Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 luglio 2020:Cari figli! In questo tempo inquieto in cui il diavolo miete le anime per attirarle a sé, vi invito alla preghiera perseverante affinché nella preghiera scopriate il Dio d' amore e di speranza. Figlioli, prendete la croce fra le mani. Essa sia per voi d'incoraggiamento che l'amore vince sempre in modo particolare adesso che la croce e la fede sono rifiutate. Voi siate il riflesso e l'esempio con le vostre vite che la fede e la speranza sono ancora vive ed è possibile un nuovo mondo di pace. Io sono con voi e intercedo per voi davanti a mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Padre Jozo Zovko

Immagine mancante
Settembre 1992: LA SIGNORA CHE AVEVA DEI POTERI

Anche se la Chiesa è strapiena, tutti hanno notato la signora in quinta fila che non smette di bagnare i suoi kleenex e che fatica a trattenere i singhiozzi. Tutto è cominciato questa mattina da Padre Jozo e da allora è inconsolabile. All'uscita dalla Messa mi prende per il braccio e mi supplica di aiutarla. Le chiedo: - Che cosa l'ha messa in questo stato? - - Questa mattina, da Padre Jozo, ho ricevuto un vero schiaffo, sono profondamente ferita e non riesco a capire che cosa sia successo... I singhiozzi la scuotono, fa fatica a finire le frasi: il suo viso scomposto esprime una vera e propria disperazione. - Certamente Dio mi ha rifiutato! - Cerco di farle delle domande obiettive e scopro come si sono svolti i fatti.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Gennaio 1993: MARIE-LOU DA PADRE JOZO

Le anime scelte particolarmente da Dio sono spesso tentate da Satana, sempre avido di turbare le coscienze. Far credere all'anima che per lei non c'e misericordia è una bella vittoria per il demonio. Gesù l'ha detto spesso a Sr. Faustina: la mancanza di fiducia nella sua misericordia da parte di anime consacrate è la cosa che più ferisce il suo cuore; ben più dei loro peccati! Marie-Lou cade in pieno in questa trappola sordida. "Avevo dodici anni quando ho sentito per la prima volta la voce di Gesù nel mio cuore, racconta. Il giorno della mia Prima Comunione mi ha detto con chiarezza: "Nella vita devi dimenticare te stessa per poter rendere felici gli altri". Già da bambina, Gesù era il mio migliore amico, condividevo con lui tutti i miei pensieri, desideri e dolori. Vivevo veramente per lui; ho quindi voluto seguire il suo consiglio con determinazione e tutto è andato molto bene.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
Aprile 1993: RISUSCITERAI I MORTI!

Non è compito mio frugare nei cassonetti di Medjugorje (onnipresenti e sempre piene da scoppiare!) per rivelarne le brutture. Al contrario, come il cercatore di perle desidero metterne in piena luce le meraviglie perché un bel ringraziamento salga a Dio. I racconti scelti non devono farci credere che tutto sia ingenuamente roseo in questo paesino santo! C'è del rosa, certo, del rosso, del blu ma anche del nero. Il cugino di Vicka, Karlo, l'altro giorno mi ha detto: - Quando ero piccolo e camminavo rasente le case alla sera, sentivo che tutte le famiglie recitavano il rosario. Camminavo al ritmo dei Padre Nostro e delle Ave Maria che sfuggivano da ogni finestra.

Articolo Inserito il 30/06/2016

Immagine mancante
La catechesi di Padre Jozo in Oceania

Matteo Rossi che ha accompagnato P.Jozo in tutto il viaggio, ora ci prova a sintetizzare così la sua catechesi...

Articolo Inserito il 24/06/2016

Immagine mancante
CATECHESI DI FRA JOZO ZOVKO (Rivoli, 15 Dicembre 2002)

Benvenuti! Vi saluto con tutto il cuore e con grande gioia! Vi ringrazio perché avete deciso di passare qui questa domenica pregando insieme. Dopo aver pregato, adesso rifletteremo un po' sui messaggi. Noi sappiamo che non siamo venuti qui per caso, ma siamo venuti ad ascoltare la Regina della Pace che appare da 21 anni e 6 mesi a Medjugorje. Molti di voi sono stati a Medjugorje, avete fatto un bel pellegrinaggio di cui, forse, avete un bel ricordo. Ma Medjugorje non è un posto che si visita e poi si dimentica, Medjugorje è diventato un movimento, un programma grande, mondiale. Se prendo in mano la lista dei Paesi che mi hanno invitato a visitarli l'anno prossimo, vi trovo la Mongolia, la Russia, Singapore, la Malesia, il Giappone, l'Indonesia, l'Australia e la Nuova Zelanda, l'Asia, l'Ucraina e molti altri luoghi. Sono appena tornato dalla Germania e oggi sono qui con voi per aiutarvi a prepararvi al Natale. E' importante che voi, amici della Vergine e pellegrini a Medjugorje, possiate oggi fare una preparazione pratica al Natale: la preghiera, la meditazione, l'Eucaristia e l'Adorazione di oggi ci aiutano a prepararci bene per la Nascita di Gesù.

