Maria a Medjugorje

Messaggio del Giovedì santo 4 aprile 1985:Cari figli, vi ringrazio che nei vostri cuori avete cominciato a pensare di più alla gloria di Dio. Oggi è il giorno in cui volevo cessare di darvi dei messaggi, perché alcuni non mi hanno accolto. La parrocchia comunque ha fatto progressi, e desidero darvi dei messaggi come mai è avvenuto in nessun luogo nella storia dall'inizio del mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Commento del messaggio del 25 ottobre 1994

Cari figli! Io sono con voi e anche oggi gioisco perché l'Altissimo mi ha fatto dono di stare con voi, di istruirvi e di guidarvi sulla via della perfezione. Figlioli, desidero che voi siate un meraviglioso mazzo di fiori da offrire a Dio nel giorno di tutti i Santi. Vi invito ad aprirvi e a prendere i Santi come vostri modelli. La Madre Chiesa li ha scelti perché siano per voi uno stimolo per la vita quotidiana. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Vicka, Marija con il marito Paolo, e da kov sono qui. ivan si è sposato con Laureen a Boston il 23 ottobre. E stata una meravigliosa celebrazione e uno dei momenti più belli è stato dopo la Comunione, quando la coppia ha portato dei fiori a Nostra Signora alla destra dell'altare. Mentre Ivan e Laureen pregavano inginocchiati davanti alla statua, i seminaristi francescani cantavano un canto di consacrazione alla Madonna. Alla fine della Messa, poi, il cugino di Laureen ha parlato di Laureen e della sua visita a Medjugorje, testimoniando di aver ricevuto in quell'occasione il dono della vocazione. Oggi si prepara al sacerdozio francescano. Auguriamo la benedizione di Dio a questa giovane coppia. Dopo la celebrazione, Ivan ha avuto la sua apparizione, in presenza della moglie e di alcuni amici. Ha detto che la Madonna ha benedetto in modo speciale lui, la moglie e tutti i presenti. Nel mese di ottobre a Medjugorje sono venuti tantissimi pellegrini e al momento ci sono dei gruppi francesi, tedeschi, italiani e di lingua inglese. La chiesa si riempie ogni sera. La gente sta pregando e noi speriamo che tutti quelli che vengono qui possano aprire il cuore ai messaggi e ritornare a casa in pace. Spero anche che poi riescano a trasmettere la loro esperienza anche alle loro famiglie, comunità e parrocchie, e quindi a tutto il mondo. In questo periodo, abbiamo ricevuto la visita di 3 vescovi: uno nigeriano, uno italiano e uno canadese.

La situazione politica è molto tesa. I musulmani e i serbi continuano a combattersi e nessuno sa prevedere come finirà. Dobbiamo continuare a pregare e sperare che Dio conceda a tutti gli uomini la giusta pace.

IO SONO CON VOI
Il 25 di questo mese, Nostra Signora ha dato un altro messaggio a Marija Pavlovic-Lunetti. Dicendo che è con noi ci dà il messaggio più importante di Medjugorje, non dimentichiamolo. E per questa ragione che la gente viene e può aprire il cuore anche agli altri messaggi. Tramite la sua intercessione e la sua presenza materna colma di grazia, Maria tocca i cuori dei suoi figli e li apre a Dio.

OGGI GIOISCO PERCHÈ L'ALTISSIMO MI HA DONATO DI ESSERE CON VOI
Dicendoci che il Signore le ha permesso di stare con noi, Maria ci fa capire chiaramente che la sua presenza e le sue apparizioni sono un dono e una grazia per noi. Dobbiamo accettare che la sua presenza è un dono. In questo modo, Maria si mostra ancora una volta come una vera madre, che ama stare con i suoi figli. La sofferenza più grande per una madre è quella di non poter stare con i figli, specie se questi vivono dei momenti difficili o stanno male. Dobbiamo accogliere la sua presenza con gioia e seguirla sul cammino. Poi Maria ci spiega anche perché è con noi.

PER ISPIRARVI E CONDURVI SUL CAMMINO DELLA PERFEZIONE
Nell'enciclica MADRE DEL REDENTORE, papa Giovanni Paolo lì scrive che Maria non è stata solo la madre, ma anche la maestra di Gesù. Lei conosce Gesù meglio di tutti i santi ed è Colei che può condurci a Lui. lì Papa dice anche che Maria è particolarmente attiva in questo tempo, che sta compiendo un pellegrinaggio con la Chiesa e che sta vivendo con la Chiesa il secondo Avvento. E sta aiutando la Chiesa a prepararsi per il 2000° anniversario della nascita di Gesù. Ecco, Maria è la nostra maestra e noi desideriamo ardentemente accettare i suoi semplici messaggi come parole materne e metterli in pratica nelle nostre vite. Preghiamo che ci venga concessa la grazia di aprirci alla parola di Dio, attraverso le parole di Maria. Lei vuole guidarci sulla via della perfezione ed è questo il vero significato della crescita e della pace. La pace può crescere se noi cresciamo nell'amore, nella fede e nella speranza e se superiamo l'egoismo e la gelosia. Dobbiamo lottare contro ogni negatività. lì cammino della perfezione non è certamente facile, ma è l'unico valido per ogni essere umano. Maria ci parla di perfezione proprio ora che la Festa degli Ognissanti è vicina. E la festa di tutti coloro che hanno raggiunto la perfezione nella vita e a modo loro attraverso la grazia di Dio. Sono per noi la prova che è possibile diventare perfetti, indipendentemente da dove viviamo o da chi siamo.

