Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 settembre 1995:Cari figli! Oggi v'invito ad innamorarvi del Santissimo Sacramento dell'altare. Adoratelo, figlioli, nelle vostre parrocchie e così sarete uniti con tutto il mondo. Gesù vi diventerà amico e non parlerete di lui come di qualcuno che appena conoscete. L'unità con Lui sarà per voi gioia e diventerete testimoni dell'amore di Gesù, che ha per ogni creatura. Figlioli quando adorate Gesù siete vicini anche a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Commento di Padre Danko Perutina a Radio Maria

Cari figli, in questo tempo vi invito tutti a pregare per la venuta dello Spirito Santo su ogni creatura battezzata, cosicchè lo Spirito Santo vi rinnovi tutti e conduca sulla via della testimonianza della vostra fede voi e tutti coloro che sono lontani da Dio e dal suo amore. Io sono con voi e intercedo per voi presso l’Altissimo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Gesù, prima dell’ascensione, ha detto ai suoi discepoli di non andare via da Gerusalemme, ma di aspettare la promessa del Padre, perché riceveranno la potenza dello Spirito Santo e saranno i suoi testimoni, non solo a Gerusalemme, ma fino ai confini della terra.

Dopo questo, Gesù è asceso al Padre (cfr. Atti I, 4-9). I discepoli e gli apostoli con la preghiera si sono preparati per questa venuta, ma non sono stati da soli, perché con loro c’era Maria, Madre di Gesù. Tra tutti i presenti, solo Lei aveva la pienezza dello Spirito Santo, il quale era sceso su di Lei quando Gesù è stato concepito. Lei ha incoraggiato e spinto i discepoli.

Prima della Pentecoste loro erano timidi e pieni di paura. Quando lo Spirito Santo è sceso su di loro, loro sono cambiati e da timidi discepoli, diventano coraggiosi: testimoniano quello che hanno visto e udito quando erano insieme con Gesù. Il fuoco dell’amore e della verità che è sceso dentro di loro, li sprona ad annunciare la buona novella. Nel messaggio di questa sera, la Madonna ci invita a pregare per la venuta dello Spirito Santo su ogni creatura battezzata.

Con il battesimo noi siamo diventati figli di Dio e siamo entrati in comunione con Gesù e con la sua opera di redenzione. La Madonna ci invita a pregare perché la preghiera è il mezzo con il quale si aprono i nostri cuori, affinché lo Spirito Santo possa operare. Ogni apertura allo Spirito Santo conduce al rinnovamento della vita spirituale e ci sprona a testimoniare la nostra fede. Noi cristiani siamo chiamati ad essere portatori del messaggio di Dio.

Parola di Dio è annunciare l’opera dell’amore di Dio in questo mondo. In questo ci aiuti Maria, nostra Madre e interceditrice, che è la Maestra della preghiera allo Spirito Santo. Insieme con Maria preghiamo che lo Spirito della verità e dell’amore operi in noi, ci insegni e ci fortifichi, affinché viviamo una vita nuova secondo la volontà di Dio.

PREGHIERA DI SANT’ANTONIO DI PADOVA: "Noi ti preghiamo o nostra Signora e nostra speranza: Tu che sei la Stella del mare splendi su di noi. Sbattuti dalla tempesta del mare della vita, Tu guidaci al porto e nell’ora ultima difendici con il conforto della Tua presenza, affinché possiamo evadere dal carcere e giungere lieti alla felicità senza fine. Questa grazia ci doni Colui che Tu portasti nel tuo grembo beato e allattasti al tuo sacro seno. A Lui onore e gloria nei secoli eterni. Amen."

Per intercessione della beata Vergine Maria, vi benedica Dio onnipotente: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen. Pace e bene.