Articolo Inserito il 24/06/2016

Immagine mancante
Padre Jozo: « Maria è qui e ha bisogno di noi»

Intervista con padre Jozo

Articolo Inserito il 23/06/2016

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko

Fra Jozo Zovko ofm è nato il 19 marzo 1941 a Uzarici Sirokj Brijeg, nei pressi di Mostar, provincia della Bosnia Erzegovina. Proviene da una famiglia contadina numerosa, che ha coltivato la sua vocazione religiosa. Ha studiato a Sarajevo, Lubjana e Graz, in Austria. E? sacerdote dal 1967. Si distingue per l'attività svolta a favore dei giovani che gli procura anche dei problemi con il regime di allora.

Articolo Inserito il 23/06/2016

Immagine mancante
Digiuno è abbracciare la croce. Io sento che non esiste una croce senza valore. (26 maggio 1988)

La Madonna vi ha chiamato, ti ha chiamato a Medjugorje e desidera che tu pensi nel tuo intimo: io non sono qui per caso, la mia presenza qui ha un grande scopo. Allora è importante che vi chiediate: cosa vuole la Madonna da me? Dovete sapere che lei vi chiama, lei vi parla.

Articolo Inserito il 26/07/2013

Immagine mancante
Padre Jozo a tutti i pellegrini: La tavola è ancora preparata per voi

Così ha scritto tra l’altro P.Jozo in una lettera indirizzata a tutti i pellegrini dopo l’anniversario. “... Sì, è stato un bel giorno, lavato nella pace e nella gioia, rivestito di preghiera. Anche da tutti i luoghi dell’Herzegovina, proprio come in passato, pellegrini sono venuti qui a piedi scalzi per pagare i loro debiti alla loro Madre... Noi abbiamo sentito nei nostri cuori la presenza di tutti voi che avete deciso di stare lontani: noi vi abbiamo rappresentato e abbiamo pregato per voi. Vi incontreremo di nuovo quanto prima... Ora celebriamo il ringraziamento perché tutto è andato così bene ed è stato così bello. Noi siamo stati guariti e incoraggiati, le nostre preghiere si sono sovrapposte ai cannoni. Non abbiate timore a venire! la tavola dell’amore e dell’unione preparata dalla Madre a Medj. è qui apparecchiata per voi...

Articolo Inserito il 17/06/2012

Immagine mancante
Testimonianza di Padre Jozo

Video Inserito il 05/06/2012

Immagine mancante
Brosio incontra P. Jozo

Video Inserito il 08/12/2011

Immagine mancante
P. Jozo: dal luogo dei martiri: questa terra grida pace!

Questo appello è rivolto da Siroki Brig a tutti i pellegrini di Medjugorje (...)“Oggi in questo luogo, dalle tombe dei nostri martiri, qui dove le armi e i coltelli comunisti si voltarono contro la Chiesa, la pace e la libertà e dove nel 1945 distrussero la vita di 69 nostri sacerdoti e fratelli francescani, qui sembra oggi, dopo 46 anni, che i resti del bolscevismo e del comunismo siano invincibili: per lo meno sembra così agli occhi dell’uomo. Hanno bisogno delle ultime riserve di violenza armata e mortale. Il nostro suolo sussulta e trema per le cannonate, le esplosioni, le granate. La nostra terra grida: Pace! Pace!! Le nostre città, costruite in tanti anni e secoli con tanto amore vengono distrutte. Gli edifici più preziosi e santi: le cattedrali, i santuari, le chiese e le cappelle a Dubrovnik, Sibenik, Zara, Osjek, Dakovo, Vinkovci, Spaiato, Sisak e in tutta la Croazia sono completamente o parzialmente distrutte. La nostra Chiesa ha fatto il possibile per conservare questi luoghi santi nel profondo del cuore. I nostri nemici non esitano a uccidere migliaia di uomini, compresi quelli negli ospedali, gli handicappati, i bambini, gli anziani negli ospizi...

Articolo Inserito il 20/11/2010

Immagine mancante
Messaggio di Padre Jozo per l’Avvento del 26 dicembre 2005

Cari fratelli e sorelle, stimatissima famiglia di preghiera, Siamo nel tempo sacro dell’Avvento, che serve a prepararci e a preparare la strada per il Signore che viene. Egli viene soltanto per quei cuori e quelle famiglie che sono aperti. Egli viene dove e’ atteso. ...

Articolo Inserito il 20/04/2010

Immagine mancante
La confessione pubblica del falso testimone al processo di Padre Jozo

Circa 10 anni fa veniva processato Fra Jozo Zovko, ex parroco di Medjugorje, accusato per parole ispirate alla Scrittura, ma arbitrariamente interpretate da parte della polizia segreta Udba. Ma la coscienza non dava tregua a uno dei falsi testimoni del processo, il quale non aspettava che il momento di chiedere perdono al frate. Dopo averlo fatto di recente, si è recato alla redazione della Sveta Bastina, che ora ha ripreso l'antico nome di Nasa Ognjista (i nostri focolari), abbandonato al tempo della repressione, e ha confessato pubblicamente ciò che ha fatto, esprimendo anche il desiderio che la confessione fosse pubblicata. Riportiamo, pur abbreviando, le sue stesse parole ...

