama personalmente. Nel dicembre 1982 ho fatto l'esperienza del mio Angelo custode, e più tardi della Madonna che mi parlava nel cuore. La prima chiamata è stata la chiamata alla conversione, alla purezza del cuore per essere poi in grado di accogliere la presenza di Maria...

Articolo Inserito il 20/06/2016

Immagine mancante
Jelena Vasilj: (Padre Slavko) Una morte feconda

Nessuno di noi può dire di non essere stato colto di sorpresa dalla morte di padre Slavko, tanto che abbiamo faticato ad accettare l’idea che la sua scomparsa corrispondesse ad un preciso progetto di Maria. Le parole che la Madonna ha riferito a Marija Pavlovic ci hanno consolato e immerso nel mistero della morte davanti al quale, ogni uno di noi, si sente un po’ straniero e confuso. Questo è un enigma che nessuna filosofia umana è riuscito a penetrare, ed è lo stesso che anche i discepoli di Gesù rifiutarono, attraverso le parole di Pietro, sino a rinnegarlo tre volte. Non solo il cuore dell’uomo desidera però vivere; anche Gesù stesso - ci dice l’apostolo Giovanni - fu turbato nell’anima davanti alla tomba di Lazzaro e pianse, in modo tale da convincere i giudei dell’amore che Cristo provava per quell’uomo (cfr. ).

Articolo Inserito il 20/06/2016

Immagine mancante
Jelena Vasilj: Da bambina ho pregato tanto...

Avevo dieci anni quando cominciò in me qualcosa di nuovo, un dono di Dio che mi rendeva capace di ascoltare e di vedere interiormente la Madonna e Gesù. Forse non tutti sanno che anche la nostra anima è dotata di una vista e di un udito e che Dio si manifesta ad essa proprio attraverso questi sensi interiori. Egli è un mistero per i nostri sensi fisici, ma si rivela a tutti quelli che pregano e credono. Da bambina ho pregato tanto; oggi mia madre mi dice che ero migliore quando ero piccola, vuol dire che anche oggi devo cercare Dio con lo stesso ardore, altrimenti corro il pericolo di dimenticarLo.

Articolo Inserito il 20/06/2016

Immagine mancante
Mirjana: ciò che chiede la Madonna

Così ha detto Mirjana, con tanta semplicità nella sua testimonianza ai giovani del Festival: Il mio giorno preferito è il 2 del mese dal 1987. Il 2 di ogni mese prego con la Madonna per i non-credenti ma Lei non dice mai "i non credenti"; dice sempre "quelli che non conoscono l'amore di Dio". E Lei chiede il nostro aiuto, e questo non lo dice solo a noi sei veggenti, ma a tutti quelli che sentono la Madonna come la loro madre.

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
Mirjana di Medjugorje: Quando vedi la Madonna, vedi il paradiso

"Quel pomeriggio del 24 giugno 1981 sono stata la prima, insieme alla mia amica Ivanka, a vedere la Madonna sulla collina, ma fino allora non avevo mai sentito parlare di apparizioni mariane sulla terra. Pensavo: la Madonna è in cielo e noi la possiamo solamente pregare". E' l'inizio di una storia intensa e profonda che la veggente Mirjana Dragicevic vive ormai da più di vent'anni, da quando cioè la Vergine Maria l'ha scelta per essere testimone del suo amore e della sua presenza in mezzo agli uomini. In un'intervista alla rivista Glas Mira, Mirjana racconta non solo i fatti ma anche i sentimenti che l'hanno accompagnata in questi anni di vita insieme a Maria.

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
Testimonianza di Mirjana (1985) sui 10 segreti

Mirjana universitaria a Sarajevo, era in questi giorni a Medjugorje, nella casa dei parenti di fronte a Vicka. Ha sentito per cinque minuti la voce della Madonna senza vederla. Secondo lei la Madonna apparirà ancora per poco. Alla domanda: quando si realizzeranno i segreti? risponde: nell’arco della nostra generazione.

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
Mirjana a Merano: “La guerra in Jugoslavia non fa parte dei segreti”

Un incontro inatteso quello di Mirjana Dragicevic a Merano il 27 novembre. La Chiesa dei Padri Eucaristini di via Winkel, stracolma di italiani e tedeschi accorsi dalle valli, da Bolzano e da Trento ha rivissuto lo spettacolo serale di Medjugorje, lo stesso clima e la stessa intensità di preghiera. La preghiera per la pace era tanto più convinta in quanto fatta da tre gruppi linguistici diversi che la Madonna ha unito intimamente, facendo loro superare ogni difficoltà di convivenza, e dimostrando che la vera soluzione dei contrasti sta solo nella conversione dei cuori e nella ricristianizzazione di questa terra: nei gruppi di preghiera dell’Alto Adige questa armonia c’è da anni e la stessa edizione tedesca di Eco è frutto di essa. Dopo la S. Messa Mirjana ha risposto con semplicità ad alcune domande. (...).

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
La mia vita con la Madonna: un veggente (Jacov) si confessa e ci ricorda...

Jakov Colo racconta: Io avevo dieci anni quando la Madonna apparve la prima volta e prima di allora non avevo mai pensato ad un'apparizione. Vivevamo qui in paese: era abbastanza povero, non c'erano notizie, non sapevamo di altre apparizioni, né di Lourdes, né di Fatima, né di altri posti dove è apparsa la Madonna. Poi anche un bambino di dieci anni non pensa veramente all'apparizione, a Dio, a quell'età. Ha nella sua testa altre cose più importanti per lui: stare con gli amici, giocare, non pensare alla preghiera. Però quando ho visto per la prima volta, sotto la montagna, una figura di donna che ci invitava a salire su, nel mio cuore ho sentito subito qualcosa di speciale. Ho subito capito che la mia vita sarebbe cambiata totalmente. Quando poi siamo saliti su, quando abbiamo visto da vicino la Madonna, quella sua bellezza, quella pace, quella gioia che ti trasmetteva, in quel momento per me non c'era nient'altro. In quel momento esisteva solo Lei e nel mio cuore c'era soltanto il desiderio che quell'apparizione si ripetesse ancora, che avremmo potuto rivederla.

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
IN UN RECENTE INCONTRO CON I PELLEGRINI, JELENA VASILIJ CI HA PARLATO DELLA PREGHIERA E DEL DIGIUNO

Come già dissi in altre occasioni la mia non è un'esperienza di "visione" ma una esperienza tutta interiore frutto della preghiera. Di cosa esattamente si tratta? Sono ispirazioni che ricevo nella preghiera. Il Signore non mi dà la capacità di capire il futuro del mondo, non sono intuizioni che riguardano i segreti… Questo "dono" è anche molto condizionato dall'apertura e dalla crescita che la persona vuole fare: quindi diventa sempre più profondo e più profonda la vita spirituale della persona.

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
Così ha detto Mirjana sui 10 segreti di Medjugorje

Ognuno del 10 segreti sarà confidato al sacerdote dieci giorni prima e comunicato al mondo tre giorni prlma che si realizzi. (Intervista di Pietro Zarza il 16.04.90)

Articolo Inserito il 19/06/2016

Immagine mancante
Il matrimonio di Vicka di Medjugorje

Vicka e Marijo fanno i preparativi per il loro matrimonio: molti parlano dell’avvenimento perché Vicka rappresenta per essi una persona che incarna felicemente “la scuola di Maria” a Medjugorje, che rende il Cielo vicino, accessibile, in una parola, una persona che consente loro di toccare concretamente il Cuore della Vergine Maria. Le benedizioni, le conversioni e perfino le guarigioni legate alla preghiera o alla testimonianza di Vicka, non si contano più.

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
E' in questa vita che si fa già la scelta del paradiso o dell'inferno

In occasione della Festa di Ognissanti, ha dichiarato ...

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
L'intervista di Padre Livio a Vicka di Medjugorje (2006)

Diretta da Medjugorje, 30 Dicembre 2006 (h 14:45-15:45)

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
Vicka: Una pace che disarma

P. Livio di Radio Maria ha interrogato Vicka il 2 settembre, al termine della novena di rinuncia che la Madonna aveva chiesto il 25 agosto. Ecco alcune risposte, con adattamenti liguistici e necessariamente abbreviate per ragioni di spazio. La Pace è un dona per chi prega e ha il cuore pulito. Così pure la gioia vera che è anticipo del Paradiso. "Madonna ripete tante volte che dobbiamo pregare pace per il mondo, ma se non c'è pace dentro il nostro cuore, questa preghiera non può essere ascoltata..."

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
Mirjana: le ultime apparizioni e l'ansia di Maria per i lontani

Il 7 ottobre Mirjana è stata intervistata da un gruppo di Foggia ...

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
Intervista del 4 maggio 1995 a Vicka di Medjugorje

In confidenza con Vicka La Madonna è spesso triste, ma nella speranza se vuoi vedere Vicka, recati al Campo della vita, dove sembra che lei abbia stabile dimora nella comunità. La trovi facilmente in cucina ad aiutare i giovani con la sua esperienza di cuoca, o nella sala d’accoglienza, che è anche refettorio, sempre prorompente in schiette risate e sorrisi che contagiano l’ambiente. Tutto qui parla della Regina della Pace: se cerchi le sue sembianze vieni qui. I giovani della comunità mi hanno invitato a pranzo, riservandomi con sorpresa il posto vicino a Vicka. Sedendo a gomito a gomito con lei, si è sviluppata tra noi una conversazione spontanea, che cerco di riassumere come meglio ricordo, naturalmente senza la revisione dell’interessata.

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
Vicka di Medjugorje - Cosa raccomanda la Madonna a tutti noi

VICKA intrattenendosi con i pellegrini a Medjugorje il 18 marzo, ha detto: i messaggi principali che la Madonna dice per noi sono: PREGHIERA, PACE, CONVERSIONE, CONFESSIONE, DIGIUNO. La Madonna raccomanda che noi digiuniamo due volte la settimana: mercoledì e venerdì, a pane e acqua. Poi desidera che noi preghiamo ogni giorno le tre parti del Rosario. Una cosa più bella che la Madonna raccomanda è pregare per la nostra forte fede. Quando la Madonna raccomanda di pregare non intende solo dire parole con la bocca, ma che ogni giorno, piano piano, apriamo il nostro cuore alla preghiera e così noi preghiamo "col cuore".

Articolo Inserito il 18/06/2016

Immagine mancante
Vedo la Madonna, ma non sono santa!

"Molte volte mi chiedono: "lei è Marija di Medjugorje?". Subito mi tornano alla mente le parole della Scrittura: Di chi sei tu? di Paolo, di Apollo, di Cefa? (1Cor 1,12) . Chiediamoci anche noi: di chi siamo? Non diciamo "medjugorjani", io risponderei: di Gesù Cristo!" Con queste parole la veggente Marija Pavlovic inizia il suo intervento al Palazzetto dello sport di Firenze che il 18 maggio ha visto riunite circa 8000 persone, per festeggiare i 20 anni delle apparizioni a Medjugorje.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Una testimonianza di Marija

Abbiamo vissuto i messaggi della Madonna e ci siamo anche divertiti. Un giorno, quando la Madonna ci ha detto che era il suo compleanno, noi ci siamo detti che Lei porta bene gli anni perché sembra sempre che ne abbia venti! Quando qualcuno compie gli anni è normale fare una torta e noi abbiamo detto: "Dobbiamo farla anche per la Madonna!". Ne abbiamo ordinata una grande, così potevamo mangiarne anche tutti noi del gruppo di preghiera, e siamo andati sul Krizevac, dove la Madonna è apparsa alle 22:00.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
A colloquio con Marija Pavlovic (21/09/2000)

A colloquio con Marija Pavlovic Nei messaggi di Maria, l'invito a testimoniare la gioia La Madonna ci chiede sempre di vivere i messaggi che ci dà. Lei non vuole renderci dipendenti dai messaggi, ma ci chiama ad essere gioiosi portatori della sua parola e ci invita sempre ad essere buoni cristiani. La Vergine ci dà l'opportunità di venire a Medjugorje e cominciare una vita nuova; per questo ci ha scelto 19 anni fa e io desidero, con la mia testimonianza, aiutarvi ad immergervi nella grazia di Medjugorje. Quando la Madonna è apparsa le abbiamo chiesto: "Perché hai scelto noi ?". Lei ha risposto: "Dio mi ha dato la possibilità di scegliere e io ho scelto voi." Come testimone della Madonna, desidero aiutarvi ad entrare in questa grazia particolarmente mentre viviamo quest'anno giubilare che ci dona la Chiesa, che ci dona Dio.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Intervista a Marija Pavlovic su Medjugorje

Marija Pavlovic è una dei sei veggenti di Medjugorje. Da vent'anni, ogni giorno avrebbe un'apparizione della Vergine. E il 25 del mese riceverebbe un messaggio pubblico. Un annuncio di catastrofi? No, un invito alla conversione e alla preghiera, come spiega lei a "Sette" in questa intervista in cui esorta ad avere fiducia nel futuro.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Intervista a Marija Pavlovic

Dal 1981 il centro del mondo mariano si trasferisce a Medjugorje, luogo di apparizioni della Madonna. Marija una delle veggenti, è stata intervistata da Rossella di Papaboys.it. Riviviamo insieme, brevemente, l'inizio dell'avventura di Medjugorje, a cui segue il confronto con la veggente.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Testimonianza del 12 aprile 1997

Per la Madonna nessuna situazione è disperata. Nella Cappella dell'Oasi della Pace il 12 aprile un centinaio di italiani hanno assistito all'apparizione a Marija Pavlovic' Lunetti. Essa ha poi conversato con i presenti. Così ha detto in succinto...

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Marija ci ha parlato dei primi giorni delle apparizioni, quando molti giovani, anche di Medjugorje, erano indecisi.

Qui c'era una discoteca che è bruciata qualche giorno prima delle apparizioni. A questi giovani rimasti senza discoteca, che non sapevano più dove andare, pareva che la Madonna proponesse di cominciare a salire sulla collina delle apparizioni. E così è nato il primo gruppo di preghiera. Quando la polizia ci proibì di andare sulle colline, Ella ci fece venire nei campi.

Articolo Inserito il 14/06/2016

Immagine mancante
Intervista a Marija: dalla preghiera il dono della fede

Riportiamo succintamente alcuni passi dell’intervista concessa a Monza il 14 gennaio scorso da Marija ad Alberto Bonifacio. Alla domanda se Marija è a conoscenza di cosa pensi il Papa su Medjugorje la risposta è molto articolata e ricca di testimonianze che provano - come tutti sanno - un interesse reale del Papa, il quale “legge anche l’Eco di Medjugorje”. E quando Alberto chiede: “Ma lui personalmente crede a Medjugorje secondo te?” Marija risponde: “Sì. Sì perché in diverse occasioni ha detto che crede”. Successivamente A. domanda se è vero che la Madonna abbia chiesto ai veggenti di scegliere la vita religiosa. La risposta è “No! la Madonna non ha mai fatto un invito esplicito per la vita religiosa. [Il desiderio espresso agli inizi dalla Madonna non era né un invito né una sollecitazione, cf anche S.Paolo, 1 Cor 7,7, ndr].

Articolo Inserito il 13/06/2016

Immagine mancante
La Madonna a Mirjana:“Aiutatemi con le vostre preghiere!”

Così racconta Mirijana a P. Luciano: La Madonna ha mantenuto anche quest’anno la promessa di apparirmi ad ogni mio compleanno. Pure il giorno 2 di ogni mese, durante il tempo della preghiera, sento la voce della Madonna nel mio cuore e preghiamo regolarmente assieme per gli increduli.

Articolo Inserito il 12/06/2016

Immagine mancante
Padre Slavko: Riflessioni sul senso dei segreti

La Madonna rimane fedele alle promesse fatte ai veggenti. Ha detto che apparirà loro fino alla fine della loro vita, cioè Ella non appare più a tutti ogni giorno, ma ad alcuni tutti i giorni e ad altri una volta l’anno. Ovviamente la Madonna vuole rimanere direttamente in contatto e questo è in ogni caso un grande dono per i veggenti ed anche per tutti noi.

Articolo Inserito il 12/06/2016

Immagine mancante
La Madonna a Mirjana: “Afferrate il Rosario”. La guerra nella ex Jugoslavia non ha alcun rapporto con i segreti

In una saletta della parrocchia di S. Lucia in Perugia, Mirjana ha avuto l’apparizione per 7 minuti nel giorno del suo compleanno (18 marzo 1993). Interrogata da Alberto Bonifacio, ha detto che in queste apparizioni la Madonna che per 1 o 2 ore e talvolta anche 3 o 4 prega con lei per i non credenti; anzi la Madonna non li chiama così, ma “quelli che non hanno ancora conosciuto l’amore di Dio”.

Articolo Inserito il 12/06/2016

Immagine mancante
Nedjo

La storia di Nedjo e del gruppo di preghiera di Medjugorje.

Articolo Inserito il 08/06/2016

Immagine mancante
Alcune interviste ai veggenti

Articolo Inserito il 29/05/2016

Immagine mancante
Don Gabriele Amorth: Che cosa dire dei veggenti?

Da un po' di tempo se ne parla . Qualche punto fisso. I sei simpatici ragazzi di Medjugorje sono cresciuti. Avevano dagli 11 ai 17 anni; ora ne hanno dieci in più. Erano poveri, sconosciuti, perseguitati dalla polizia e guardati con sospetto dalle autorità ecclesiastiche. Ora le cose sono molto cambìate. Le prime due veggenti, Ivanka e Mirjana, si sono sposate, lasciando dietro a sè qualche delusione; gli altri sono più o meno chiacchierati, tranne Vicka che sa cavarsela sempre col suo sorriso disarmante. Nel n° 84 di “Eco”, René Laurentin ha posto in evidenza i rischi che stanno ora correndo questi “ragazzi della Madonna”. Passati a un ruolo di protagonismo, fotografati e richiesti come dei divi, vengono invitati all'estero, ospitati in alberghi di lusso e ricoperti di doni. Da poveri e sconosciuti, si vedono al centro dell'attenzione, guardati da ammiratori e da innamorati. Jakov ha lasciato il suo impieguccio nel botteghino parrocchiale perchè un'agenzia di viaggi lo ha assunto con uno stipendio triplo. E' la tentazione delle vie facili e comode del mondo, così diverse dagli austeri messaggi della Vergine? Sarà bene guardarci chiaro, distinguendo ciò che è di interesse generale dai problemi personali.

Articolo Inserito il 29/05/2016

Immagine mancante
I Veggenti di Medjugorje

Articolo Inserito il 28/05/2016

Immagine mancante
Studio sui veggenti

Commissione teologica e scientifica italiano-francese

Articolo Inserito il 28/05/2016

Immagine mancante
I segreti delle apparizioni di Medjugorje

Esattamente dieci anni fa, il 25 dicembre 1991, crollava l'Unione Sovietica e con essa veniva spazzato via dall'Europa quell'esperimento comunista che aveva insanguinato il continente per 70 anni. Il crollo di un impero avveniva senza colpo ferire. Che un così inedito prodigio sia accaduto il giorno di Natale e addirittura la liquidazione dell'Impero sia stata decisa in una riunione che si svolse l'8 dicembre non dice nulla allo storico laico, ma non è casuale per chi guarda la storia umana con occhi cristiani. L'8 dicembre è infatti per i cattolici la festa dell'Immacolata Concezione e nei messaggi di Fatima ­ le cui apparizioni sono concomitanti con la rivoluzione d'ottobre ­ la Madonna chiedeva proprio la consacrazione della Russia al suo cuore immacolato per ottenerne la conversione e annunciava ­ dopo molte tribolazioni ­ la vittoria del suo cuore immacolato. In quei messaggi era stato profetizzato anche l'immane macello del XX secolo, il secolo del più grande martirio cristiano durante il quale si sarebbe arrivati fino a colpire il Papa. L'attentato contro di lui avvenne proprio un 13 maggio, che è esattamente la festa della Madonna di Fatima.

Articolo Inserito il 28/05/2016

Immagine mancante
Perché appare la Regina della Pace

Un giovane di nome Cristian ha detto al suo collega "Ti dico quello che poche volte ho detto nella mia vita: la cosa più grande è avere la Mamma, ed io invece non ce l'ho, è morta per me!" "Cosa è successo? 'Mia Madre per dare la vita a me è dovuta morire, pur sapendo (mi diceva mia zia) che se io non fossi nato, lei non sarebbe morta. Volevano uccidere me per salvare lei, ma lei non ha accettato. Infatti è morta per me!" Tutto questo è successo sotto il monte Mosor sulle spiagge del mare Adriatico. La madre è andata incontro alla morte consapevolmente per salvare il suo bambino. Questo è un gesto da Madre eroica!

Articolo Inserito il 28/05/2016

Immagine mancante
Medjugorje, il vero miracolo è la conversione del cuore

A Medjugorje non si viene per turismo, né per propria scelta. Qui ci si arriva grazie ad una chiamata speciale della “Gospa”, la Madonna che ogni anno convoca in questo luogo milioni di pellegrini. Moltissimi dei quali italiani.

Articolo Inserito il 20/12/2015

Immagine mancante
Dopo l’abuso i miei genitori non meritavano rispetto e amore. La conversione di Phyllis Roelfs

Nell’Agosto del 1999 ero il più lontano possibile dalla Chiesa Cattolica! Avevo giusto ordinato libri online che criticavano la fede cattolica e smascheravano il cattolicesimo. ...

Articolo Inserito il 20/12/2015

Immagine mancante
Medjugorje látnokok!

Video Inserito il 20/12/2015

Immagine mancante
A Medjugorje con Maria

Video Inserito il 20/12/2015

Immagine mancante
Secrets - Do we need to fear?

Video Inserito il 20/12/2015

Immagine mancante
Padre Livio Fanzaga: Le apparizioni di Medjugorje antidoto alla fine del mondo

Il direttore di Radio Maria: La Madonna vede che l'uomo rifiuta Dio e può distruggere il pianeta. Perciò è venuta come regina della pace, per preservarci

Articolo Inserito il 16/10/2015

Immagine mancante
Mara Santangelo: «Avevo tutto ma non ero felice»

La tennista italiana, campionessa del mondo nel 2006, racconta a Leiweb la promessa che l'ha aiutata ad arrivare alla finale di Wimbledon nonostante una grave malformazione ai piedi. E quel viaggio a Medjugorje che oggi le ha ridato la serenità. “Mi sono dovuta operare e da lì, dopo un periodo di riflessione, c’è stato il mio primo viaggio a Medjugorje che mi ha cambiato completamente la vita. Subito dopo ho abbandonato il professionismo” La copertino del libro scritto da Mara Santangelo. Ha raggiunto le vette del tennis mondiale sia nel singolare che nel doppio. Nel 2006 è diventata "campione del mondo" vincendo la Fed Cup con la nazionale femminile. Sembrava che la carriera e la vita di Mara Santangelo fossero perfette. Successi sportivi, popolarità, denaro. E invece la tennista italiana non era felice. Una malformazione ai piedi che si portava dietro fin dalla nascita l’ha costretta, in dodici anni di professionismo, a convivere con dolori lancinanti. Sofferenze che lei ha sopportato per mantenere una promessa fatta, anni prima, alla persona più importante della sua vita: sua madre, scomparsa quando lei era ancora adolescente. Mara ne ha parlato nel libro Te lo prometto (Piemme), un racconto di pancia, commovente e sferzante al tempo stesso. Da quando ha lasciato il professionismo, agli inizi del 2011, per la Santangelo è iniziata una nuova vita, fatta di spiritualità ed equilibrio. Siamo andati a scoprire cosa l’ha aiutata a trovare la serenità.

Articolo Inserito il 06/10/2015

Immagine mancante
Maria, attraverso i suoi messaggi, ci invita a ritornare a Dio

Testimonianza di un sacerdote maronita del libano Eli Abihad era un ingegnere e lavorava in una banca. Eli Abihad, libanese, va a medjugorje per turismo e torna con la vocazione

Articolo Inserito il 07/06/2015

Immagine mancante
Medjugorje: documentario del 1990

Video Inserito il 15/01/2015

Immagine mancante
Mirjana parla dei sacerdoti

Video Inserito il 15/01/2015

Immagine mancante
Un Vescovo del Burundi a Medjugorje

Dal 1° al 9 luglio 2012 è stato a Medjugorje Mons. Venant Bacinoni, Vescovo della Diocesi di Bururi in Burundi. Questa è stata la sua prima visita a Medjugorje.

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
Ana e Lucija Zaninovic a Medjugorje

Due rappresentanti croate di taekwondo, le sorelle venticinquenni Ana e Lucija Zaninovic sono state a Medjugorje.

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
Pellegrini dall’Uganda a Medjugorje

Insieme a pellegrini di numerosi Stati del mondo, dopo la celebrazione del trentunesimo anniversario, si trovano a Medjugorje anche pellegrini provenienti dall’Uganda. Fransis porta pellegrini da quella terra a Medjugorje dal 2005. Allora erano venuti con lui una quarantina di pellegrini. Egli aveva sentito parlare di Medjugorje da un sacerdote italiano a Radio Maria Uganda.

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
Esperienze dei pellegrini

Il sacerdote libanese Padre Charbel Zgheib è stato a Medjugorje con un gruppo di giovani. Era la sua prima visita a Medjugorje. "Qui si può veramente sentire la fede ed anche la presenza di Dio. La pace è ovunque.", ha detto Padre Charbel che ha aggiunto che molti libanesi vengono a Medjugorje. "Molti vengono per curiosità, ma ci sono anche quelli che hanno molte difficoltà. Quando vengono qui, tutta la loro vita cambia. Quando tornano in Libano, sono molto diversi, la loro visione della vita cambia perché qui hanno incontrato Dio e la Madonna."

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
A piedi a Medjugorje da Bergamo

Giovedì 30 Agosto, dopo quasi un mese di cammino, i fratelli Franco e Sergio Valoti di Bergamo (Italia) sono felicemente arrivati a Medjugorje. Pur trovandosi nel settimo decennio della loro vita, con l’aiuto di Dio, essi hanno felicemente percorso a piedi un cammino di 1050 chilometri.

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
Maria, attraverso i suoi messaggi, ci invita a ritornare a Dio

A Medjugorje continuano ad esserci pellegrini provenienti da molti paesi. L’Ufficio informazioni registra la presenza di gruppi di pellegrini provenienti dall’Irlanda, dagli USA, dalla Germania, dall’Austria, dall’Italia, dalla Francia, dalla Slovenia, dal Portogallo, dalla Spagna, dalla Polonia, dall’Ungheria, dalla Lituania, dal Brasile, dalla Romania e dalla Croazia.

Articolo Inserito il 15/08/2014

Immagine mancante
Mirjana e i 10 segreti - 1 maggio 2013

Domanda a Mirjana sul perché conosceremo i segreti tre giorni prima.

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Testimonianza di Mirjana del 1 maggio 2013

e qualcuno è privilegiato, secondo quello che ho capito io guardando i messaggi del 2 del mese, per nostra Madre privilegiati sono i nostri sacerdoti. Lei non dice mai che cosa devono fare loro, ma Lei sempre dice ciò che dobbiamo fare noi per loro. La Madonna dice: “Loro non hanno bisogno del vostro giudizio, delle vostre critiche, hanno bisogno delle vostre preghiere e del vostro amore, perché Dio giudicherà loro come erano come sacerdoti, ma giudicherà voi per il vostro comportamento verso i sacerdoti”. Lei dice: “Se voi, figli miei, perdete rispetto per i sacerdoti, piano piano perdete rispetto per la Chiesa e dopo per il Signore”.

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
L'incontro di Mirjana con Giovanni Paolo II

Ci puoi dire qualcosa del tuo incontro con Giovanni Paolo II?

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Suore greco cattoliche dall’Ucraina a Medjugorje

Dal 10 al 15 Marzo 2012 un gruppo di 64 suore greco cattoliche dall’Ucraina, appartenenti a 14 Ordini Religiosi, è stato a Medjugorje per la prima volta. Organizzatore del pellegrinaggio è stato P. Petro Kobalj, egli partecipa regolarmente ai Seminari per Sacerdoti a Medjugorje.

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Pellegrini ortodossi da Israele a Medjugorje

L’11 Maggio 2012 sono giunti a Medjugorje trentaquattro pellegrini di confessione ortodossa, provenienti da diverse zone di Israele. Nei prossimi giorni si uniranno a loro ancora alcune altre persone.

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Un Vescovo dal Mozambico a Medjugorje

Mons. Adriano Langa, Vescovo della Diocesi di Inhambane in Mozambico, è stato a Medjugorje in questi giorni. Questa è la sua seconda visita. Era venuto la prima volta per curiosità a metà degli anni Novanta, avendo sentito parlare di Medjugorje dai frati francescani della Provincia Francescana di Erzegovina che operano in Congo. I

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Dalla Germania a Medjugorje in bicicletta

I pellegrini giungono a Medjugorje in modi diversi. Vedere un pellegrino in bicicletta non è una novità particolare ma, se si tratta di un uomo che ha superato i settant’anni, è comunque un avvenimento insolito.

Articolo Inserito il 03/08/2014

Immagine mancante
Il Mistero Medjugorje

Video Inserito il 20/04/2014

Immagine mancante
Pellegrini a piedi da Osijek

Un fratello e due sorelle - Zvonko Bogi, Vesna Jankovic e Zlatica Cepo – sono arrivati a piedi da Osijek a Medjugorje Giovedì 24 Maggio. Avevano cominciato il cammino il 14 Maggio. Per poter venire in pellegrinaggio dalla Regina della Pace a Medjugorje, essi si erano accordati ancora prima di Natale.

Articolo Inserito il 30/03/2014

Immagine mancante
Un pellegrino con un secolo di vita

John O' Sullivan è arrivato a Medjugorje con un gruppo di pellegrini proveniente dalla città di Killarney, in Irlanda. Non ci sarebbe nulla di insolito in questo, se non si trattasse di un pellegrino che il 5 Aprile scorso ha compiuto 100 anni.

Articolo Inserito il 30/03/2014

Immagine mancante
Testimonianza di padre Adamus :La mia vita è cambiata radicalmente! Il mio sacerdozio è cambiato totalmente!

Giovanni Paolo II e Medjugorje hanno cambiato radicalmente la sua vita sacerdotale. Lo ha raccontato al gruppo di preghiera "Cuore Immacolato di Maria, Regina della Pace" di Linguaglossa, padre Adamus Slawek il Venerdì 19 Ottobre. Rivelazioni sul parere di Giovanni Paolo II su Medjugorje.

Articolo Inserito il 30/03/2014

Immagine mancante
Pellegrini dalla Grecia a Medjugorje

Nella moltitudine di pellegrini che in questi giorni si trova a Medjugorje, i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje hanno incontrato anche un gruppo proveniente dalla Grecia. Esso è guidato da Chiara Perfetti di Atene. Tutti, tranne Chiara, sono fedeli di confessione ortodossa. Chiara era venuta per la prima volta a Medjugorje, col marito e due amici, nell’Ottobre dello scorso anno. Dice che aveva fatto un sogno. Alcuni giorni dopo, stava controllando qualcosa su internet ed ha visto ciò che aveva già visto in sogno: l’Altare esterno di Medjugorje con una statua bianca della Madonna. In quel periodo lei doveva sottoporsi ad una operazione in Italia.

Articolo Inserito il 15/03/2014

Immagine mancante
Roberto Mancini, allenatore della Manchester City, a Medjugorje

Lunedì 26 Marzo 2012 Roberto Mancini, allenatore della Manchester City, è arrivato a Medjugorje con la sua famiglia per una visita di due giorni. Ha partecipato al programma liturgico di preghiera, ha visitato i luoghi di preghiera di Medjugorje ed ha parlato con i francescani di Medjugorje.

Articolo Inserito il 15/03/2014

Immagine mancante
Un pellegrino proveniente dalla Spagna è arrivato a piedi a Medjugorje

Dopo cinque mesi di cammino a piedi, il pellegrino Diego Garcia Nunez - partito dalla nativa Cordoba. in Spagna, ed attraversate Santiago de Compostela, Roma e Padova -, è giunto a Medjugorje.

Articolo Inserito il 15/03/2014

Immagine mancante
La bella storia di Elena Artioli

Una bella ragazza con un percorso di fede legato a Medjugorje. La malattia, la ricerca di risposte, di speranze. Elena Artioli ci racconta la sua vita e come ha affrontato le difficoltà.

Articolo Inserito il 15/03/2014

Immagine mancante
Testimonianze di pellegrini a Medjugorje

Oltre a pellegrini provenienti da una ventina di paesi del mondo, i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje hanno incontrato in questi giorni anche quelli venuti da Panama. Lorena Varela, moglie del Vicepresidente del Panama, è qui per la seconda volta. Aveva sentito parlare di Medjugorje da sua madre che aveva sempre desiderato visitare Medjugorje ma, a causa di una grave malattia, un pellegrinaggio non era possibile per lei. Ella è morta lo scorso anno. Non molto tempo dopo la morte di sua madre, Lorena ha deciso di venire qui in pellegrinaggio con sua sorella. Ora, nel corso del suo secondo pellegrinaggio, ci ha detto: “Qui ho trovato una tale pace ed ho avvertito una tale vicinanza alla Madre di Dio da sentire come se anche nostra madre fosse con noi. Le prime cose che ho portato con me da Medjugorje sono state una statua della Madonna ed un Rosario, che prego spesso.

