Maria a Medjugorje

Messaggio del 18 marzo 1985:La corona del rosario non è un ornamento per la casa, come spesso ci si limita a considerarla. La corona è un aiuto a pregare!

Commento di Padre Danko Perutina a Radio Maria

Cari figli, in questo tempo di primavera quando tutto si risveglia dal sonno dell’inverno, svegliate anche voi le vostre anime con la preghiera affinchè siano pronte ad accogliere la luce di Gesù risorto. Sia Lui, figlioli, ad avvicinarvi al suo Cuore affinchè siate aperti alla vita eterna. Prego per voi e intercedo presso l’Altissimo per la vostra sincera conversione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Se guardiamo attorno a noi, vediamo come la natura lentamente si risveglia e annuncia la primavera. Nel messaggio di questa sera la Madonna ci chiama a risvegliare le nostre anime con la preghiera, affinché siano pronte a ricevere la luce del Cristo risorto. Quando la Madonna ci chiama alla preghiera, ci viene in mente per primo che bisogna pregare per la conversione dei peccatori, per questo mondo, ecc. Sono rare le persone che si ricordano che l’invito alla preghiera, prima di tutto, riguarda sé stesso. Le parole della Madonna sono sempre impregnate dell’amore e così nel messaggio di questa sera Lei dice: “Risvegliate le vostre anime con la preghiera”.

Queste parole sono un invito per prendere un altro atteggiamento verso la preghiera. Prima di tutto siamo chiamati a pregare per la conversione personale e poi per la conversione degli altri. Noi dobbiamo convertirci per primi e poi inizieranno a cambiare i nostri vicini e poi tutto il mondo; così risvegliati, facilmente ci apriamo a Dio e riceviamo la luce del Cristo risorto. Il cuore trafitto di Gesù è la più grande espressione dell’amore di Dio verso l’uomo. In ogni cultura, il cuore, oltre all’organo, significa anche l’amore. Perciò la Madonna dice: “Sia Gesù ad avvicinarvi al suo cuore affinché siate aperti alla vita eterna”. Gesù ha amato la gente così tanto fino a spendere totalmente la sua vita per dimostrare il suo amore.

Intanto, come in quel tempo, così anche oggi Gesù non è accettato: lo offendono, lo feriscono, lo uccidono con la lingua, la bestemmia, la calunnia e l’odio. Perciò la Madonna con il messaggio di questa sera ci invita tutti, non solo i cattolici cristiani ma tutto il mondo, ad avvicinarsi al cuore di Gesù, affinchè siamo aperti alla vita eterna. Questo invito si perderà nel deserto di questo mondo? Saremo sordi ancora una volta all’invito che la Madonna ci rivolge a Medjugorje? Tutti quelli che hanno l’esperienza dell’amore di Dio e della Madonna sono obbligati a testimoniare e a far conoscere all’Europa e a tutto il mondo l’Amore crocifisso che è stato trafitto e morto sulla croce, ma che vive ancora oggi. Ogni giorno nuovo è occasione per testimoniare questo amore. Ad aiutarci, sia la Beata Vergine Maria, che è la nostra più grande interceditrice, avvocata e mediatrice.

PREGHIERA DI PAPA PAOLO VI°. O Maria, Madre del Signore, rivolgi i tuoi occhi pieni di bontà su questo mondo materno in cui Dio ci ha chiamato a vivere e operare. E’ un mondo che volta le spalle alla luce di Cristo e poi geme nelle tenebre paurose che così ha creato davanti a sé. La tua dolce voce umanissima, o benedetta fra tutte le donne, inviti ogni uomo a volgere lo sguardo verso te. Tu sei la lampada che conduce a Cristo, vera luce del mondo e unico salvatore di tutti. Implora per il mondo la pace, rendi fra loro fratelli gli uomini ancora tanto divisi; ai sofferenti, oggi tanti e nuovi, ottieni il conforto e la pace; ai defunti la gioia senza fine. Questa la nostra preghiera, o clemente, o pia, o dolce vergine Maria. Amen. Il Signore sia con voi. E con il tuo Spirito. Vi benedica Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Regina della Pace prega per noi.