Articolo Inserito il 26/01/2010

Immagine mancante
Padre Jozo: come educa alla preghiera del cuore. Ogni settimana piccoli gruppi in ritiro

Tihalijna è detta succursale di Medjugorje La chiesa, restaurata di recente dai pellegrini italiani, sorge su di un'altura, con a fianco il parcheggio e un cortile di aiuole fiorite davanti alla casa del parroco. Da una parte seminascosta dagli alberi l'antica mini scuola parrocchiale con la statua di S.Elia e dall'altra due edifici che ospitano i pellegrini con la cappella. Non dista che 33 Km. dal luogo delle apparizioni e ormai non c'è comitiva che non vi salga, come a una tappa obligata del suo pellegrinaggio, per incontrare P. Jozo, il primo parroco delle apparizioni. Ma d'inverno il luogo assume l'aspetto di un eremo, dove si avvicendano, settimana dopo settimana da Natale a Pasqua, gruppi di lingue diverse per quattro giorni di ritiro dalla domenica al giovedi. Qui P. Jozo educa alla preghiera del cuore piccoli gruppi che sono più creativi perchè aiutano una comunione nello Spirito. Sono circa 18 persone, di cui una decina di sacerdoti.

Articolo Inserito il 04/09/2009

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: I poteri dati da Gesù ai sacerdoti “Come il Padre ha mandato Me, così anch'Io mando voi”

A conferma della piccola nota sui poteri dei sacerdoti nel liberare l'uomo dal vero male, —potere che il secolarismo imperante spesso ha fatto loro dimenticare—, ci sono state inviate queste testimonianze: 1° le parole con cui P. Jozo nella chiesa di Tihalijna benedice i sacerdoti prima di mandarli a benedire i fedeli lungo le navate; 2° alcuni fatti significativi che Madre Teresa di Calcutta ha raccontato ai sacerdoti nel ritiro romano di settembre.

Articolo Inserito il 13/07/2009

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko:Europa, non cancellare le tue radici cristiane

Abbiamo sentito con quanta forza e sofferenza il nostro amato Papa Giovanni Paolo II ha gridato ai popoli Europei: "Non cancellate le radici cristiane, non cancellate Gesù perché la famiglia europea è nata dalla Croce; la sua storia e la sua cultura sono segnate dal Vangelo". Non lo hanno ascoltato! Hanno risposto: Abbiamo i soldi, abbiamo l'euro.

Articolo Inserito il 13/07/2009

Immagine mancante
Una riflessione di Padre Jozo Zovko sull'8 dicembre, Festa dell'Immacolata Concezione

All'avvicinarsi della festa dell'Immacolata Concezione, abbiamo pensato di offrire ai nostri lettori un estratto da una catechesi che, proprio in occasione di questa ricorrenza, P. Jozo ha tenuto qualche tempo fa ai pellegrini italiani.

Articolo Inserito il 16/02/2009

Immagine mancante
Padre Jozo: Una Mamma ti dice: “convertiti e diciditi subito a pregare”

La grazia, non la diplomazia ha piegato il comunismo! Quando i cristiani, i figli vedono la Madonna, sanno che è la più bella di tutte le altre mamme. Per gli occhi dei figli il volto della mamma è sempre bello, ma i veggenti e le altre persone che hanno visto o vedono la Madonna, la più generosa e bella delle mamme, vedono un volto stupendo, meraviglioso.

Articolo Inserito il 12/01/2009

Immagine mancante
P. Jozo: Tu sei il mio Dio, il mio Tutto

Ci troviamo in questo Santuario a Siroki Brijeg dedicato alla Madonna Assunta in Cielo, e questa chiesa ha solo cento anni. Alle tre del pomeriggio del 7 febbraio 1945, i partigiani comunisti hanno occupato la nostra terra provocando immense sofferenze e distruzioni. Sono entrati nel monastero e hanno trovato trenta frati. Con arroganza hanno detto: "Dio non c'è! Togliete l'abito, nessuno ha bisogno della vostra vita religiosa". Essi non hanno obbedito!

Articolo Inserito il 01/12/2008

Immagine mancante
ANKA: Dall’ATEISMO alla FEDE e al DONO DI SE’ : travolta dalla grazia alla Messa italiana

Al ritiro dei sacerdoti che si è svolto a Medjugorje in novembre (vedi Eco 68), P. Jozo ha fatto parlare Anka Blasevit, una ragazza iugoslava convertitasi a Medjugorje 5 anni fa. E stata una testimonianza vibrante con note drammatiche che ha coinvolto e commosso i sacerdoti presenti: molti piangevano.