Articolo Inserito il 08/03/2014

Immagine mancante
Un pellegrinaggio ed una vocazione

Il desiderio di visitare Medjugorje è nato quattro anni fa mentre stavo ascoltando una donna che in una Chiesa testimoniava la propria conversione vissuta a Medjugorje. A quel tempo avevo difficoltà al lavoro e diversi problemi emozionali, cercavo la pace e la guarigione interiore. Mentre ascoltavo lei parlare di Medjugorje, ho avuto il sentore che cominciavo già a sperimentarla ed ho deciso di venire qui.

Articolo Inserito il 29/09/2013

Immagine mancante
Grazie cancro, perché mi hai insegnato a vivere - Fabio Salvatore racconta in un libro l'esperienza della malattia alla luce della fede

Un giovane di 22 anni, di grande talento e con un futuro radioso davanti. Improvvisamente malato di cancro. Crudele, molto crudele come destino. Eppure, come testimonia l'esperienza di vita di Fabio Salvatore, nella disgrazia di una malattia grave, non solo la morte non ha necessariamente il sopravvento, ma si possono scorgere i sintomi di una rinascita.

Articolo Inserito il 29/09/2013

Immagine mancante
Medjugorje, rifugio dei «testimoni» di fede

«Medjugorje. E dopo?» di Gianni Romolotti (Sugarco Edizioni) si svolge tra due parametri: uno di Andrea Tornielli nella prefazione, l'altro, la «Sberla», dell'autore che ci spiega perch´ ha diviso il libro in tre parti.

Articolo Inserito il 29/09/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Marija Pavlovic a Mir i Dobro, 20 maggio 2012

Marija durante la testimonianza«Dentro il mio cuore c'è la speranza che voi diventate quel lievito, di cui parlava Gesù , quel sale e quella luce»

Articolo Inserito il 29/09/2013

Immagine mancante
Testimonianza: a piedi dalla Polonia a Medjugorje

La signora Katarina Bednarczyk Sieminska (55 anni) di Kazimierz Dolny, vicino a Lublino, è venuta a piedi dalla Polonia a Medjugorje. Ha camminato per 62 giorni; ha fatto questo pellegrinaggio a mani vuote confidando solo nella Provvidenza di Dio. Ha portato solo una croce, il breviario ed una carta geografica. L’intenzione di preghiera di questo pellegrinaggio è stata la pace nel mondo, la riconciliazione di tutto il mondo che è una sola famiglia di Dio. E’ sposata, non ha figli. Suo marito è un artista, un pittore.

Articolo Inserito il 02/09/2013

Immagine mancante
Vicka giving a short talk

Video Inserito il 26/08/2013

Immagine mancante
Digiuno è abbracciare la croce. Io sento che non esiste una croce senza valore. (26 maggio 1988)

La Madonna vi ha chiamato, ti ha chiamato a Medjugorje e desidera che tu pensi nel tuo intimo: io non sono qui per caso, la mia presenza qui ha un grande scopo. Allora è importante che vi chiediate: cosa vuole la Madonna da me? Dovete sapere che lei vi chiama, lei vi parla.

Articolo Inserito il 26/07/2013

Immagine mancante
Intervista al veggente Ivan Dragicevic - novembre 2011

Nel novembre 2011 Mimi Kelly, del Gruppo MIR a New Orleans, ha intervistato il veggente Ivan Dragicevic che fin dal 1981 ha le apparizioni quotidiane della SS Madre Regina della Pace. Ivan ha parlato in inglese.

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
Medjugorje, trent’anni di apparizioni. Intervista esclusiva al veggente Ivan

«Madre, com’è possibile che tu sia così bella?». Era da tempo che il giovane Ivan Dragicevic, uno dei veggenti di Medjugorje, teneva in serbo la domanda finché, durante un’apparizione, abbagliato dall’estasi, non poté più resistere dal farla. E la Madonna gli avrebbe risposto: «Sono bella perché amo… amate e sarete belli anche voi». Ricordando l’episodio, oggi Ivan si stupisce ancora: «Non so come abbia trovato il coraggio di rivolgermi a Lei così, perché all’epoca ero timoroso di tutto».

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
Alla messa ho ricominciato a sentire le voci. Miracolo a Medjugorje?

Domenico Mascheri, 87 anni, riusciva a udire solo grazie a due protesi auricolari, ma ora non le usa più

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
TESTIMONIANZA DI MADRE ROSARIA DEI FIGLI DEL DIVINO AMORE MEDJUGORJE 9 agosto 2011

Salve a tutti! Voi avete fatto l’applauso però io non voglio andare in purgatorio per un applauso a una donna. Se dobbiamo applaudire a una donna questa è Maria. Se io sono qua, se c’è la comunità e se voi siete qua è perché io l’ho incontrata, perché se non l’avessi incontrata non ci sarebbe niente di questo progetto.

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
«Né fanatismo, né suggestione: è fede»

«Né fanatismo, né suggestione: è fede». «No, non siamo di fronte a un episodio di fanatismo religioso o peggio ancora di isterismo collettivo legato a suggestioni. Al palazzetto dello sport erano migliaia i fedeli che hanno pregato hanno cantato senza dar luogo a scene di isterismo religioso. La vera forza che unisce è la fede che arriva anche dai messaggi della Madonna di Medjugorje».

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
La risposta di Dio per me è arrivata tramite le labbra di Maria ( P. Francisco Flores, Guadalajara, Messico)

Francisco Flores, ingegnere chimico diplomato proveniente dal Messico, è diventato sacerdote. La risposta alla domanda se avesse o no la vocazione gli è stata fornita da un messaggio di Medjugorje.

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
Il vero miracolo di Medjugorje non è il sole

Era un tardo pomeriggio di agosto, circa le ore 18,00, io e alcune altre persone del mio gruppo siamo andati alla Croce Blu, che si trova ai piedi del Podbrdo, la collina delle apparizioni. Qui ci siamo uniti ad altri pellegrini presenti e abbiamo iniziato a recitare il Rosario. Il tempo, per tutta la giornata, era stato variabile, ma mentre recitavamo il Rosario le nuvole si son fatte minacciose e si iniziavano ad udire dei tuoni.

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
Ania a Sestola, 29 giugno 2013

Video Inserito il 05/07/2013

Immagine mancante
Vicka a Sestola il 29 giugno 2013

Video Inserito il 01/07/2013

Immagine mancante
La Santa Messa sul Kricevac

Dal 1934 ogni anno la prima Domenica dopo la Natività di Maria si celebra una Santa Messa sul Krizevac. In quell’anno santo giubilare i parrocchiani hanno costruito una croce sul monte Sipovac, posto sopra Medjugorje, con la seguente iscrizione: IHS/ A Gesù Cristo/ Redentore del genere umano/ in segno della nostra fede, del nostro amore e della nostra speranza/ costruita dal P. Bernardin Smoljan parroco/ e dalla parrocchia di Medjugorje./ Libera tutti noi da ogni male, o Gesù!/ Dopo la benedizione della croce, avvenuta il 16 Marzo 1934, per decisione dei parrocchiani il nome del monte venne mutato in Krizevac.

Articolo Inserito il 01/06/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Umberto in occasione del 30° anniversario (25 giugno 2011)

Tutto cominciò nell’Agosto del 2008, quando decisi di partire per la prima volta per Medjugorje.

Articolo Inserito il 01/06/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Roland Patzleiner Catania, 18 settembre 2011

Penso che sia una cosa molto bella prendere coscienza della grazia che abbiamo, della nostra fede. Io, per chi non mi conosce, vengo da Bolzano, sono di madre lingua tedesca e sono oggi a Catania a parlare a voi, per testimoniare quello che Gesù fa. Io non sarei qua oggi senza quel luogo benedetto che tanti di voi conoscono, Medjugorje e senza la preghiera di tante persone, come noi faremo dopo questo momento davanti a Gesù.

Articolo Inserito il 01/06/2013

Immagine mancante
Medjugorje conquista l'Italia

Riuniscono centinaia e spesso migliaia di persone, giovani, anziani e pure intere famiglie. Sono gli incontri mariani organizzati in Italia ispirati dalle apparizioni della Madonna di Medjugorje (apparizioni che non sono riconosciute ufficialmente). Visto il peso del fenomeno delle apparizioni che dura da più di trent'anni, dallo scorso anno è stata istituita una Commissione internazione in Vaticano presso la Congregazione per la Dottrina della Fede, sotto la presidenza del Cardinale Camillo Ruini, con lo scopo di studiare i fatti legati a questo piccolo villaggio della Bosnia Erzegovina.

Articolo Inserito il 01/06/2013

Immagine mancante
Il Sig. Rateb Rabie, Presidente della Comunità Cristiana Ecumenica, in visita a Medjugorje

Il Sig. Rateb Rabie, Presidente della Comunità Cristiana Ecumenica, è stato a Medjugorje ed i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje hanno parlato con lui. Il Sig. Rateb è un cristiano proveniente dalla Palestina, nato in Giordania perché i suoi genitori furono costretti a lasciare Gerusalemme nel 1948. In seguito egli si è recato negli USA, si è sposato ed ora vive là da trentacinque anni. Sul suo cammino di vita ha detto: “Ero un uomo d’affari, lavoravo e pensavo solo a come raggiungere il potere ed il denaro. Poi ricevetti un invito ad andare in Terra Santa ed sentii che dovevo fare qualcosa per i cristiani e per la pace.

Articolo Inserito il 30/05/2013

Immagine mancante
Piangerei per questa gioia

Ružica Polic vive a Sydney in Australia e si trova in Croazia per un breve periodo di vacanza. Ella si è recata in Autralia a 13 anni con i genitori, i fratelli e le sorelle. E’ sposata ed ha tre figlie. Ora lavora con gli ammalati, gli anziani e gli infermi. E’ stata anche a Medjugorje insieme al marito. Abbiamo conversato con lei di Medjugorje, ma anche della vita dei Croati in Australia.

Articolo Inserito il 30/05/2013

Immagine mancante
Video Medjugorje Maig 2013

Video Inserito il 22/05/2013

Immagine mancante
Medjugorje - przes?anie Maryi

Video Inserito il 16/05/2013

Immagine mancante
«Non le chiedo di guarire ma di essermi vicina»

Malattia, speranza, fede: «Ero scettica, poi ho visto e sentito e ora è tutto diverso»

Articolo Inserito il 13/05/2013

Immagine mancante
Medjugorje: la polizia segreta jugoslava cercava di screditare i veggenti

Resi pubblici i documenti ufficiali in cui le forze dell'ordine definivano le apparizioni «uno strumento dell'azione nemica controrivoluzionaria» e organizzava atti per «rendere passivi i veggenti». Intanto continua il lavoro della commissione vaticana istituita da Benedetto XVI che dovrà esprimersi sulle apparizioni della Vergine Maria Di Benedetta Frigerio

Articolo Inserito il 13/05/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Mirjana di Medjugorje del 2003

Vi saluto con tutto il cuore e vi auguro il benvenuto a Medjugorje, luogo che la Madonna ha scelto per venire a dirci come trovare Suo Figlio.

Articolo Inserito il 13/05/2013

Immagine mancante
Catechesi di don Roberto della comunità Nuovi Orizzonti

Medjugorje, 26/08/11: Mi chiamo don Roberto. Sono Toscano, di Pisa. Vi racconto un po’ di quello che è successo nella mia vita, perché non ero sacerdote prima. Sono diventato prete solo tre anni fa.

Articolo Inserito il 13/05/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Christiane Claessens, accompagnatrice di pellegrinaggi di Lausanna, Svizzera

Christiane Claessens, la prima testimone della guarigione della svizzera Joëlle Beuret-Devanthéry a Medjugorje nell’Ottobre 2010, descrive il pellegrinaggio e gli eventi.

Articolo Inserito il 05/05/2013

Immagine mancante
Rappresentanti del Governo della Repubblica Italiana a Medjugorje

Raimondo De Cardona, Ambasciatore della Repubblica Italiana in Bosnia Erzegovina, e Giuseppe Pizza, Sottosegretario alla Ricerca Scientifica del Governo Italiano, hanno rappresentato il Governo Italiano in occasione dell’apertura della Quattordicesima Fiera Internazionale dell’Economia a Mostar Martedì 5 Aprile.

Articolo Inserito il 05/05/2013

Immagine mancante
Un Sacerdote dalla Corea: Il mio cambiamento di vita a Medjugorje

Il giovane francescano Peter Kim Dae Woo ha visitato Medjugorje per la seconda volta. Egli proviene dalla parrocchia di Incon, in Corea, dove svolge il ministero di cappellano. E’ stato ordinato Sacerdote nel 2009. Ci ha detto che il più grande desiderio della sua vita era diventare un cantante.

Articolo Inserito il 05/05/2013

Immagine mancante
Intervista al Cardinal Christoph Schönborn

Ricordo con particolare gratitudine le salite al Podbrdo ed al Križevac

Articolo Inserito il 05/05/2013

Immagine mancante
Senza Medjugorje non avrei potuto interpretare il ruolo di Gesù nel film “PASSION CHRISTI”

Jim Caviezel, attore statunitense, figlio di un medico oriundo svizzero-slovacco e di una irlandese, è diventato famoso in tutto il mondo per aver interpretato il ruolo di Gesù nel film “Passion Christi” di Mel Gibson. Le toccanti scene della flagellazione e della crocifissione di Gesù hanno originato molte discussioni sulla fede. In relazione a questo film si è parlato delle conversioni che hanno sperimentato alcuni spettatori. Chi è questo Jim Caviezel che ha recitato in modo così toccante? In una intervista, rilasciata alla rivista “Oasi della Pace”, ha dichiarato che senza le sue esperienze a Medjugorje, dove gli è stata donata una nuova dimensione della fede, non avrebbe potuto interpretare questo ruolo. L’attore, che nello scorso febbraio ha visitato Medjugorje per la sesta volta, di passaggio a Vienna, ha rilasciato al dott. Christian Stelzer l’ intervista qui di seguito riportata.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Un Sacerdote esorcista: io non posso più vivere senza Medjugorje

Il Sacerdote Leonid, della Provincia ucraina dell’Ordine dei Redentoristi, ha partecipato al 15° Seminario Internazionale per i Sacerdoti a Medjugorje ed ha dato, prima ai partecipanti al seminario e poi anche ai giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje, una testimonianza non comune che riportiamo così come è stata pronunciata: “Il mio primo pellegrinaggio a Medjugorje è stato legato ai miei compiti e ad un interesse nella mia vocazione sacerdotale. Nel 2005 cioè la Chiesa locale mi ha affidato una grande responsabilità ed il compito di portare una croce pesante: cioè il ministero di esorcista.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Mara Santangelo, famosa tennista italiana a Medjugorje

Mara Santangelo, famosa tennista italiana, è venuta a Medjugorje, insieme ai molti pellegrini arrivati all'inizio di novembre. I giornalisti di Radio "MIR" - Medjugorje hanno avuto occasione di parlare con lei ed ecco cosa ha detto loro.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Il Vescovo Hilarius Datus Lega dalla Papuasia Ovest per la prima volta a Medjugorje

Il Vescovo Hilarius Datus Lega, vescovo della diocesi di Manokwari – Sorong in Papuasia Ovest, Indonesia, è venuto per la prima volta a Medjugorje. Ordinato vescovo nel 2003 è di solito molto occupato durante l'anno, ma ha accettato l'invito dei suoi amici che sono venuti in Europa.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
L’ americana Colleen Willard: “Sono guarita a Medjugorje”

Colleen Willard è sposata già da 35 anni ed è madre di tre figli adulti. Non molto tempo fa, col marito John, è nuovamente venuta in pellegrinaggio a Medjugorje ed in questa occasione ci ha raccontato come è guarita da un tumore al cervello, che i medici avevano assodato come impossibile da operare.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
La mia vocazione sacerdotale è frutto di Medjugorje

Il nostro interlocutore, Don John Tino (diocesi di Brooklyn, New York), era impiegato quando ha saputo delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje. In seguito ha lasciato il lavoro, ha studiato teologia ed è diventato sacerdote. E’ sacerdote già da otto anni ed è da poco tempo parroco di una parrocchia di New York. Durante un recente pellegrinaggio, ha parlato delle sue esperienze per Radio “Mir” Medjugorje e per Glasnik mira.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Il miglior giocatore di pallanuoto al mondo, Alex Giorgetti, è venuto a Medjugorje

Il miglior giocatore di pallanuoto al mondo, il 24nne Alex Giorgetti, è venuto a Medjugorje. Viene da Savona in Italia, è attaccante della Pro-Recco ed anche membro della nazionale Italiana maschile di pallanuoto, quest’anno campione del mondo. Il giovane Alex ha incontrato in primo luogo Fra Miljenko Šteko, capo dell'ufficio Informazioni di Medjugorje al quale ha consegnato la palla firmata da tutti i giocatori della squadra italiana. Successivamente ha condiviso la sua esperienza di vita con il giornalista della stazione radiofonica "MIR" Medjugorje.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Catechesi di padre Marinko - Sabato 27/08/11

Mi ricordo quando da ragazzino andavo a scuola. C’era il comunismo. Dicevano: “Perché pregate, perché andate in chiesa. In chiesa non ti viene dato del pane né qualcosa per vivere”. Si, và bene: nella Messa Dio non ci da questo, ma nella preghiera e nella Messa Dio ci da qualcosa che è più importante, qualcosa che è molto più importante.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
Fruit of Medjugorje: Vicka

Video Inserito il 01/04/2013

Immagine mancante
Qual è il mistero di Medjugorje?

Video Inserito il 29/03/2013

Immagine mancante
Cardinale Ersilio Tonini: Medjugorje? Un luogo benedetto, una sorgente di spiritualità che trasforma l’animo

Penso che quel posto sia benedetto ed una grazia di Dio, chi va a Medjugorje torna trasformato, plasmato, si specchia in quella sorgente di grazia che è Cristo.

Articolo Inserito il 23/03/2013

Immagine mancante
Maria non fa nulla di eccezionale, Lei è eccezionale

Intervista: Mons. Leo Maasburg, direttore nazionale di MISSIO Austria Nell’Aprile 2009 è stato a Medjugorje Mons. Leo Maasburg, direttore nazionale di MISSIO Austria. Per molti anni egli ha accompagnato Madre Teresa nei suoi viaggi ed in occasione dell’apertura di nuove case in diversi paesi. Ha predicato esercizi spirituali alle sorelle di Madre Teresa in tutto il mondo. Quando Madre Teresa ha aperto le sue prime case a Mosca ed in Armenia nel 1988, P. Leo è stato consigliere spirituale delle sorelle per diversi mesi e con ciò anche il primo sacerdote cattolico “ufficiale” nell’Unione Sovietica a quel tempo. Successivamente, insieme ad un grande imprenditore italiano, ha avviato la più grande famiglia radiofonica cattolica “Radio Maria” che oggi è presente in tutti i continenti. Nel contesto della Beatificazione di Madre Teresa, egli è stato l’unico membro dell’equipe che non apparteneva alla Congregazione di Madre Teresa.

Articolo Inserito il 23/03/2013

Immagine mancante
La Madre di Dio – la migliore teologa pastorale . Intervista al Cardinal Christoph Schönborn

In occasione del soggiorno dell’Arcivescovo di Vienna Cardinal Christoph Schönborn a Medjugorje, Max Domej della Gebetsaktion Wien ha parlato con lui. Riguardo a Lourdes ed a Fatima la Chiesa ha espresso il suo giudizio, il suo giudizio definitivo, solo dopo che gli avvenimenti erano terminati. A ciò si arriverà anche in questo caso prima o poi, ma anche qui lasciamo le mani libere alla Madre di Dio… Penso che Medjugorje possa pacificamente continuare ad andare per la sua strada, con la fiducia che la Chiesa, Madre e Maestra, qui seguirà davvero bene la strada per cui si sta andando.

Articolo Inserito il 23/03/2013

Immagine mancante
Intervista del Cardinal Dott. Christoph Schönborn al quotidiano “Vercernji List”

“Medjugorje è di nuovo al centro dell’attenzione della Chiesa, come dell’opinione pubblica. Anche se la visita del Card. Schonborn era privata, non ha lasciato nessuno indifferente perché egli è membro della Congregazione per la Dottrina della Fede. Abbiamo parlato col Cardinale durante la sua visita a Medjugorje.

Articolo Inserito il 23/03/2013

Immagine mancante
Mons. Giovanni Battista Pichierri: Medjugorje è un luogo di grazia e i frutti, ovvero le tante conversioni, lo dimostrano

Parliamo con Monsignor Giovanni Battista Pichierri, Vescovo di Trani, in Puglia il quale precisa: “Ritengo giusta e legittima la posizione di prudenza della Chiesa sul tema. I veggenti continuano a parlare, quindi bisogna aspettare. Ma se i fedeli quasi in massa ci vanno, una ragione positiva ci sarà”. La posizione della Chiesa però è molto cauta. “Vero. Infatti vi è una direttiva che impedisce i pellegrinaggi guidati da Vescovi e preti diocesani, ma ultimamente questa rigidità si sta un poco attenuando, davanti all’ ampiezza ed evidenza del fenomeno”.

Articolo Inserito il 02/03/2013

Immagine mancante
Il segreto è l'intimità con Gesù e Maria

Padre Juan-Carlos LISA ha trascorso a Medjugorje dieci mesi nel corso del 2008. Immediatamente prima del ritorno in Argentina, egli ha dato la sua testimonianza per Radio MIR Medjugorje e per Glasnik mira.

Articolo Inserito il 02/03/2013

Immagine mancante
Intervista: Fra Marinko Stantic, consulente spirituale della Comunità „Hosanna“

La Comunità „Hosanna“ è un ramo della Comunità Padre Misericordioso di Medjugorje. La casa situata a Stari Žednik, una piccola città a 15 chilometri da Subotica, in Serbia, è una delle tre case che danno riparo agli uomini che soffrono di tossico-dipendenza. Anche se la capienza della casa è limitata a 12 persone, attualmente la Comunità accoglie 16 uomini ed i bisogni sono davvero molti. La preghiera ed il lavoro sono una parte integrante della vita della Comunità, come a Medjugorje. Le guide della Comunità sono persone in via di guarigione.

Articolo Inserito il 02/03/2013

Immagine mancante
A Medjugorje la Madonna mi ha donato molte grazie

Dopo numerosi pellegrinaggi dalla Regina della Pace questa primavera, prima di entrare in convento, Clelia Scotti è venuta a congedarsi dal luogo in cui ha vissuto il suo cambiamento di vita.

Articolo Inserito il 16/02/2013

Immagine mancante
Essere in accordo

Un disaccordo nelle opinioni o causato da diverse questioni della vita, dall’apparenza o da qualcos’altro non deve essere motivo per non essere in accordo, in armonia con qualcuno. Nella maggioranza dei casi la causa del disaccordo sta nel cuore dell’uomo, nelle posizioni interiori. Fra Marinko Sakota

Articolo Inserito il 16/02/2013

Immagine mancante
Intervista: Mons. Eduardo Horacio García, Vescovo Ausiliare di Buenos Aires

Mons. Eduardo Horacio García, Vescovo Ausiliare di Buenos Aires, è stato a Medjugorje con un gruppo di pellegrini dell'Argentina all'inizio di Ottobre 2008. Mons. García è nato nel 1956 ed è Vescovo da cinque anni. Marija Stegnar, una argentina croata che da molti anni regolarmente porta gruppi a Medjugorje, ha accompagnato questo pellegrinaggio.

Articolo Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
Mons. Mering e 28 Sacerdoti dalla Polonia hanno visitato Medjugorje

Il 23 ed il 24 Settembre 2008 Mons. Wieslaw Alojzy Mering, Vescovo della Diocesi di W?oc?awek e 28 Sacerdoti delle Diocesi di W?oc?awek, Gniezno, Che?mi?skiej e Toru (Polonia) hanno visitato Medjugorje. La Diocesi di W?oc?awek è conosciuta per il fatto che Suor Faustina, P. Massimiliano Kolbe ed il Cardinal Wyszynski sono nati lì.

Articolo Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
Žarko Ivkovic: Intervista al Provinciale dei Francescani di Erzegovina , ex parroco di Medjugorje Dr. fra Ivan Sesar

In questi giorni ha avuto una eco sensazionale la notizia che il Vaticano avrebbe incominciato a fare il regolamento dei conti con il fenomeno di Medjugorje e che il Papa stesso l’avrebbe giudicato un inganno. Nel retroscena di questa non veritiera informazione c'era il caso di fra Tomislav Vlašic, il quale è stato condannato dal Vaticano per “ divulgazione di dubbie dottrine, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disubbidienza ad ordini legittimamente impartiti ed addebiti contra sextum”. Siccome si tratta di un Sacerdote che ha prestato il suo servizio a Medjugorje, la veridicità delle apparizioni della Madonna è di nuovo messa in dubbio. rn

Articolo Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
Su Medjugorje a Lourdes

Le apparizioni della Beata Vergine Maria – tra storia, fede e teologia“, è stato il tema del 22° Congresso Mariologico Internazionale che si è tenuto a Lourdes dal 4 all'8 settembre.

Articolo Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
Intervista: Prof. Df. Adalbert Rebic

L'8 Settembre, con una Messa Solenne nella Basilica del Santo Rosario a Lourdes nella Festa della Natività della Beata Vergine Maria, si è concluso il 22° Congresso Internazionale Mariologico-Mariano. La Messa è stata presieduta dal Cardinale Paul Poupard, delegato speciale del Santo Padre, che ha anche presieduto il Congresso. Il Congresso è stato organizzato dalla Pontificia Accademia Mariana Internazionale di Roma, dalla Società Mariologica Francese e dal Santuario di Lourdes in occasione del 150° Anniversario delle Apparizioni della Madonna a Lourdes. Il Congresso ha trattato il tema: „Le Apparizioni della Beata Vergine Maria – tra storia, fede e teologia“. La sezione linguistica croata che ha preso parte a questo Congresso è stata rappresentata dall'Istituto Mariologico Croato della Facoltà di Teologia Cattolica dell'Università di Zagabria e guidata dal suo Presidente, Mons. Vlado Koši?, Vescovo Ausiliare di Zagabria e da Fra Petar Lubina, segretario. Tra più di 150 relatori di tutto il mondo, hanno svolto le loro relazioni anche 13 partecipanti croati. Il Prof. Dott. Adalbert Rebi? ha tenuto una relazione sul tema „Le Apparizioni a Medjugorje e la Teologia“.

Articolo Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
il messaggio di Giulia Gabrieli

Video Inserito il 09/02/2013

Immagine mancante
Marija a Pavia, 27 gennaio 2013

Incontro organizzato da "Mir i dobro". Eccezionale affluenza di pubblico, stimato in 2500 persone, in un clima di preghiera tipico di Medjugorje: sei ore consecutive con la gente attenta e composta! Grande raccoglimento e attesa della apparizione. Gradita sorpresa la benedizione via telefono di P. Jozo da Zagabria.

Video Inserito il 29/01/2013

Immagine mancante
Il mariologo Padre Renè Laurentin difende Medjugorje: “Ma quale inganno satanico! Lì appare davvero la Madonna”.

CITTA’ DEL VATICANO - Opinioni a confronto: il bello della dialettica. Sulle colonne del nostro giornale, l’autorevole Vescovo ed esorcista, Monsignor Andrea Gemma, ha severamente fustigato il fenomeno di Medjugorje definendolo ‘un grande inganno’. Par condicio impone di sentire un parere favorevole sulle apparizioni in quella terra. Abbiamo così intervistato uno tra i più autorevoli mariologi viventi, Padre Renè Laurentin.

Articolo Inserito il 27/01/2013

Immagine mancante
Andrea Bocelli: Vado a Medjugorje a ricevere un messaggio, non a dare un messaggio

Andrea Bocelli, uno dei più grandi tenori dei nostri tempi, terrà un concerto a Me?ugorje il 7 Agosto alle ore 21:00. Egli sarò accompagnato dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Ceca, dal soprano Paola Sanguinetti e dal Coro Misto del Teatro Nazionale Croato di Spalato.

Articolo Inserito il 27/01/2013

Immagine mancante
Fra Vidal Lodriguez Lopez a Medjugorje

Fra Vidal Lodriguez Lopez, ofm, Rettore e Vicario della Pontificia Università Antonianum di Roma, è stato a Medjugorje nel mese di giugno del 2008.

Articolo Inserito il 27/01/2013

Immagine mancante
Medjugorje supera la nostra competenza, dice il Cardinal Vinko Puljic

Nel “Veernji list“ del 21 Marzo 2008 Ivan Tolj ha pubblicato una intervista con il Cardinal Vinko Puljic, Arcivescovo di Sarajevo.

Articolo Inserito il 27/01/2013

Immagine mancante
Testimonianza: Jorge de Jesús Loria Padilla - Centro Maria Reina de la Paz Toluca (Messico)

Nel Settembre 2007 Jorge de Jesús Loria Padilla, fondatore e guida del Centro della Pace nella città di Toluca in Messico è venuto a Medjugorje. Egli organizza pellegrinaggi a Medjugorje e pubblica i libri di Fra Slavko Barbari? in Spagnolo per il Messico.

Articolo Inserito il 19/01/2013

Immagine mancante
Intervista: Prof. Dott. Mark Miravalle, Professore di Teologia e Mariologia dell'Università Francescana di Steubenville (USA)

Il Prof. Dott. Mark Miravalle, Professore di Teologia e Mariologia dell'Università Francescana di Steubenville (USA), è Diacono permanente, è un uomo sposato, padre di otto figli. Poco dopo l'inizio delle apparizioni, mentre lavorava al suo Dottorato a Roma, è venuto a Medjugorje per esaminare gli avvenimenti.

Articolo Inserito il 19/01/2013

Immagine mancante
Mons. László Bíró ha dichiarato a riguardo di Medjugorje

Mons. László Bíró, vescovo ausiliario della diocesi di Kalocsa-Kecskemét (Ungheria), è stato al festival dei giovani nel mese di agosto del 2007. Con la sua prima visita a Medjugorje, ha risposto all'invito di un gruppo di circa 1000 giovani pellegrini ungheresi. Molti di loro si erano convertiti a Medjugorje e desideravano far sentire al loro vescovo la forza spirituale di questo luogo. Si è arrampicato sulla collina delle apparizioni e sulla montagna della croce. Ha sperimentato che, mentre si arrampicava sulla montagna della croce, si stava elevando non soltanto fisicamente, ma anche spiritualmente verso Dio.

Articolo Inserito il 12/01/2013

Immagine mancante
Testimonianza: Mons. Boulos Emile Saadé, Vescovo Maronita della Diocesi di Batroun (Libano)

Mons. Boulos Emile Saadé, Vescovo Maronita della Diocesi di Batroun in Libano ha visitato Medjugorje in pellegrinaggio privato dall’8 al 14 Maggio 2007. Egli ha accompagnato un gruppo di pellegrini organizzato dall’Associazione “Amici di Maria Regina della Pace” con sede a Beirut. Mons. Boulos Emile Saadé è Sacerdote dal 1958 e Vescovo dal 1986. E’ responsabile della Diocesi di Batroun, nel Nord del Libano, dal 1999. Ecco cosa ci ha detto:

Articolo Inserito il 12/01/2013

Immagine mancante
P. Dermod McCarthy, redattore di programmi religiosi a RTE

P. Dermod McCarthy, ordinato sacerdote nel 1966, redattore di programmi religiosi a RTE, stimato per i sui successi nelle trasmissioni religiose, consulente del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali presso la Santa Sede ed ex coordinatore della Pro-Cattedrale di Dublino, è stato a Medjugorje nel mese di giugno del 2006, insieme ad un grande gruppo di circa 300 pellegrini irlandesi. Alla conclusione del suo pellegrinaggio, ha condiviso con noi i suoi pensieri ed esperienze. (intervista di Lidija Paris)

Articolo Inserito il 12/01/2013

Immagine mancante
Arcivescovo Harry J. Flynn, St. Paul-Minneapolis, USA, una testimonianza: “A Medjugorje le persone si volgono a Dio”

Alcuni anni fa, quando ero Vescovo in Louisiana, doveva essere il 1988, feci la mia prima visita “Ad Limina” al Santo Padre a Roma.

Articolo Inserito il 12/01/2013

Immagine mancante
Medjugorje, le apparizioni e le strane coincidenze

È noto come molto spesso apparenti coincidenze di date rappresentino in realtà messaggi e segni che il Signore vuole dare all’umanità – basti pensare alla morte del Beato Giovanni Paolo II la vigilia della Festa della Divina Misericordia da lui istituita. Sabato 25 giugno si è ricordato il trentesimo anniversario della prima apparizione della Madonna a Medjugorje, e possiamo notare interessanti “coincidenze” legate a tale data e al 5 agosto, oggetto di un particolare messaggio rivelato a Medjugorje. Desidero sottolineare che le mie parole hanno solamente il valore di testimonianza e di meditazione personale, e non intendono in alcun modo anticipare il giudizio della Chiesa, al quale pienamente mi sottometto.

Articolo Inserito il 12/01/2013

Immagine mancante
Nuova corona per la statua della Gospa nella Chiesa di San Giacomo a Medjugorje, testimonianza di Angel Maria Garcia Alvarez, architetto designer

L’architetto Angel Maria Garcia Alvarez (di Madrid, Spagna), designer della nuova corona per la statua della Gospa offerta alla Parrocchia di San Giacomo a Medjugorje (ha anche disegnato il grande Ostensorio donato al Santuario nel 2001), ha testimoniato come ha pensato e realizzato questo progetto. Il parroco Fra Branko Radoš il 25 Giugno 2005, dopo la solenne Messa serale per il 24° anniversario delle apparizioni della Gospa a Medjugorje, ha benedetto la corona e incoronato solennemente la statua alla presenza di due Vescovi: Mons. Geevarghese Mar Divannasios Ottathengil, Vescovo Cattolico Siro-Melchita di Bathery, Kerala (Indija), e Mons. Jerome Gapangwa Nteziryayo, Vescovo emerito di Uvire (Congo).

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Una giovane famiglia svedese (della città di Vaxyo) è venuta a Medjugorje

A fine marzo 2006, una giovane famiglia svedese (della città di Vaxyo) è venuta a Medjugorje. Sono venuti a ringraziare Nostra Signora, perché credono di aver avuto il loro figlio Samuel grazie alla Sua intercessione.

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Una famiglia con 10 figli in pellegrinaggio a Medjugorje

Alla fine di Maggio una famiglia con 10 figli è venuta in pellegrinaggio a Medjugorje. Paul e Sandy O’Leary di Alberta (Canada) sono venuti con i loro 10 figli e la nonna. Oggi è raro vedere una famiglia così numerosa e genitori felici che hanno il coraggio di accogliere così tanti figli. Abbiamo chiesto loro di dirci qualcosa su questo pellegrinaggio e sulla loro famiglia:

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Pellegrini dallo Zambia

Alla fine di Maggio 2006 un piccolo gruppo di pellegrini di Lusaka (Zambia) sono venuti a Medjugorje. Fred Mtamira, Florence Mwale, Jeremy Banda e l’organnizzatrice Joan Cochrane hanno espresso le loro impressioni:

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Il primo gruppo di cinesi di Shanghai a Medjugorje

Ella Poon di Hong Kong, che da sei anni vive e lavora a Shanghai, è venuta a Medjugorje nel Maggio 2006 con un gruppo di amici che vivono e lavorano attualmente a Shanghai.

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Dalla Polonia a Medjugorje a piedi

Krzysztof Guca, 31 anni, di Torun (Polonia), è arrivato a Medjugorje dopo 57 giorni di cammino.

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Intervista: Suor Isabel Bettwy, Steubenville, Ohio (USA)

Suor Isabel Bettwy è sia fondatore sia direttrice dell'Associazione Madre Misericordiosa, un'associazione dedicata ad onorare Maria con la preghiera e l'educazione. Un'attività dell'associazione è stata l'organizzazione di pellegrinaggi ai luoghi di devozione Mariana nel mondo intero, il principale dei quali Medjugorje. Suor Isabel è venuta per la prima volta a Medjugorje nel mese di ottobre del 1983 ed ha cominciato a portarvi i pellegrini nel 1984 rispettando le indicazioni del direttore dell'Università Francescana Viaggi. Anche quando Suor Bettwy era direttrice del Santuario Nazionale della Divina Misericordia e dell'Istituto Divina Misericordia Giovanni Paolo II di Stockbridge, MA, ha portato i pellegrini a Medjugorje. La sorella ora è pensionata, ma continua ad accompagnare i pellegrini a Medjugorje.

Articolo Inserito il 06/01/2013

Immagine mancante
Apparizione ad Ivan a Vienna

Video Inserito il 26/09/2012

Immagine mancante
Ivan a Monteforte, 15 sett. 2012

Video Inserito il 18/09/2012

Immagine mancante
MEDJUGORIE 2011 prima parte

Video Inserito il 23/07/2012

Immagine mancante
MEDJUGORIE 2011 seconda parte

Video Inserito il 23/07/2012

Immagine mancante
MEDJUGORIE 2011 terza parte

Video Inserito il 23/07/2012

Immagine mancante
MEDJUGORIE 2011 quarta parte

Video Inserito il 23/07/2012

Immagine mancante
La Santa Vergine di Medjugorje converte... dei cinesi.

Alla fine del Luglio 91 ho visto e ascoltato un gruppo di cinesi che, davanti alla statua della Madonna di Lourdes, nella chiesa di Medjugorje, cantavano dei canti mariani in cinese; ho scoperto in seguito che venivano da Hong — Kong, città cosmopolita dove la religione tradizionale è il buddismo e il numero dei cattolici raggiunge appena le 200 migliaia. Questo è bastato perchè la persecuzione contro la chiesa arrivasse anche lì. Ovunque vi sono spie del regime.

Articolo Inserito il 22/07/2012

Immagine mancante
Una conquista clamorosa di Maria: da luterano a cattolico ed apostolo (La conversione di Wayne Weible).

Nell’Ottobre dell’85 Wayne Weible è ancora un giovane giornalista luterano di Myrtle Beach (South Caroline), proprietario di quattro testate. La sua vita non è stata facile: ha appena divorziato dalla moglie e abbandonato quattro figli, ora sta ricominciando una nuova vita con una nuova famiglia. E’ tanto irritato con Dio da non voler più frequentare la Chiesa. Ma Maria ha un progetto su di lui e irrompe all’improvviso nella sua esistenza per fare di un giornalista protestante, completamente ignaro delle apparizioni di Maria, un araldo cattolico dei Suoi Messaggi. Ecco alcuni brani del libro di Wayne Weible (citato in Eco n’97 p.8) che ne raccontano la conversione:

Articolo Inserito il 22/07/2012

Immagine mancante
Confidenze di Marija sulle apparizioni

Abbiamo trovato Marija tutta vivace e scherzosa nella sua casa di Bijakovici, dopo la discesa dal Podbrdo il 14 gennaio e, mentre lei ci preparava il tè e si conversava amichevolmente, sono uscite dal gruppo dei presenti alcune domande.

Articolo Inserito il 22/07/2012

Immagine mancante
Sono guarita prodigiosamente nella festa della Croce

Racconta P. Slavko: Ho incontrato questa signora il giorno della festa dell’Esaltazione della croce (14.9.92) davanti alla chiesa parrocchiale. Mi sembrava di aver visto questa stessa donna alcuni giorni prima camminare con le stampelle... A dire il vero non ne ero del tutto certo così le ho chiesto come si sentisse. Mi rispose: “Mi sento benissimo, ieri sono guarita prodigiosamente.”. Così l’ho invitata a sedersi e a raccontare.

Articolo Inserito il 12/07/2012

Immagine mancante
Una risposta di Maria al disorientamento dei piccoli: Come un gesuita è arrivato alla certezza su Medjugorje

Riflettendo su Medjugorje, è impossibile astrarre dai ricordi che si portano nel cuore, concernenti la nostra situazione ecclesiale nel periodo precedente le apparizioni. I più parlavano di un ”polverone” simile a quello prodotto dai muratori quando abbattono i vecchi muri di una casa per ristrutturarla. Molti avvertivano il gelo spirituale di un progressivo montare del “dubbio”. Tutto ciò che fino allora la coscienza del credente riteneva e gustava come luce sicura veniva messo in discussione.

Articolo Inserito il 01/07/2012

Immagine mancante
Milona racconta la storia della sua conversione a Medjugorje

Molti hanno incontrato a Medugorje Milona, la giovane tedesca dalla linea slanciata, dall’aspetto nobile e modesto assieme, dal grande sorriso accogliente. L’abbiamo sentita tradurre con grazia e facilità in tante lingue i discorsi più importanti nei convegni e nelle celebrazioni. Segue come interprete i padri di Medugorje nei viaggi all’estero. Forse pochi sanno che è discendente del ramo ungherese degli Asburgo, la casa reale d’Austria. Ecco la sua testimonianza ...

Articolo Inserito il 01/07/2012

Immagine mancante
Vicka di Medjugorje: Come amare i propri nemici?

Vicka insegna con atti e parole e...con il suo sorriso. L’orrore e l’odio divampano, talvolta anche tra i più buoni. E questo si comprende, perché l’orrore induce alla ribellione. Vicka invece, va fino in fondo nel proclamare il messaggio evangelico dell’amore ai nemici. Che ella l’abbia nel suo cuore è già una gran cosa. Lech Walesa in prigione non riuscì a perdonare e se la cavò in modo meraviglioso affidando il suo perdono a Maria a cui si era totalmente donato. Egli concluse la preghiera dicendo: “Perdona Tu quelli che ci offendono quando noi non lo possiamo.” Ad amare i propri nemici vi si giunge con la grazia di Dio. Ma in una situazione di violenza e di odio come si può osare proclamare concretamente questo amore ad orecchie che non saprebbero intenderlo? Come fare senza suscitare collera e ritorsione?

Articolo Inserito il 01/07/2012

Immagine mancante
GOSPA MEDJUGORJE

Video Inserito il 24/06/2012

Immagine mancante
Incontro con Ivan, 16 giugno

Video Inserito il 21/06/2012

Immagine mancante
Ivanka, 14 giugno 2012

Video Inserito il 20/06/2012

Immagine mancante
Il contenuto dei messaggi per chi non lo conosce. Come Vicka ripete l’annuncio dopo la sua esperienza con Maria

Molti lettori dell’ultima ora chiedono un ‘esposizione anche breve del contenuto fondamentale del messaggio di Medjugorje. Lo facciamo di buon grado attraverso le parole che Vicka ha rivolto al grande gruppo Regina della Pace di Roma, che si raduna dopo il messaggio di ogni mese per la spiegazione di Don Amorth (20/9/92)

Articolo Inserito il 17/06/2012

Immagine mancante
Che cos'è un vero pellegrinaggio?

Nei tristi momenti che viviamo è più unico che raro incontrare una persona felice e sorridente. E’ questa l’impressione che ci fa il pellegrino belga che intervistiamo. Ricco di una profonda gioia interiore, lascia trasparire un sorriso autentico, non di posa e lascia intendere qualche cosa che non è di tutti i giorni. Spinto dall’ardore della sua fede, questo pellegrino ha percorso l’intera strada dal Belgio a Medjugorje a piedi, 3.000 Km, coprendone ogni giorno 35—40. Ha festeggiato qui il Natale, e da qui s’è incamminato ora alla città santa di Gerusalemme. Ecco la nostra conversazione...

Articolo Inserito il 17/06/2012

Immagine mancante
Intervista a Jakov del 24/09/1999

Video Inserito il 17/06/2012

Immagine mancante
La Madonna a Mirjana: “Afferrate il Rosario”. La guerra nella ex—Jugoslavia non ha alcun rapporto con i segreti

In una saletta della parrocchia di S. Lucia in Perugia, Mirjana ha avuto l’apparizione per 7 minuti nel giorno del suo compleanno (18 marzo 1993). Interrogata da Alberto Bonifacio, ha detto che in queste apparizioni la Madonna che per 1 o 2 ore e talvolta anche 3 o 4 prega con lei per i non credenti; anzi la Madonna non li chiama così, ma “quelli che non hanno ancora conosciuto l’amore di Dio”.

Articolo Inserito il 01/06/2012

Immagine mancante
Scampata dalla guerra di Suor Emmanuel

dal diario di questa suora francese rimasta a Medjugorje

Articolo Inserito il 31/05/2012

Immagine mancante
Visita alla comunità

Video Inserito il 27/05/2012

Immagine mancante
Intervista a Vicka del 03/08/1998

Video Inserito il 27/05/2012

Immagine mancante
RTE Medjugorje documentary 2009

Video Inserito il 01/04/2012

Immagine mancante
Testimonianza del Gruppo Lot

Video Inserito il 19/03/2012

Immagine mancante
Sr. Emmanuel a Desio

Video Inserito il 19/03/2012

Immagine mancante
Marija (Rete 4 29-2-2012)

Video Inserito il 01/03/2012

Immagine mancante
Il mistero Medjugorje

Video Inserito il 21/02/2012

Immagine mancante
Marija a Varese, novembre 2011

Video Inserito il 23/11/2011

Immagine mancante
Ivan a Vicenza, 19 novembre 2011

Video Inserito il 21/11/2011

Immagine mancante
Testiomonianza di Padre Steven

Video Inserito il 11/10/2011

Immagine mancante
Come raggiungere Medjugorje

Video Inserito il 25/09/2011

Immagine mancante
Apparizione a Marija a Desenzano

Video Inserito il 19/09/2011

Immagine mancante
Marija Pavlovic al Festival 2011

Video Inserito il 08/08/2011

Immagine mancante
Video storico su Medjugorje

Video Inserito il 20/06/2011

Immagine mancante
RaiNews, I misteri di Medjugorje

Video Inserito il 19/06/2011

Immagine mancante
Speciale Medjugorje - terza parte

Video Inserito il 02/06/2011

Immagine mancante
Marija a Bolzano 13 maggio 2011

Video Inserito il 16/05/2011

Immagine mancante
Mirjana ai pellegrini, aprile 2011

Video Inserito il 27/04/2011

Immagine mancante
Ivanka a Verona, 26 marzo 2011

Video Inserito il 28/03/2011

Immagine mancante
Là dove nessuno vuole andare

Mai un frate proveniente dai conventi ticinesi aveva raggiunto una carica cosi elevata. Fra’ Mauro Jöhri da quattro anni infatti è il responsabile di tutti i frati francescani cappuccini nel mondo: da lui dipendono 11mila frati e 2000 conventi e in quanto Ministro Generale dell’Ordine dei frati minori cappuccini Fra’ Mauro è il … successore di San Francesco. Per la prima volta fra’ Mauro ha accettato di farsi ritrarre. Storie ha potuto entrare nel convento di Roma dove vive e lo ha seguito tra le amate montagne di Bivio, villaggio in cui è nato 63 anni fa, e sotto le volte delle Basiliche di Assisi, dove le pitture di Giotto hanno immortalato la straordinaria vicenda di San Francesco. Storie ha pure accompagnato Fra Mauro “là dove nessuno vuole andare”: tra le bidonville di Bangkok e i “sem terra” delle campagne brasiliane, durante alcune sue visite ai cappuccini sparsi per il mondo.

Video Inserito il 05/03/2011

Immagine mancante
Da Fatima a Medjugorje

Video Inserito il 07/02/2011

Immagine mancante
Medjugorje 2000

Video Inserito il 03/02/2011

Immagine mancante
Natuzza Evolo di Paravati

Documentario su Natuzza Evolo.

Video Inserito il 31/01/2011

Immagine mancante
Il mistero di Medjugorje

Video Inserito il 30/01/2011

Immagine mancante
Medjugorje - Video guida turistica

Video Inserito il 27/01/2011

Immagine mancante
Medjugorje -

Video Inserito il 20/01/2011

Immagine mancante
Santa Messa di Natale a Medjugorje

Video Inserito il 05/01/2011

Immagine mancante
Incontro con Vicka, dicembre 2010

Video Inserito il 04/01/2011

Immagine mancante
Dice Vicka con schiettezza

Una Vicka sempre disponibile accoglie il nostro minuscolo gruppo di pellegrini presente a Medjugorje il 20 gennaio al seguito di un convoglio della Caritas. Scruta il mio registratore e io confesso subito che penso di utilizzare qualcosa per Eco: allora sorride e dice ...

Articolo Inserito il 22/12/2010

Immagine mancante
Apparizione 2 dicembre a Mirjana

Video Inserito il 15/12/2010

Immagine mancante
Paolo Brosio a Canale 5

Video Inserito il 15/12/2010

Immagine mancante
Medjugorje, trasmissione di Sky24

Video Inserito il 05/12/2010

Immagine mancante
Mirjana a Merano: La guerra in Jugoslavia non fa parte dei segreti

Un incontro inatteso quello di Mirjana Dragicevic a Merano il 27 novembre. La Chiesa dei Padri Eucaristini di via Winkel, stracolma di italiani e tedeschi accorsi dalle valli, da Bolzano e da Trento ha rivissuto lo spettacolo serale di Medjugorje, lo stesso clima e la stessa intensità di preghiera.

Articolo Inserito il 20/11/2010

Immagine mancante
Medjugorje, da ventisei anni un popolo in ascolto

Lo scorso anniversario delle apparizioni, lunedì 25 giugno, mi son trovato ad accompagnare un gruppo di fedeli che mi avevano chiesto un aiuto nell'itinerario spirituale del pellegrinaggio al Santuario mariano della parrocchia di Medjugorje.

Articolo Inserito il 20/11/2010

Immagine mancante
Una lezione da cinque ex drogati rimasti a Medjugorje - Cantano la felicità di aver scoperto la Vita

Sono stati raggiunti l'8 dicembre da amici di Radio Maria e uno di loro, Stefano, è esploso in una appassionata confessione di fede e di gratitudine a Maria e al Padre.

Articolo Inserito il 20/11/2010

Immagine mancante
Apparizione a Mirjana 2 novembre

Video Inserito il 10/11/2010

Immagine mancante
Brosio e Claudia Koll a Medjugorje

Video Inserito il 10/11/2010

Immagine mancante
Mirjana ai pellegrini, 1 novembre

Video Inserito il 10/11/2010

Immagine mancante
Storia del gruppo di preghiera di Ivan

Molti pellegrini si interessano a riguardo del gruppo preghiera "Regina della Pace" in Medjugorje. Affinché la verità non non venga storpiata, qui verrà rivelata "di prima mano" tramite la diretta testimonianza tratta dal diario curato e scritto meticolosamente da un membro del gruppo.

Articolo Inserito il 31/10/2010

Immagine mancante
Medjugorje, un'esperienza meravigliosa di Pasquale Elia

Voglio prima di tutto precisare che sono sì un cattolico, ma non un bigotto, né tanto meno un assiduo praticante, mi reputo solo un credente come moltissimi tanti altri in circolazione. Tutto quanto che qui di seguito mi accingo a riportare è ciò che in prima persona io ho vissuto: una meravigliosa esperienza durata all’incirca 90 minuti.

Articolo Inserito il 30/10/2010

Immagine mancante
Apparizione a Mirjana, 2 settembre

Video Inserito il 03/10/2010

Immagine mancante
Recente testimonianza di Marija

Video Inserito il 03/10/2010

Immagine mancante
Mirjana parla ai pellegrini

Video Inserito il 03/10/2010

Immagine mancante
Recente discorso di Ivanka

Video Inserito il 03/10/2010

Immagine mancante
Un giovane sacerdote: La sola vista di quell'immagine cambiò la mia vita

Due anni fa stavo vivendo un momento difficile della mia vita come uomo e come sacerdote. Dopo diverse delusioni e sbagli mi ero praticamente “adagiato”, vivacchiando in una vita stanca e di routine. Molto imborghesito, non mi facevo mancare niente degli ultimi ritrovati tecnici: una bella macchina nuova, televisione con video, computer, stereo, ecc. Non vivevo bene la mia consacrazione e la mia spiritualità aveva raggiunto un livello minimo: poca preghiera e affrettata, e quasi assente la confessione.

Articolo Inserito il 19/09/2010

Immagine mancante
La confessione di Maria Pavlovic Lunetti

La Madonna ci ha invitato alla conversione quotidiana e ha cominciato a prepararci per la confessione, come incontro nella verità con Dio. La prima volta che la Madonna ci ha parlato della confessione era una sera che avevamo un’apparizione straordinaria in un campo dietro alle nostre case. La Madonna disse che potevamo avvicinarci tutti a Lei e toccarla. Abbiamo detto alla Madonna: “Come è possibile se solo noi ti vediamo? Gli altri non ti vedono”. La Madonna ha detto: “Prendete le loro mani e avvicinatele a me”. Noi abbiamo preso le loro mani e abbiamo detto che la Madonna aveva espresso il desiderio che possiamo toccarla tutti. Toccandola hanno sentito tutti qualcosa, alcuni caldo, altri freddo, altri profumo di rosa, altri hanno sentito come una scossa elettrica; così tutti i presenti hanno creduto che la Madonna era presente. Noi in quel momento abbiamo visto che sul vestito della Madonna rimaneva una macchia grande, una piccola e abbiamo cominciato a piangere domandando alla Madonna perché il suo vestito era diventato sporco.

Articolo Inserito il 13/09/2010

Immagine mancante
Un giornalista a Medjugorje quasi deserta: ma con bande serbe e montenegrine non lontane

Vicka unica veggente rimasta: “La Madonna ha il viso preoccupato e dice solo: pregate per avere la pace nel cuore, poi verrà la pace nel mondo. Già da dieci anni ci invita a pregare per la Pace”.

Articolo Inserito il 10/09/2010

Immagine mancante
Dal carcere: il perdono dato trasforma la vita

(...) Mi chiamo Claudio e sono attualmente detenuto nel carcere della Badia di Sulmona (...) Nel corso della mia giovane vita ho commesso tanti errori che — ora lo so — mi hanno allontanato dal Signore tanto da portarmi a subire una condanna a 23 anni di carcere. L’odio che portavo dentro, a causa di questi fatti e di tutte le ingiustizie subite, mi avevano indurito e incattivito e dopo sei anni di reclusione ero ormai senza speranze. L’unica mia speranza era la vendetta.

Articolo Inserito il 04/09/2010

Immagine mancante
Vicka: Una pace che disarma

P. Livio di Radio Maria ha interrogato Vicka il 2 settembre, al termine della novena di rinuncia che la Madonna aveva chiesto il 25 agosto. Ecco alcune risposte, con adattamenti liguistici e necessariamente abbreviate per ragioni di spazio.

Articolo Inserito il 27/08/2010

Immagine mancante
Intervista dell'8 settembre 2007 con il nuovo parroco di Medjugorje

Intervista con Padre Petar, il nuovo parroco di Medjugorje

Articolo Inserito il 26/08/2010

Immagine mancante
Il programma di Maria su di noi e sul mondo

Noi abbiamo sempre l'impressione di sapere fare tutto da soli... Non pensiamo che è Dio l'unica ragione per cui esistiamo e viviamo... Allora diventa chiaro anche il peso e il valore di tutto quello che Dio ha fatto per te costantemente nella tua vita giorno dopo giorno in modo stupefacente... Bisogna dunque essere ciechi per non capire che uno dei doni più grandi che Dio ci ha fatto è la presenza di Maria. Si dirà: la Madonna c'era già, come mai ora appare? Ma se la Madonna c'era già, perchè allora non la conoscevi?

Articolo Inserito il 26/08/2010

Immagine mancante
Festival Medjugorje, ultima sera

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival Medjugorje - 4/8/2010

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Pianista coreana!

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Albert Zeppelin

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Sr. Elvira Petrozzi

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Don Massimo Rigoni

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Testimonianza di un sacerdote cieco

Un sacerdote germanico che ha perso la vista testimonia la sua storia di conversione

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: testimonianza di uno sloveno

Festival Medjugorje 3 agosto - testimonianza di uno sloveno; inizia col canto tradizionale di Medjugorje

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Mons. Sigalini

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: testimonianza di Selena

Festival dei Giovani, testimonianza di una ragazza americana proveniente dall'Alaska

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Festival 2010: Testimonianza di Sr. Samuela

Festival dei giovani, Medjugorje, testimonianza di Suor Samuela

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Mirjana, recente testimonianza

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Recente testimonianza di Jakov

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Recente testimonianza di IVAN

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Intervista a Ivan in Massachusset

Video Inserito il 22/08/2010

Immagine mancante
Medjugorje, trasmissione del 31/7

Video Inserito il 01/08/2010

Immagine mancante
Medjugorje, testimonianze

Video Inserito il 04/07/2010

Immagine mancante
Intervista a Nek: Prima ero un cristiano tiepido, grazie a Medjugorje mi sono infervorato. Quel posto apre nuovi orizzonti di fede.

Pontifex parla con Nek, nome di arte di Filippo Neviani da Sassuolo, la stessa cittadina che ha dato i natali al Cardinale Camillo Ruini e al genio del giornalismo religioso apologetico Vittorio Messori: insomma buon sangue,non mente. Nek è un ragazzo sensibile e dotato di grande fede, che,inutile girarci attorno, è stata ulteriormente aumentata dalle sue visite a Medjugorje.

Articolo Inserito il 26/06/2010

Immagine mancante
Medjugorje e' la piu grande parrocchia del mondo - Intervista con il Parroco Padre Petar Vlasic

Intervista con il Parroco Padre Petar Vlasic il 17.3.2008 a Medjugorje di Vitomir Damjanovié

Articolo Inserito il 26/06/2010

Immagine mancante
A Palomonte si grida al miracolo dopo una guarigione prodigiosa

Operato per un tumore, i medici hanno riscontrato che il carcinoma era scomparso. La sera prima il fratello dell'uomo, un 50enne, gli aveva portato un fazzoletto bagnato da Medjugorje, e ora il parroco invita la comunità a ringraziare la Madonna.

Articolo Inserito il 26/06/2010

Immagine mancante
L'esortazione del Cardinale Tonini:

“La Madonna? Metto da parte ogni dotta dissertazione di carattere teologico per ricordare ciò che mi diceva la mia mamma, con grande semplicità, prima che uscissi di casa da piccolo: se passi davanti ad una statua della Vergine, salutala, Lei ti vuole bene”. Un attimo di commozione fa tremare la voce del Cardinale Ersilio Tonini, l’ormai 93enne Arcivescovo emerito di Ravenna-Cervia, tra i più autorevoli membri del Sacro Collegio, che dell’amore per Maria non ha mai fatto mistero. Un amore puro, enorme, come quello di un figlio per la madre, nato sin nella prima infanzia.

Articolo Inserito il 06/06/2010

Immagine mancante
Apparizione a Mirjana, 2 giugno

Video Inserito il 04/06/2010

Immagine mancante
Perchè questa guerra proprio dove è arrivata Maria Regina della Pace?

Ho chiesto a Vicka di aiutarmi a capire perchè c’è questa terribile guerra proprio in questo Paese dove la Madonna da oltre dieci anni invita alla pace. Ella ha risposto ...

Articolo Inserito il 28/05/2010

Immagine mancante
La Regina della Pace ha bloccato la guerra in Croazia

“Le colonne di carri armati dànno l'ultimo assalto alla Croazia... L'esercito si prepara all'offensiva finale”. Questi i titoli dei giornali di domenica 21 settembre: sarebbe stata la fine. Ma ecco lo stesso giorno i militari e i capi croati hanno ordinato il cessate il fuoco. Era la liberaztone da un incubo. Finora la tregua regge (26 sett.) anche se non è ancora pace.

Articolo Inserito il 28/05/2010

Immagine mancante
Don Gabriele Amorth: Che cosa dire dei veggenti?

Da un po' di tempo se ne parla . Qualche punto fisso.

Articolo Inserito il 14/05/2010

Immagine mancante
Lascia un impero industriale per seguire la Regina della Pace: La grazia della confessione lo libera

Hubert Liebherr è l’unico erede della ditta Liebherr di fama internazionale. L’ho conosciuto per caso a Marienfried (Maria della Pace — vedi Eco 57 e 58), luogo di apparizioni non riconosciute dalla chiesa, ma dove non è raro imbattersi in vescovi o prelati che presiedono servizi religiosi. E’ nato nel '50 a Memmingen dopo 5 sorelle da genitori cattolici. A 13 anni fu messo in un convitto, ma stava troppo bene per servire Dio e a poco a poco diventò ateo. Era il tempo della contestazione studentesca degli anni '60. Ottenne il diploma di ingegnere architetto e cominciò ad aiutare il padre nell’impresa in Germania e all’estero.

Articolo Inserito il 14/05/2010

Immagine mancante
Apparizione a Mirjana, 2 maggio

Video Inserito il 05/05/2010

Immagine mancante
Guarigioni: segni del cielo che confermano la via stretta.

Come quelle del Vangelo anche le guarigioni attuali sono i segni che continuano a manifestare il potere di Gesù “venuto a risanare tutti quelli che erano sotto il potere del diavolo” (Atti 10) e servono a confermare i discepoli nella via stretta che egli ha insegnato e percorso: la stessa che Maria ci ha riproposto e che il cielo mostra di approvare con continui segni.

Articolo Inserito il 29/04/2010

Immagine mancante
Susanna lascia la carrozzella

E' avvenuto dopo il 10 anniversario delle apparizioni. Una giovane 22enne americana, Susan Whitmore del Conecticut, era arrivata a Medjugorje su una carrozzina. Ora è guarita ed è felice di rendere la sua testimonianza. Racconta:

Articolo Inserito il 29/04/2010

Immagine mancante
Giulio Andreotti in visita a Medjugorje

Il Presidente del Consiglio italiano Giulio Andreotti, democristiano e personaggio di alto livello della CEE, ha voluto chiedere l'aiuto della Regina della Pace prima di andare a Dubrovnik per l'incontro dei capi di stato e di governo della “Pentagonale” (gli stati vicini alla Jugoslavia). Il 26 luglio l'aereo dell'Esercito italiano è atterrato a Mostar e da lì Andreotti si è recato a Medjugorje, trattenendovisi per circa due ore. Nonostante che avesse affermato di recarvisi in forma privata, sono venuti a riceverlo i membri della presidenza della Repubblica Bosnia— Erzegovina. Inoltre il presidente della repubblica di Croazia, dr. Franjo Tudjman, ha mandato per questa occasione il suo consigliere Bozdar Petrac'.

Articolo Inserito il 11/04/2010

Immagine mancante
Paolo Brosio ad ARCO - Prima parte

Video Inserito il 30/03/2010

Immagine mancante
Paolo Brosio, Cesena 8 marzo 2010

Video Inserito il 30/03/2010

Immagine mancante
Padre René Laurentin: Quali rischi per i veggenti!

Molte persone spirituali e ben informate, specialmente italiane, sono preoccupate per il rischio di protagonismo che corrono i veggenti. Questo rischio non è immaginario, perchè tutti vedono le sollecitazioni e le tentazioni a cui sono sottoposti. La folla che li assale, li tortura, li abbraccia, li fotografa, domanda loro autografi, è per loro fattore di stress e di squilibrio. Alcuni se la cavano bene svignandosela, altri accettano la prova della testimonianza, come fu per Bernardetta negli Otto anni di sua vita dopo le apparizioni. Solo che Bernardetta dal luglio del ‘60 fu protetta da una guardia di suore che filtravano i visitatori e mettevano duramente alla prova la sua umiltà. I veggenti, dopo 10 anni, sono ben più esposti alle insidie da cui fu rozzamente preservata Bernardetta. Il loro comportamento è semplice: si difendono bene da quelli che li trattano da santi e da idoli. Ma quando sono considerati come oracoli comincia il rischio del protagonismo. Due di loro hanno acquistato una sicurezza forse superiore alla loro cultura nel rispondere a quesiti teologici. Essi hanno una risposta per tutto, con un po' di approssimazione per Vicka e di rozzezza psicologica per Ivan.

Articolo Inserito il 28/03/2010

Immagine mancante
Maria e' venuta al momento giusto - In risposta a obiezioni e pregiudizi per chi è nuovo al problema

La rivista Gioia”, facendosi portavoce delle riserve e pregiudizi che si sentono su Medjugorje, ha interrogato Don Angelo per poter dare chiarimenti alle sue lettrici. Riportiamo il testo delle risposte che senz'altro saranno utili per chi è sprovveduto o nuovo al problema e quindi desidera essere illuminato.

Articolo Inserito il 28/03/2010

Immagine mancante
Mirjana a Napoli

Video Inserito il 03/03/2010

Immagine mancante
Rottura col rock satanico e pianto liberatore a Medjugorje

Un giovane capellone, alto, dallo sguardo aperto e con un largo sorriso. Tutta la scorsa estate, inosservato, si era messo a disposizione dei pellegrini d’Irlanda, Li accompagnava sul Podbrdo e sul Krizevac. Pregava con loro, parlava di sè, della propria conversione. Volentieri accoglieva l’invito di cantare durante l’adorazione della sera, ma mai disse ai francescani della parrocchia che la musica era stata la sua vocazione. Quando lo si seppe, lo si pregò di dire qualcosa di più della sua vita, del suo gruppo di rock n’roll, delle sue produzioni, della sua esperienza a Medjugorje. Così rispose cordialmente a P.Slavko...

Articolo Inserito il 28/02/2010

Immagine mancante
Grande Convegno a Firenze dal 17 al 19 maggio: Medjugorje anno decimo (di P. Barnaba Hechich)

Nell'agosto del 1990, a Medjugorje, una ragazza di Firenze mi propose un incontro di preghiera, di riflessione e di testimonianza nella sua città, sul tema: “I fatti di Madjugorje”. Giudicai avventato e irrealizzabile quel proggetto. Lei persistette, pregò e organizzò. L'incontro ebbe lugo il 5 gennaio 1991, nella chiesa della SS. Annunziata. Temevo scarsissima partecipazione; ci fu il... tutto esaurito! La chiesa era stracolma di gente. Pregammo con fede, e il Signore toccò molti cuori. In quell'occasione mi sentii dire: “Questo incontro aprirà la strada a qualcosa di ben più grande per Firenze”.

Articolo Inserito il 27/02/2010

Immagine mancante
Medjugorje, documentario storico

Video Inserito il 14/02/2010

Immagine mancante
Paolo Brosio a Matrix

Video Inserito il 14/02/2010

Immagine mancante
Intervista a Paolo Brosio: «Se oggi sono rinato lo devo alla Madonna»

«Ho provato un dolore infinito che mi ha fatto conoscere il messaggio di Gesù. Lui mi ha dato due sberle in faccia che hanno innescato un percorso di cambiamento irreversibile. La mia vita era entrata in un buco nero, non mi piaceva più». Paolo Brosio alterna euforia e momenti down, distillando entusiasmi. Gli stessi di chi ha ricevuto una chiamata alla quale era impossibile non rispondere. Pesa ogni parola e spesso la sua voce è rotta da un pianto che prova - inutilmente - a soffocare. Scordatevi il jolly, l’uomo di spettacolo dal sorriso formato tv. Quello che il cronista ha davanti è un uomo nuovo, provato e con molte crepe nel cuore.

Articolo Inserito il 07/02/2010

Immagine mancante
Avanzano nel mondo i cantautori di Dio - Intervista a Roberto Bignoli

Sono come dei cavalieri erranti. Simili a quelli delle leggende, che avevano l’animo pieno di sogni. Vagano sicuri per il mondo, anche se il mondo quasi non si accorge di loro. Percorrono sentieri solitari o poco praticati, e alle grandi città illuminate dai riflettori preferiscono i villaggi dove la gente dialoga. Chi ha la fortuna di incontrarli e di ascoltare le loro storie, rimane affascinato. Si accorge di avere incontrato dei veri poeti, degli autentici artisti che con le loro canzoni ti don

Articolo Inserito il 07/02/2010

Immagine mancante
La confessione pubblica del falso testimone al processo di Padre Jozo

Circa 10 anni fa veniva processato Fra Jozo Zovko, ex parroco di Medjugorje, accusato per parole ispirate alla Scrittura, ma arbitrariamente interpretate da parte della polizia segreta Udba. Ma la coscienza non dava tregua a uno dei falsi testimoni del processo, il quale non aspettava che il momento di chiedere perdono al frate. Dopo averlo fatto di recente, si è recato alla redazione della Sveta Bastina, che ora ha ripreso l'antico nome di Nasa Ognjista (i nostri focolari), abbandonato al tempo della repressione, e ha confessato pubblicamente ciò che ha fatto, esprimendo anche il desiderio che la confessione fosse pubblicata. Riportiamo, pur abbreviando, le sue stesse parole ...

Articolo Inserito il 26/01/2010

Immagine mancante
Meraviglie operate da Maria:Conquistato da Maria conquista i Protestanti

Per molti amici di Medjugorje soprattutto da quelli di lingua inglese, è ben noto, ascoltato e letto il giornalista americano Wagne Weible, convertitosi dalla religione luterana a quella cattolica. Egli ha vissuto una profonda conversione vedendo un film sulla Regina della Pace.

Articolo Inserito il 25/01/2010

Immagine mancante
Ivanka e Paolo Brosio a Sarzana

Video Inserito il 17/01/2010

Immagine mancante
Omelia del Cardinal Schönborn alla veglia di Capodanno, Medjugorje 31 dicembre 2009

Notare come allude chiaramente della credibilità dei veggenti di Medjugorje e come sottolinei la necessità di ascoltare e guardare a lungo prima di parlare: evidente riferimento al Vescovo locale che non ha mai voluto incontrare i veggenti.

Articolo Inserito il 11/01/2010

Immagine mancante
Cardinale Schönborn: Vorrei assolutamente tornare a Medjugorje!

Il Cardinale di Vienna al “Tagespost”: Bisogna chiudere gli occhi per dubitare che a Medjugorje scorrano fiumi di Grazia. Per me questa è una cosa evidente, la Chiesa sicuramente non la può trascurare. (nostra traduzione)

Articolo Inserito il 11/01/2010

Immagine mancante
Presepe vivente e Cardinale Schonborn

Presepio vivente, battute finali improvvisate di Sr. Elvira e del Cardinal Schönborn. Sr. Elvira appare un po' stanca ma lei stessa scherza e dice di sé: sono troppo vecchia :-)

Video Inserito il 10/01/2010

Immagine mancante
Paolo Brosio con il Cardinale Schonborn

Paolo Brosio, dopo la meditazione del Cardinal Schoenborn, gli dona il suo libro e si congratula e, come al solito, poi si commuove :-) Fortissimo :-)Espandi

Video Inserito il 06/01/2010

Immagine mancante
In Viaggio a Medjugorje - RETE 4 - 29/12/2009

con P. Brosio e interviste varie fra cui Mirjana, Chiara Amirante. - Speciale di Rete 4 trasmesso la notte di Martedì 29.12.2009

Video Inserito il 01/01/2010

Immagine mancante
Testimonianza di una ragazza tedesca

Venuta a Medjugorje senza fede, senza Dio che viveva in una situazione difficile di peccato (alcool, sesso, droga) ritornata a casa totalmente cambiata.

Articolo Inserito il 12/12/2009

Immagine mancante
Mohamed convertito a Medjugorje

2 Agosto 1990. Non a caso... nel giorno stesso dell’invasione del Kuwait, una dorma austriaca mi fece conoscere Mohamed, un arabo del Medio Oriente. Questo quarantenne, sposatosi in Germania con una tedesca nella Chiesa cattolica, era a Medjugorje con la moglie e i figli. La madre aveva insegnato loro la Bibbia, il padre il Corano. Marito e moglie avevano concordato di istruire liberamente i ragazzi. Lui viveva secondo le prescrizioni del profeta Mohamed (Maometto), suo omonimo.

Articolo Inserito il 02/12/2009

Immagine mancante
Padre René Laurentin: Perchè meravigliarsi che i figli, resi orfani della Madre, accorrano a Maria quando lei viene loro incontro?

Come piccolo promemoria per coloro che stentano a capire perché milioni di persone si siano precipitate nel remoto villaggio jugoslavo e considerino questa loro esperienza importante e magari decisiva, mi permetto di citare qui un brano dell’intervista che mi diede René Laurentin, autore, tra l’altro, di 28 volumi dove ha ricostruito scientificamente, in decenni di lavoro, la verità dei fatti di Lourdes.

Articolo Inserito il 30/11/2009

Immagine mancante
Miracoli a Medjugorje

Fin dall'inizio, le apparizioni di Medjugorje sono state accompagnate da molti fenomeni insoliti, sia in cielo che a terra, specialmente da guarigioni miracolose. Io stesso ho visto l'insolita danza del sole insieme a un centinaio di pellegrini. Questa manifestazione era così insolita e ovvia, che tutti senza eccezione l'hanno classificata come un miracolo. Nessuno dei presenti è stato indifferente e me ne sono convinto facendo delle domande ai presenti. La gioia, le lacrime e le loro asserzioni lo hanno confermato. Dalle loro parole si potrebbe vedere che essi hanno capito quella manifestazione come una conferma dell'autenticità delle apparizioni e un incentivo a rispondere ai messaggi di Medjugorje, accettandoli. Questo è lo scopo reale del miracolo: aiutare la gente a credere e a vivere di fede perché essi siano al servizio della fede e della salvezza.

Articolo Inserito il 27/11/2009

Immagine mancante
Testimonianze da Medjugorje 1/2

Video Inserito il 15/11/2009

Immagine mancante
Testimonianze da Medjugorje 2/2

Video Inserito il 15/11/2009

Immagine mancante
Mirjana 1/9/2009 (PARTE 3)

Video Inserito il 08/11/2009

Immagine mancante
Testimonianza di Ivanka (parte2)

Video Inserito il 08/11/2009

Immagine mancante
Testimonianza di Ivanka (Parte1)

Video Inserito il 08/11/2009

Immagine mancante
Folgorata da Maria a Medjugorje, rinuncia a tutto e si consacra a Dio era sempre alla moda... adesso prenderà i voti di povertà, castità e obbedienza

Il prossimo 13 settembre, nella casa madre della Fraternità francescana di Betania, a Terlizzi, farà la sua prima professione religiosa. Sara Farci , 30 anni, conosciuta nel Meratese (Lc) per aver lavorato tanti anni come coach e programmatore neurolinguistico facendo formazione aziendale per importanti società , prenderà presto i voti di castità , povertà e obbedienza.

Articolo Inserito il 18/10/2009

Immagine mancante
Ivan con i sacerdoti: “Formare gruppi di preghiera per i giovani”

Ivan, venuto tra i sacerdoti, ha risposta con disinvoltura e con la solita sapienza alle domande che gli sono state poste.

Articolo Inserito il 22/09/2009

Immagine mancante
Medjugorje, Youth Festival 2009

Video Inserito il 13/09/2009

Immagine mancante
Mladifest 2009 - Medjugorje

Video Inserito il 13/09/2009

Immagine mancante
Uno scienziato russo a Medjugorje racconta la sua storia: Qui si trova la soluzione di tutti i problemi

Sergej Grib, un bell’uomo di mezza età, sposato con due figli, vive a Leningrado, dove ha studiato fisica specializzandosi nello studio dei fenomeni atmosferici e del campo magnetico della terra. Da anni, dopo quella straordinaria esperienza mistica che lo portò alla fede si interessa dei problemi religiosi ed è membro di un’associazione che si occupa appunto di problemi di scienza e fede. Il 25 giugno è stato interrogato da un redattore di Sveta Bastina.

Articolo Inserito il 08/09/2009

Immagine mancante
Da Medjugorje si riporta sempre una guarigione interiore

Un collaboratore di Radio Fiemme (TN) racconta la sua esperienza, che ricalca quella di tanti e tanti. Egli si sofferma sui suoi due viaggi a Medjugorje, fatti a distanza di un anno poi si è sentito di trarre queste conclusioni ..

Articolo Inserito il 22/08/2009

Immagine mancante
Un successo il concerto-testimonianza di Roberto Bignoli.

Tanta grinta, tanta voglia di comunicare, tanta voglia di testimoniare la bellezza di un incontro che gli ha letteralmente cambiato la vita. Roberto Bignoli, uno dei più noti cantautori in circolazione di quella che viene definita “christian music”, domenica 9 agosto a Vetralla, ha tenuto inchiodato alla sedia, per quasi due ore, un pubblico attento e molto partecipe, in Piazza del Comune, davanti alla facciata del Duomo, in una bellissima serata d’estate.

Articolo Inserito il 18/08/2009

Immagine mancante
Il Rosario della madre salva un delinquente

Una sera, verso la mezzanotte, un uomo suona alla porta dell'ufficio parrocchiale. Un sacerdote che stava per coricarsi ha aperto la finestra per chiedere chi suonava e che cosa desiderava. L'uomo ha gridato: “Padre, mi salvi l'anima!”.

Articolo Inserito il 20/07/2009

Immagine mancante
Un'opera per l'Infanzia abbandonata nata dalla conversione di un giovane

Ecco alcuni passi concreti di una vita cambiata da Maria a Medjugorje Dice Mauro Harsch che oggi ha solo 30 anni: “Mi recai per la prima volta a Medjugorje nel febbraio del 1985. Ero allora un cristiano tiepidissimo e mi stavo allontanando dalla Chiesa...

Articolo Inserito il 20/07/2009

Immagine mancante
Messaggi e segreti di Medjugorje

Dal 1981, incurante degli scettici e degli ostili, la Madonna di Medjugorje continua ad apparire, il venticinque di ogni mese, ai suoi veggenti, oggi quarantenni, che si scelse per trasmettere i suoi messaggi al mondo. Vicka, Ivan, Mirjana, Ivanka, Jakov e Marija non erano dei guru della comunicazione, ma dei poveri adolescenti che pascolavano delle smunte pecore sulle pietraie della Bosnia, allora Yugoslavia, oppressa da una traballante dittatura comunista. In questi ventisei anni, i messaggi sono stati circa millecinquecento ed hanno attirato nel villaggio di Medjugorje almeno cinquanta milioni di pellegrini.

Articolo Inserito il 13/07/2009

Immagine mancante
Medjugorje 25 anni dopo:Padre Ivan Dugandzic, professore di Nuovo Testamento alla Facoltà di Teologia Cattolica di Zagabria

All'inizio delle apparizioni della Madonna, nessuno nella parrocchia di Medjugorje poteva prevedere come tutto sarebbe apparso 25 anni dopo: che cosa sarebbe successo ai veggenti, quale sarebbe stato il destino del messaggio che avevano trasmesso a nome della Madonna, che aspetto avrebbe avuto la parrocchia in cui tutto questo accadeva.

Articolo Inserito il 29/06/2009

Immagine mancante
Come Maria Pavlovic' comunica le sue esperienze ai fratelli dell'Est

Ecco come Marija si è rivolta alla gente di Mukacevic pressapoco a tutti quelli che ha incontrato nelle chiese: “A Medjugorje vengono tante persone ma nessuno dalla Russia noi abbiamo deciso di venire tra voi perché la Madonna vuole portare il messaggio della pace in tutto il mondo”. Padre Paolo ha fatto notare a Marija che la chiesa in cui si trovano fino all'anno scorso era un museo comunista e i quadri di Lenin e Marx erano appesi alle pareti... Marija continua dicendo di aver raccomandato tutti alla Madonna e di aver deciso di presentare a Lei ogni giorno la Russia. “...Nella nostra parrocchia nove anni fa abbiamo cominciato a pregare di più... La Madonna è arrivata come Regina della Pace e ci chiede di pregare per la Pace che viene soltanto da Dio, prima nel nostro cuore e poi pregando in famiglia, la Pace scende nelle famiglie. Quando abbiamo la pace nel cuore e nella famiglia possiamo pregare per la pace nel mondo. La Madonna ci ha chiesto di vivere più da cristiani, di andare alla chiesa e di non lasciare il Santissimo da solo. La Madonna ha chiesto che nascano gruppi di preghiera. Così come frutto di Medjugorje sono nati tantissimi gruppi che si uniscono e pregano insieme...

Articolo Inserito il 22/06/2009

Immagine mancante
Viaggio di pace in Russia

di Mons. Hnilica, P.Leonard e Marija Pavlovic' - condotto fin dall'inizio dalla mano di Maria

Articolo Inserito il 15/06/2009

Immagine mancante
Il mendicante sempre felice.

Tauler, un devoto sacerdote, ha sempre pregato il Signore di mostrargli la strada più breve per la perfezione e la santità. Ha pregato 8 anni per avere questa grazia e un giorno ha sentito una voce: “Vai fuori e colui che incontri sugli scalini della chiesa, ti può mostrare la strada”.

Articolo Inserito il 08/06/2009

Immagine mancante
Il prigioniero slovacco

Alcuni rimproverano la Madonna di non ascoltare le loro preghiere e di non esaudire ciò che le domandano con fervore, qualche volta anche per degli anni. La prima cosa da fare è di non pensare mai, assolutamente mai che nostra Madre si disinteressa dei suoi figli. Sarebbe un ferirla crudelmente. Questo pensiero che non è altro che una tentazione farà la gioia del nemico! La seconda cosa è di ringraziarLa in anticipo per la grazia che ci otterrà da Dio attraverso la sua intercessione.

Articolo Inserito il 08/06/2009

Immagine mancante
Il perdono della vittima dona la conversione all'uccisore

In una chiesa c'era il marito con i figli. A casa stava la moglie. Sorpreso a rubare dalla moglie un ladro spaventato la uccise e subito scappò. Quando il marito rientrato in casa ha trovato la moglie morta ha detto così: “Ma perché mio Gesù?”.

Articolo Inserito il 08/06/2009

Immagine mancante
Testimonianza di Denis

Denis V. è una delle migliori guide di pellegrinaggi francesi a Medjugorje. Allegro, spiritoso, è uno di quegli amici che si desidera avere vicino quando si è a tavola. Ecco la sua bella testimonianza.

Articolo Inserito il 01/06/2009

Immagine mancante
Quante vocazioni nate A Medjugorje!

Novello sacerdote: come Maria ha cambiato i miei sogni terreni.

Articolo Inserito il 25/05/2009

Immagine mancante
Una ragazza esperta di spiritualità scopre lo Spirito ... e i Sacerdoti!

Questo ha detto Galeazzi Daniela ai Sacerdoti del Ritiro: “Questa è stata la mia prima esperienza a Medjugorje Sono partita con tanti bei discorsi nella mia testa, tante convinzioni, ho ricordato le serate passate con gli amici dove parlavamo di spiritualità in tutte le forme e in tutte le religioni. A forza di chiacchiere mi ero convinta che in me la spiritualità fosse una cosa viva, reale, mi sentivo superiore perché io avevo capito molte cose.

Articolo Inserito il 18/05/2009

Immagine mancante
Cose sante e meno sante sotto la croce Una sorpresa: il riposo dello Spirito

...La sera del sabato 15 settembre, giorno dell'Addolorata, mi sono isolato sul Krievac. All'imbrunire, col gruppo degli amici abbiamo insieme fatto la prima stazione, poi ci siamo lasciati. A un terzo dei percorso mi sono inginocchiato verso l'indimenticabile chiesa di Medjugorje, era l'ora dell'apparizione serale: ho avuto una sensazione di solitudine e nello stesso tempo di comunione, indescrivibile. Mi sono rilassato a guardare il panorama, bello!, anche se purtroppo sia la chiesa che il monte delle apparizioni apparivano soffocati da botteghe e costruzioni varie. Il silenzio veniva deturpato da uno stereo a tutto volume, di provenienza indefinita.

Articolo Inserito il 04/05/2009

Immagine mancante
Vicka ai pellegrini, aprile 2009

Video Inserito il 03/05/2009

Immagine mancante
Apparizione del 2 aprile a Mirjana

Video Inserito il 01/05/2009

Immagine mancante
Al di là delle apparizioni: La vittoria che vince il mondo e' la nostra fede (1 Giov.5,4)

C'è qualcosa di ben più grande di quello che appare dal precipitare degli avvenimenti. Solo la fede lo può cogliere. Don Divo Barsotti, il teologo senza compromessi che tutti conosciamo, nonché padre di una fiorente comunità, ha avuto un impatto felice con Medjugorje e ha scritto queste profonde osservazioni.

Articolo Inserito il 27/04/2009

Immagine mancante
Ivan Dragicevic nella Cattedrale di Santo Stefano a Vienna

Martedì 16 Settembre 2008 nella Cattedrale di Santo Stefano a Vienna, dove è stata organizzata una preghiera per la pace, ha parlato anche Ivan Dragicevic di fronte ad alcune migliaia di persone. La Cattedrale era gremita di fedeli di diversi gruppi di preghiera e movimenti. Il tema dell'incontro era "Un messaggio per te". I Maltesi si sono preoccupati che tutto si svolgesse senza problemi. La Gioventù Maltese è stata attivamente coinvolta nella preparazione. L'organizzazione guidata dal Mag. Oktavian Eiselsberg è stata eccellente.

Articolo Inserito il 20/04/2009

Immagine mancante
Le necessita' più gravi dell'est: vocazioni e stampa religiosa

I gruppi di Medjugorje chiamati a farsi carico del problema. Le sètte avanzano, i cattolici sono in ritardo. Un grande Centro Mariano sarà costruito a Mosca.

Articolo Inserito il 13/04/2009

Immagine mancante
La forza della Croce

Un giovane canadese guarito alla XII stazione! (...) Già all'età di quattordici anni avevo incominciato a bere e a drogarmi. Dato che non avevo molti soldi per tutto ciò, andavo a rubare. A diciannove anni mi sono reso conto che tutto ciò non quadrava con quello che i miei genitori mi avevano insegnato e questa vita mi faceva schifo. I miei genitori, spesso parlavano a me e a mia sorella di Medjugorje, e ci invitavano a partecipare ai viaggi che loro organizzavano.. Io ero chiuso a ogni proposta ma nel settembre dell'87 mi venne il desiderio di andarvi (...). Durante il viaggio constatai che tutte le persone che vi partecipavano non erano di mio gusto e così quello che dicevano o facevano. Essi pregavano e cantavano (...) ma arrivando a Medjugorje fui subito colpito... una folla strabocchevole camminava a strada piena, tutta gente che arrivava dalla Messa (...).

Articolo Inserito il 06/04/2009

Immagine mancante
La storia di Federica - questa e' la storia a lieto fine di nostra figlia Federica

Mio marito e io ci siamo sposati nel 2001. Il primo figlio che il Signore ci ha donato è un maschietto, Simone, ed è nato nel 2004. Nel febbraio 2006, in seguito ad un ritardo, feci il test di gravidanza e il risultato fu positivo: ero incinta per la seconda volta. Noi desideravamo un altro figlio, eravamo felicissimi di questa nuova gravidanza e speravamo che ora il Signore ci donasse una femminuccia.

Articolo Inserito il 30/03/2009

Immagine mancante
Padre Stefano De Fiores: Medjugorje non è un inganno.

I veggenti sono credibili e le conversioni sono evidenti. La prudenza della Chiesa non significa bocciatura,ma solo prudente e sapiente attesa

Articolo Inserito il 23/03/2009

Immagine mancante
“Non credete ad ogni spirito” (1 Giov. 4,1) Manifestazioni soprannaturali e criteri per discernerle

I casi di manifestazioni soprannaturali, almeno presunte, si fanno sempre più frequenti nella misura in cui l’uomo, pago delle sue conquiste e del suo benessere, abbandona il rapporto di vita con Dio per costruire la sua casa sulla sabbia... Ma questa molteplicità di manifestazioni, tutte rivolte a svegliarci dal sonno per farci ritornare alla Parola eterna, possono aprire la strada anche a una certa confusione perché non tutte sono autentiche.

Articolo Inserito il 23/03/2009

Immagine mancante
Una testimonianza che commuove - Racconti di un pellegrino polacco (2)

2° tappa - Un'esperienza autenticamente cristiana lo conduce a ripudiare la scienza protestante... e ad accettare la sottomissione cattolica. Poi scopre Matia e tutto s'illumina

Articolo Inserito il 16/03/2009

Immagine mancante
Venuto per curiosità, è tornato cambiato

Anche se l’incontro dei sacerdoti, che ha riunito all’inizio di Luglio circa 300 partecipanti a Medjugorje è terminato, molti sacerdoti si sono fermati a Medjugorje sfruttando le loro vacanze per rinnovarsi spiritualmente. Uno di essi è Paul Newton da Melbourn, Australia, 36 anni, che è prete da 3 anni. Questa è la sua terza venuta a Medjugorje.

Articolo Inserito il 16/03/2009

Immagine mancante
Medjugorje prodotto dell'insicurezza psicologica o intervento di misericordia?

Vogliamo rispondere fraternamente al settimanale diocesano (La Cittadella 10.6.90) e rassicurare chi è colpito da simili giudizi. Per rendere un buon servizio al pubblico su Medjugorje e avere “un quadro d'insieme sereno e chiaro”, come afferma l'autore, bastava andare sul luogo e rendersi conto direttamente della realtà o sentire gente che ha fatto questa esperienza (ce n'è molta anche tra noi). Cosa conta far indagini a tavolino “rivolgendosi anche a persone qualificate”, ma disinformate,per finire col dar ragione ai propri pregiudizi?

Articolo Inserito il 09/03/2009

Immagine mancante
Mons. Paolo Hnilica - Quel che dice onestamente un vescovo dell’est ai critici di Medjugorje

“20 milioni di pellegrini, 50.000 sacerdoti e 100 vescovi venuti a Medjugorje: la Chiesa tace, lascia fare, vuoi dire che acconsente!” Così dice Mons. Paolo Hnilica

Articolo Inserito il 02/03/2009

Immagine mancante
Rai 2 Sulla Via di Damasco parte 3

Video Inserito il 01/03/2009

Immagine mancante
Padre Francesco Rizzi: “Medjugorje. Il nuovo mondo della pace”

Trascrizione dell'intervista di Padre Livio Fanzaga a Padre Francesco Rizzi, andata in onda a “Radio Maria” il giorno lunedì 3 marzo 2008.

Articolo Inserito il 23/02/2009

Immagine mancante
Cari giovani, ecco i messaggi che Maria vi dà

Così VICKA ha detto ai giovani giovedì mattina 2 agosto ...

Articolo Inserito il 23/02/2009

Immagine mancante
Satana vinto dall'amore

Una donna usata come cavia per esperimenti medici è liberata quando perdona a tutti i suoi torturatori

Articolo Inserito il 16/02/2009

Immagine mancante
medjugorje mirjana

Video Inserito il 15/02/2009

Immagine mancante
Lola Falana part 4 on suffering

Video Inserito il 15/02/2009

Immagine mancante
Ave Maria, Ave Medjugorje

Video Inserito il 15/02/2009

Immagine mancante
Due guarigioni miracolose

La dott. Mighelia Espinosa di Cebu nelle Filippine era colpita da cancro, ormai allo stadio delle metastasi. Così malata giunse in pellegrinaggio a Medjugorje nel settembre del 1988. Il suo gruppo salì sul Kricevac, e lei decise di attenderne il ritorno fermandosi ai piedi del monte. Poi prese una decisione improvvisa ...

Articolo Inserito il 09/02/2009

Immagine mancante
Racconti di un pellegrino polacco

Witold (Vittorio) Bein, nato a Tomaszow Maz il 29 marzo 1945, fuggito dalla Polonia per trovare la Mecca in Occidente, dopo aver provato ogni soddisfazione in America, approda alla realtà dello spirito e diventa missionario battista. Poi giunge ad Assisi...

Articolo Inserito il 09/02/2009

Immagine mancante
Chris Rogers (giornalista) e Matt Writtle (fotografo) dall’Inghilterra

Nel Giugno 2005 Chris Rogers (giornalista e annunciatore) e Matt Writtle (fotografo e vincitore di diversi premi fotografici) sono venuti dall’Inghilterra per fare un reportage fotografico su Medjugorje per la rivista “The Times Magazine”. Per Chris è stato come tornare a casa dopo 15 anni. Matt è venuto a Medjugorje per la prima volta. Višnja Spajic ha parlato con loro per Radio “Mir” Medjugorje:

Articolo Inserito il 09/02/2009

Immagine mancante
Due guarigioni straordinarie

Una guarigione straordinaria. Verso mezzogiorno del 5 maggio si presentò all'ufficio parrocchiale una pellegrina della Sardegna (ITALIA), Giovanna Spanu. Era accompagnata da due amiche le quali cominciarono a raccontare con molta emozione l'esperienza della loro amica Giovanna.

Articolo Inserito il 02/02/2009

Immagine mancante
Dio rinnova il mondo per mezzo di Maria di Paolo Hnilica Vescovo

Ciò che quest'anno mi ha particolarmente impressionato nelle mie visite a Medjugorje è l'aver visto una moltitudine di giovani. Predicavo alla vigilia della Madonna della Neve, il 4 agosto, a un gruppo di lingua tedesca venuto a Medjugorje per il festival della gioventù.

Articolo Inserito il 26/01/2009

Immagine mancante
Mons. Franic: prima perseguitato ora consolatore dei comunisti

Amico dei carcerati. Nel 1948 Stalin ha lanciato il Movimento dei preti patriottici ovunque era la chiesa cattolica e anche quella ortodossa. Così dilagò anche in Cina. Anche in Polonia la chiesa fu molto danneggiata da questo movimento. Io sono stato consacrato Vescovo nel 1950 ad appena 38 anni e i comunisti di Spalato pensavano che avrei potuto portare avanti le loro idee; pensavano di conquistarmi perché vedevano che ero senza esperienza e che per natura non ero battagliero, ma amavo piuttosto un dialogo amichevole.

Articolo Inserito il 19/01/2009

Immagine mancante
«Voglio guidarvi tutti a perfetta santità...»

Padre Svet si fermò dietro la canonica mentre io parcheggiavo il più vicino possibile, sapendo che quello era, un'altra volta, il mio ultimo giorno a Medjugorje. Scendendo dall'auto disse: «Prima facciamo colazione, poi andiamo da Marija».

Articolo Inserito il 19/01/2009

Immagine mancante
Medjugorje in Benelux

Albert e Marie Thérèse de Theux provenienti da Bruxelles, oggi sono al centro di un'iniziativa che si chiama «Groupe Contact Medjugorje Benelux» che riunisce numerosi gruppi di Medjugorje in Belgio, in olanda e in Lussemburgo. Oltre a ciò pubblicano 25.000 copie della rivista «Nouvelles de Medjugorje», frutto del lavoro devoto di un gruppo di amici. Continuano il lavoro svolto da Roberta i Dorothée Van Holm e da Jacques i Ute Costermans che, per ragioni di salute, si sono ritirati dalla diffusione attiva dei messaggi della Gospa. Ogni anno il «Groupe Contact Medjugorje Benelux» organizza incontri nello spirito di Medjugorje a Banneux i Beauraing, santuari belgi dove la Madonna è apparsa all’inizio del XX secolo. Il Vescovo locale partecipa regolarmente agli incontri a Beauraing. Egli afferma: “Ciò non significa che riconosco le apparizioni di Medjugorje, non è mio compito, tuttavia, quando i fedeli della mia Diocesi si riuniscono in così gran numero a pregare Maria, desidero essere presente”. Lidija Paris ha parlato con loro ...

Articolo Inserito il 12/01/2009

Immagine mancante
I cinque sassi

Forse anche tu, da ragazzo, passando vicino ad uno specchio d’acqua con i tuoi compagni di gioco, hai preso dei sassi ben levigati e piatti, e hai sfidato i tuoi amici nel gioco a chi gettava questi sassi a pelo d’acqua, facendoli balzare più volte sulla superficie, contando il numero di questi balzi, prima che il sasso si inabissasse nelle profondità dell’acqua. Vinceva chi riusciva a collezionare il maggior numero di balzi.

Articolo Inserito il 11/01/2009

Immagine mancante
P. Zlatko Sudac su Medjugorje

Nell’ultimo numero di “Glas mira” e del “Vecernji list”, il più letto quotidiano croato, il famoso Sacerdote della Chiesa Croata P. Zlatko Sudac ha parlato anche di Medjugorje. Alla domanda su cosa pensi delle apparizioni della Gospa a Medjugorje Sudac ha affermato:

Articolo Inserito il 05/01/2009

Immagine mancante
Medjugorje - emmanuel 2008

Video Inserito il 02/01/2009

Immagine mancante
Eccezionale testimonianza di un rivoluzionario dell'IRA: dall'odio all'abbraccio del nemico

P. Slavko riferisce il dialogo avuto con un rivoluzionario dell'IRA (Armata repubblicana irlandese) convertito dalla Regina della Pace e ora aspirante al sacerdozio.

Articolo Inserito il 29/12/2008

Immagine mancante
Il vero miracolo è riscoprire di avere fede in Dio

Che giorno è stato Ferragosto? Niente a che vedere con le code, le scampagnate, i giochi in spiaggia e i fuochi d’artificio. Quella è una giornata che per me comincia sempre con il silenzio, la riflessione e la preghiera. Strano andare a Messa a Ferragosto? Affatto...

Articolo Inserito il 22/12/2008

Immagine mancante
FROM MEDJUGORJE TO CIVITAVECCHIA

Video Inserito il 13/12/2008

Immagine mancante
Che cosa può fare l'amore!- Dalla ribellione a Dio all'accettazione della sedia a rotelle

Era l'8 aprile - non avevo ancora vent'anni - quando in un incidente automobilistico riportai la frattura della colonna vertebrale. Mi trovai cosi paraplegico su di una sedia a rotelle. Era la settimana Santa e stavo andando a Parigi per trascorrervi, quale studente novello di architettura, le vacanze pasquali. Il mio ateismo di comodo si trasformò in una violenta ribellione contro Dio e la sua Chiesa. Tra cliniche e ospedali mi inasprivo sempre più denigrando Colui che, secondo me, aveva punito ingiustamente la mia povera vita. L'inferno ruggiva dentro di me. La bestemmia è stata per anni e anni il mio pane quotidiano e, anche se in carrozzina, cercavo di sfruttare al massimo tutto ciò che il consumismo e il divertimento potevano offrirmi.

Articolo Inserito il 08/12/2008

Immagine mancante
La Madonna di Medjugorje mi ha completamente guarito!

In Sardegna si grida al miracolo. Una lunga preghiera di guarigione protrattasi per alcune ore, davanti all'immagine di Maria, con alcuni sassi del monte delle Apparizioni appoggiati sulle gambe: il parroco non esita a parlare di vero miracolo, mentre Antonio P., il 32enne ex-elettrotecnico di Arzana (Nuoro) risanato racconta:”Avevo un tumore in testa, un glioma precisano i medici, e sino a domenica sera 7 gennaio ero ridotto a un vegetale. Quattro anni da un ospedale all'altro per ridurmi in una sedia a rotelle: a niente avevano servito tutte le cure e i farmaci. Da alcuni mesi non riuscivo neppure a parlare.

Articolo Inserito il 08/12/2008

Immagine mancante
Incontro con Ivan

Riportiamo qui di seguito un estratto da una testimonianza del veggente Ivan Dragicevic che abbiamo ascoltato a Medjugorje qualche tempo fa. Eventuali piccole imprecisioni nel testo sono imputabili alla trascrizione della parola parlata e tradotta, che il veggente non ha potuto visionare ed eventualmente correggere.

Articolo Inserito il 01/12/2008

Immagine mancante
Un messaggio ad alta quota

Cari amici, Medjugorje significa "tra i monti". In effetti, tutti avete perfettamente in mente la configurazione di questo villaggio, diventato meta mondiale con le sue colline e il suo alto monte con la croce. Ma anche il messaggio che di lì raggiunge i cuori è un messaggio d'alta quota, perché il percorso della conversione è un sentiero in salita verso la vetta che è Cristo. Mentre mi accingevo a raccogliere alcuni pensieri per il primo numero di Medjugorje-Torino del 2008, si affollavano nella mia mente un grande numero di volti amici, fra i quali tanti confratelli sacerdoti, che in diverse occasioni di incontro, o anche per iscritto, mi hanno fatto sapere il loro apprezzamento e anche l'incoraggiamento a continuare a riflettere su Medjugorje e sull'invito di Maria. Così che, mentre scrivo, mi pare quasi di dialogare e di cercare con voi l'attualità e l'urgenza del messaggio della Regina della Pace.

Articolo Inserito il 01/12/2008

Immagine mancante
Testimonianza di alcune ragazze della comunità “Nuovi Orizzonti”

Medjugorje, venerdì 17 agosto 2007

Articolo Inserito il 24/11/2008

Immagine mancante
Messaggi di Medjugorie

Video Inserito il 18/11/2008

Immagine mancante
Intervista a Mons.Paolo Hnilica

Parla un Vescovo perseguitato esule dall’Est. I FATTI DELL’EST EUROPEO MAI COSI’ GRANDE RIVOLUZIONE SENZA SPARGIMENTO DI SANGUE! Il cuore della Madre e il sangue dei Martiri ce l’hanno preparata

Articolo Inserito il 17/11/2008

Immagine mancante
ANKA: Dall’ATEISMO alla FEDE e al DONO DI SE’ : travolta dalla grazia alla Messa italiana

Al ritiro dei sacerdoti che si è svolto a Medjugorje in novembre (vedi Eco 68), P. Jozo ha fatto parlare Anka Blasevit, una ragazza iugoslava convertitasi a Medjugorje 5 anni fa. E stata una testimonianza vibrante con note drammatiche che ha coinvolto e commosso i sacerdoti presenti: molti piangevano.

Articolo Inserito il 10/11/2008

Immagine mancante
La bellezza della Madonna

A un sacerdote che la interrogava sulla bellezza della Madonna, Mirjana rispose ...

Articolo Inserito il 03/11/2008

Immagine mancante
Una signora italo-americana molto decisa racconta come ha vinto la battaglia del digiuno

..Sono 5 anni che io puntualmente aderisco al digiuno pane e acqua che la Vergine ci chiedeva. Ho trovato molta opposizione in famiglia, specie in mio marito, ma io l’ho sempre fatto, perché non volevo venir meno a ciò che Maria voleva. Mio marito poi si è adattato e, per quanto riguarda l’andare a cena fuori in casa d’altri abbiamo evitato il Mercoledì e il Venerdì. Le rare volte poi che abbiamo avuto ospiti a cena in uno di quei giorni, io avevo il mio bravo pane e acqua e tutto finiva lì. Da qualche tempo mio marito ha cambiato lavoro ed ora deve partecipare a tante cene di lavoro, a cui pure io sono invitata. Per ora egli acconsente che io non vi partecipi, ma non gli garba troppo. Io gli ho detto che andrò volentieri, ma mi porterò dietro il mio pane. Mio marito si vergogna e non vuole e dice che la Vergine è comprensiva.

Articolo Inserito il 03/11/2008

Immagine mancante
Waiting for Our Lady at Blue Cross

Video Inserito il 26/10/2008

Immagine mancante
Grazie Maria,Regina Della Pace

Video Inserito il 22/10/2008

Immagine mancante
Una mamma vittima d’amore: “La mia Miryam, frutto di Medjugorje”

Desideravo tanto un altro bambino, ma a causa di un grave stato di salute durato circa quattro anni (tra l’altro ero stata anche 72 ore in corna per un’asma bronchiale gravissima), i medici me lo avevano vietato. Ero già stata a Medjugorje, due o tre volte, La mia salute poco alla volta migliorava e in me cresceva sempre più questo desiderio: volevo una bimba per darle il nome della Madonna, per dar gloria a Dio e perché altre persone potessero convertirsi al vedere ciò che la Vergine aveva compiuto in me.

Articolo Inserito il 13/10/2008

Immagine mancante
La Madre della Pace (di Padre Francesco Rizzi - Cappellano per gli italiani nel Santuario di Medjugorje)

Un'istruzione fondamentale, penso la più importante che la Madonna ci ha richiamato alla mente in questi 26 anni, è che la nostra vita non può essere nella pace se non siamo riconciliati con Dio e tra di noi (Messaggio del 26 giugno 1981). Cristo è la nostra pace! (Ef.2,14). La fede in Gesù Cristo vero Dio e vero uomo è il fondamento della pace; Lui ci dona la Sua pace (Gv.20,19-20). Il frutto della pace ci ricorda Maria, è il perdono che abbiamo ricevuto da Suo Figlio, grazie alla Sua incarnazione, passione, morte e risurrezione e frutto del perdono è l'Amore di Dio riversato nei nostri cuori dallo Spirito Santo (Rm 5,5).

Articolo Inserito il 06/10/2008

Immagine mancante
Testimonianza di Roland Patzleiner

Mi chiamo Roland Patzleiner e faccio parte della comunità religiosa Figli del divino amore. Da anni vivo nella nostra casa di Medjugorje e presto servizio insieme ai miei fratelli, presso la parrocchia di San Giacomo con il ministero del canto. Ho 37 anni e sono nato a Bolzano, nell'Alto Adige. La mia famiglia è di madrelingua tedesca; la nostra cultura è austriaca Sono cresciuto in un ambiente cattolico e in una famiglia credente con tradizioni cattoliche. Dalla quinta elementare in poi ho fatto il chierichetto per nove anni nella mia parrocchia. ...

Articolo Inserito il 01/09/2008

Immagine mancante
La signora che aveva dei poteri

Anche se la Chiesa è strapiena, tutti hanno notato la signora in quinta fila che non smette di bagnare i suoi kleenex e che fatica a trattenere i singhiozzi. Tutto è cominciato questa mattina da Padre Jozo e da allora è inconsolabile. All'uscita dalla Messa mi prende per il braccio e mi supplica di aiutarla. Le chiedo: - Che cosa l'ha messa in questo stato?

Articolo Inserito il 01/09/2008

Immagine mancante
Testimonianza di P. Rainer Herteis, Diocesi di Eichstätt (Germania)

P. Rainer Herteis, nato nel 1975, ha ricevuto l’Ordinazione Sacerdotale il 6 Maggio 2006 nella Diocesi di Eichstätt in Germania. La storia della sua vita e la sua vocazione sono strettamente legate a Medjugorje. Nel Giugno 2007 è stato a Medjugorje Lidija Paris ha parlato con lui.

Articolo Inserito il 25/08/2008

Immagine mancante
Intervista: Alfons Sarrach, scrittore e giornalista cattolico dalla Germania

Alfons Sarrach è nato nel 1927 nell'allora Stato libero di Danzig. E’ cresciuto nella cultura Germano- Polacca. Il 1° Settembre 1939 è stato diretto testimone dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale. Dieci membri della sua famiglia, poiché erano oppositori del regime nazista, furono subito mandati in un campo di concentramento. La famiglia li ha seguiti qualche mese dopo. Questi avvenimenti hanno segnato per sempre il suo modo di pensare. Nel Giugno 2006, Alfons Sarrach è venuto a Medjugorje a ringraziare Dio per la sua inaspettata guarigione da un cancro.

Articolo Inserito il 18/08/2008

Immagine mancante
Gli storpi camminano, i malati sono guariti

Così ha raccontato P. Slavko agli italiani presenti a metà settembre ...

Articolo Inserito il 28/07/2008

Immagine mancante
Testimonianza di un parroco a Medjugorje

Innanzitutto questa mia testimonianza di sacerdote e di parroco, ha subito bisogno di una rettifica, o meglio, di una precisazione: il pellegrinaggio parrocchiale è durato dal 2 al 9 di agosto…ma la mia permanenza a Medjugorje si è protratta un po’ di più. Quest’anno ho compiuto 20 anni di sacerdozio ed ho sentito il bisogno interiore di fermarmi un po’ di più a Medjugorje, per fare i miei esercizi spirituali in preparazione al 22 agosto, alla Festa di Maria Regina, giorno nel quale ho celebrato i miei venti anni di presbiterato(…ma guarda tu che “combinazione”essere stato ordinato il giorno di Maria Regina!).

Articolo Inserito il 14/07/2008

Immagine mancante
I ciechi vedono

Mi racconta un sacerdote. A Tihalijna fu avvicinato da una signora che insisteva per confessarsi da lui. Le diede l’appuntamento per le 17 sul sagrato della chiesa di Medjugorje. Pensava che non l’avrebbe più rivista. Invece la donna - di mezza età, insegnante di filosofia con conoscenza delle religioni orientali - fu puntuale. Buttò fuori tutto quello che dentro le ribolliva contro Dio, contro la Chiesa, contro Medjugorje: atea e disperata, col proposito di togliersi la vita...

Articolo Inserito il 07/07/2008

Immagine mancante
Il sovietico francescano

Così l’uomo che rinunciò al suo arsenale nucleare per la pace si è inginocchiato davanti al santo che lasciò le armi per servire Dio. I frati di Assisi raccontano la visita a sorpresa di Michail Gorbaciov di Giancarlo Giojelli

Articolo Inserito il 25/06/2008

Immagine mancante
Perche’ la Madonna appare a Medjugorje

"Sono venuta per dire al mondo: Dio esiste! Dio è verità! Solo in Dio c'è la felicità e la pienezza della vita!". Con queste parole dette a Medjugorje il 16 giugno 1983, la Madonna ha spiegato il motivo della sua presenza in quel luogo. Parole che moltissimi cattolici hanno dimenticato. Se una persona onesta riconosce il disastro morale e il pervertimento dell'umanità, riconosce anche che a Medjugorje non può che essere la Madonna a richiamare tutti i peccatori e a volerli riportare a Gesù.

Articolo Inserito il 23/06/2008

Immagine mancante
A Sarajevo e Medjugorje, lungo i sentieri dell’Europa

L'alfabeto di don Carlo Castellini, con una delegazione 80 di montanari e il Coro Bismantova, di ritorno dal Santuario. E quelle apparizioni non ancora riconosciute…

Articolo Inserito il 16/06/2008

Immagine mancante
Majcino selo - Villaggio della Madre

“Nella semplicità, ognuno di voi diventerà simile ad un bambino, che è aperto all’amore del Padre.” Dal messaggio del 25.07.1996 Anni fa, al tempo della guerra civile in Bosnia-Erzegovina, Padre Slavko Barbaric diede vita al progetto "Majcino selo - Villaggio della Madre".

Articolo Inserito il 19/05/2008

Immagine mancante
L’anniversario delle apparizioni visto dal Glas Koncila organo della Chiesa Jugoslava

Riportiamo qui l’importante articolo apparso sul Glas Koncila del 9.7.89, a cura del direttore Don ivko Kustid, il quale era a Medjugorje per l’anniversario ed ha predicato nelle Messe serali del 24 e 25 giugno. “nel servizio e riflessa la “mente” della Curia di Zagabria, e quindi della CEI: Medjugorje è ormai un “santuario” e tutti sono convinti che li c’e la Madonna” (P. Barnaba Hechich).

Articolo Inserito il 19/05/2008

Immagine mancante
Intervista: Alois Epner, guida di pellegrinaggi dall’Austria

Alois Epner è un settantaseienne insegnante in pensione dell’Alta Austria. E’ nato in Croazia, ma nel 1944 tutta la famiglia fu costretta a lasciare il paese per fuggire dai comunisti. Non dimenticando mai l’infanzia in patria, ha trovato una nuova casa nell’Alta Austria. E’ venuto per la prima volta a Medjugorje nel 1984 e da allora viene molto spesso. Quando parla delle sue esperienze i suoi occhi si riempiono di lacrime.

Articolo Inserito il 05/05/2008

Immagine mancante
Una storia come tante

.Dopo un'infanzia passata vicino a Dio, appena più grande me ne allontanai completamente, sicuro di poter fare tutto da solo. E tanto volevo essere convinto di questo, che facevo tutto il possibile per nascondere quella nostalgia di sentirsi amati da un Padre che è in cielo. Ma cercavo sempre qualcosa, qualcosa che non trovavo. Sentivo il bisogno di conoscere Dio, ma lo vedevo distante da me e difficile da scoprire nella realtà della mia terra, del mio paese. Mi guidava la lettura del Vangelo, ma non trovavo nessuno (forse per presunzione mia) che mi fosse esempio e guida.

Articolo Inserito il 21/04/2008

Immagine mancante
La Madonna ha salvato la mia vita e la vita della mia famiglia

Medjugorje è la grandezza dell'amore di Dio, che Egli ormai da più di 25 anni riversa sul Suo popolo per mezzo di Maria, Madre celeste. Sbaglia chi vorrebbe circoscrivere l'opera di Dio a un tempo, a uno spazio o a un popolo, perché Dio è amore incommensurabile, grazia incommensurabile, una fonte che non si esaurisce mai. Perciò ogni grazia e ogni benedizione che viene dal Cielo sono veramente un dono immeritato agli uomini di oggi. Colui che comprende e accoglie questo dono può giustamente testimoniare che nulla di tutto ciò che ha ricevuto dall'alto appartiene a lui, ma soltanto a Dio, che è la fonte di tutte le grazie. Di un tale immeritato dono della grazia di Dio ci dà testimonianza la famiglia di Patrick e Nancy latta, del Canada. In Canada hanno venduto tutto e sono venuti a Medjugorje per vivere qui e, come dicono, "vivere vicino alla Madonna". Nella seguente intervista potrete conoscere di più sulla loro testimonianza.

Articolo Inserito il 07/04/2008

Immagine mancante
La storia di Teresa Benedetta

La testimonianza di una gravidanza particolare, vissuta nella fede. Racconta Elisabetta: "Posso dire che il Signore in quindici anni di matrimonio con Goffredo ci ha sempre sostenuti, protetti ed affiancati".

Articolo Inserito il 31/03/2008

Immagine mancante
Intervista esclusiva ad Andrea Bocelli: “Il mio inno di lode alla Madonna, la via più Santa per arrivare a Gesù”

“Maria, la creatura più dolce, sublime, obbediente; la donna del sì e del Magnificat, la via più Santa per arrivare al cuore di Gesù”. Fa un certo effetto ascoltare il tenore Andrea Bocelli (nella foto) mentre dedica il suo inno di lode alla Madonna: non corde di violino ma quelle del cuore ritmano le parole di uno dei più grandi artisti italiani. Che in vista del Natale ha voluto raccontare il suo amore per la Madre di Cristo, e Madre Nostra, in esclusiva per i lettori di ‘Petrus’.

Articolo Inserito il 24/03/2008

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko a Siroki Brijeg: Per mezzo di Medjugorje usciamo dalle tenebre

Quando si festeggia un 25° anniversario, che sia nel matrimonio, nel sacerdozio o in qualunque carriera, è impossibile non elencare in un paio di frasi tutti i momenti belli che si sono vissuti. Così è anche per Medjugorje, che quest'anno testimonia 25 anni di presenza di Dio in mezzo a noi per mezzo della Madonna. Per noi dovrebbe essere un grande avvenimento, ma anche un evento in cui dovremmo soprattutto ringraziare per tutte le grazie riversate dal Cielo sulla terra. Quando parliamo di 25 anni di Medjugorje, non è giusto enumerare solo le opere, come potrebbe fare un campione sportivo che elenca i trofei vinti o i suoi buoni risultati. Non possiamo mettere Medjugorje su questo piano. È di gran lunga al di là di tutte le onorificenze umane, poiché tutti i risultati raggiunti superano la realtà umana proprio in quanto sono sul piano divino. Quello che la Madonna ci ha donato in tutti questi anni per mezzo dei veggenti, per mezzo di vari gruppi di preghiera, per mezzo di singole persone che si sono impegnate a seguire la via della Madonna, non possiamo né elencarlo né scriverlo in un libro.

Articolo Inserito il 17/03/2008

Immagine mancante
Intervista a Mons. Bernardo Cazzaro, Arcivescovo Emerito di Puerto Montt (Cile)

Mons. Bernardo Cazzaro, Servo di Maria, Arcivescovo Emerito di Puerto Montt (Cile) ha trascorso la maggior parte della sua vita come missionario in Cile. Alla fine del suo servizio episcopale attivo è tornato in Italia per aiutare come consigliere spirituale a confessore nel Santuario mariano di Monte Berico. Nel maggio 2007, durante un pellegrinaggio a Medjugorje con un gruppo proveniente da Vittorio Veneto, in una intervista con Lidija Paris egli ha espresso le sue impressioni su Medjugorje.

Articolo Inserito il 17/03/2008

Immagine mancante
Nel nome di Gesu’ ogni ginocchio si pieghi

“In qualunque luogo Io vada ed è con me pure mio Figlio, là mi raggiunge anche Satana. Voi avete permesso, senza accorgervene che prendesse il sopravvento in voi e vi dominasse...” (a Mirjana 28.1.87).

Articolo Inserito il 03/03/2008

Immagine mancante
Padre Slavko: « Siate luce a tutti e testimoniate nella luce »

Adesso sono quattro i veggenti che hanno ogni giorno le apparizioni. Ieri è finita la pausa di Vicka che è durata quaranta giorni: dal 24 aprile fino al 3 giugno incluso, Vicka non ha visto la Madonna. Il 23 aprile la Madonna ha terminato di raccontarle l'avvenire del mondo, il 22 aprile le ha affidato il nono segreto e il 4 giugno sono ricominciate le apparizioni. Vicka è a Zagabria perché ha delle difficoltà, è ammalata allo stomaco e forse sarà operata in questi giorni. Attraverso Marija la Madonna dà i messaggi ogni giovedì.

Articolo Inserito il 25/02/2008

Immagine mancante
Il cristianesimo prima di essere una dottrina è un rapporto personale con Dio - Intervista a Padre Livio Fanzaga

Padre Livio Fanzaga è un sacerdote religioso, membro della Congregazione dei Padri Scolopi, un Ordine Religioso clericale fondato nel secolo XVII da S. Giuseppe Calasanzio (1557-1648) e dedito all'apostolato dell'educazione dei fanciulli e giovani, preferibilmente poveri.

Articolo Inserito il 18/02/2008

Immagine mancante
Le apparizioni ci aiutano!

Cosa pensare delle apparizioni a Medjugorje? La domanda è stata rivolta a p. Stefano de Fiores, uno tra i più noti e autorevoli mariologi italiani.

Articolo Inserito il 18/02/2008

Immagine mancante
Marija Pavlovic Lunetti parla ai pellegrini italiani - Medjugorje, 24 giugno 2003

Saluto tutti voi italiani che siete venuti oggi così numerosi e vi ringrazio che siete venuti qua alla festa della Madonna, Regina della Pace. Domani festeggiamo i 22 anni da quando la Madonna è apparsa. La prima volta la Madonna è apparsa verso sera il 24 giugno, proprio come oggi; è apparsa a Ivan, Vicka, Mirjana e Ivanka. Il giorno dopo la Madonna è apparsa anche a me e a Jakov, al posto di un altro ragazzo che si chiamava Ivan e a mia sorella Milka. Dal momento che la Madonna è apparsa, noi abbiamo cominciato a vivere questa avventura con la Madonna; di conseguenza anche tutti voi che avete abbracciato il suo messaggio e che l’avete portato nelle vostre case, voi che avete cominciato a venire, a ritornare e a vivere nella vostra vita, nella vostra famiglia, il messaggio della Madonna Regina della Pace.

Articolo Inserito il 12/02/2008

Immagine mancante
Padre Slavko: Riflessioni sul senso dei segreti

La Madonna rimane fedele alle promesse fatte ai veggenti. Ha detto che apparirà loro fino alla fine della loro vita, cioè Ella non appare più a tutti ogni giorno, ma ad alcuni tutti i giorni e ad altri una volta l’anno. Ovviamente la Madonna vuole rimanere direttamente in contatto e questo è in ogni caso un grande dono per i veggenti ed anche per tutti noi.

Articolo Inserito il 11/02/2008

Immagine mancante
Anch’io sono risorta dai morti

Dall’ostinata ribellione all’abbraccio di Dio Una ragazza tedesca Ursula di Colonia ha scritto questa testimonianza dopo la sua conversione a Medjugorje — Dal primo novembre 1988 lei vive nella Comunità Mariana “Oasi della Pace”, di Montelungo, 54027 Pontremoli (MS), che ha avuto le sue radici a Medjugorje, ed e molto felice.

Articolo Inserito il 11/02/2008

Immagine mancante
La Regina della Pace ha conquistato i poveri del brasile

Nel viaggio di un mese di p.SLAVKO Maria chiama a raccolta folle strabocchevoli di poveri che riempiono per ore ed ore chiese e stadi per pregare e ascoltare Maria, dimenticando tutto, anche il... Carnevale! I Vescovi attivamente presenti!

Articolo Inserito il 21/01/2008

Immagine mancante
Medjugorje: Ero morta e son tornata in vita

“Giovani mamme non uccidete i vostri figli: sono la vostra vita!”. TI scrivo perché vorrei gridare al mondo la mia felicità, oggi che dopo tante lotte, ho incontrato Maria e Gesù; vorrei dire ai giovani di non arrendersi mai perché anche in questa terra di morte e di desolazione vive, nascosto ai nostri cuori duri, il Regno di Dio.

Articolo Inserito il 14/01/2008

Immagine mancante
La Madonna a Mirjana: “Aiutatemi con le vostre preghiere!”

Così racconta Mirjana a P. Luciano,: “La Madonna ha mantenuto anche quest’anno la promessa di apparirmi ad ogni mio compleanno. Pure il giorno 2 di ogni mese, durante il tempo della preghiera, sento la voce della Madonna nel mio cuore e preghiamo regolarmente assieme per gli increduli.

Articolo Inserito il 07/01/2008

Immagine mancante
Ivan parla della famiglia e di Medjugorje

Dalla conversazione con Ivan di P. Livio Fanzaga - 3.01.89 a cura di Alberto Bonifacio

Articolo Inserito il 07/01/2008

Immagine mancante
Da Medjugorje a Civitavecchia

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Madonnina Del Podbrdo

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Madonna di Medjugorje a Erba (CO)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Intervista a Marija

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Reportage Mirjana a MI

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Medjugorje Apparition Room 1992!

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Intervista a Vicka

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Vicka Medjugorje (parte 1)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Vicka Medjugorje (parte 2)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
testimonianza di Jacov (parte 1)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Testimonianza di Jacov (parte 2)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Testimonianza di Jacov (parte 3)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Testimonianza di Jacov (parte 4)

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Il veggente Ivan Dragicevic

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
La guarigione di Jadranka

La Madonna che appare a Medjugorje dà tantissime grazie.

Articolo Inserito il 31/12/2007

Immagine mancante
Padre Slavko: «Ogni famiglia sia attiva nella preghiera»

Questo incontro con voi, giovani di Pescara, è stato pensato come un incontro con i veggenti. Questa è un'eccezione. Vi prego allora di accettarla come un dono e dopo non dire: prima avete fatto così, perché non anche per noi?

Articolo Inserito il 24/12/2007

Immagine mancante
Medjugorje calamita per la gioventù: testimonianze di giovani inglesi

Sappiamo troppo bene che gli adolescenti tendono come gruppo ad entusiasmarsi di tante cose, meno che di religione e di pratiche pie in particolare. Come vi aspettereste che reagissero 14 diciassettenni del collegio di Ampleforth, esperti del mondo come qualsiasi adolescente medio e in un certo senso un po’ sofisticati, che sono andati a Medjugorje lo scorso ottobre con le loro famiglie?

Articolo Inserito il 24/12/2007

Immagine mancante
Ivan parla del suo piccolo gruppo

Il veggente Ivan Dragicevic (23 anni) concede rare interviste. Egli è timido, riservato, molto pensoso e meditativo, dotato di una saggezza intuitiva. Qui egli parla del suo gruppo dl preghiera, diverso da quello più grande e conosciuto nel quale la Gospa parla per mezzo di Jelena e Mirijana.

Articolo Inserito il 17/12/2007

Immagine mancante
Padre Ljubo Kurtovic: Meditazione su Medjugorje

Come sapete la Madonna è apparsa qui, la prima volta, il 24 giugno 1981. La Madonna è apparsa con Gesù Bambino in braccio. Quel giorno, 24 giugno, era la festa di S.Giovanni Battista: è una data molto significativa, perché voi sapete che S. Giovanni Battista è il precursore, colui che ha preparato la strada a Gesù. Così la Madonna viene qui a preparare i nostri cuori alla venuta di Gesù. La Madonna non appare per spaventarci o per costringerci a fare qualcosa, ma appare con Gesù Bambino in braccio. Questo primo giorno è molto significativo perché la Madonna, come Madre di Dio, ci porta Gesù e ci guida a Gesù. In un messaggio, ha detto: “Cari figli, se dovete scegliere tra la mia Apparizione e la S. Messa, andate alla Messa. Al centro, qui a Medjugorje, sono la S. Messa e la confessione: è sempre Gesù. Non sono le Apparizioni al centro, non dobbiamo correre dietro alle Apparizioni, ma dobbiamo correre dietro a tutto quello che la Madonna ci dice. Molti pellegrini, se non hanno visto tutti i veggenti, dicono che il pellegrinaggio è stato un fallimento. Questo non è vero. La Madonna non dice mai: “Dovete venire a Medjugorje per vedere me, o per vedere i veggenti, o per vedere i frati che sono santi, o sono intelligenti, o non so cosa…”. La Madonna non dice mai questo. La Madonna dice quello che è importante per noi, per il nostro bene, per la nostra salvezza. La Madonna dice sempre: “Il messaggio più importante che ho dato qui è l’invito alla conversione”. E’ un messaggio evangelico. I messaggi che la Madonna ci dà qui a Medjugorje non sono una novità, non aggiungono niente al Vangelo. La Madonna viene qui per risvegliarci, come ha fatto Gesù nel Getsemani, quando ha svegliato gli apostoli che si erano addormentati. Gesù più volte aveva preannunziato ai suoi apostoli la sua passione, la sua morte, ma loro non l’avevano preso sul serio, si erano addormentati. Così anche noi possiamo non prendere sul serio non solo la Madonna ma anche il Vangelo, perché la Madonna viene qui proprio a dirci di prendere sul serio il Vangelo.

Articolo Inserito il 10/12/2007

Immagine mancante
Una guarigione istantanea Quando Dio interviene con potenza

Una guarigione istantanea Quando Dio interviene con potenza

Articolo Inserito il 03/12/2007

Immagine mancante
Cio' che dice un vescovo australiano: Io amo Medjugorje

La gente in Australia, negli USA, a Hong Kong, in Irlanda continuava a domandarmi: “Monsignore cosa pensa di Medjugorje?”. Io rspondevo sempre: “Non so niente, non ho letto niente; come parlare di cio che non conosco?”. Ma trovandomi sul continente, in Irlanda, ho avuto l’idea di andare io stesso a Medjugorje. Due preti della mia diocesi erano gia andati prima di me, rimanendone estremamente impressionati. Ora volevo vedere io stesso cosa avveniva là.

Articolo Inserito il 12/11/2007

Immagine mancante
Don Davide Banzato: Tutto, ma mai prete! Ma Dio scrive dritto sulle righe storte ...

La testimonianza vocazionale che don Davide Banzato, responsabile dell’evangelizzazione di Nuovi Orizzonti, condividerà in prima persona davanti a 30 mila giovani nella prima settimana di agosto al Festival dei Giovani di Medjugorje.

Articolo Inserito il 12/11/2007

Immagine mancante
Intervista a Vicka Ivankovic

Effettuata da Giuseppe Daniele Perniciaro e inserita nella propria Tesi Medjugorje, Apparizioni mariane e mondo globale per il conseguimento della Laurea in Lingue e Letteratura Straniera c/o la “Facoltà di Lettere e Filosofia” dell’Università degli studi di Palermo.

Articolo Inserito il 29/10/2007

Immagine mancante
Un giovane parla ai giovani

E’ la storia di un giovane che non è approdato alla comunità di Maria per delusioni o perché non riuscito nella vita. Anzi, questa gli dava l’ebrezza di arrivare a tutto, dopo che i suoi sogni di giovane erano stati appagati a dismisura. Forse dovevo venire a Montelungo per scrivere questa testimonianza e poter comunicare ad altri la mia esperienza, e soprattutto quanto il Signore e la Madonna hanno fatto per me. Alla luce di questa consapevolezza che “c’è veramente un Signore che ci strappa dalla schiavitù” do un rapido sguardo al mio passato.

Articolo Inserito il 22/10/2007

Immagine mancante
L’aria di Medjugorje a Bologna

Due pomeriggi di preghiera con Vicka e amici. L’invito a vivere un momento di fede e di preghiera con Maria a Bologna è stato accolto! Il 13 e 14 gennaio i gruppi di preghiera di Bologna e di altre località si sono incontrati con Vicka e alcuni giovani del gruppo di preghiera di Medjugorje: Mania Dugandiid, Slavica, Franijo. E’ stata un testimonianza meravigliosa di amore a Maria, Madre e Regina della Pace.

Articolo Inserito il 15/10/2007

Immagine mancante
Domande a padre Petar Ljubicic

La Mamma è qui e ci chiama prima che sia troppo tardi - Senso dell’avvertimento che egli dovrà svelare tre giorni prima

Articolo Inserito il 09/10/2007

Immagine mancante
Dall’estremo oriente a Medjugorje

Ormai uno stretto vincolo unisce le chiese di Singapore e quella di Medjugorje. I componenti della famiglia Chue padre, madre e figlio tredicenne — sono stati battezzati l’otto dicembre dal Vicario Generale della loro diocesi che li aveva accompagnati a Medjugorje dopo averli preparati al battesimo. Un Vescovo tedesco che concelebrava con più di dieci sacerdoti ha amministrato loro la cresima. Tutta la chiesa risuonava di applausi al momento del battesimo e della Cresima dei tre orientali e del francese Ferrid (n.d.r.).

Articolo Inserito il 08/10/2007

Immagine mancante
Da tutte le chiese alla casa della madre

Vescovo anglicano prega con i pellegrini per l’unità delle Chiesa.

Articolo Inserito il 01/10/2007

Immagine mancante
Madre Teresa di Calcutta e Medjugorje

Tre richieste alla Madonna - una già esaudita: la casa in Russia - esaudite le altre,andrà a Medjugorje

Articolo Inserito il 24/09/2007

Immagine mancante
La guarigione di Vicka e il suo carisma:insegnare a soffrire con amore

Padre Slavko nelle istruzioni ai pellegrini italiani del tempo natalizio ha ripetuto quanto segue sulla guarigione di Vicka.

Articolo Inserito il 24/09/2007

Immagine mancante
Testimonianza di Andrea

Mi accingo per l’ennesima volta a narrare ciò che è accaduto nella mia vita, non per perdere tempo o per concentrare su di me le attenzioni, ma per lodare, benedire ed esaltare l’infinita Misericordia del Signore.

Articolo Inserito il 03/09/2007

Immagine mancante
Testimonianza della Signora Gloria Polo

La Misericordia di Dio si manifesta grazie alla intensa e spontanea preghiera di un paesano sconosciuto di Gloria Polo.

Articolo Inserito il 03/09/2007

Immagine mancante
Con la Croce il Signore viene glorificato in ogni uomo

Luigina Rizzi, una testimonianza viva di queste parole della Madonna.

Articolo Inserito il 27/08/2007

Immagine mancante
Temere i segreti?

Ho letto che la Madonna ha comunicato 10 segreti e saranno puniti gli atei e i cristiani che non credono più. Mi sono spaventata, ma anche incuriosita: quando si realizzeranno questi segreti cosa avverà successivamente nel mondo? Dopo di questi il mondo sarà ancora pieno di male o no?

Articolo Inserito il 30/07/2007

Immagine mancante
Intervista a Marja Pavlovic

Effettuata da Giuseppe Daniele Perniciaro e inserita nella propria Tesi di Studio dal titolo Medugorje, Apparizioni mariane e mondo globale per il conseguimento finale della Laurea in Lingue e Letteratura Straniera c/o la “Facoltà di Lettere e Filosofia” dell’Università degli studi di Palermo.

Articolo Inserito il 23/07/2007

Immagine mancante
Sul monte Krizevac a Medjugorje (un gesto d’amore)

Dieci giorni fa mi ha chiamato un signora per farmi conoscere la volontà della sua bambina, nell'occasione della sua Prima Comunione, di aiutare i bambini di Serenella. Quando mi confidò della gravissima malattia che aveva colpito la sua piccola, decisi di farle visita. Preso da forte commozione mi venne un nodo in gola.

