Maria a Medjugorje Messaggio del 31 gennaio 2012:Cari figli, anche oggi vi invito alla conversione personale. Voi siate coloro che si convertono e testimoniano con la propria vita: testimoniano, amano, perdonano e portano la gioia del Risorto in questo mondo dove mio Figlio è morto e dove gli uomini non sentono il bisogno di cercarlo e di scoprirlo nella propria vita. Voi adoratelo e che la vostra speranza sia speranza per quei cuori che non hanno Gesù. Grazie, cari figli, anche oggi per aver risposto alla mia chiamata.

Libri su Medjugorje e su altri argomenti



Dal 2 al 6 febbraio del 1995, a Pantano di Civitavecchia, una statuina della Madonna raffigurante la Regina della Pace lacrimò sangue per tredici volte. Pianse ancora sangue il 15 marzo nelle mani del vescovo Girolamo Grillo. Da quel giorno altri eventi soprannaturali si sono succeduti: una seconda Madonnina, identica alla precedente, dono del cardinale Deskur, ha incominciato a effondere un olio profumato durante alcune feste religiose o di fronte a persone riunite in preghiera; la Vergine stessa è apparsa a una famiglia e ha dato i suoi messaggi. Prima destinataria e strumento di queste manifestazioni della Madonna è la famiglia Gregori: padre, madre e tre figli, tutti resi partecipi di tante grazie e segni straordinari. In questo libro, agile come una guida del pellegrino, si raccontano tutti i fatti salienti della vicenda; comprese le analisi scientifiche, che hanno escluso truffe e manipolazioni, e l'indagine della Chiesa, che, a livello diocesano, si è conclusa positivamente con l'erezione a Santuario della Parrocchia di Sant'Agostino a Pantano.Solo in questo libro compaiono i testi dei messaggi della Madonna delle Rose dal Cuore Immacolato e Regina delle Famiglie, di Civitavecchia, nei quali la Vergine mette in connessione queste sue visite con le apparizioni di Fatima. Il trionfo del suo Cuore Immacolato - dice passa attraverso la fedeltà delle famiglie nell'unità della Chiesa.
"Tutto il mondo ha conosciuto l'evento straordinario della lacrimazione di una statuina della Madonna a Civitavecchia a partire dal 2 febbraio 1995. I dieci anni trascorsi dalla lacrimazione della statuina nel giardino di casa Gregori conoscono una forte connotazione profetica. La figura che si presenta in visione al destinatario del messaggio (Jessica o gli altri componenti della famiglia) preannuncia eventi che riguardano la stessa famiglia Gregori, la Chiesa cattolica come isituzione e la Chiesa di Roma in particolare. Altri annunci profetici riguardano tutta l'umanità. Nel presente volume racconto soprattutto quanto appartiene all'esperienza intima e speciale dei maggiori protagonisti della storia legata alla lacrimazione "meavigliosa" prodottasi alle porte di Roma; ma molte esperienze contrassegnate dal Mistero sono tuttora vissute da centinaia di persone, come testimoniano i numerosi ex voto e i registri che si conservano nella Parrocchia di Sant'Agostino, dove giungono stuoli di fedeli provenienti da tutta Italia e dall'estero" (dalla presentazione dell'autrice).
Una Madonnina di gesso, che raffigura la Regina della Pace, proveniente da Medjugorje, lacrima sangue per tredici volte tra il 2 e il 6 febbraio 1995, presso la famiglia Gregori, in località Borgo Pantano, frazione di Civitavecchia. A partire dal 1996 una seconda Madonnina, identica alla precedente, fatta dono ai Gregori dal card. Andrzej Maria Deskur, amico fraterno di papa Wojtyla, trasuda un olio profumato, non presente in natura, nei giorni delle Feste liturgiche e, sempre più spesso, al cospetto di gente che prega... L'autore offre un quadro e un'interpretazione potente di questa manifestazione della Madonna, tanto più sorprendente perché, finora, sconosciuta.
La bellissima e sconvolgente testimonianza di mons. Grillo, vescovo emerito di Civitavecchia-Tarquinia e protagonista degli eventi che hanno portato all'attenzione del mondo intero le lacrime di sangue della Madonna nel 1995.