Articolo Inserito il 10/11/2008

Immagine mancante
Padre Jozo: da noi gli sposi baciano la croce e la portano con se

Carissimi fratelli voi siete venuti a Medjugorje per la festa dell’Esaltazione della Croce, dopo otto anni e due mesi e mezzo dall'inizio delle apparizioni. Da noi, quando si fa la celebrazione del matrimonio, gli sposi dalla loro casa portano in chiesa un Crocifisso; il parroco lo benedice. Così si è sempre fatto e anche oggi. Gli sposi si sono preparati da qualche mese con diversi incontri. Questa preparazione non è mai mancata. Mai. Tre giorni fa un parroco dell’Umbria mi raccontava come voi non avete avuto nessuna preparazione per il matrimonio. Sono rimasto colpito e triste. Noi sempre abbiamo avuto diversi incontri con i futuri sposi, poi con la famiglia. La catechesi per gli adulti l’abbiamo sempre fatta, prima o dopo la Messa, quando il parroco può. Guardate: gli sposi portano la croce, il parroco la benedice e loro, durante il sacramento, mettono la mano destra sul Crocifisso e dicono la promessa, mentre il parroco la tiene in mano in nome della Chiesa; dopo baciano la croce e la portano nella famiglia. La croce diventa il segno delle nozze. Davanti alla croce è nato il matrimonio, e nata la famiglia.

Articolo Inserito il 01/09/2008

Immagine mancante
La signora che aveva dei poteri

Anche se la Chiesa è strapiena, tutti hanno notato la signora in quinta fila che non smette di bagnare i suoi kleenex e che fatica a trattenere i singhiozzi. Tutto è cominciato questa mattina da Padre Jozo e da allora è inconsolabile. All'uscita dalla Messa mi prende per il braccio e mi supplica di aiutarla. Le chiedo: - Che cosa l'ha messa in questo stato?

Articolo Inserito il 01/09/2008

Immagine mancante
P. Jozo: Cari figli, pregate insieme, pregate il Rosario ogni giorno

Se vuoi trasmettere a quelli che ami, alla tua famiglia, una grazia che crescerà in loro trasmettigli il dono della preghiera. Al giorno d'oggi mancano maestri della preghiera, mancano scuole di preghiera e si ha la decadenza dell'amore. Mancano educatori, maestri del bene, mancano sacerdoti santi e mancano, nel mondo, la conoscenza di Dio, l'amore, i valori divini. Per questo, è importante rinnovare la preghiera all'interno della famiglia. Se vuoi diventare maestro della preghiera, tu devi iniziare a vivere la preghiera nella tua famiglia, trasmetterla con entusiasmo a quelli che ami e aiutare a sviluppare questo dono pregando con loro.

Articolo Inserito il 16/06/2008

Immagine mancante
Padre Jozo nella Messa di mezzanotte per i giovani: Medjugorje sia segno di conversione per tutta la Chiesa!

Grazie fratelli e sorelle che non siete andati a dormire: trasformeremo insieme questa notte in una notte di grazie. 8 anni e 50 giorni fa il cielo si è aperto qui su questo luogo santo e ci ha donato delle parole di coraggio: “Non temete!” La collina delle apparizioni ora ci parla, ci abbraccia, ci mette le mani attorno perché possiamo ascoltare la voce di nostra Madre: “Non abbiate paura, vi ho chiamati, siete importanti per Me”. Da 8 anni e 50 giorni questa voce del cielo ha cercato i suoi figli...

Articolo Inserito il 05/05/2008

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: Porta il dono a quelli che ami

Se vuoi trasmettere a quelli che ami, alla tua famiglia, una grazia che crescerà in loro trasmettigli il dono della preghiera. Al giorno d'oggi mancano maestri della preghiera, mancano scuole di preghiera e si ha la decadenza dell'amore.

Articolo Inserito il 28/04/2008

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: La guarigione del cieco

Mi ricordo dell'uomo cieco, di nome Jozo, che riguardo a quanto accadeva non aveva alcuna difficoltà, non aveva alcuna domanda da porre. Lui ha creduto subito. Essendo cieco, ha detto alla sua nipotina: Portami qualcosa dal posto dove appare la Madonna. La bambina, una piccolina di appena sei anni, gli dice: Nonno, sulla collina non c'è niente. Ma tu troverai qualcosa, insiste il nonno.

Articolo Inserito il 14/04/2008

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko a Siroki Brijeg: Per mezzo di Medjugorje usciamo dalle tenebre

Quando si festeggia un 25° anniversario, che sia nel matrimonio, nel sacerdozio o in qualunque carriera, è impossibile non elencare in un paio di frasi tutti i momenti belli che si sono vissuti. Così è anche per Medjugorje, che quest'anno testimonia 25 anni di presenza di Dio in mezzo a noi per mezzo della Madonna. Per noi dovrebbe essere un grande avvenimento, ma anche un evento in cui dovremmo soprattutto ringraziare per tutte le grazie riversate dal Cielo sulla terra. Quando parliamo di 25 anni di Medjugorje, non è giusto enumerare solo le opere, come potrebbe fare un campione sportivo che elenca i trofei vinti o i suoi buoni risultati. Non possiamo mettere Medjugorje su questo piano. È di gran lunga al di là di tutte le onorificenze umane, poiché tutti i risultati raggiunti superano la realtà umana proprio in quanto sono sul piano divino. Quello che la Madonna ci ha donato in tutti questi anni per mezzo dei veggenti, per mezzo di vari gruppi di preghiera, per mezzo di singole persone che si sono impegnate a seguire la via della Madonna, non possiamo né elencarlo né scriverlo in un libro.

Articolo Inserito il 17/03/2008

Immagine mancante
Padre Jozo: Che cosa è la preghiera?