Articolo Inserito il 16/07/2007

Immagine mancante
DOVE ARRIVA L’AMORE APPRESO ALLA SCUOLA DI MARIA

Marija Pavlovic dona un rene al fratello che aveva poche speranze di vita.

Articolo Inserito il 16/07/2007

Immagine mancante
Medjugorje è messaggio universale

Vengono Vescovi da tutti I continenti - una nuova Pentecoste. Grande simposio scientifico su Medjugorje in Germania. - (Incontro con Mons. Frane Frank, Arciv. - Spalato 22 ottobre 1988).

Articolo Inserito il 09/07/2007

Immagine mancante
Testimonianza di Ivan Dragicevic al MazdaPalace 2006

Un saluto cordiale a tutti voi all’inizio di questo incontro. Sono molto felice e gioioso di poter essere qui con voi oggi e poter condividere questa bella e felice notizia su cui ci invita la Santa Vergine, ormai da 25 Anni. E’ bello oggi vedere la chiesa viva, “Perché voi siete chiesa viva!”, dice la Madonna. Non ci può essere giornata più bella di questa: essere qui presenti e pregare insieme in questo tempo di Quaresima, insieme con la nostra Madre e accompagnare Gesù verso la croce. Sono già, ormai, 25 anni che la Madonna è con noi e ci ha lasciato tantissimi messaggi. E’ difficile parlare in questo breve tempo di tutti i suoi messaggi. Io però mi voglio fermare e sottolineare quelli più importanti su cui ci invita la Santa Vergine.

Articolo Inserito il 02/07/2007

Immagine mancante
Che cosa hanno detto i veggenti ai sacerdoti

Giovedì nove novembre i veggenti hanno parlato ai sacerdoti e P.Slavko ha fatto da interprete. Abbiamo potutoa mmirare nelle risposte la serietà e profondità interiore di Ivan, la sensibilità del cuore di Marija, la maturità di Vicka.

Articolo Inserito il 25/06/2007

Immagine mancante
Maria chiama i giovani

Testimonianza di una sedicenne.

Articolo Inserito il 04/06/2007

Immagine mancante
Lo spazzino del Krizevac - come è uscito dalla droga

Mi chiamo Giampiero. ho 28 anni. Mi trovo a Medjugorje da circa sette mesi, dopo aver lasciato alle spalle 10 anni di droga. Avevo iniziato a 17 anni con l'hashish, che fumavo tutto il giorno; non sopportavo più la famiglia. Poi venne l’eroina ... (e qui descrive la triste storia comune a tutte le vittime della droga, tra l’altalena di cadute e di tentativi di ripresa, ma sempre impotenti per mancanza d’amore).

Articolo Inserito il 04/06/2007

Immagine mancante
Da Priabona: Gioia di cuori per l’Assunta entrano in comunità nuovi fratelli

Una grande tenda bianca sulla cima del colle dietro la casa continua ad accogliere i fratelli e le sorelle, e tutti gli amici che ad essi si uniscono per le liturgie pubbliche, perché la chiesa è ancora chiusa. Il 15 agosto c’è l’aria festosa delle grandi occasioni, ma il gaudio spirituale che si respira è frutto di una lunga preparazione dei cuori che hanno atteso la sposa.

Articolo Inserito il 28/05/2007

Immagine mancante
Che dice Maria per il male del mondo? Perché tanta resistenza alle sue apparizioni? Bastano i tanti corsi di teologia? Cosa si può dire a chi soffre tanto?

In casa di Vicka arrivano per appuntamento gruppi di pellegrini con le loro guide; vi si uniscono altri, non previsti. Lei sempre sorridente - sembra non conoscere ne la fretta ne la stanchezza - risponde alle domande e trasmette i messaggi della Vergine.

Articolo Inserito il 21/05/2007

Immagine mancante
Vedere per credere

Mercoledì 17.8.88 alle ore 10 circa ero nella chiesa parrocchiale di P.Jozo a Tihalina.Dopo la celebrazione Eucaristica,l’atmosfera di intensa spiritualità pervadeva tutta l’assemblea e mi sembrava quasi palpabile la realtà della comunione dei santi. Circa 200 pellegrini italiani affollavano la chiesa. Dopo le parole in italiano di P. Jozo seguiva la benedizione impartita dallo stesso con il crocefisso posto sull’altare. In quel preciso istante un urlo,che nulla aveva di umano ma che assomigliava più al rantolo di una bestia feroce ferita a morte,riecheggiava in tutta la chiesa. In un uomo, fino allora apparentemente tranquillo ed appartato, si scatenava la possessione che si manifestava con urla agghiaccianti e balzi da un lato all’altro della navata di destra. Le urla sembrava provenissero da cavità profonde senza fine. Ingiuriava con le imprecazioni più oscene e blasfeme la Madre di Dio,Gesù,e altre cose sante creando un panico indescrivibile. Tutti i presenti,specie i più vicini, erano scossi come da un fremito di orrore e, raggelati,elevavano invocazioni a Dio e a Maria.

Articolo Inserito il 21/05/2007

Immagine mancante
La conversione a piedi nudi di Roberto Castelli

Un pellegrino s’inerpica a piedi nudi sulle pietraie scoscese di Medjugorje. Sarà lui? Sì, è proprio lui: Roberto Castelli, l’ex paganeggiante ministro leghista. Le sacre ampolle, i riti celtici, il pantheon germanizzante sono lontanissimi.

Articolo Inserito il 14/05/2007

Immagine mancante
“Ho parlato con Mirjana dei segreti” di P. Barnaba Hechich ofm

Sui segreti ho parlato almeno novanta minuti con Mirjana. Mi ha confermato: i segreti che lei conosce sono dieci, i primi due sono ammonimenti.

Articolo Inserito il 07/05/2007

Immagine mancante
Testimonianza di un pilota americano

Scott O'Grady, il pilota da guerra delle forze NATO il cui aereo era stato abbattuto in Bosnia nel giugno 1995, era stato salvato dopo un'operazione alla quale avevano preso parte più di 40 aerei ed elicotteri, 100 soldati a alcuni dei migliori strateghi militari della NATO. Dopo il suo ritorno negli Stati Uniti, ha scritto un libro sugli eventi e gli orrori che ha vissuto dopo che i Serbi Bosniaci avevano abbattuto il suo F-16. Descrivendo le sofferenze, la fame, la sete, il freddo e la paura che ha sofferto quando si nascondeva e aspettava aiuto nella foresta della Bosnia, nel suo libro "Honorable return" parla anche di un particolare interessante che è il più significativo dell'intera operazione di recupero.

Articolo Inserito il 07/05/2007

Immagine mancante
Un canto può convertire (Italo ventosi)

I miracoli di ordine corporale, i segni nel sole, le apparizioni che durano ormai da sette anni, sono piccole cose di fronte alla grande pioggia di conversioni che si verificano nel mondo sotto la spinta dei messaggi da Maria...

Articolo Inserito il 03/05/2007

Immagine mancante
Serietà con cui si preparano alla vita come vocazione

Mentre ondate di folle si susseguono a Medjugorje da ogni parte della terra, e si rinnovano prodigi di conversione e di risveglio spirituale, Maria sta maturando frutti di grazia meno appariscenti, ma più sostanziosi per la conferma dell’opera sua: anime che si consacrano interamente a Dio e si donano per la salvezza del mondo.

Articolo Inserito il 30/04/2007

Immagine mancante
Il deserto si muterà in giardino di Suor Margherita Karovic

Il miracolo più stupendo visto a Medjugorje: le confessioni. Sacerdoti di tutte le età -se ne contano fino a in ascolto attento del fratello, della sorella in ginocchio davanti a se. Un sussurrare segreto, a volte una animazione di gioia da una parte e dall'altra. Poi quel segno di croce potente ed efficace. La certezza del perdono di Dio diventa pace e vita nuova. E così per ore ed ore. Solo a Medjugorje la Misericordia di Dio è scritta così, all'aperto, sotto gli occhi di tutti, senza rispetto in preghiera semplice e stupenda.

Articolo Inserito il 23/04/2007

Immagine mancante
Dal Branco Selvaggio all’obbedienza

Ciao, sono Domenicone; ho 34 anni e un passato turbolento:sbandato, drogato, giramondo, hippie, per me il “branco selvaggio” più che un gruppo era un modo di vivere.

Articolo Inserito il 16/04/2007

Immagine mancante
Che nome, ha la vera gioia

Maurizio Sartori, studente universitario in Medicina, animo sensibile al bello e ai valori della vita, fidanzato, pieno di speranza. Ci ha lasciato a 22 anni. Questo il suo programma di vita: “Io sarò medico ... voglio insegnare ai giovani con autorità di medico a essere casti... Io non capisco come fanno certi medici criminali che spingono i giovani al disordine. Sono convintissimo che, se si è casti, avremo una gioventù sana di mente e di cuore... laboriosa, educata, obbediente, felice: altrimenti per causa dei disordini sessuali noi cresceremo dei bruti, dei criminali, dei senza ideali, dei senza gioia”.

Articolo Inserito il 16/04/2007

Immagine mancante
Colpita a Medjugorje come guida turistica converte la famiglia e diventa apostola!

Il 1° luglio scorto —racconta p.Jozo- mi è capitato di battezzare una ragazza - di Djbrovnik, figlia di un dirigente del partito comunista di quella città.

Articolo Inserito il 03/04/2007

Immagine mancante
Maria chiama irresistibilmente un giovane medico a lavorare per Lei

Un esempio tra mille. A Noia e dintorni si sono sviluppati vari gruppi di preghiera guidati da persone conquistate da Maria dopo Medjugorje. Uno a Marigliano è composto quasi esclusivamente da giovani, l’altro a Pomigliano da professionisti. Nell’87 sono stati organizzati 16 pellegrinaggi, 20 sono in programma per l’SS. Animatore di tutte queste attività mariane e un giovane dottore di Noia G.C., che così scrive di sè e di Eco che l’ha sostenuto:

Articolo Inserito il 02/04/2007

Immagine mancante
Mamma e bambino con AIDS:chiede l’accettazione... viene la guarigione!

Ecco Padre, ho aspettato tanto tempo per scriverle indecisa se farlo o no, poi leggendo le varie esperienze di tante persone ho pensato fosse giusto che anch’io raccontassi la mia storia. ...

Articolo Inserito il 02/04/2007

Immagine mancante
Seguiamo la via che la Madonna ci propone - Intervista con Mirjana del 19.3.2006 a Medjugorje

La veggente Mirjana Dragicevic-Soldo ha assistito ad apparizioni giornaliere dal 24 giugno 1981 fino al 25 dicembre 1982. Nell'ultima apparizione giornaliera, la Madonna le ha detto, dopo averle confidato il 10° segreto, che da quel momento in poi le sarebbe apparsa una volta all'anno, e precisamente il 18 marzo. E così è avvenuto negli anni passati. In occasione dell'ultima apparizione del 18 marzo 2006, molte migliaia di pellegrini venuti da tutto il mondo si erano radunati per recitare il Rosario nel Cenacolo, la comunità di Suor Elvira. I

Articolo Inserito il 19/03/2007

Immagine mancante
Una duplice guarigione

Nella casa parrocchiale ci siano incontrati con un uomo di Pordenone, che ci ha raccontato la sua storia ...

Articolo Inserito il 19/03/2007

Immagine mancante
Vittime volontarie per gli altri “Portate gli uni i pesi degli altri” Gal 6,2

Ecco che cosa vuole la Madonna dai credenti: che si prendano a carico il mondo intero.

Articolo Inserito il 19/03/2007

Immagine mancante
Il caso Medjugorje visto da padre Livio Fanzaga di Jan van Elzen

L’appello della Madonna alla conversione, al "decidersi per Dio", si rivolge alle coscienze dell’intera umanità. Nel 25° anniversario della prima apparizione, la riflessione sul momento nel quale cominceranno a essere svelati i "Segreti" ... Il venticinquesimo anniversario della prima apparizione della Madonna a Medjugorje segna un evento di rilievo. Ormai nessuno può infatti ritenersi estraneo a una vicenda che da un quarto di secolo interpella la Chiesa e i cuori di milioni di donne e uomini di ogni continente.

Articolo Inserito il 12/03/2007

Immagine mancante
Diciassettenne: un cuore di apostola dopo una triste esperienza

Tra le tante lettere di giovani, una 17 enne di Caserta racconta la sua storia patetica. Maria la lega a se in un viaggio a Lourdes per raccomandare la nonna malata di un tumore inguaribile alla spina dorsale. E guarisce dopo aver bevuto l’acqua salutare.

Articolo Inserito il 05/03/2007

Immagine mancante
“L’amore vince la fiamma del fuoco”: La grave ustione di Vicka

Dalla relazione di Suor Elvira e dei suoi ragazzi di ritorno da Medjugorje registrata da amici di Ancona. Per chi non lo sa Suor Elvira è la fondatrice della comunità Cenacolo di Saluzzo per la redenzione dei tossicodipendenti; che a Medjugorje sono di casa e in Vicka hanno ben più di un’amica.

Articolo Inserito il 26/02/2007

Immagine mancante
In cammino con Maria: 25 anni con la Regina della pace

Guardando indietro al cammino di questi venticinque anni, un fatto emerge con grande evidenza: il fenomeno spontaneo dei gruppi di preghiera che si ispirano a Medjugorje in tutto il mondo. Non so se la parrocchia di Medjugorje abbia una mappa dei gruppi di preghiera, ma ho potuto verificare la capillare presenza in tutti i continenti di tali realtà in occasione dell'appello per la preghiera universale per la vita a cui hanno risposto in diverse migliaia dai cinque continenti.

Articolo Inserito il 26/02/2007

Immagine mancante
L’obbedienza di Vicka:una fede che non e’ parola ma vita

Un altro fatto è stato per me un messaggio di crescita. L’ultimo giorno della nostra permanenza a Medjugorje (il 3 maggio). Abbiamo invitato Vicka a pranzo nella nostra comunità e lei ha detto che sarebbe venuta volentieri. Si era vestita, messa le belle scarpe, un grande foulard in testa ...

Articolo Inserito il 26/02/2007

Immagine mancante
Vicka di Medjugorje parla con i giovani di Lecco

Sono le ultime apparizioni sulla terra? Come trasmettere la sua benedizione “Voi non perseverate”, “pregate per i preti Fondate la famiglia sulla preghiera Il dolore innocente e la gioia nel soffrire Quando si fa la volontà di Dio c’è pace."

Articolo Inserito il 19/02/2007

Immagine mancante
Marija: parole di pace per Reagan

L’anno scorso è stato a Medjugorje per due settimane l'ambasciatore del presidente Ronald Reagan dell’Europa centrale Alfred H. Kingon. E’ venuto a pregare per il suo figlio ammalato e per le grazie ricevute. Lui segue con scrupolo tutti i messaggi di Medjugorje, digiuna regolarmente e prega molto. Durante la sua permanenza a Medjugorje, ha parlato con la veggente Marija. Poco prima di tornare in America, in un momento di grazia spirituale, è nata l’idea che potrebbe lui portare al presidente Reagan il messaggio di pace. Sinceramente entusiasta, l'ambasciatore Kingon ha detto che inoltrerà questo messaggio al presidente non appena arriverà alla Casa Bianca. La veggente Marija Pavlovic ha scritto il seguente messaggio per il presidente:

Articolo Inserito il 12/02/2007

Immagine mancante
Padre Slavko: «Abbandonatevi totalmente a me ».

... Solo il giovedì la Madonna dice i messaggi a noi e li trasmette tramite Marija. Le altre sere la Madonna viene, saluta, ci benedice, prega per la pace e va via. Questa è la situazione con i veggenti.

Articolo Inserito il 29/01/2007

Immagine mancante
Confessione di una ragazza strappata al mondo per il giardino di Maria

Ho 19 anni. Questa è la mia esperienza di vita che, pur essendo stata molto dura, è stata anche molto bella, per meno a me così appare. Perché quando penso al mio passato vedo sempre una grande mano appoggiata sul mio capo e attenta alle mie cadute, pronta a non farmi andare mai a finire per terra. Adesso so di chi era quella mano, era la mano di Dio, il quale ha permesso in silenzio tutto ciò che mi è accaduto fino ad oggi, per il buon fine di incontrarLo, servirLo ed amarLo.

Articolo Inserito il 29/01/2007

Immagine mancante
Madre della vita per l’intera creazione

La Regina della Pace nei suoi messaggi si rivolge a noi chiamandoci costantemente “cari figli”, quasi un accorato appello ai nostri cuori distratti a coinvolgersi più profondamente nel dono ineffabile della sua maternità divina. In molte occasioni la Madonna ci invita insistentemente, con toccante passione materna, ad un più autentico e consapevole rapporto filiale: “Come sono contenta quando mi dite: “Madre mia!”. Come sarebbe bello se io potessi essere la vostra vera madre e voi i miei figli” (Mess. 25.10.1985).

Articolo Inserito il 22/01/2007

Immagine mancante
Un'attrice convertita: due volte salva per i 7 Pater Ave Gloria e Credo

Un'attrice convertita: due volte salva per i 7 Pater Ave Gloria e Credo. La testimonianza di Oriana.

Articolo Inserito il 15/01/2007

Immagine mancante
Testimonianze dal Festival dei Giovani: Irena e Matteo

Sono Irena e vengo da Mostar, che si trova a mezz’ora da Medjugorje. Prima della Comunità me ne sarei andata, per me era stupido stare qui perché si prega, non credevo in niente e in nessuno. Sono una ex tossica, ma la mia tossicità è cominciata da piccola perché ero già triste e pensavo che la gioia non esistesse, credevo di essere nata per essere triste. Non avevo nessuno che mi aiutava ad aprire gli occhi, le orecchie, il cuore, non avevo una mano forte in famiglia per guidarmi. Così giravo e cercavo la libertà. Tutto è cominciato lì, e la droga è venuta come l’ultimo gradino. Il passo più importante, dopo tanti anni di male, è stato quando ho detto: “Non ce la faccio più. Per favore aiutatemi!”.

Articolo Inserito il 15/01/2007

Immagine mancante
Padre Petar Ljubicic: Medjugorje, luogo di pellegrinaggio e di conversioni sconvolgenti

Secondo le dichiarazioni dei veggenti, la Madonna appare a Medjugorje da più di 25 anni. Da allora, Medjugorje è diventata fonte di grazie e vero prodigio. In questo luogo di grazia dove Dio è all'opera giungono milioni di pellegrini da tutto il mondo. Qui tutti percepiscono la grazia in un modo speciale. Molti, in questo luogo, hanno scoperto la fede ed hanno vissuto la conversione personale. Centinaia di malati gravi sono stati guariti. Sono sorti migliaia di gruppi di preghiera. A Medjugorje possiamo imparare come si venera e si loda Dio, come si prega col cuore, come si fa penitenza in modo sincero. Tanti uomini che si affidano a Dio con cuore aperto vivono molte esperienze spirituali. Lo dimostrano i seguenti esempi:

Articolo Inserito il 08/01/2007

Immagine mancante
Marija Dugandzic: Per chi e’ depresso o stanco o scoraggiato

Un giorno la Madonna ci ha detto una bella cosa. Satana tante volte approfitta di una persona che si sente indegna, che si sente depressa, che ha vergogna di Dio: questo è proprio il momento in cui Satana approfitta per distoglierci da Dio.

Articolo Inserito il 18/12/2006

Immagine mancante
Marija Dugandzic: Perche’ partiamo?

Rilevando la serietà con cui va affrontata la vocazione, questa luminosa intervista di Marija Dugandzic a due fidanzati di Lecco 4 giorni prima della partenza, è già un frutto donato, da chi va per la verginità, agli sposati.

Articolo Inserito il 18/12/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: « Vi invito alla preghiera più attiva e alla partecipazione alla S. Messa. Desidero che ogni Messa per voi diventi un'esperienza di Dio ».

Adesso sono quattro che vedono la Madonna: Vicka, Ivan, Jacov e Marija ogni sera. Con Ivanka la Madonna ha terminato il 7 maggio. Era martedì. Il lunedì hanno pregato tutti insieme nella canonica: Ivanka, Marija, Ivan e Jacov. Vicka era malata. Hanno pregato nella canonica e dopo due minuti, quanto di solito durano le apparizioni, Marija, Jacov e Ivan hanno detto « Ode » come quando la Madonna va via, ma Ivanka è rimasta ancora in estasi e Marija mi ha detto personalmente: « Io ho avuto paura perché non capivo cosa succedeva a Ivanka», infatti la Madonna viene per tutti nello stesso tempo e nello stesso tempo se ne va. Sono rimasti inginocchiati ed hanno continuato a pregare. Ivanka continuava a vedere la Madonna; è rimasta ancora sei minuti da sola e, durante questa apparizione, la Madonna le ha confidato il decimo segreto e ha finito di raccontarle il futuro della Chiesa e del mondo (che le ha raccontato per quasi ventidue mesi), cominciando, credo, il 9 giugno 1983. Ha poi domandato ad Ivanka di aspettarla il giorno dopo (martedì 7 maggio), da sola a casa. Ivanka ha fatto così. Gli altri sono venuti e hanno pregato nella canonica.

Articolo Inserito il 18/12/2006

Immagine mancante
Un giovane assetato: dopo tanto vagare nel torbido, trova l’acqua viva

Nato 28 anni or sono, dopo un’infanzia illuminata dall'educazione cristiana — mi attirava molto il servir messa sono gradualmente scivolato nelle tenebre, aiutato dal clima marxistico che si respirava al liceo scientifico. Trasferito da Genova e Bolzano, abbandonai completamente la pratica cristiana, arrivando allo scherno dei sacerdoti mestieranti e della religione bigotta. Sentivo particolare ripulsione per la confessione: perché andare a raccontare gli affari miei? Introdotto in un circolo di sedute spiritiche a 18 anni mezzo, sono rimasto impressionato per le mie capacità medianiche, che mi portavano facilmente in trance, a vedere ballare attorno tavoli e sedie, a sentire risposte di spiriti dopo lo spegnersi delle luci.

Articolo Inserito il 11/12/2006

Immagine mancante
Due testimonianze da Padre Slavko

Il medico lo rimprovera:«Tu non puoi guidare la macchina». La stampella diventa un «ricordo»

Articolo Inserito il 11/12/2006

Immagine mancante
Testimonianza di don Ivan Filipovic a Medjugorje

Pensavo nella mia vita che non ero responsabile di nessuno, che non dovevo rendere conto a nessuno di ciò che vivevo, che questo fosse la libertà. Pensavo che libertà era avere le tasche piene di soldi, girare per le grandi città d'Europa, guardare tante insegne pubblicitarie che luccicano, vivere in un albergo...

Articolo Inserito il 04/12/2006

Immagine mancante
Mons. Frane Franic parla con schiettezza ed umiltà ad un gruppo di laici di Ancona (Spalato, 22 dicembre 1987)

La competenza per Medjugorje è stata tolta al Vescovo di Mostar e data alle Conf. episcopale jugoslava

Articolo Inserito il 04/12/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: Pregate per l'illuminazione dello Spirito Santo

Voi che siete già venuti alcune volte vedete che abbiamo trasferito la statua della Madonna, quella fatta secondo le descrizioni dei veggenti, nella cappellina. Questo lo abbiamo fatto secondo il desiderio del nostro Vescovo che, come sapete, è ancora contrario.

Articolo Inserito il 27/11/2006

Immagine mancante
La Madonna vince la scommessa

Questo è il racconto della conversione di X, una donna di più di 50 anni. Ricca di famiglia, con tutte le possibilità, l’unico contatto che aveva avuto con il Signore era stato il battesimo quando era appena nata. Poi, più niente... Fin dalla adolescenza aveva fatto tutte le esperienze e così continuava ancora. X, tra i suoi amici ne aveva uno che a Medjugorje aveva trovato la strada della pace.

Articolo Inserito il 27/11/2006

Immagine mancante
Testimonianze dall'Oasi della Pace di Medjugorje

Quando penso alla Comunità Mariana-Oasi della Pace oggi e al voto di "essere Pace ed intercedere per la Pace", mi risuonano nel cuore con grata commozione le parole del Vangelo "Beati gli operatori di Pace ... " (Mt 5,9) e le parole che la nostra cara Mamma celeste da 25 anni ci ripete in questa terra benedetta: "Pace, pace, pace e solo pace! La pace deve regnare tra Dio e gli uomini e tra gli uomini!" (25.6.81), "V'invito, figlioli, a diventare pace dove non c'è pace" (25.2.95).

Articolo Inserito il 27/11/2006

Immagine mancante
Che cosa aspettiamo a muoverci?

Appassionato discorso di una giovane convertita i suoi compaesani sul giornale locale

Articolo Inserito il 23/11/2006

Immagine mancante
Testimonianze dall'Oasi della Pace di Medjugorje

A partire dal 1 luglio del 1990 la Comunità Mariana Oasi della Pace è approdata a Medjugorje, dove, il 28 ottobre 1988, ricevette in dono da alcuni benefattori svizzeri e italiani un appezzamento di terreno nella zona di Bijakovici, a pochi passi dalla collina delle apparizioni. I fratelli e le sorelle destinati a questa fondazione a Medjugorje vissero fin dai primi giorni in condizioni di vero abbandono evangelico.

Articolo Inserito il 23/11/2006

Immagine mancante
Un insigne psichiatra riconosce Medjugorie (Prof.C.Trabucchi)

Il Prof. Cherubina Trebucchi, neuropsichiatra di fama internazionale, già direttore degli ospedali psichiatrici e dei servizi d’igiene mentale della provincia di Verona, ha fatto parte fin, dal 1960 del Comité International del Buresò Medcal di Lourdes incaricato di esaminare i presunti casi - miracolosi che avvengono in quel luogo. Di questo Comité, che tra le migliaia di casi esaminati ne ha riconosciuti come umanamente inspiegabili solamente 64 dal 1858 ad oggi, fanno parte una trentina di medici e scienziati, credenti e non credenti. Il Prof. Trabucchi vi partecipava per l’Italia.

Articolo Inserito il 20/11/2006

Immagine mancante
Padre Livio, la voce di Radio Maria: «Ci sono infiniti motivi per credere» Di Andrea Tornielli

Ci sono tanti, infiniti motivi per credere a Medjugorje...». Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, conosce il fenomeno delle apparizioni da 25 anni, è amico dei sei veggenti, ha pubblicato una decina di libri sul fenomeno Medjugorje.

Articolo Inserito il 16/11/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: « Pregate per l'apertura dei cuori presi dal peccato. Io desidero questo. Dio lo vuole tramite me ».

Vogli dirvi gli ultimi messaggi e la situazione nella quale ci troviamo. Molte altre cose le conoscete dalla televisione, dai libri, dagli articoli. Le apparizioni continuano ancora ogni giorno con Vicka, Marija, Ivanka, Jacov e Ivan.

Articolo Inserito il 13/11/2006

Immagine mancante
Che dice Vicka sui preti e gli increduli (interviste raccolte da Radio Maria)

interviste raccolte da Radio Maria

Articolo Inserito il 13/11/2006

Immagine mancante
Testimonianza dell'Oasi della Pace

Cari figli, Dio mi permette di realizzare con Lui quest'oasi di pace (26.06.1986)

Articolo Inserito il 06/11/2006

Immagine mancante
Lettera ai gruppi di preghiera di Medjugorje del 25 giugno 1997

firmata da mons. Paolo Maria Hnilica, S.J., insieme a mons. Frane Franic, vescovo em. di Split-Makarska e ai Frati Minori di Medjugorje.

Articolo Inserito il 06/11/2006

Immagine mancante
Medjugorje, un «mistero» lungo 25 anni

Decine di migliaia di pellegrini nel piccolo centro bosniaco per l'anniversario della prima presunta apparizione. Parla il mariologo De Fiores

Articolo Inserito il 06/11/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Jacov

"Come tutti sapete la Madonna appare qui a Medjugorje dal 25 giugno 1981. Spesso ci chiediamo perché la Madonna appare qui a Medjugorje da così tanto tempo, perché ci dà così tanti messaggi .. La ragione avremmo dovuto capirla tutti da soli. La Madonna viene qui per noi e viene per insegnarci la strada da percorrere per arrivare a Gesù. Lo so che tanti pensano che è difficile accettare i messaggi della Madonna, però la prima cosa che dovete fare quando venite a Medjugorje per accettare tutto quanto è aprire il vostro cuore alla Madonna. Tanti danno delle lettere da presentarle: io credo che Lei non abbia bisogno della nostra carta, la migliore lettera che possiamo darle viene dal nostro cuore: Lei ha bisogno dei nostri cuori.

Articolo Inserito il 30/10/2006

Immagine mancante
In colloquio con sr. Emmanuel:Il Pane vivo, centro della nostra vita

Mi chiedevi che cosa desiderassi condividere questa volta con i lettori dell’Eco… Pregandoci su, mi è venuto un pensiero che spero sia un’illuminazione di Dio. Da tanti anni la Vergine Maria ci invita a cose molto chiare, semplici e concrete. Il problema è che noi abbiamo un po’ la tendenza ad abituarci e a non prendere sul serio il fatto che, se la Madonna si sposta dal Cielo per venirci a parlare, deve esserci una ragione molto importante.

Articolo Inserito il 30/10/2006

Immagine mancante
Ritornato a casa!

Fin da piccolo bambino, ancora prima di andare alla scuola elementare, alcune domande mi creavano preoccupazione. Tra queste una in particolare: “Che cosa sarà di noi quando moriremo?”. Ricordo come se fosse ora che cercavo di respirare il più lentamente possibile, solo per non consumare la mia vita e per allontanare l’arrivo della morte. Non ne parlai però con nessuno: penso che non ne fossi neanche capace! Più tardi, quando iniziai ad andare a scuola e il ritmo della vita cominciò a scorrere più velocemente, queste domande divennero più blande; solo dentro di me, nella parte più profonda, echeggiava ogni tanto una profonda insicurezza. In genere tra i miei coetanei simili domande non si affrontavano, ed io mi chiedevo se non fossi l’unico al mondo al quale arrivavano pensieri di questo genere!

Articolo Inserito il 26/10/2006

Immagine mancante
Tomasek, il Cardinale che non ha paura: Profondamente grato a Dio per Medjugorje

La “Sveta Bastina” del gennaio 1988 riportava una lunga intervista con il Cardinale “di ferro” Frantisek Tainsek, Arcivéscovo di Praga. che,dopo essere stato interrogato sulla situazione della chiesa. cecoslovacca,ha risposto anche a una domanda su Medjugorje:

Articolo Inserito il 23/10/2006

Immagine mancante
Jim Caviezel: Ho prestato il mio volto a Gesù Cristo

Era presente la scorsa estate a Medjugorje per raccontare ai giovani accorsi per il festival la sua incredibile avventura: quella di prestare il suo corpo a Gesù Cristo per un film che sarebbe stato visto da quaranta milioni di persone in tutto il mondo (tanti gli spettatori fino alla Pasqua; un cifra tuttavia destinata sicuramente a salire). Ancora non si sapeva che tutto il mondo avrebbe parlato dell’evento straordinario che l’aveva coinvolto; e proprio lì, nella terra benedetta, Jim Caviezel ha presentato ai giovani quello di cui i giornali e i media, i teologi e la gente comune, i credenti e gli agnostici, i cristiani e gli ebrei, e molti altri ancora avrebbero scritto, parlato, discusso e dissertato… Chi a favore, chi contro; chi ammirato, chi disgustato; chi confermato nella propria fede, chi disturbato da una verità che svela la propria menzogna.

Articolo Inserito il 19/10/2006

Immagine mancante
Le persone più importanti del mondo

Un giorno chiesi a Dio di poter conoscere le persone più importanti del mondo, per poter imparare da loro, per poter diventare come loro, pensavo che con i soldi, la fama e la mia abilità potessi fare opere grandi e magari gradite al Signore. Perché accontentarsi del poco? Nelle mie sciocche preghiere tornava tutto alla perfezione, ogni particolare era deciso, il programma della mia vita era ormai chiaro, per quale ragione il Signore avrebbe dovuto dire di no? Il Signore non mancò di ascoltarmi e senza accorgermi di niente mi trovai ad essere un barelliere sopra un treno che andava a Lourdes.

Articolo Inserito il 16/10/2006

Immagine mancante
Dalla carrozzella alla bicicletta di p. Slavko Barbaric

Il 25 luglio 1987 ai e’ presentata nell’Ufficio parrocchiale di Medjugorje una signora americana, di nome Rita Klaus, accompagnata dal marito e dai suoi tre figli. Provenivano da Evana City (Pennsylvania). Donne piena di vita, agile e dallo sguardo sereno, aveva ardentemente desiderato di palare con i Padri della parrocchia. Quanto più andava avanti nel suo racconto, tanto più i Padri che l’ascoltavano rimanevano stupiti.

Articolo Inserito il 16/10/2006

Immagine mancante
Una luterana idealista: dopo tante speranze deluse approda alle certezze dell’amore di Dio

Una luterana idealista: dopo tante speranze deluse approda alle certezze dell’amore di Dio. La storia di Susanna.