DESIDERO CHE SIATE UN MERAVIGLIOSO BOUQUET CHE IO VORREI DONARE A DIO NEL GIORNO DI OGNISSANTI
Maria è davvero la mamma che desidera far belli i suoi figli. In un altro messaggio ci ha detto di volerci vestire con un abito nuovo; l'abito dell'amore, della bontà e della misericordia. E solo se diventiamo dei fiori possiamo formare un meraviglioso bouquet. La nostra ricerca della perfezione èuna crescita che compiamo con Maria, che vuole guidarci e aiutarci a diventare belli nel cuore. Ripensiamo a una delle risposte che Maria ha dato a un veggente a Medjugorje che le aveva chiesto perché fosse tanto bella: "Sono bella perché amo. Se volete essere belli, amate". Continua poi dandoci degli insegnamenti pratici.

VI INVITO AD APRIRVI E A VIVERE PRENDENDO I SANTI COME ESEMPIO
Aprirci significa prendere seriamente la parola di Dio e fare più spazio a quella parola nel nostro cuore, affinché essa possa portare frutti in noi. Per renderci tutto più facile, Maria ci dice di trarre ispirazione dai santi. Se riflettiamo sul significato della santità, allora capiamo subito che essa comincia nel cuore. Il cuore deve essere libero e continuare a liberarsi dalle leggi del mondo, deHa carne e del corpo. In libertà, il cuore potrà aprirsi sempre più alla parola di Dio e al suo Spirito. E così la parola di Dio potrà impossessarsi del cuore e guidarlo. San Paolo distingue 2 tipi di persone: il primo è l'uomo della carne, guidato dalla carne; il secondo è l'uomo dello spirito, guidato dallo spirito e nel quale lo spirito vive. I santi sono i testimoni viventi dì quella realtà. Sono diventati uomini autentici vivendo nello spirito. Se pensiamo ai santi, vediamo che erano esseri umani che portavano in sé un profondo desiderio di Dio, con tutte le loro debolezze ed imperfezioni. Con la grazia di Dio hanno sconfitto la debolezza ed il peccato. E così hanno raggiunto la perfezione.

LA MADRE CHIESA LI HA SCELTI PERCHÈ SIANO PER VOI UNO STIMOLO PER LA VOSTRA VITA QUOTIDIANA
Nella vita dei santi, la preghiera è stata certamente al primo posto e grazie ad essa cresceva il loro amore per Dio e per il prossimo. Stiamo pensando a tutte quelle persone che per le loro virtù sono diventate importanti per la Chiesa. Dopo aver ricevuto questo semplice e bellissimo messaggio, ci resta una sola cosa da fare, e cioè decidercì per la strada della santità. Dobbiamo deciderci continuamente a combattere il peccato e tutto ciò che in noi c'è di negativo. Dobbiamo aprirci a Dio sempre di più, come fecero i santi. Ci sono dei criteri per capire se stiamo crescendo nella santità. lì nostro amore per Dio, per gli uomini e per la natura devono continuare a crescere, ma la cosa più importante è che guardiamo a chi ci sta accanto con occhi e sentimenti nuovi.
Dobbiamo renderci conto di quando soffrono, dobbiamo cercare di allontanare tutto quello che li fa soffrire e dobbiamo essere pronti a sopportare il dolore che gli altri ci causano con amore e pazienza. Questo è l'unico modo per far sì che la pace regni nelle famiglie, nella comunità e nel mondo. La via della santità è la via della pace. Non c'è altra via che porti alla pace! Preparandoci alla fine di quest'anno liturgico e al nuovo Avvento, restiamo uniti nella preghiera.

Signore, Ti ringraziamo di averci mandato Maria. Con la sua intercessione e l'intercessione di tutti i santi nelle cui vite Tu sei stato glorificato, Ti chiediamo di aprirci il cuore alla Tua Parola, così che Tu possa insegnarci. Che Maria, la Tua umile serva, possa guidarci sulla via della perfezione. Concedici il Tuo Spirito, affinché possiamo capire cosa significa prendere i santi ad esempio. Dacci la forza di seguire i Santi e raggiungerTi un giorno insieme a tutti i Santi e a Maria, la Regina dei Santi. Per questo Ti preghiamo, in nome di Tuo Figlio Gesù Cristo, dello Spirito Santo, che vive e regna con Te nei secoli dei secoli. Amen.
Medjugorje, 29 ottobre 1994