La riflessione di P. Jozo sulla preghiera ci aiuta ad essere fedeli ogni giorno.

Articolo Inserito il 21/01/2008

Immagine mancante
Capodanno 2008 - Padre Jozo

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Padre Jozo sull'ITALIA

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Incontri con Padre Jozo

Video Inserito il 01/01/2008

Immagine mancante
Padre Jozo: Medjugorje è il segno della Croce

Medjugorje è il segno della Croce, della sofferenza, della persecuzione, della mancanza di buona volontà fin dall'inizio, perché l'uomo ha paura davanti al digiuno e al sacrificio; l'uomo è diventato orgoglioso e ha vergogna di inginocchiarsi, di cercare il perdono dal Padre. Io guardo Medjugorje attraverso gli episodi della Bibbia.

Articolo Inserito il 06/11/2007

Immagine mancante
L’ADDIO DI PADRE JOZO SUL PODBRDO AI SACERDOTI: “NON TEMERE! IO SONO CON TE”

Da questo posto, dove la Madonna è apparsa in quest’ora sette anni, 4 mesi e 16 giorni fa, quando ha toccato questo posto dove stanno adesso i tuoi piedi, Lei come una pellegrina dal Signore mandata, desiderate prendere per la mano come figlio e dirti: non temere... Chiamato anche tu come sacerdote sotto la croce, desidera dirti qui: non temere, sono Io, Io sono con te, non aver paura a tornare nella tua parrocchia a vedere in ogni volto il mio Figlio. Non temere, tu che sei diventato lievito, ad entrare nella farina, tu che sei più forte e puoi farla diventare pane... Ho bisogno di te, delle tue mani perché sono consacrate.., perché anche chi ti ha rifiutato pensa ho bisogno delle tue mani che possono rialzarmi; sono le uniche che possono sciogliere le mie catene, la mia schiavitù... Ho bisogno di te: voglio mandarti da qui come Jahvè ha mandato Davide davanti a Golia, davanti ai filistei. Non sapeva il numero, ma ha detto: “io posso nel nome di Jahvè” e, uscito fuori, ha vinto, ha liberato il popolo... Tu puoi, non nel tuo nome, ma nel nome di Gesù accendere, dalla tua vita, la luce nella vita di tutti gli altri che vogliono incontrarti, perché tu sei uno che porta la novella buona...

Articolo Inserito il 27/09/2007

Immagine mancante
Catechesi di padre Jozo al MazdaPalace 2006 - Ho visto come la preghiera del Rosario ha vinto

Vi saluto tutti. Grazie per ciascuno fra di Voi.Grazie a Dio. Grazie ai nostri organizzatori, a Mir i Dobro che Vi ha dato in omaggio queste riviste. Primo: voglio ripetere e farvi capire che questa assemblea, incontro, è la più grande in Europa. ...

Articolo Inserito il 02/07/2007

Immagine mancante
La famiglia: Bene perduto? - Una riflessione di P. Jozo Zovko

In un contesto storico culturale come quello attuale, nel quale l'istituto famigliare, insidiato da ogni parte, appare in difficoltà, proponiamo ai nostri lettori una riflessione di Padre Jozo proprio sulla famiglia, il suo ruolo fondamentale, la sua crisi. Si tratta di un estratto da una catechesi ascoltata qualche tempo fa durante un pellegrinaggio a Medjugorje.

Articolo Inserito il 11/06/2007

Immagine mancante
Accettare la Croce. di P. Jozo Zovko

Cari fratelli, ognuno di noi ha la sua croce ma sono molti quelli che non l'accettano.., troppi ancora! Sono tanti quelli che pregano per liberarsi della propria croce. Vanno davanti a Dio con la preghiera per spiegare la propria situazione, per farli capire che non è giusto né ragionevole ciò che succede a loro. Pretendono di persuadere Dio a cambiare il Suo progetto, oppongono la loro volontà a quella di Dio.

Articolo Inserito il 11/06/2007

Immagine mancante
Vedere per credere

Mercoledì 17.8.88 alle ore 10 circa ero nella chiesa parrocchiale di P.Jozo a Tihalina.Dopo la celebrazione Eucaristica,l’atmosfera di intensa spiritualità pervadeva tutta l’assemblea e mi sembrava quasi palpabile la realtà della comunione dei santi. Circa 200 pellegrini italiani affollavano la chiesa. Dopo le parole in italiano di P. Jozo seguiva la benedizione impartita dallo stesso con il crocefisso posto sull’altare. In quel preciso istante un urlo,che nulla aveva di umano ma che assomigliava più al rantolo di una bestia feroce ferita a morte,riecheggiava in tutta la chiesa. In un uomo, fino allora apparentemente tranquillo ed appartato, si scatenava la possessione che si manifestava con urla agghiaccianti e balzi da un lato all’altro della navata di destra. Le urla sembrava provenissero da cavità profonde senza fine. Ingiuriava con le imprecazioni più oscene e blasfeme la Madre di Dio,Gesù,e altre cose sante creando un panico indescrivibile. Tutti i presenti,specie i più vicini, erano scossi come da un fremito di orrore e, raggelati,elevavano invocazioni a Dio e a Maria.

