Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 febbraio 1998: Cari figli, anche oggi sono con voi, e vi invito tutti di nuovo ad avvicinarvi a me tramite le vostre preghiere. In modo speciale vi invito alla rinuncia in questo tempo di grazia. Figlioli, meditate e vivete tramite i vostri piccoli sacrifici la passione e la morte di Gesù per ognuno di voi. Soltanto se vi avvicinate a Gesù capirete l'amore incommensurabile che Lui ha per ognuno di voi. Attraverso la preghiera e i vostri sacrifici diventerete più aperti al dono della fede, all'amore per la Chiesa e alla gente che è attorno a voi. Vi amo e vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Guarigione

Immagine mancante
Sono guarita a Medjugorje dalla sclerosi multipla

A distanza di 4 mesi dalla guarigione, Gigliola Candian racconta il suo miracolo avvenuto a Medjugorje, in un intervista esclusiva. Gigliola vive a Fossò, in provincia di Venezia ed il 13 settembre 2014, si trovava a Medjugorje, quando grazie alla mano divina, è avvenuto il grande miracolo quello che le ha permesso di abbandonare la sedia a rotelle.

Articolo Inserito il 24/06/2017

Immagine mancante
Sono guarito dalla sindrome di Ménière grazie al viaggio a Medjugorje e a padre Nike

Strepitosa testimonianza di un livornese, ex bancario: "Temevo di essere invalido" (di MARIA NUDI)

Articolo Inserito il 24/06/2017

Immagine mancante
“Io vivo per miracolo”: la storia di un ragazzo siciliano

"Mi ha riportato alla vita la Madonna di Medjugorje"

Articolo Inserito il 31/01/2017

Immagine mancante
“Ho sentito una cascata dalla testa fino ai piedi…”

Cristian Filice, guarito dalla SLA dopo un pellegrinaggio a Medjugorje, racconta la sua storia in una video intervista

Articolo Inserito il 25/07/2016

Immagine mancante
Medjugorje: è andata in carrozzella, è tornata che camminava

Gigliola Candian, 48 anni, di Fossò (Venezia), da dieci anni è affetta da sclerosi multipla. Dal 2013 la malattia l’ha costretta su una sedie a rotelle. Sabato 13 settembre è partita per un pellegrinaggio a Medjugorje. E lì è successo qualcosa.

Articolo Inserito il 06/07/2016

Immagine mancante
Giugno 1995: VACCI VELOCISSIMAMENTE!

Durante il mio soggiorno a Parigi, la Gospa non aveva previsto di lasciarmi riposare. Appena arrivata, vengo a conoscenza di un racconto, ancora segreto, di quello che aveva appena fatto... Impossibile non raccontarlo! Era il gennaio scorso: 'la Superiora delle Suore di Carità stacca il telefono. Una voce d'uomo suona alle sue orecchie, una voce che viene da lontano con un forte accento straniero. Un messaggio urgente dell'arcivescovo di Recife in Brasile. Da quando è superiora alla Rue du Bac, dovrebbe essere abituata a questo genere di chiamate, ma ancora una volta il suo cuore sobbalza e lei deve riprendere il fiato per rispondere all'arcivescovo che dice di avere tutte le prove in mano, tutti i documenti e di garantire la veridicità della stona... La storia? Tutto comincia tre settimane prima.

Articolo Inserito il 01/07/2016

Immagine mancante
INTRODUZIONE - IL CASO DI ROSY

Dr. Luigi Frigerio

Articolo Inserito il 29/06/2016

Immagine mancante
La bella storia di Elena Artioli

Una bella ragazza con un percorso di fede legato a Medjugorje. La malattia, la ricerca di risposte, di speranze. Elena Artioli ci racconta la sua vita e come ha affrontato le difficoltà.

Articolo Inserito il 15/03/2014

Immagine mancante
Testimonianza di Marija Pavlovic a Mir i Dobro, 20 maggio 2012

Marija durante la testimonianza«Dentro il mio cuore c'è la speranza che voi diventate quel lievito, di cui parlava Gesù , quel sale e quella luce»

Articolo Inserito il 29/09/2013

Immagine mancante
Alla messa ho ricominciato a sentire le voci. Miracolo a Medjugorje?

Domenico Mascheri, 87 anni, riusciva a udire solo grazie a due protesi auricolari, ma ora non le usa più

Articolo Inserito il 11/07/2013

Immagine mancante
«Non le chiedo di guarire ma di essermi vicina»

Malattia, speranza, fede: «Ero scettica, poi ho visto e sentito e ora è tutto diverso»

Articolo Inserito il 13/05/2013

Immagine mancante
Testimonianza di Christiane Claessens, accompagnatrice di pellegrinaggi di Lausanna, Svizzera

Christiane Claessens, la prima testimone della guarigione della svizzera Joëlle Beuret-Devanthéry a Medjugorje nell’Ottobre 2010, descrive il pellegrinaggio e gli eventi.

Articolo Inserito il 05/05/2013

Immagine mancante
L’ americana Colleen Willard: “Sono guarita a Medjugorje”

Colleen Willard è sposata già da 35 anni ed è madre di tre figli adulti. Non molto tempo fa, col marito John, è nuovamente venuta in pellegrinaggio a Medjugorje ed in questa occasione ci ha raccontato come è guarita da un tumore al cervello, che i medici avevano assodato come impossibile da operare.