Articolo Inserito il 12/10/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Alberto Bonifacio al Festival di Medjugorje del 2006

IL BEATO IVAN MERZ, MODELLO PER I GIOVANI DEL NOSTRO TEMPO

Articolo Inserito il 12/10/2006

Immagine mancante
Due sposi: Abbiamo scoperto l'amore

Caro Don Angelo, per me non avrei mai scritto, ma da quando il Padre... ha saputo che avresti pubblicato volentieri qualche testimonianza che venisse anche dalle famiglie non mi dà tregua finché non ti avrò inviato io qualche cosa; scrivo dunque per obbedienza. ...

Articolo Inserito il 09/10/2006

Immagine mancante
Un Arcivescovo argentino ha visitato Medjugorje

Mons. Emilio Ogñénovich, Arcivescovo Emerito dell’Arcidiocesi di Mercedes-Luján (Argentina) è stato a Medjugorje dal 25 al 31 Maggio 2006. Durante la sua visita ha incontrato il Parroco Fra Ivan Sesar. Mons. Ogñénovich, che ha fondato una Televisione ed una Radio Cattolica a Buenos Aires, ha espresso il desiderio di visitare Radio “Mir” Medjugorje, che considera l'anima di Medjugorje.

Articolo Inserito il 05/10/2006

Immagine mancante
L'importanza del cuore nei messaggi di Maria

La Regina della Pace ci chiama, nella maggior parte dei messaggi dati dall'inizio delle apparizioni fino ad oggi, con una speciale quasi martellante insistenza, a porre al centro del nostro cammino di conversione il rinnovamento radicale del "cuore". "Andate verso il cuore. Non bastano le parole. Andate verso il cuore." (Mess. 25.12.1983); "Figli miei desidero realizzare grandi opere verso di voi, ma la porta del vostro cuore è arrugginita e non riapre più. Buttate giù la vecchia porta del vostro cuore e con la conversione costruitene una nuova. Così Gesù entrerà nei vostri cuori" (Mess. 09.06.1984). Ma perché proprio in questo tempo, quando sembra più che mai che l'approccio razionalista sia divenuto lo strumento esclusivo di verità, anche in campo spirituale e teologico, Maria fa proprio del "cuore" il luogo decisivo della salvezza dei suoi figli e di tutto l'universo? Lei ce lo rivela chiaramente in molti messaggi permeati di tenerezza materna, riflesso autentico del Cuore del Padre: "Desidero che i vostri cuori siano uniti al mio, come il mio è unito al Cuore di Gesù"(Mess. 01.04.1984) e, ancor più esplicitamente: "Desidero che il mio Cuore, il Cuore di Gesù e il vostro cuore si fondano in un unico grande cuore di amore e di pace" (Mess. 25.07.1999).

Articolo Inserito il 02/10/2006

Immagine mancante
La Regina della Pace,oscurantista col passo con i tempi?

Mi ha colpito in modo particolare il tema della recente Giornata delle Comunicazioni Sociali, voluta dal Santo Padre, alla sua 23° edizione, con il titolo stimolante: “I media in famiglia, un rischio e una ricchezza”. Mi sono venuti in mente i messaggi della Regina della Pace a Medjugorje, in cui invita le famiglie a spegnere il televisore per far posto al dialogo e alla preghiera: “Cari figli, questa Quaresima è per voi uno stimolo al cambiamento di vita. Cominciate subito: spegnete il televisore, rinunciate a tutte le cose inutili” (mess. 13.2.86).

Articolo Inserito il 02/10/2006

Immagine mancante
Da una fede morta a un fuoco che arde

Attimo per attimo il cammino di conversione nel candido racconto di un giovane svizzero. —di Patrick— (Lausanne — CH —) Tre anni fa (luglio ‘84) sono stato la prima volta a Medjugorje. Mi sono sentito subito a casa. Lì ho sentito che il Signore e la Madonna mi amavano tanto, per ciò che ero. Ho visto tanta pace e tanto amore negli occhi di quella gente semplice.

Articolo Inserito il 28/09/2006

Immagine mancante
Medjugorje, Oasi della Pace

Articolo Inserito il 28/09/2006

Immagine mancante
L’ex-fotomodella: un fiorellino salvato

Adesso capisco che tutti gli sbagli commessi nella mia vita li ho voluti io. Potevo scegliere, perché Dio ci lascia liberi, ma troppe volte sono volata nella falsa luce della società mondana, dove tutto è gioia e felicità che dura un istante: -certo per le continue preghiere di mia madre, da anni sola perché mio padre è in America- è arrivata la vera dolce luce dell’amore, che ha voluto salvare il suo fiorellino, ormai appassito dal soffio velenoso del mondo, donandogli la salvezza nella risurrezione.

Articolo Inserito il 25/09/2006

Immagine mancante
I nostri figli di luce

Siamo stati chiamati a Medjugorje. Amici ci hanno invitato, forti dell'esperienza da loro vissuta negli anni passati, poiché sicuri che da questo luogo benedetto, nessuno torna senza essere toccato nel profondo del cuore. ...

Articolo Inserito il 18/09/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Jakov Colo al festival dei giovani 2006

Per prima cosa vorrei salutare tutti, ringraziare la Gospa, ringraziare Dio perché noi oggi ci troviamo qui, perché se noi oggi siamo qui, noi ci troviamo qui perché Dio ha voluto così, perché la Gospa ci ha chiamato qui. Vorrei ringraziare anche tutti voi perché è una cosa grande che così tanti giovani vengono a pregare: grazie per aver risposto alla chiamata della Gospa, perché oggi voi avreste potuto essere in vari posti, in vari luoghi di vacanza, in posti molto più belli, ma voi avete scelto Medjugorje, voi avete scelto questo bellissimo luogo e avete scelto il vostro incontro con Dio e il vostro incontro con la Gospa e perciò grazie ancora una volta!

Articolo Inserito il 14/09/2006

Immagine mancante
C’e’ l’oasi di Maria anche tra noi

Chi si reca lassù ha l’impressione di trovarsi nell’hortus conclusus del Cantico, in un giardino di pace. Anche questa è un’oasi che la Madonna si è creata, mettendo vi al centro l’albero della vita, Gesù, che tutto catalizza e trasfigura con la sua energia divina, creando un clima di libertà feconda, lontana dai rigidi schemi tradizionali, e di gioiosa fiducia. Sono giovani e ragazze con una esperienza di vita molto forte alle spalle e decisi nelle scelte, eppure semplici come i bambini, si aprono a te con amore disarmato. Tale è l’opera di Maria che plasma i suoi alla piccolezza beata. E vero: come questi esulteranno di gioia indicibile e gloriosa” (I Pt 1,8) tutti quelli che proveranno l’abbandono a Maria.

Articolo Inserito il 14/09/2006

Immagine mancante
La più bella confessione della mia vita

Dopo aver letto un libro sui veggenti mi è nato il desiderio di venire in pellegrinaggio a Medjugorje. Sono passati degli anni, ma io non avevo realizzato il mio desiderio. Viaggiando per lavoro nel 1998, le strade mi hanno portato da una signora che era andata molto spesso a Medjugorje e così abbiamo iniziato a parlare di questo. Allora mi ha dato un opuscolo sulla Madre di Dio a Medjugorje. Le dissi che già da molto avevo il desiderio di andare a Medjugorje e lei mi rispose che in quel momento mi si offriva l'occasione perché le sue nuore sarebbero andate qualche giorno dopo a Medjugorje e io avrei potuto andare con loro. Ho accettato.

Articolo Inserito il 14/08/2006

Immagine mancante
Capovolta la mia vita: pace anche nel dolore

Testimonianza da Savona.

Articolo Inserito il 07/08/2006

Immagine mancante
Cio' che non va riguardo Mediugorje di P. Barnaba Hechich

A Medjugorje e nell’ambito della pietà che nel mondo si sta sviluppando alla luce del messaggio di Medjugorje, sto notando da un po di tempo in qua, alcune forme negative di comportamento che vorrei mettere in evidenza allo scopo di provocare utili riflessioni e positive correzioni.

Articolo Inserito il 05/08/2006

Immagine mancante
Come cambiata la mia vita

Sentiamo il racconto di Fabio, un giovane 25enne di un grosso centro della Romagna, che ora fa parte di un ardente gruppo mariano, inteso a pregare, a fare opere di carità e a diffondere,con manifesti e attraverso un’emittente locale a pagamento,i messaggi della Vergine. la sua storia è arrivata anche al giornale dell'Emilia, il Resto del Carlino.

Articolo Inserito il 31/07/2006

Immagine mancante
Hai guarito la mia lingua mi hai riaperto gli occhi

Avevo 20 anni, vivevo in un ambiente cristiano ma senza Cristo nel cuore. Spinto da uno stato di inferiorità dovuto alla balbuzie, cercai un alibi in libri di psicologia, di autoipnosi, di occultismo. Poi, tutto preso dal desiderio di sviluppare al cune facoltà psichiche che mi facessero superare il mio stato, mi imbattei nelle filosofie orientali “liberanti”! Nessuno mi aveva detto che Lui solo “guarisce tutte le tue malattie, salva dalla fossa la tua vita e sazia di beni i tuoi giorni” mentre tu ”rinnovi come aquila la tua giovinezza” (Salmo 103).

Articolo Inserito il 24/07/2006

Immagine mancante
Lo Spirito Santo nei messaggi di Medjugorje - di Suor Sandra

La Madonna, Sposa dello Spirito Santo, ne parla spesso nei suoi massaggi a Medjugorje, soprattutto in concomitanza con la festa di Pentecoste, ma non solo. Ne parla molto soprattutto nei primi anni, in quei messaggi dati sporadicamente (prima di iniziare a darli tutti i giovedì);messaggi spesso non riportati nei libri più diffusi e che sono caduti nel dimenticatoio. Dapprima invita a digiunare a pane ed acqua il venerdì, in seguito aggiunge il mercoledì e ne spiega il motivo:" in onore dello Spirito Santo" (9.9.'82).

Articolo Inserito il 24/07/2006

Immagine mancante
Sacerdote e pellegrino a Medjugorje

Molti sono i sacerdoti che recandosi a Medjugorje ricevono una nuova Grazia che li aiuta ad approfondire il proprio ministero sacerdotale e, forse, anche a riscoprire degli aspetti che avevano un po' trascurato a causa del troppo lavoro nelle parrocchie, nei santuari, ecc. Cogliamo la testimonianza di un sacerdote al quale desideriamo, tra l'altro, rendere omaggio a pochi giorni della sua morte, inattesa agli uomini ma sicuramente prevista da Dio in questo tempo, come coronamento di una vita sacerdotale donata con vivacità ed entusiasmo.

Articolo Inserito il 20/07/2006

Immagine mancante
Il vescovo del Sudafrica Medjugorje è una sfida per la fede

Mons. Gerard Ndlovu, vescovo a riposo della diocesi sudafricana di Umzimklu, ha soggiornato a Medjugorje durante le prime due settimane del mese di luglio e partecipato all’8° seminario internazionale dei sacerdoti.

Articolo Inserito il 17/07/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: « Pregate perché tutte le prove che vengono da Satana finiscano alla gloria del Signore »

La Madonna appare ancora ogni giorno a tutti i veggenti. La situazione dei veggenti: a Ivanka racconta ancora i problemi della Chiesa e del mondo ogni sera, ma non può dire niente.

Articolo Inserito il 13/07/2006

Immagine mancante
Vicka e gli altri

Il 3 settembre per il suo 23° compleanno si era fatta bella e ha passato la serata tra i drogati di Suor Elvira, accampati poco distanti, dalle 21 a mezzanotte: canti, giochi, torte, foto a non finire per lei, amata da questi ragazzi come sorella—angelo. Ha imparato a godere di tutte le cose con naturalezza e celeste libertà, non certo legata dal nostro ascetismo tradizionale,

Articolo Inserito il 13/07/2006

Immagine mancante
Pellegrinaggio a Medjugorje - di Padre Livio Fanzaga

E’ dal 1985 che mi reco più volte all’anno a Medjugorje in auto , ma in tutto questo periodo, nonostante i provvidenziali tratti autostradali degli ultimi tempi, il tragitto non ha mai perso le caratteristiche di un vero pellegrinaggio, affascinante e impegnativo nel medesimo tempo, dove la meta, che all’inizio ti sembra sia dietro l’angolo, in realtà si allontana sempre più, come un miraggio che si dissolve all’orizzonte. Quante volte con fervore e trepidazione ho incominciato questa avventura, come se fosse la prima volta? Ancora oggi, dopo oltre sessanta viaggi, per un totale di almeno centoventimila chilometri, mi accingo a partire per Medjugorje con lo spirito di un neofita. Così è per moltissime altre persone. Per quale motivo la gente non si stanca mai di ritornare a Medjugorje, nonostante la distanza e la fatica? La Regina della pace ringrazia per la risposta alla sua chiamata. Senza dubbio è lei che parla al cuore, ne sia uno cosciente o meno, ed è la sua voce che si fa strada nell’intimo, anche quando il pellegrino è un cane randagio che approda a Medjugorje senza sapere nemmeno lui il perché.

Articolo Inserito il 10/07/2006

Immagine mancante
Da peccatore a servitore di Dio

All'inizio di novembre 2004 mi sono recato negli Stati Uniti per parecchi incontri di preghiera e per alcune conferenze. Lì ho avuto anche l'opportunità di ascoltare testimonianze di persone che si sono convertite grazie a Medjugorje, sia attraverso una visita che attraverso dei libri. Per me questa è stata un'ulteriore dimostrazione che Dio oggi è profondamente all'opera. Ritengo importante che tutti ne siano messi a conoscenza, affinché prendano coraggio e si rafforzino nella fede. Qui di seguito potete leggere la testimonianza di un giovane sacerdote sulla sua straordinaria conversione.

Articolo Inserito il 06/07/2006

Immagine mancante
Rajco e Ivanka, poi Vicka:Come dei giovani testimoniano la fede

Uno sguardo ora a Ivanka. sempre più schiva. Parlai con il suocero. Mi disse che hanno affidato a Ivanka la conduzione della casa; per loro è una figlia. Da Milano —se non sbaglio- è già arrivato tutto l'occorrente per il nascituro. Raiko ha studiato per due anni medicina a Sarajevo —difatti quando io fui nel settembre dell’85 ospite in casa Elez sapevo che un figlio faceva l’università— ma poi fu preso di mira dai professori per la crocetta che portava ai collo,e allora, anziché rinunciare a testimoniare la sua fede, rinunciò alla professione di medico. Ora lavora nel chiosco che è del fratello come un qualsiasi dipendente.

Articolo Inserito il 03/07/2006

Immagine mancante
Vicka di Medjugorje: La teologia nel cuore (settembre 1987) - Conversazione di Sr. Margherita Makarovic

Ho conosciuto Vicka da vicino essendo stata ospite in casa sua. Ho scoperto Vicka come segno palpabile della presenza di Maria, testimone del suo amore e incarnazione dei suoi messaggi. Una bella notizia: anche Vicka ha imparato italiano. Arranca, certamente, ma intanto si fa capire e tutti ne siano contenti. Per 20 giorni è stata costretta a letto con i polmoni infiammati e febbre dai 38 ai 40 gradi. I medici di Zagabria le hanno prescritto una cura: lei non ha voluto prendere alcuna medicina e nemmeno stare completamente isolata dai visitatori. I drogati poi avevano via libera nella sua casa. “Vicka come vedi la malattia?”“La Madonna ha detto: quando Dio dare una malattia, una croce prenderla con gioia, con amore. Non chiedere perché Dio dà questa croce a me, perché non darla a te..?’ No, no, Dio sa perché ha dato e quando deve portare via. Noi solo il nostro cuore libero per prendere quello che Lui dà”. Le apparizioni continuano nella sua cameretta, ma non più ad ore fisse. “Madonna viene quando vuole tutti i giorni: era così anche in Terra Santa. Due volte potei osservare l’avvicinarsi dell’apparizione: dopo una conversazione piena di slancio e di sprint, Vicka sembra avvertire una altra Presenza, comincia a raccogliersi in se e poi con un sorriso si ritira, se ne va, o fa capire che poi dobbiamo lasciarla sola.

Articolo Inserito il 26/06/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: « Io sono con voi e sono la vostra Madre »

In questi ultimi giorni tutto va come prima. Tutti e cinque i veggenti hanno le apparizioni. A Vicka la Madonna sta ancora raccontando la sua vita, ma Vicka mi ha detto: « Mi sembra che finirà presto ». Questa cosa Vicka l'aveva detta l'anno scorso, come aveva riferito Padre Tomislav. Allora la Madonna racconta la sua vita pezzetto per pezzetto. Non si sa quando finirà; a Vicka non ha detto ancora quando finirà. Ma quando sarà finita si potrà pubblicare questa vita, questa storia della Madonna. Vicka dice che scrive tutto, ma non può darci niente da vedere e da controllare. Adesso Vicka ha un tumore benigno, fra il cervello grande e piccolo, che non si può operare. Ma non cresce, allora non è un tumore maligno; dà molto fastidio sopratutto quando cambia il tempo. Riceve una pressione, preme e allora Vicka sente dei dolori per dieci minuti, mezz'ora, un'ora e dopo quando è passato è come se non ci fosse stato niente. In questi ultimi giorni mi ha detto che ogni giorno per molte ore, anche fino a dodici ore, per esempio dalle undici di sera fino alle undici del mattino, è in uno stato di non dormire, non so. Non si può fare niente; io ho detto: « Guarda noi siamo responsabili, si deve andare dal medico ». Vicka ha detto: « Non c'è bisogno ». Sa cos'è e accetta proprio questa sofferenza. Per l'Arcivescovo Franic questo è uno dei criteri più sicuri che la Madonna parla ai veggenti perché essi si avvicinano alla Croce, alle sofferenze, non sfuggono dalla sofferenza. Vicka prega molto e digiuna. Quando si domanda come sta dice: « Benissimo! ». Allora anch'io dico: « Sta bene ». A Ivanka la Madonna parla, racconta i problemi della Chiesa e del mondo. Non può dire ancora niente. La Madonna domandava ad Ivanka la consacrazione per sei mesi. Consacrarsi alla Madonna.

Articolo Inserito il 26/06/2006

Immagine mancante
Vicka di Medjugorje: Perché preghiamo distratti?

Intervista di Alberto Bonifacio — Interprete Suor Josipa 5.8.1987

Articolo Inserito il 22/06/2006

Immagine mancante
«Io, laico, pellegrino per caso» sulla via di Medjugorje

Quest'anno ho raggiunto quota 17; ancora uno e poi divento maggiorenne! Sono molti diciassette pellegrinaggi in trentasei anni di vita? Forse sì, se si considera che sono avvenuti tutti negli ultimi sei anni. Non mi reputo, tuttavia, né un turista di luoghi sacri, né un ultras della fede e, in verità, tutto è cominciato "per caso". Era la fine del 1999 e si sarebbe festeggiato, secondo le indicazioni errate dei media, il passaggio al terzo millennio.

Articolo Inserito il 22/06/2006

Immagine mancante
A Medjugorje si accese in me una scintilla…

La mia vocazione come quella di ogni uomo e di ogni donna, ha origini molto remote. Dall'eternità Dio aveva già preparato un piano per me da realizzare nel tempo: si trattava di scoprirlo. "Quando Dio posava su di me il suo sguardo e mi predestinava, la gioia che provava per me era perfetta; in quella gioia non v'era alcun timore che il suo disegno potesse non compiersi." (S.Agostino)

Articolo Inserito il 15/06/2006

Immagine mancante
Intervista con Mons. Thomas Msusa, Vescovo di Zomba, Malavi

Mons. Thomas Msusa, Vescovo di Zomba nel Malavi è stato a Medugorje nell'ottobre 2005. E' venuto in pellegrinaggio con lui anche il suo emerito predecessore Mons. Allan Chamgwera e Mons. Remi Joseph Gustave Saint-Marie, Vescovo della Diocesi di Dedza.

Articolo Inserito il 12/06/2006

Immagine mancante
Una fotomodella: A Medjugorje sbalzata da cavallo... ha visto il suo SIGNORE

22 anni: un volto dolcissimo, ormai tutto sorriso, nasconde una tristissima storia. Dalla cruda descrizione che ella mi fa della sua “vita demoniaca” vuol far risaltare la grandezza della misericordia che Dio le ha usato, come esempio per tutti della sua paziente attesa verso i peccatori (1 Tim 1).

Articolo Inserito il 12/06/2006

Immagine mancante
Tutto quello che la Madonna progetta, lo realizzerà - Conversazione con Ivan Dragicevic, 26 giugno 2005 a Medjugorje

Il 25 giugno 2005, a Medjugorje, durante l'apparizione sono stati eseguiti degli esami medici sul veggente Ivan Dragicevic e sulla veggente Marija Pavlovic Lunetti da parte di una commissione medica francese guidata dal Prof. Henri Joyeux. Vediamo Ivan Dragicevic collegato a diverse apparecchiature mediche. Già nel 1984 il Prof. Henri Joyeux con la sua equipe aveva condotto esami medici sui veggenti di Medjugorje insieme al famoso mariologo Prof. Rene Laurentin.

Articolo Inserito il 08/06/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: Il nostro cuore è come un fiore

Marija Pavlovic, veggente, racconta: "Durante la preghiera mi è apparsa per tre volte l'immagine di un fiore. La prima volta era meraviglioso, fresco, coloratissimo. Ed io ne ero felice! Poi ho visto lo stesso fiore chiuso, appassito, aveva perduto completamente la sua bellezza. Ero triste! Ma, ecco una goccia d'acqua cadde sul fiore appassito ed esso subito riacquistò tutta la sua freschezza ed il suo fulgore! Ho cercato di capire che cosa potesse significare per me questa visione, ma non ci sono riuscita... Perciò decisi di chiederlo alla Madonna durante una delle Sue apparizioni. Le dissi: “Madonna mia, che cosa vuol dire quello che ho visto durante la preghiera? Che significato aveva quel fiore?” La Madonna sorrise e rispose: “Il vostro cuore è come quel fiore. Ogni cuore è meraviglioso nella bellezza creata da Dio. Ma quando sopraggiunge il peccato, il fiore appassisce ed il fulgore svanisce. Quella goccia caduta sul fiore per ravvivarlo, è il simbolo della Confessione. Voi, quando siete nel peccato, non potete aiutarvi da soli: vi serve aiuto”.

Articolo Inserito il 08/06/2006

Immagine mancante
Testimonianza: Mons. Stanislas Lukumwena, ofm, Diocesi di Kole, Congo

Mons. Stanislas Lukumwena Lumbala, O.F.M., Vescovo della Diocesi di Kole nella Repubblica democratica del Congo, è venuto per la seconda volta in pellegrinaggio privato a Medjugorje nel Settembre 2005. E' stato ordinato Sacerdote nel 1979 e Vescovo nel 1998. Mons. Lukumwena è il primo Provinciale Francescano Africano in Congo e il primo Africano ordinato Vescovo in Congo.

Articolo Inserito il 04/06/2006

Immagine mancante
I nuovi esami scientifici (giugno 2005)

Non so chi vedano i veggenti, ma nessuno li manipola perché sono separati dal mondo. Nei momenti in cui dicono di avere l'apparizione i veggenti vivono davvero qualcosa di autentico. La scienza non può dire chi essi vedano e con chi parlino. Sono completamente separati dal mondo esterno e in quei momenti non reagiscono né a stimoli visivi né sonori. E' stata puntata davanti ai loro occhi una forte luce, è stato provocato rumore nelle loro orecchie, ma essi non hanno reagito per niente - ha dichiarato Phillipe Loron.

Articolo Inserito il 03/06/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Mons. Geevarghese Mar Divannasios Ottathengil, Vescovo della Diocesi di Bathery (India)

Mons. Geevarghese Mar Divannasios Ottathengil, (54 anni) Vescovo Cattolico Indiano di Rito Siro Melchita , Vescovo della Diocesi di Bathery da Kerala (India) è stato in pellegrinaggio a Medjugorje in occasione del 24° anniversario delle apparizioni. E' venuto a Medjugorje con un gruppo di 25 pellegrini dalla Svizzera. Sabato 25 Giugno, anniversario delle apparizioni, ha concelebrato la Messa serale che è stata presieduta da fra Branko Radoš, Parroco di Medjugorje.

Articolo Inserito il 01/06/2006

Immagine mancante
A 20 anni: folgorato sulla via di Medjugorje - Da mondano diventa apostolo

Questa piccola famiglia vive le sue gioie. L’11 agosto è arrivato all’ora del Vespro un ragazzone di 20 anni: aveva strappato al capitano una licenza straordinaria: “Non potevo rimanere in caserma nell'anniversario della mia conversione. Sono venuto a far festa con voi” E ridendo, felice come un bimbo, racconta la sua avventura.

Articolo Inserito il 29/05/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: « Abbandonate i vostri cuori a me »

Voglio dire solo una breve cosa sui veggenti. Sono ancora quattro che hanno le apparizioni quotidiane: sono Vicka, Marija, Jakov e Ivan. ...

Articolo Inserito il 22/05/2006

Immagine mancante
Ma perché Maria viene a noi?

Al compimento del 22° anno di presenza della Regina della Pace in mezzo a noi a Medjugorje, credo sia importante farci una domanda fondamentale: qual è lo scopo di questa sua lunga presenza? Solo comprendendo lo scopo, infatti, potremo comprendere il cammino che Ella ci propone. Maria è Madre e usa una pedagogia materna. Nei primi anni delle apparizioni la curiosità dilagava e l’attenzione di tutti era rivolta a cercare i miracoli più esterni, ma la Gospa stessa ci ha messo in guardia da questo atteggiamento che, in fondo, ci distraeva dal profondo cammino spirituale a cui Lei voleva condurci. Credo che lo scopo delle apparizioni di Medjugorje sia aiutarci a mettere Dio al centro della nostra vita, in una parola, a convertirci a Lui.

Articolo Inserito il 18/05/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Moira Lister

Moira Lister, attrice teatrale e cinematografica, (nata nel 1923) che ha fatto una brillante carriera a Londra (vedi: http://www.tonyhancock.org.uk/moira.html ), nel Giugno 2005 è venuta per la seconda volta in pellegrinaggio a Medjugorje. Piangendo di gioia ha dato la sua testimonianza.

Articolo Inserito il 15/05/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Mons. John Darwish

Mons. Issam John Darwish, BSO, DD., Eparca della Chiesa Cattolica Melchita di Austria e Nuova Zelanda, è venuto in pellegrinaggio privato a Medjugorje dal 12 al 19 Settembre 2005. Ha celebrato a Medjugorje il 33° anniversario di Sacerdozio. E' nato in Siria. Prima di diventare Vescovo dei Melchiti in Austria, ed in Nuova Zelanda nel 1996, ha lavorato con i bambini abbandonati in Libano.

Articolo Inserito il 11/05/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: Il messaggio principale è questo: la presenza della Madonna.

Io sono sicuro che avete già sentito tanto e anche letto tante cose nei giornali e nei libri. La cosa che si deve dire sempre è la situazione con i veggenti. Ogni sera ci sono le apparizioni. A Vicka la Madonna racconta la sua vita di Nazareth e Vicka scrive sempre dopo ogni apparizione. Ma a noi non può dire ancora niente. Un giorno tutto sarà pubblicato e sarà molto interessante. A Ivanka la Madonna racconta i problemi del mondo e della Chiesa e quando la Madonna lo dirà si potrà pubblicare. È ancora un segreto per noi. Ivanka, alcuni giorni fa, ad un gruppo della televisione italiana che le ha domandato: « Che cosa puoi dire alla gente? », ha risposto: « Non c'è molto tempo, convertitevi come dice la Madonna ».

Articolo Inserito il 08/05/2006

Immagine mancante
Possiamo Salvare il mondo. Cristo è sempre il Signore.

Da un’Intervista di Mons. Franic Arcivescovo di Spalato a pellegrini provenienti da Monfalcone, Gorizia, Trieste, Buitrio, Aprile 1987

Articolo Inserito il 03/05/2006

Immagine mancante
La testimonianza di Igor data dopo la rappresentazione “Medjugorje anno 6°” il 5 aprile in una grande sala a Trieste.

IGOR: occhi azzurri e profondi in un volto d’asceta, incorniciato da una leggera barbetta. Alto, magro, veste jeans. A guardarlo ti ispira simpatia; dopo averlo ascoltato vorresti abbracciarlo. Certamente per lui pregherai sempre.

Articolo Inserito il 03/05/2006

Immagine mancante
Medjugorje, attualizzazione della Pentecoste

A Medjugorje, anche ciò che è concreto, quotidiano ed esteriore ha un sua interiorità. Gli eventi esteriori sono radicati nello Spirito Santo che vivifica la Chiesa, le dona la vita di Dio e la segue lungo il cammino del pellegrinaggio verso il Padre.

Articolo Inserito il 27/04/2006

Immagine mancante
Medjugorje oggi: Chi… cosa… quando…

Con l’arrivo della primavera e del tempo quaresimale è come se Medjugorje si fosse risvegliata dal sonno invernale. Questo mutamento è visibile non solo nella natura, con testimoniano i primi bucaneve, i ciclamini e i narcisi che spuntano dalla terra, o come ci ricorda il garrito delle prime rondini che ritornano a loro nidi… Il risveglio di Medjugorje più che altro si avverte nella vivacità, nel numero e nella varietà dei pellegrini che fanno del Santuario della Regina della Pace il centro mondiale della spiritualità cattolica.

Articolo Inserito il 27/04/2006

Immagine mancante
Intervista con Mirjana Kovac in occasione del 14° anniversario della caduta di Vukovar

Quattordici anni dopo che la caduta di Vukovar, la sig.ra Mirjana Kovac, un economista nata in Vukovar, è venuta in pellegrinaggio a Medjugorje per affidare a Dio ed a Nostra Signora tutto il dolore che ancora porta nel cuore. A condiviso con noi i suoi ricordi e le sue speranze con le lacrime agli occhi.

Articolo Inserito il 18/04/2006

Immagine mancante
Ritornate al fervore primitivo - la via dell’abbandono

La Regina della Pace non è apparsa a Medjugorje per comunicare al mondo inedite rivelazioni, né per compiere segni prodigiosi od annunciare sensazionali novità teologiche, ma per condurci molto concretamente, come avvenne per il discepolo prediletto affidatole ai piedi della Croce, a "vedere con i nostri occhi, a contemplare ed a toccare" (1Gv.1-2), con i sensi dell’anima, il "Verbo della vita", che "era presso il Padre" (Ibid.). Il Verbo che si è fatto visibile a noi in quel Gesù di Nazareth, Figlio dell’Altissimo, che Lei ha generato al mondo "nella pienezza del tempo" e che ancor oggi ardentemente desidera rigenerare nelle anime dei suoi figli. Sì! Perché è soltanto a partire dalla contemplazione del Volto del Figlio, sofferente e glorificato; a partire dall’esperienza dell’ineffabile mistero di Cristo - che con totale libertà e filiale confidenza si abbandona all’amore tenero del Padre nel suo cammino pasquale di umiliazione e di gloria - che è possibile accogliere il fiume di vita nuova e di sfolgorante luce divina che irrompe nel mondo in Cristo Gesù, crocifisso dagli uomini ma eternamente glorificato da Dio.

Articolo Inserito il 13/04/2006

Immagine mancante
Due vescovi raccontano Medjugorje

Mons. Pearse Lacey, vescovo emerito di Toronto, Canada, è giunto in vista privata a Medjugorje dal 12 al 19 ottobre insieme ad un gruppo di pellegrini."Sono stato a Medjugorje - racconta il prelato canadese - nel 1987. Allora era tutto molto più semplice rispetto ad oggi, ma lo Spirito è ancora qui e la Madonna è onnipresente. Ovunque si avverte la meravigliosa grazia di Dio che agisce nelle vite degli uomini. ...

Articolo Inserito il 10/04/2006

Immagine mancante
Testimonianza: Mons. Domenico Pecile, Vicario della Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma

Mons. Domenico Pecile, Vescovo Emerito di Latina, attualmente Vicario della Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, è venuto in pellegrinaggio privato a Medjugorje nell'Agosto 2005. E' stato ordinato Vescovo nel 1984 ed è Emerito dal 1998. Questa è la sua testimonianza:

Articolo Inserito il 06/04/2006

Immagine mancante
Sr. Emmanuel: Medjugorje? un oasi nel deserto.

Cosa rappresenta in realtà Medjugorje per quanti vengono a visitarla o che vi abitano? Lo abbiamo chiesto a SR. EMMANUEL che, come è noto, abita a Medjugorje già da diversi anni ed è una delle voci che ci tiene aggiornati su quanto avviene in quella "terra benedetta".

Articolo Inserito il 06/04/2006

Immagine mancante
Testimonianza di una ragazza friulana convertita in un pellegrinnaggio a Medjugorje nell'agosto 1986

P. fu la prima a salire sul palco. Incantò tutti per la sincerità della sua confessione e le espressioni felici usate nell'esprimere quello che era, il suo impatto con Medjugorje, negativo, il primo giorno mentre il secondo giorno fu conquistata da Maria che l'ha centrata in pieno. Da quel giorno di metà giugno è diventata un'altra ragazza.