Articolo Inserito il 21/05/2007

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: Osservate le sue piaghe, per imparare ad amare

In occasione della festa dell'Esaltazione della Croce, nel settembre 1998, Padre Jozo ci ha donato un'altra delle sue semplici e profondissime meditazioni. Questa volta ci invita a riflettere sul Mistero della Croce.

Articolo Inserito il 16/04/2007

Immagine mancante
Colpita a Medjugorje come guida turistica converte la famiglia e diventa apostola!

Il 1° luglio scorto —racconta p.Jozo- mi è capitato di battezzare una ragazza - di Djbrovnik, figlia di un dirigente del partito comunista di quella città.

Articolo Inserito il 03/04/2007

Immagine mancante
P.JOZO: “Avete perso il segno:GESU’ Per sposarsi, per diventare preti, non basta (16 maggio 1988 ai pellegrini di Genova)

Io mi ricordo che da ragazzi si andava verso le vette dei monti e ci dicevano di stare insieme e di osservare i sentieri perché si poteva perdere la strada e smarrirci in pieno bosco. Allora si cercava un segno di riferimento che ci permetteva di tornare a valle. Qual’è il tuo segno? Il Padre ha mandato GESU’. La Madonna è triste ed è qui per dirci: “Abbiamo perso il nostro segno!”

Articolo Inserito il 26/03/2007

Immagine mancante
PADRE JOZO: Avete dimenticato la BIBBIA, la lettera del Padre ai suoi figli (27.12.87)

La Madonna, piangendo, ha detto: “Avete dimenticato la Bibbia!”. Questo mi ha toccato profondamente. La Madonna, piangendo, ha ripetuto: “Avete dimenticato la Bibbia!” Molti, giornalisti e scrittori, scrivono articoli e libri: vogliano esprimere e descrivere la propria anima, le esperienze spirituali, il proprio sondo interiore... Ma non sostituiscono la Bibbia.

Articolo Inserito il 02/01/2007

Immagine mancante
Lettera ai gruppi di preghiera di Medjugorje del 25 giugno 1997

firmata da mons. Paolo Maria Hnilica, S.J., insieme a mons. Frane Franic, vescovo em. di Split-Makarska e ai Frati Minori di Medjugorje.

Articolo Inserito il 06/11/2006

Immagine mancante
Padre Jozo: col matrimonio non si scherza!

Purtroppo noi preti non siamo sempre obbedienti ai nostro Maestro. E in modo particolare si vede quando qualche divorziato o non praticante, non convertito cerca il Sacramento. Come può un prete dire “tu, puoi annullare il tuo matrimonio, tu non puoi più vivere così!” Parlo di questa situazione perché è un problema che ritrovo molto frequente, ma non qui da noi. Sono sacerdote da 20 anni e solo una volta ho avuto questa situazione. Noi conosciamo solo pochi casi, solo nelle grandi città e solo in generazioni atee. Nella mia parrocchia non esiste divorzio.

Articolo Inserito il 03/07/2006

Immagine mancante
P. Jozo: il Podbrdo non è vuoto

La Madonna, nostra Madre e Madre della Chiesa, non ci ha raccolto su una montagna vuota. No, non è vuota. In questi 22 anni Lei ha riempito di Grazia la collina delle apparizioni e la montagna del Krizevac, e con questa Grazia ha abbracciato ogni pellegrino. Racconto un episodio che testimonia questa verità. Una signora della mia parrocchia, paralizzata da 15 anni, il 1° agosto disse al marito: "Andiamo a Medjugorje". Lui rispose: "È quasi mezzogiorno, non possiamo perché fa troppo caldo. Nelle tue condizioni…" Ma lei insisteva: "Dobbiamo andare!" E lui: "Ma ci sono 30.000 giovani a Medjugorje (n.d.r. era in corso il festival), tutto è occupato, dove troviamo un po’ di ombra?" Ma lei ripeteva: "Dobbiamo andare!". "La nostra auto non ha il climatizzatore: tu morirai di caldo nella macchina", cercava di convincerla… "No, dobbiamo andare!" Finalmente l’uomo acconsentì, prese la moglie, la mise sul sedile della macchina e la condusse a Medjugorje, sul Podbrdo. Cominciarono a pregare salendo piano, piano. Lei aveva i piedi paralizzati e senza più sensibilità, così come le mani: insensibili, chiuse e rattrappite. Doveva aiutarla il marito.

Articolo Inserito il 29/06/2006

Immagine mancante
Padre Jozo: a Tihaljina abbiamo gustato un pezzo di cielo

Oltre 200 pellegrini italiani in preghiera: In preghiera col P. Jozo Zovko (Venerdì 13.2.1987, ore 14.30)

Articolo Inserito il 18/04/2006

Immagine mancante
Considerazioni sulla Croce - di P. JOZO - Tihaljina, 15 settembre 1986 - Ore 10

- “Chi vuol seguirmi, deve lasciare tutto, prendere solo la croce”. Questa è una gioia, sicurezza per la salvezza. Il cristiano deve lasciare tutto.

Articolo Inserito il 27/02/2006

Immagine mancante
Padre Jozo: Viviamo i messaggi con umiltà!