Articolo Inserito il 07/04/2013

Immagine mancante
A Palomonte si grida al miracolo dopo una guarigione prodigiosa

Operato per un tumore, i medici hanno riscontrato che il carcinoma era scomparso. La sera prima il fratello dell'uomo, un 50enne, gli aveva portato un fazzoletto bagnato da Medjugorje, e ora il parroco invita la comunità a ringraziare la Madonna.

Articolo Inserito il 26/06/2010

Immagine mancante
Miracoli a Medjugorje

Fin dall'inizio, le apparizioni di Medjugorje sono state accompagnate da molti fenomeni insoliti, sia in cielo che a terra, specialmente da guarigioni miracolose. Io stesso ho visto l'insolita danza del sole insieme a un centinaio di pellegrini. Questa manifestazione era così insolita e ovvia, che tutti senza eccezione l'hanno classificata come un miracolo. Nessuno dei presenti è stato indifferente e me ne sono convinto facendo delle domande ai presenti. La gioia, le lacrime e le loro asserzioni lo hanno confermato. Dalle loro parole si potrebbe vedere che essi hanno capito quella manifestazione come una conferma dell'autenticità delle apparizioni e un incentivo a rispondere ai messaggi di Medjugorje, accettandoli. Questo è lo scopo reale del miracolo: aiutare la gente a credere e a vivere di fede perché essi siano al servizio della fede e della salvezza.

Articolo Inserito il 27/11/2009

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: La guarigione del cieco

Mi ricordo dell'uomo cieco, di nome Jozo, che riguardo a quanto accadeva non aveva alcuna difficoltà, non aveva alcuna domanda da porre. Lui ha creduto subito. Essendo cieco, ha detto alla sua nipotina: Portami qualcosa dal posto dove appare la Madonna. La bambina, una piccolina di appena sei anni, gli dice: Nonno, sulla collina non c'è niente. Ma tu troverai qualcosa, insiste il nonno.

Articolo Inserito il 14/04/2008

Immagine mancante
Una guarigione istantanea Quando Dio interviene con potenza

Una guarigione istantanea Quando Dio interviene con potenza

Articolo Inserito il 03/12/2007

Immagine mancante
La guarigione di Vicka e il suo carisma:insegnare a soffrire con amore

Padre Slavko nelle istruzioni ai pellegrini italiani del tempo natalizio ha ripetuto quanto segue sulla guarigione di Vicka.

Articolo Inserito il 24/09/2007

Immagine mancante
DOVE ARRIVA L’AMORE APPRESO ALLA SCUOLA DI MARIA

Marija Pavlovic dona un rene al fratello che aveva poche speranze di vita.

Articolo Inserito il 16/07/2007

Immagine mancante
Una duplice guarigione

Nella casa parrocchiale ci siano incontrati con un uomo di Pordenone, che ci ha raccontato la sua storia ...

Articolo Inserito il 19/03/2007

Immagine mancante
Marija: rinunciare al peccato.

Durante una conferenza a Medjugorje, Marija ci ha riferito alcune parole della Santa Vergine poco conosciute, ma molto importanti: "Molti vengono qui per chiedere a Dio la guarigione fisica, ma alcuni di loro vivono nel peccato. Costoro non comprendono che devono cercare innanzitutto la salute dell'anima, che è la più importante, e purificarsi. Essi dovrebbero, per prima cosa, confessarsi e rinunciare al peccato".

Articolo Inserito il 21/07/2005

Immagine mancante
Venuti dall'aldilà: «Sento il peso delle sue mani» (Beato Don Timoteo Giaccardo )

Don Timoteo Giaccardo (1896-1948) è stato proclamato Beato il 22 ottobre 1989.

Articolo Inserito il 26/06/2005

Immagine mancante
Chi è venuto dall’aldilà? Beata Assunta Pallotta

Un miracolato dalla Beata Assunta Pailotta (+ 1905) depose: «Da circa otto mesi me ne stavo a letto per paralisi... Mi raccomandavo a tanti Santi dei Paradiso, ma avevo una particolare devozione per la Serva di Dio Maria Assunta Pallotta.

Articolo Inserito il 09/06/2004

Immagine mancante
Chi è venuto dall’aldilà? San Leopoldo Mandic

San Leopoldo Mandic è il famoso Cappuccino confessore a Padova, morto nel 1942. Le sue apparizioni dopo morte, numerose e ben documentate, costituiscono (come quelle degli altri santi) altrettanti indizi della sopravvivenza. Le guarigioni istantanee di malattie organiche seguite in parecchi casi alle apparizioni indicano che non si tratta di allucinazioni. Ecco il racconto di una persona guarita.

Articolo Inserito il 03/05/2004

Immagine mancante
Chi è venuto dall'Aldilà? Don Teodosio Galotta

Don Teodosio Galotta, salesiano di Napoli, era ammalato così gravemente che i suoi parenti gli avevano preparato il loculo al cimitero con l'iscrizione già fatta. L'urologo, dott. Bruno, fece questa diagnosi: Neoplasia prostatica con metastasi ossee e polmonari, una prostata aumentata di volume, di consistenza lignea e di superficie bornoccoluta. La diagnosi era stata confermata dalle radiografie ...

Articolo Inserito il 02/04/2004