Articolo Inserito il 03/04/2006

Immagine mancante
Intervista: Mons. José Domingo Ulloa Mendieta, O.S.A., Vescovo Ausiliare dell'Arcidiocesi di Panama

Nel Settembre 2005 è venuto a Medjugorje in pellegrinaggio privato con 17 pellegrini Mons. José Domingo Ulloa Mendieta, O.S.A., Vescovo Ausiliare dell'Arcidiocesi di Panama. Ha parlato con lui Dragan Soldo, giornalista di Radio "Mir" Medjugorje.

Articolo Inserito il 30/03/2006

Immagine mancante
Marija Dugandzic ci spiega il cammino del gruppo grande di preghiera

Dopo la conversazione del P. Tomislav sui gruppi (ECO 36), ora attraverso la testimonianza di un membro del gruppo, cerchiamo di entrare nei segreti di questi fortunati scolari di Maria.

Articolo Inserito il 27/03/2006

Immagine mancante
Intervista con P. Alexis Wiehe, Diocesi di Toulon, Francia

P. Alexis Wiehe, Sacerdote della Diocesi di Toulon, ordinato da 1 anno e 4 mesi, è venuto in pellegrinaggio a Medjugorje nel Dicembre 2005. L'esperienza di Medjugorje ha influenzato la sua vita e la sua vocazione. Ha il permesso del suo Vescovo di includere gli elementi che ha ricevuto a Medjugorje nella sua opera pastorale.

Articolo Inserito il 26/03/2006

Immagine mancante
Padre Slavko: Messaggio antico e nuovo

P. Slavko:”E’ stato chiesto perché tante apparizioni per il messaggio della pace, a cui da duemila anni siamo invitati?

Articolo Inserito il 20/03/2006

Immagine mancante
Cosetta: una testimone di Maria.

Un volto dolce, lunghi capelli castani che le scendono lisci sulle spalle. Iscritta alla facoltà di filosofia. Non ha mai parlato in pubblico, perciò si fa forza e parte con la sua testimonianza, che è limpida, scorrevole, alla fine lei stessa se ne meraviglierà.

Articolo Inserito il 20/03/2006

Immagine mancante
Marija ha detto

conversazione con Claudio Sorgi

Articolo Inserito il 20/03/2006

Immagine mancante
Intervista: David Ianni, pianista e compositore lussemburghese

David Ianni, pianista e compositore lussemburghese, è venuto a Medjugorje per iniziare in preghiera il nuovo anno 2006. E' venuto con la Comunità Cattolica "Amici di Dio" dall'Austria .

Articolo Inserito il 13/03/2006

Immagine mancante
Così ha detto Mirjana sui 10 segreti di Medjugorje

Ognuno del 10 segreti sarà confidato al sacerdote dieci giorni prima e comunicato al mondo tre giorni prlma che si realizzi.

Articolo Inserito il 23/02/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Mons. Bruno Tommasi

Mons. Bruno Tommasi, Arcivescovo Emerito dell’Arcidiocesi di Lucca (Italia) è venuto, per la seconda volta in pellegrinaggio privato a Medjugorje nel Settembre 2005, in occasione della Festa della Natività di Maria. Mons. Tommasi è stato ordinato Sacerdote nel 1958 e Vescovo nel 1983. E’ stato responsabile delle Diocesi di Pontremoli, Apuania, Massa Carrara-Pontremoli e Lucca. E’ divenuto emerito nel Gennaio 2005, all’età di 75 anni.

Articolo Inserito il 20/02/2006

Immagine mancante
A Medjugorje avviene qualcosa di grande - Intervista con Andrei Ajdic

Intervista con Andrei Ajdic lo scultore del “Gesù Cristo Risorto”

Articolo Inserito il 20/02/2006

Immagine mancante
Testimonianza: Mons. José Luís Azcona Hermoso, O.A.R

Mons. José Luís Azcona Hermoso, O.A.R., Religioso Agostiniano, nato a Pamplona in Spagna, Vescovo della Diocesi di Marajó, area di missione in Brasile, è stato in pellegrinaggio privato a Medjugorje per la Festa della Natività di Maria.

Articolo Inserito il 16/02/2006

Immagine mancante
Io, monaca di clausura

"Grazie per aver risposto alla mia chiamata!" Maria ringrazia sempre; mi aveva colpito questa cosa ma solo ora comprendo! Qualunque sia la circostanza che ci porta a Medjugorje, siamo stati chiamati. Ed io, monaca di clausura, che in seguito a problemi di salute sono stata condotta a quel luogo santo - con i dovuti permessi naturalmente - e ospitata in una casa di preghiera della nuova Comunità di vita contemplativa "Regina della Pace, completamente tuoi...", con immensa gratitudine mi chiedo ancora a che debbo che la Madre del mio Signore mi abbia chiamata a sé.

Articolo Inserito il 09/02/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Mirjana del 1985 sui 10 segreti

La Madonna mi ha consegnato un foglio speciale su cui sono scritti i dieci segreti. Il foglio è di una materia che non si può descrivere: sembra carta, ma non è carta; sembra stoffa, ma non è stoffa. E’ visibile, si può toccare, ma la scrittura non si vede. Il sacerdote cui dovrò consegnare il foglio, avrà la grazia di leggere soltanto ii primo segreto, non gli altri. Il foglio proviene dal cielo....

Articolo Inserito il 06/02/2006

Immagine mancante
Una testimonianza di Jelena del 1985

Ci aiuta a comprenderle una ragazzina di 12 anni e mezzo,tutta trasformata dalla Madonna e guida spirituale del numeroso gruppo di giovani per una crescita d’assieme: Jelena Vasilj. Jelena è il ritratto dell’austerità e della contemplazione: occhi azzurri e tersi come uno specchio che riflette Dio, assorti e scrutatori. Il solo guardarla commuove e richiama il cielo. Le stesse cose dicevano di Santa Caterina, loro ”mamma” i discepoli più grandi di lei. Nella sua modestia schiva ci ha parlato nella sua casa, essendo interprete lo stesso Arciv. Franic, di come si è sviluppato in lei il dono della “voce di Maria” che le parlava. c'era stata una spinta a pregare quella mattina e aveva pregato mezz’ora con le amiche prima della scuola. Poi l’angelo si fece sentire a scuola e l'invitava a pregare con gli altri ogni giorno. Per otto giorni era l’angelo che le parlava e la preparava alla veduta dello Madonna ,esortandola “alla preghiera e a una più grande consacrazione e dedizione a Maria”.

Articolo Inserito il 02/02/2006

Immagine mancante
La salita verso il Krizevac: una pagina di Vangelo

Ero ancora seminarista quando, per la prima volta, ho sentito parlare di Medjugorje. Oggi, sacerdote e al termine degli studi a Roma, ho avuto la grazia di accompagnare un gruppo di pellegrini. Personalmente sono rimasto colpito dal fervore con il quale le migliaia di persone presenti in quella terra benedetta pregavano e celebravano i sacramenti, particolarmente l'Eucaristia e la riconciliazione. Lascio il giudizio sull'autenticità delle apparizioni a chi è competente in materia; custodirò tuttavia per sempre il ricordo della Via Crucis sul sentiero sassoso che conduce verso la cima del Krizevac. Una salita dura e lunga, ma al contempo molto bella, dove ho potuto vivere diverse scene che, come una pagina di vangelo, mi hanno dato spunti per la meditazione.

Articolo Inserito il 02/02/2006

Immagine mancante
Il caso Medjugorje

I fatti: l'inizio delle apparizioni Padre Ljudevit Rupcic, teologo francescano e primo storico di Medjugorje, ha raccolto dettagliatamente le testimonianze delle prime apparizioni che qui riportiamo ...

Articolo Inserito il 30/01/2006

Immagine mancante
Perché aver paura di ciò’ che accadrà? di Suor Emmanuel

La Beata Vergine non e’ venuta a diffondere la paura o a minacciarci con punizioni. In Medjugorje ci dice a gran voce la buona novella, mettendo cosi’ fine al pessimismo odierno. Vuoi aver la pace? Fare la pace? Irradiare la pace?

Articolo Inserito il 26/01/2006

Immagine mancante
Nel Cenacolo con La Regina della Pace

La Regina della Pace ci chiama incessantemente ad una pienezza di comunione con quello Sposo divino da cui Lei fu misteriosamente "adombrata" al momento dell’Annunciazione. (Lc 1,35). Maria infatti desidera introdurre e associare i suoi figli a quel mistero di rigenerazione nel mondo del Figlio che - come afferma il Magistero della Chiesa - "Dio ha posto quale primogenito tra molti fratelli (Rm 8,29), cioè tra i fedeli, alla cui rigenerazione e formazione essa coopera con materno amore" (Lumen Gentium, N° 63), poiché: "questa maternità di Maria nell’economia della grazia perdura senza soste…" (ibidem, N° 62).

Articolo Inserito il 19/01/2006

Immagine mancante
Medjugorje vista dal Papa - Intervista al Vescovo Pavel Hnilica

Intervista al Vescovo Pavel Hnilica, un vecchio amico del Papa, che vive a Roma dai tempi della sua fuga dalla Slovacchia negli anni '50. AI Vescovo è stato chiesto se e come il Papa abbia espresso un'opinione su Medjugorje. L'intervista è stata condotta da Marie Czernin nell'ottobre 2004.

Articolo Inserito il 16/01/2006

Immagine mancante
Testimonianza di Benjamin Berger, Medjugorje Giugno 2005

Provengo da una famiglia ebrea religiosa, non ultra ortodossa, ma ortodossa. I miei genitori erano dei sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti. Mio padre tedesco e mia madre austriaca erano riusciti ad emigrare in America, mentre la maggior parte della mia famiglia era stata sterminata a Auschwitz. Mio fratello ed io eravamo stati educati da ebrei osservanti. Eravamo solo in due. Nella prima parte della mia vita ero stato molto religioso, ma col passare degli anni, nel mio cuore si erano affacciati molti dubbi, in particolare sulla storia del popolo ebreo e su quello che ci era capitato. Mi chiedevo: ‘Come può Dio aver permesso una cosa così terribile?’

Articolo Inserito il 02/01/2006

Immagine mancante
Medjugorje - la prima volta...

…Gruppi di stranieri… Al luogo dell'appuntamento un grande autobus turistico si ferma: "E' il nostro pullman: accomodiamoci!". In pochi minuti ci troviamo sulla strada per Medjugorje. Per me è la prima volta e mentre assisto attraverso il finestrino al susseguirsi di scene che cambiano - dai monumenti romani alla larga autostrada che conduce verso il porto di Ancona - i miei pensieri anticipano quella che potrebbe essere la mia esperienza una volta arrivato ...

Articolo Inserito il 22/12/2005

Immagine mancante
Ritornate al primitivo fervore

In numerosissimi messaggi la Regina della Pace sottolinea, con un'insistenza del tutto particolare, che, in questo tempo di grazia Lei è con noi: "Cari figli… Io sono qui con voi, per guidarvi sulla nuova strada, verso una vita nuova"(25.10.92). In realtà questo è il primo e il più importante messaggio che Maria a Medjugorje offre al mondo: oggi la Madonna cammina in modo speciale al fianco dei suoi figli ...

Articolo Inserito il 19/12/2005

Immagine mancante
Maria e la Sacra Scrittura - Ascoltiamo la Madre del Verbo Incarnato

Maria "all'annunzio dell'Angelo accolse nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portò la Vita al mondo" (Cost. Dogm. Lumen Gentium, n. 53). Ella è anche "unita al Figlio suo da uno stretto indissolubile vincolo", e "durante la predicazione di Gesù raccolse le parole con cui Egli proclamò beati quelli che ascoltano e custodiscono la Parola di Dio (cfr. Mc. 3,35), come ella stessa fedelmente faceva (cfr. Lc 2,19 e 51) (ibidem, n. 58).

Articolo Inserito il 15/12/2005

Immagine mancante
Maria o Eva?

La donna può essere Eva tutta la vita, ma può essere anche Maria. Dobbiamo fare una scelta". L'invito di sr. Elvira - fondatrice della Comunità Cenacolo - lanciato ai giovani riuniti a Medjugorje lo scorso agosto, testimonia la chiara consapevolezza che ogni donna si trova sempre di fronte a un bivio, radicato profondamente nella sua natura spirituale. Scegliere di imitare Maria significa imboccare la via giusta per realizzare il proprio essere donna.

Articolo Inserito il 01/12/2005

Immagine mancante
Ora per me Medjugorje è tutto...

Abbiamo intervistato una giovane donna di Mosca presente al festival, per ascoltare direttamente da lei cosa significa ritrovare la fede e la speranza nel Signore che ama ogni uomo.

Articolo Inserito il 24/11/2005

Immagine mancante
A Medjugorje i giovani scoprono l’amore e la semplicità di Dio

Per sapere cosa vivono i giovani quando si sentono chiamati a scoprire l’amore di Dio è necessario chiederlo a chi ha fatto personalmente questa esperienza. In un intervista fr Jean Uriel Frey, membro della Comunità delle Beatitudini, ci racconta la sua conversione avvenuta a Medjugorje e come ha messo a disposizione di altri giovani il suo "tesoro".

Articolo Inserito il 21/11/2005

Immagine mancante
La conferenza di Ivan Dragicevic - Seattle (29 ottobre 1997)

Ivan Dragicevic, uno dei sei veggenti di Medjugorje, ha parlato a Seattle, Washington, la sera del 29 ottobre 1997. La presentazione di Ivan ha avuto luogo nello Shoreline Center Auditorium dopo la sua apparizione quotidiana avvenuta alle 18:40 nella presenza di tutti nell’auditorio. Segue l’intera presentazione di Ivan, che è stata registrata e trascritta da Linda Rogers e pubblicata nella Children of Mary Center for Peace newsletter del novembre 1997.

Articolo Inserito il 24/10/2005

Immagine mancante
Da pellegrino a parroco di Medjugorje

Non è un incarico come gli altri quello che affidato al parroco della parrocchia di s. Giacomo a Medjugorje. Tra le innumerevoli responsabilità egli deve anche assolvere al delicato compito di accogliere i milioni di pellegrini che da tutto il mondo si recano nel Santuario mariano.

Articolo Inserito il 03/10/2005

Immagine mancante
Che stile diamo al pellegrinaggio?

La Madonna spesso ci chiede umiltà nel fermarci e chiederci: dove sto andando? Come sto andando? Con chi sto andando?

Articolo Inserito il 26/09/2005

Immagine mancante
Contemplare l’amore di Dio nella creazione

In numerosissimi messaggi Maria ci chiama "a dare gloria a Dio Creatore nei colori della natura", a quel Padre misericordioso, che "attraverso il più piccolo fiore ci parla della Sua bellezza e della profondità dell’Amore con cui ci ha creati" (Mess. 25.08.99).

Articolo Inserito il 22/09/2005

Immagine mancante
Marija: rinunciare al peccato.

Durante una conferenza a Medjugorje, Marija ci ha riferito alcune parole della Santa Vergine poco conosciute, ma molto importanti: "Molti vengono qui per chiedere a Dio la guarigione fisica, ma alcuni di loro vivono nel peccato. Costoro non comprendono che devono cercare innanzitutto la salute dell'anima, che è la più importante, e purificarsi. Essi dovrebbero, per prima cosa, confessarsi e rinunciare al peccato".

Articolo Inserito il 21/07/2005

Immagine mancante
Voce ai giovani del Festival...!

In comunione di intenzioni e di spirito con il Santo Padre, la Chiesa di Medjugorje ha voluto fare suo il tema della Giornata mondiale della gioventù che si è svolta a Roma: "Il Verbo di Dio si è fatto carne…" e ha voluto riflettere sul mistero dell'incarnazione, sul miracolo di un Dio che si fa uomo e che decide di restare con l'uomo Emanuele nell'Eucaristia.

Articolo Inserito il 11/07/2005

Immagine mancante
Primo incontro dei responsabili con Padre Slavko (di P. Remo Sartori)

il 13-15 novembre 1987 a Tocco da Casauria (PE), con l'accoglienza molto generosa dei Padri Francescani, si è tenuto il PRIMO INCONTRO FORMATIVO DELLE GUIDE DI PELLEGRINAGGI E ANIMATORI DEI GRUPPI DI PREGHIERA, sorti con i fatti di Medjugorje. Fu un incontro sostanzialmente di preghiera, animato e guidato da P. Slavko Barbaric della comunità Medjugorje, che veniva da una settimana in Irlanda per poi andare in Polonia e Austria. I partecipanti erano circa 250 provenienti da ogni parte d'Italia, da Bolzano a Cosenza. Già il trovarsi insieme, in maniera tanto fraterna, unanimi nel pregare, con persone diverse, mosse da un fatto che da alcuni continua ad essere discusso, mentre trova sempre più accoglienza in ogni parte della terra, questo trovarsi insieme concorde di alcuni rappresentanti dei gruppi italiani, è stato un notevole avvenimento.

Articolo Inserito il 10/07/2005

Immagine mancante
Padre Slavko: « Preparatevi per il Natale con la preghiera, la penitenza ed opere di amore »

Quando Mirjana ha detto il contenuto della penultima locuzione molti hanno telefonato e hanno domandato: « Ha già detto quando, come?... » e molti erano anche presi dalla paura. Io ho sentito anche delle voci: « Se deve succedere qualche cosa, se non possiamo impedirlo, allora perché lavorare, perché pregare, perché digiunare? ». Tutte le reazioni come queste sono false. Questi messaggi sono apocalittici e per poterli capire bisogna forse leggere di nuovo l'Apocalisse di Giovanni o i discorsi di Gesù nel Vangelo quando ammoniva i suoi ascoltatori.

Articolo Inserito il 09/06/2005

Immagine mancante
Un prete psicologo scopre... la psicologia di maria e lascia la sua!

Chi arriva a Medjugorje per la prima volta, come me, resta subito impressionato per fatti e scene che non vede in nessun altro luogo: gruppi di fedeli che pregano per ore e ore immobili, molte volte inginocchiati per terra, alle volte assiepati nella Chiesa parrocchiale; capannelli di fedeli attorniano un sacerdote che sta confessando con tranquillità e calma un penitente inginocchiato per terra e che aspettano il loro turno senza preoccuparsi del tempo o del sole che li investe; folle che salgono il monte della croce, pregando e rivivendo la via crucis, in tutte le ore del giorno e della notte, alle volte scalze, sempre meditabonde e raccolte; folti gruppi di tutte le razze, che si fermano davanti alle case dei ragazzi veggenti per cogliere dalla loro bocca un messaggio, uno sguardo arcano, una preghiera alla Madre di Dio...

Articolo Inserito il 05/06/2005

Immagine mancante
Padre Slavko: Tutti coloro che ascoltano i messaggi della Madonna appartengono alla sua Parrocchia

La Madonna ci invita alla conversione e se domanda la nostra mano, se ha detto tante volte nei messaggi: « Vi voglio guidare », non vuole guidarci ad una catastrofe, ma vuole salvarci. E nessuna reazione in questo senso: non lavorare, non pregare, perché tutto è già prestabilito. No, noi se diamo la mano alla Vergine, la Vergine ci guida, non solo noi personalmente, ma tutto il mondo su una strada giusta, la strada della pace. Sappiamo che le catastrofi sono possibili, perché vengono dalla natura o dall'uomo che distrugge, che può distruggere. Per questa ragione la Madonna ci invita alla preghiera.

Articolo Inserito il 25/05/2005

Immagine mancante
Padre Slavko:«Io sono vostra Madre, vi amo e desidero incitarvi continuamente alla preghiera»

Vi saluto tutti e vi voglio spiegare un po' adesso come è la situazione con i veggenti qui da noi e un po' la spiritualità dei messaggi. Adesso sono quattro i veggenti che hanno ancora gli incontri con la Madonna ogni sera: Vicka, Marija, Jakov e Ivan. ...

Articolo Inserito il 19/05/2005

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: Il Digiuno contro le schiavitù

Dio ha creato tutte le altre creature e le ha sottomesse all’uomo; però l’uomo ne è diventato schiavo. Siamo dipendenti da tante cose: dal cibo, dall’alcool, dalla droga, eccetera. Quando siamo inquinati dall’odio nessuno può persuaderti a cambiare, deve intervenire la grazia perché tu possa superare satana, come Cristo nel deserto.

Articolo Inserito il 09/05/2005

Immagine mancante
Perché la Madonna appare?

p. Divo Barsotti, teologo ottantasettenne, fondatore della Comunità monastica dei Figli di Dio, spiega da un punto di vista teologico il motivo delle apparizioni mariane e il perché Ella appaia così tanto.

Articolo Inserito il 28/04/2005

Immagine mancante
Padre Rene Laurentin e i 10 segreti di Medjugorje

Sono passati anni da quando Mirjana prepara la rivelazione che essa dice prossima. La rivelazione dei segreti però non è ancora cominciata. Perché? Mirjana mi ha risposto ...

Articolo Inserito il 21/04/2005

Immagine mancante
Il Campo della gioia di Suor Elvira a Medjugorje

Ridare gioia e speranza a tante ragazze, segnate dalla droga o da altro, è la meta che si prefigge una nuova iniziativa a Medjugorje. In costruzione da più di due anni, ha aperto le porte, il 1° novembre 2000 (accanto alla Comunità "Kraljice Mira..."), la prima casa femminile all'estero della Comunità Cenacolo.

Articolo Inserito il 07/04/2005

Immagine mancante
Lettera inviata dal parroco di Medjugorje al Santo Padre, Papa Giovanni Paolo II

Dopo l’apparizione della Vergine, in data 30 novembre 1983, la veggente Marija Pavlovic è venuta a dirmi: «La Madonna dice che si deve avvisare subito il Sovrano Pontefice ed il Vescovo sulla urgenza e la grande importanza del messaggio di Medjugorje».

Articolo Inserito il 04/04/2005

Immagine mancante
Medjugorje, perchè?

Capita spesso di incontrare delle persone e di parlare loro di Medjugorje. Ma con sorpresa si scopre che dopo ben 23 anni di apparizioni quotidiane della Madonna -così almeno credo insieme a tanti altri fedeli - tanti cristiani non ne sanno nulla, non ne hanno mai sentito parlare nelle loro parrocchie o gruppi ecclesiali. Anzi, bisogna dire che più ci si avvicina agli "addetti ai lavori", sacerdoti, consacrati, operatori pastorali, cristiani impegnati... più questa ignoranza cresce, quando non diventa fastidio o allergia. Che bisogno c'è di credere a queste apparizioni? Che bisogno c'è di pellegrinare fino a là? E lo dicono con tanta convinzione e supponenza che a momenti ti fanno venire il dubbio di sbagliare tutto o di essere un cristiano debole che ha bisogno di queste "cose straordinarie e miracolistiche" per mantenere la fede.

Articolo Inserito il 04/04/2005

Immagine mancante
Un costante richiamo all'Amore che salva

Il fuoco eterno dell'Amore Trinitario si riversa oggi con commovente sovrabbondanza sul mondo attraverso il Cuore Immacolato della Regina della Pace.

Articolo Inserito il 21/03/2005

Immagine mancante
Don Angelo mi avvicinò a Dio...

Quella che presento è la piccola testimonianza della grande conversione che ha cambiato la mia vita; ero non credente, di famiglia atea, sposato in chiesa solo per piacere a mia moglie. Un giorno fu proprio lei a chiedermi di accompagnare don Angelo a Medjugorje come semplice autista.

Articolo Inserito il 21/03/2005

Immagine mancante
Padre Maurizio De Santis (Padre Nike): Amava la danza ha scelto il convento

Molte sono le persone che giunte in pellegrinaggio a Medjugorje sono state toccate dalla Grazia. Particolarmente significativa la storia di Padre Maurizio,passionista: storia di un ragazzo che amava la danza e che ha scelto il convento, grazie alla Madonna di Medjugorje e a S. Gabriele.

Articolo Inserito il 17/03/2005

Immagine mancante
Testimonianza di Heather Parsons

Testimonianze da Medjugorje,La testimonianza di Heather Parsone risale a circa 20 anni fa, nel 1985, cioè, praticamente all’inizio delle apparizioni della Regina della Pace a Medjugorje. Questa testimonianza fu scritta da lei quattro anni più tardi.

Articolo Inserito il 07/03/2005

Immagine mancante
Testimonianza di un omosessuale convertito a Medjugorje

La Madonna ci stupisce sempre per la delicatezza che adopera per aiutare i suoi figli a realizzare una rinascita di tutto il loro essere quando si abbandonano a Lei con fiducia. Samuel, un parrucchiere francese, è venuto in pellegrinaggio l'inverno scorso a Medjugorje e racconta ...

Articolo Inserito il 28/02/2005

Immagine mancante
Cosa pensare delle apparizioni di Medjugorje?

Cosa pensare delle apparizioni di Medjugorje?. La domanda è stata rivolta a padre Stefano de Fiores, uno tra i più noti e autorevoli mariologi italiani.

Articolo Inserito il 21/02/2005

Immagine mancante
Fatima, la via che porta al III millennio

“Il tempo era maturo per svelare il terzo segreto” ha affermato il Papa, il 13 maggio scorso a Fatima, nel giorno della beatificazione dei due pastorelli, Giacinta e Francesco. Il tempo era maturo: siamo nel giubileo e ci affacciamo, come da una finestra, al III millennio che si apre davanti a noi; ma è anche la posizione ideale per volgere lo sguardo sul secolo appena trascorso.

Articolo Inserito il 14/02/2005

Immagine mancante
Renzo Allegri: Padre Gabriele Amorth apostolo mariano - il volto sconosciuto del grande esorcista

Padre Gabriele Amorth, sacerdote della Congregazione di San Paolo, è conosciuto ormai in tutto il mondo come il “grande esorcista”. Da una ventina d’anni esercita questa missione a Roma, la città eterna, la capitale del mondo cristiano, e per questo viene anche indicato come l’esorcista “numero uno” del Vaticano.

Articolo Inserito il 07/02/2005

Immagine mancante
Medjugorje nella chiesa: I Vescovi a Medjugorje e a proposito di Medjugorje nel 2001

I Vescovi a Medjugorje e a proposito di Medjugorje nel 2001

Articolo Inserito il 31/01/2005

Immagine mancante
In confidenza con Vicka La Madonna è spesso triste, ma nella speranza

Se vuoi vedere Vicka, recati al Campo della vita, dove sembra che lei abbia stabile dimora nella comunità. La trovi facilmente in cucina ad aiutare i giovani con la sua esperienza di cuoca, o nella sala d’accoglienza, che è anche refettorio, sempre prorompente in schiette risate e sorrisi che contagiano l’ambiente. Tutto qui parla della Regina della Pace: se cerchi le sue sembianze vieni qui. I giovani della comunità mi hanno invitato a pranzo, riservandomi con sorpresa il posto vicino a Vicka. Sedendo a gomito a gomito con lei, si è sviluppata tra noi una conversazione spontanea, che cerco di riassumere come meglio ricordo, naturalmente senza la revisione dell’interessata.

Articolo Inserito il 24/01/2005

Immagine mancante
Maria ci ama e si preoccupa per noi

Mons. E. L. Bataclan, vescovo delle Filippine, prima di partire da Medjugorje ha dichiarato: "Non ho difficoltà a credere che la Madonna appaia qui, perché il "sensum fidelium" (sentimento popolare) mi dice che la Vergine è qui, ed anche la mia esperienza venticinquennale, prima come sacerdote e parroco ed ora come vescovo, mi aiuta a riconoscere i segni speciali della presenza di Maria qui per prendersi cura di tutti i suoi figli.

Articolo Inserito il 20/12/2004

Immagine mancante
Medjugorje: fonte di vocazioni

Mons. Lukumwena del Congo tra le altre cose ha dichiarato: "La mattina del mio arrivo mi sono recato a pregare sulla collina delle apparizioni. Mi ha profondamente colpito incontrare molta gente che pregava con devozione e raccoglimento. E' stato importante anche il programma di preghiera serale al quale partecipava un gran numero di fedeli: tante persone provenienti da paesi diversi, che parlano lingue diverse, che pregano insieme, mi hanno fatto provare una gioia profonda e inesprimibile.

Articolo Inserito il 17/12/2004

Immagine mancante
Un cardinale e tre vescovi dell'Ecuador a Medjugorje

Il Card. B. Echeverria Ruiz e Mons. V. Maldonado - hanno visitato assieme ad altri due vescovi dello stesso paese: Mons. G. Pavon Puente di Tulcan e Mons. C. Altami-rano, ausil. di Quito.

Articolo Inserito il 29/11/2004

Immagine mancante
Un Vescovo polacco: Luogo di particolare grazia dal quale molti tornano convertiti

Mons. Wrno, vescovo della città polacca di Koszalina, è stato di recente in quella terra benedetta e, dopo alcuni giorni trascorsi lì, ci ha espresso le sue impressioni: "Sono venuto qui la prima volta su raccomandazione del parroco di Podstrzela, il quale è stato profondamente colpito dallo spirito di Medjugorje Le esperienze delle persone che vengono a Medjugorje, confermano che questo è un luogo di particolare grazia; in molti si convertono e tornano sulla strada della verità. Ammetto che anch'io prego il Rosario, ma mi stanco già dopo la prima parte. Qui forse per la prima volta ho pregato il Rosario tutto intero.

Articolo Inserito il 29/11/2004

Immagine mancante
Padre Slavko: Qui parla il cielo

Tramite Marija Pavlovic la Madonna dà i messaggi ogni giovedì. Questi messaggi da una parte sono un po' la descrizione della nostra situazione, dall'altra parte sono un impulso ad andare sempre avanti nella preghiera, nel digiuno, nell'abbandono al Signore: un lasciarsi guidare dal Signore. Il messaggio di giovedì scorso è molto semplice, ma anche molto profondo: « Io vi invito di nuovo alla preghiera. Satana vuole servirsi adesso dell'uva delle vostre vigne. Pregate che non riesca ». Che significa questo? Guardate: la vigna è una parola o una parabola del Vangelo. La Madonna parla biblicamente.

Articolo Inserito il 24/11/2004

Immagine mancante
Padre Slavko:« Sono quattro anni che vi invito alla conversione »

Vi saluto tutti, ben arrivati. In questi giorni molto caldi so che venire, fare un pellegrinaggio non è molto facile, ma questo è sicuramente anche il segno del vostro amore per la Madonna e anche la vostra voglia di capire cosa significa la pace, portarla nel proprio cuore e portarla anche al mondo. Non vi dirò la situazione coi veggenti; suppongo che abbiate letto molte cose nei libri e nei giornali; vi voglio invece dire un po' la spiritualità dei messaggi, cioè cosa significa o cosa può significare tutto questo per noi.

Articolo Inserito il 05/11/2004

Immagine mancante
Ferita nel fisico, guarita nell'anima

Mariana, una giovane del Messico, racconta ...

Articolo Inserito il 25/10/2004

Immagine mancante
Il Rosario e l'amore salvano dalla droga

Il ritmo alternato dell'Ave Maria scandisce le giornate nella Comunità Cenacolo, ormai nota a tutti per l'uso della preghiera come cura della tossicodipendenza. "Da noi si recita il rosario tre volte al giorno, come i pasti" afferma sr. Elvira, la fondatrice della Comunità. "Come si nutre il corpo per lavorare, la preghiera sostiene la gioia, la speranza, la pace. È importante avere dei modelli, e il nostro è la Madonna".

Articolo Inserito il 25/10/2004

Immagine mancante
Fo: un poeta da Virgilio a Maria

«Con mio zio Dario non ho mai discusso di temi sacri Ma quando apprese d’aver vinto il Nobel affermò che tutto è "pieno di divino"» «Anche la cultura più laica può entrare in convergenza con certi aspetti della fede Aconfessionale nella forma, è religiosa nella sostanza» Di Giorgio De Simone

Articolo Inserito il 22/10/2004

Immagine mancante
Padre Slavko: « Al Signore di tutti i cuori »

...Quando si parla con Mirjana si sente che alcune cose si avvicinano, ma non si può misurare coi nostri giorni o mesi quando un veggente o un profeta dice: « ancora breve tempo ». Come nel Vangelo quando Gesù dice: « Questa generazione non passerà che tutto sarà avverato », ma quale generazione? Ad ogni modo si può dire che alcune cose si avvereranno presto. Questo non è per la nostra paura: questo è un invito di nuovo, per noi tutti, ad accettare il messaggio, a pregare, a digiunare come vuole la Madonna.

Articolo Inserito il 13/10/2004

Immagine mancante
Le continue apparizioni di Medjugorje manifestano il ruolo di Maria nel nostro tempo

Non ci sono mai state nella storia umana delle apparizioni durate così a lungo. Questo rappresenta per gli uomini un segno del piano che Dio ha per loro, piano in cui Maria assume un compito particolare. Quando Dio progetta qualcosa, ciò si realizza. A dir vero, la sua opera comincia spesso in modo silenzioso e nascosto, però, attraverso la collaborazione e la disponibilità degli uomini, tutto giunge a compimento.

Articolo Inserito il 04/10/2004