Vivere i messaggi della Regina della Pace nell'umiltà è una condizione fondamentale per produrre frutti.

Articolo Inserito il 13/02/2006

Immagine mancante
Omelia di fra Jozo Zovko - (Tihaljina, 8/12/1988)

"Non c'è nessuno di voi che non sia stato invitato alla Cena del Signore. Ma qualcuno di voi, forse, è tentato di comportarsi da ateo, di rimanere triste: "Non voglio sentire, sapere, ascoltare...". Ecco l'incontro che può guarirti, ecco la sorgente a cui puoi bere. Tu hai portato a Medjugorje il tuo cuore distrutto, rovinato, disordinato. Non conosciamo Gesù: Lui non desidera essere per noi un estraneo che ci accompagna verso casa, Lui desidera essere il Signore che apre i nostri occhi, Lui può darci quello che ha dato ai discepoli di Emmaus. La Chiesa vive da 2000 anni della sorgente dell'Eucaristia: oggi questo Mistero della Fede sarà celebrato su migliaia di Altari, la Chiesa vive di questo Pane, vive di queste mani che portano e offrono Gesù! Non c'è nessun cristiano che sia riuscito ad avere la fede, a ottenere la pace senza questo dono.

Articolo Inserito il 07/12/2005

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: La Madonna desidera oggi che tutti siano salvati

SANTUARIO "MADONNA DEL SANGUE" di RE (NO) Domenica 20 aprile 1997

Articolo Inserito il 10/11/2005

Immagine mancante
Padre Jozo: la Madonna insegna

Vi supplico: non venire se poi non vuoi essere sottomesso alla grazia. Non venire, ti prego, se poi non permetti alla Madonna di educarti. E’ meglio per te! E’ meglio per la Chiesa. La Madonna non ha detto “recitare” il Rosario. Ma ha detto “PREGATE IL ROSARIO”. La preghiera non si recita. Si prega con il cuore.

Articolo Inserito il 05/06/2005

Immagine mancante
Padre Jozo: Perche’ la Madonna ha pianto?

:Perché non comprendete la Messa perché non pregate con la Bibbia, La mattina del 6 agosto, festa della trasfigurazione P. Jozo Zovko. parroco di Medjugorje all’inizio delle apparizioni,nella chiesa di Tihaljina ha concelebrato con molti sacerdoti italiani una lunga, bellissima Messa, tenendo proprio sulla Messa una appassionata catechesi: “La Madonna ha spiegato a Medjugorje il mistero della Messa. Noi preti non possiamo conoscere il mistero della Messa perché siamo poco inginocchiati davanti al tabernacolo; siamo sempre sulla strada a cercare voi. Non sappiamo celebrare e vivere la Messa perché non abbiamo il tempo per prepararci, per ringraziare. Siamo sempre con voi; non sappiamo pregare perché abbiamo tanti impegni e tanto lavoro: non abbiamo il tempo per pregare. Per questo non siamo capaci di vivere la Messa.

Articolo Inserito il 25/05/2005

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: Il Digiuno contro le schiavitù

Dio ha creato tutte le altre creature e le ha sottomesse all’uomo; però l’uomo ne è diventato schiavo. Siamo dipendenti da tante cose: dal cibo, dall’alcool, dalla droga, eccetera. Quando siamo inquinati dall’odio nessuno può persuaderti a cambiare, deve intervenire la grazia perché tu possa superare satana, come Cristo nel deserto.

Articolo Inserito il 09/05/2005

Immagine mancante
Antonio Socci: Il Papa è con la Madonna di Medjugorje

Mentre una moltitudine immensa, a Roma, fa ore di fila per poter pregare un istante davanti al corpo di Karol Wojtyla il Grande, una notizia sensazionale rimbalza dai telefonini ai siti internet, dagli Stati Uniti a Medjugorje a Roma. Dopo averne verificato - da più fonti, dirette e serie – l’attendibilità, siamo in grado di riferirla sebbene non sia ufficiale.

Articolo Inserito il 08/04/2005

Immagine mancante
Padre Jozo: Ritorniamo al primo fervore

P.Jozo ha esposto ai giovani del Festival gli avvenimenti degli inizi. Eccone in succinto alcuni tratti, perché anche noi ritorniamo al "primitivo fervore".

Articolo Inserito il 16/07/2004

Immagine mancante
Medjugorje - Domenica di Pasqua, 11 aprile 2004 - Incontro con Marija Pavlovic Lunetti

Buona Pasqua! Visto che siete tanti qui per la prima volta, vi parlerò un po’ sui messaggi che la Madonna ha dato dall’inizio, chiamando tutti noi e chiedendoci di vivere questi suoi messaggi. La Madonna è apparsa la prima volta il 24 giugno 1981 e da quel momento la Madonna ha cominciato a dare i messaggi. Si è presentata qui con il nome di “Regina della Pace” e ci ha invitato tutti a pregare per la pace, perché ha detto che la vera pace arriva soltanto da Dio attraverso la preghiera. Così la Madonna ha cominciato ad invitarci a pregare per la pace nel cuore, pace nelle famiglie e pace nel mondo. ...

