Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 luglio 2005:Cari figli, anche oggi vi invito a riempire la vostra giornata con brevi e ardenti preghiere. Quando pregate il vostro cuore è aperto e Dio vi ama con amore particolare e vi dona grazie particolari. Perciò utilizzate questo tempo di grazia e dedicatelo a Dio come mai prima d’ora. Fate novene di digiuno e di rinunce affinchè satana sia lontano da voi e la grazia sia intorno a voi. Io vi sono vicina e intercedo presso Dio per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Commento di Marija al messaggio del 25 luglio 2009

Cari figli, questo tempo sia per voi tempo di preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Ogni 2 del mese la Madonna appare a Mirjana e insieme pregano in modo speciale per tutti quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio, per tutti quelli che sono lontani. Il 2 luglio scorso la Madonna ha dato a Mirjana questo messaggio:

"CARI FIGLI! IO VI CHIAMO PERCHÉ HO BISOGNO DI VOI. HO BISOGNO DI CUORI PRONTI AD UN AMORE IMMENSO. DI CUORI NON APPESANTITI DALLA VANITÀ. DI CUORI CHE SONO PRONTI AD AMARE COME HA AMATO MIO FIGLIO, CHE SONO PRONTI A SACRIFICARSI COME SI È SACRIFICATO MIO FIGLIO. HO BISOGNO DI VOI. PER POTER VENIRE CON ME, PERDONATE VOI STESSI, PERDONATE GLI ALTRI E ADORATE MIO FIGLIO. ADORATELO ANCHE PER COLORO CHE NON L’HANNO CONOSCIUTO, CHE NON LO AMANO. PER QUESTO HO BISOGNO DI VOI, PER QUESTO VI CHIAMO. VI RINGRAZIO".

Il 20° Incontro Internazionale dei Giovani “Mladi Fest 20°”, si svolgerà a Medjugorje dal 1° al 6 agosto 2009. Il tema dell’incontro sarà: “Fate tutto quello che vi dirà” (Gv. 2,5). Raccomandazioni: portare cuffie e radioline con frequenza FM, Bibbia e ombrello per il sole. In questi giorni fa molto caldo. I gruppi che partecipano al “Festival” non devono programmare altre attività durante i giorni dell’incontro. Il programma serale per tutti inizia alle 18 con il Rosario e la S. Messa alle 19. Durante l’incontro dei giovani, eccetto la domenica, non saranno celebrate le SS. Messe mattutine per i pellegrini nelle diverse lingue. Tutti i pellegrini parteciperanno alla S. Messa serale con i giovani. Per tutto il tempo del festival è assicurata la traduzione simultanea. Per questo vi raccomandiamo ancora di portare le radioline con frequenza FM, così sentite le traduzioni delle liturgie e di tutte le testimonianze.

Ora vi passo Padre Giuseppe dei Servi di Maria e mio carissimo amico, che vi leggerà un’informazione interessante da Medjugorje.

Padre Giuseppe: 29 fedeli dalla Corea di età compresa tra i 9 e i 78 anni, con il loro sacerdote Agnello Woonseok Choi, sabato 27 giugno sono saliti sul Krizevac in ginocchio, in occasione del 28° anniversario delle apparizioni della Gospa a Medjugorje. Don Agnello Choi è già venuto 6 volte a Medjugorje, ma questa volta, la settima, è venuto con un’intenzione di preghiera particolare per la pace nella penisola coreana, che, come sapete, vive difficili terremoti politici. A questo gruppo di preghiera di pellegrini ci sono volute 6 ore intere per salire fino alla Croce sul Krizevac, che è alto 520 metri. Con tanto sudore e sacrificio profuso, ma senza neppure una ferita profonda e un’escoriazione, sono giunti davanti alla Croce e hanno celebrato con gratitudine il Salvatore e il Redentore del genere umano, il Signore Gesù Cristo. Don Agnello Woonseok Choi, in una gioiosa atmosfera di comunione con i suoi pellegrini, il giorno seguente è apparso proprio rinnovato e pieno di forza. Egli sottolinea che tale faticosa salita non è stata la prima e, se Dio vuole, non sarà neanche l’ultima. In questo modo, spiega il sacerdote, anche i pellegrini diventano coscienti che questo non è turismo religioso, ma è un pellegrinaggio. Ha intenzione di venire ancora con gratitudine in pellegrinaggio dalla Gospa. Grazie a Dio.

Marija: ora preghiamo il Magnificat, poi chiediamo a Padre Giuseppe di darci la benedizione.

Padre Giuseppe: cari radioascoltatori di Radio Maria, per intercessione della Regina della Pace, il Signore vi conceda di trasformare questo tempo in tempo di preghiera e faccia scendere su di voi, in particolare sugli ammalati, la sua benedizione: Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen.