Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 agosto 1997: Cari figli, Dio mi concede questo tempo quale dono per voi, affinché possa istruirvi e condurvi sulla strada della salvezza. Ora, cari figli, non comprendete questa grazia, ma presto verrà il momento in cui rimpiangerete tali messaggi. Per questo, figlioli, vivete tutte le parole che vi ho donato in questo periodo di grazia e rinnovate la preghiera, fino a quando questa non diventerà gioia per voi. Invito in modo particolare quanti si sono consacrati al mio cuore Immacolato ad essere di esempio per gli altri. Invito tutti i sacerdoti, i religiosi e le religiose a recitare il Rosario e ad insegnare agli altri a pregare. Figlioli, il Rosario mi è particolarmente caro. Per mezzo del rosario apritemi il vostro cuore ed io posso aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Commento di Padre Danko Perutina a Radio Maria

Cari figli, in questo tempo in cui pensate al riposo del corpo, io vi invito alla conversione. Pregate e lavorate in modo che il vostro cuore aneli al Dio creatore che è il vero riposo della vostra anima e del vostro corpo. Che Egli vi riveli il suo volto e vi doni la sua pace. Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per ciascuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
E’ tempo delle vacanze e la gente si chiede come meglio trascorrerlo. Alcuni scelgono le montagne, altri il mare, altri ancora decidono di leggere un libro oppure di fare una bella passeggiata nel bosco. La Madonna con il messaggio di questa sera ci insegna che il vero riposo consiste nella conversione, che coinvolge l’intera persona cioè il corpo e l’anima, parole e opere. L’evangelista Marco riporta le parole di Gesù all’inizio del suo ministero: “Convertitevi e credete al Vangelo”(Mc. 1,15).

La conversione non consiste nel compimento esteriore dei comandamenti di Dio, ma nell’incontro personale con Dio. Dopo tale incontro l’uomo diventa totalmente consapevole di sé stesso, dei propri peccati e debolezze. Dopo tale incontro, dentro di Lui, sorge il desiderio di non commettere più peccati gravi. L’uomo permette a Gesù di riempire i suoi giorni, la sua vita, il suo comportamento. La Madonna ci invita a pregare, affinché il nostro cuore desideri di più Dio creatore, perché solo Lui può dare il vero riposo alla nostra anima e al nostro corpo. Il cuore è il centro dell’uomo e nessuno può avere due cuori; così che con uno odia e con l’altro ama. L’uomo possiede soltanto un cuore e per questo si deve decidere per la riconciliazione, per la pace, per l’amore e la fiducia. Perdonare vuol dire accettare l’altro nel proprio cuore e accettarlo così come S. Tommaso D’Aquino dice: che il cuore umano è creato a immagine di Dio per poterlo amare.

Il tempo delle vacanze dunque è una splendida occasione per fermarsi un attimo e cominciare di nuovo a pregare. E’ il tempo di un incontro più intenso e profondo con il Signore. Il riposo è un’opportunità per ritrovare gli amici che forse abbiamo dimenticato, per sentirli e comunicare loro buone notizie ed eventuali decisioni che abbiamo preso nell’ultimo tempo. Il tempo del riposo è una possibilità che abbiamo per migliorare le nostre relazioni nei confronti di Dio e degli altri. Approfittiamo di queste vacanze affinché non sciupiamo momenti così preziosi. La Madonna intercede per noi davanti al Signore per ottenerci il perdono e la grazia. Lei ci accompagna sulla strada in cui camminiamo e per questo non dobbiamo avere paura di niente.

Concluderei con le parole del salmo 62 (61): “Solo in Dio riposa l’anima mia, da Lui la mia speranza. Lui solo è mia rupe e mia salvezza, mia roccia di difesa: non potrò vacillare. In Dio è la mia salvezza e la mia gloria; il mio saldo rifugio, la mia difesa è in Dio. Confida sempre in Lui, o popolo, davanti a Lui effondi il tuo cuore, nostro rifugio è Dio” (Sal. 62, 6-9).

PREGHIERA E BENEDIZIONE
Saluto alla Beata Vergine Maria. Ave Signora, santa Regina, santa Madre di Dio, Maria che sei vergine, fatta Chiesa ed eletta dal santissimo Padre celeste che ti ha consacrata insieme con il santissimo suo Figlio diletto e con lo Spirito Santo paraclito. Tu in cui fu ed è ogni pienezza di grazia e ogni bene. Ave suo palazzo! Ave suo tabernacolo! Ave sua casa! Ave suo vestimento! Ave sua ancella! Ave sua Madre! Per intercessione della beata Vergine Maria, vi benedica Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Pace e bene.