Articolo Inserito il 31/05/2004

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: Scuola della Croce

La Madonna mi chiama a pregare davanti 'alla Croce: "Prega davanti alla Croce La Croce mi insegna ad accettare la volontà di Dio: "Padre, non ciò che io voglio ma ciò che vuoi Tu" (Mc 14,36), "Padre, nelle Tue mani affido la mia vita" (cfr.Lc 23,46). La Croce mi insegna a pregare per i miei nemici: "Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno" (Lc 23,34). Devo imparare a perdonare!

Articolo Inserito il 03/05/2004

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko ai pellegrini italiani- Siroki Brijeg, venerdì 12 settembre 2003

Riportiamo qui una parte della sua catechesi in cui parla di 3 guarigioni straordinarie nei primi giorni di agosto 2003

Articolo Inserito il 15/03/2004

Immagine mancante
Padre Jozo: Pregare uniti.

Non farò l'analisi di questa situazione. Voglio parlarvi della possibilità di testimoniare in queste situazioni. In verità, non è stato mai facile essere onesti nella testimonianza cristiana. La Chiesa ha sempre avuto difficoltà e subito persecuzioni. Questa mattina, mi avete fatto visitare il Museo Navale di Barcellona dove si trova la copia di una grande "galera" utilizzata a Lepanto. Questo nome racchiude il ricordo di un grande avvenimento nella storia della Chiesa. Ma quello che oggi entra nella tua casa attraverso la TV, le riviste, i giornali ecc., ha un influsso molto più pericoloso di quello che minacciava i Cristiani al tempo della battaglia di Lepanto nel 1571. Come vincere, oggi?

Articolo Inserito il 04/03/2004

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: L'Eucarestia

Vi saluto e vi ringrazio per la vostra pazienza. Vi ringrazio perché condividete la sorte della semina del chicco di grano che è seminato nella terra e deve morire per dare frutto. Oggi, domenica, desidero meditare con voi un Messaggio, dato dalla Regina della Pace a Medjugorje, che è grande e fondamentale e che è particolarmente indicato oggi, nel giorno del Signore: Il Messaggio sull'Eucaristia.

Articolo Inserito il 09/02/2004

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: la preghiera

Desidero continuare la nostra meditazione. Ho promesso di parlarvi della preghiera. Sono già tredici anni che la Madonna fa riferimento, direttamente o indirettamente, alla preghiera, durante la Sua presenza quotidiana. Vedete, Gesù non ha detto che dobbiamo lavorare sempre o che dobbiamo fare determinate cose sempre, ma ha detto con chiarezza che dobbiamo "pregare sempre" (Lc 21,36). Gesù non ha dato alcuna definizione della preghiera. Anche nella Sacra Scrittura non troviamo alcuna formula che risponda alla nostra domanda: cosa significa pregare? La Madonna, in tredici anni, ci ha insegnato molte cose ma ci ha detto poco su cosa significa la parola "pregare". Ora, desidero e cercherò di parlarvene io.

Articolo Inserito il 02/02/2004

Immagine mancante
Padre Jozo Zovko: la conversione

Desidero parlarvi di un avvenimento particolare. Non vi parlerò della guerra che causa tanti morti e che è terribile nel mio paese. Anche i vostri soldati sono li a Medjugorje, a Mostar e in altre zone, come soldati dell'O.N.U. Io non desidero parlare di guerra, ma desidero parlare della Pace che esiste nel mio paese.

Articolo Inserito il 22/01/2004

Immagine mancante
Padre Jozo: Il digiuno

Sull'immagine, al quarto punto, troviamo il Digiuno. Fin dall'inizio, la Madonna ha chiesto alla Chiesa il digiuno. Non desidero analizzare ora il digiuno dei Profeti né il digiuno del Signore e la Sua raccomandazione nel Vangelo. Vi racconterò solamente un avvenimento che spiega bene i frutti del digiuno.

Articolo Inserito il 22/12/2003

Immagine mancante
Padre Jozo: Ecco tua madre

"Gesù allora, vedendo la Madre e li accanto a Lei il discepolo che Egli amava, disse alla Madre: "Donna, ecco il tuo figlio!". Poi disse al discepolo: "Ecco la tua Madre!". E da quel momento il discepolo L'accolse nella sua casa" (Gv 19,26-27). Ora desidero ricordarti come Cristo, prima di morire, ha detto al discepolo: "Ecco tua Madre!". Hai fra le mani un'immagine della Regina della Pace... Desidero benedirla così nelle tue mani.

Articolo Inserito il 15/12/2003

Immagine mancante
Padre Jozo: La Bibbia

Articolo Inserito il 15/12/2003

Immagine mancante
Padre Jozo: La croce

La Madonna non solo ha dato Messaggi sulla Preghiera e sull'Eucaristia, si è anche pronunciata sugli altri valori fondamentali della vita cristiana. Quei valori che sono stati importanti per gli apostoli, lo sono per noi e lo saranno sempre per tuffi fino all'ultimo cristiano esistente sulla terra.

Articolo Inserito il 05/12/2003

Immagine mancante
Padre Jozo: Mistero della fede.

Articolo Inserito il 04/12/2003