Maria a Medjugorje Messaggio del 10 ottobre 1984:Se voleste accettare il mio amore, non pecchereste mai!

Libri su Medjugorje e su altri argomenti



Don Pietro Scolaro ha voluto fare una vera e propria catechesi sul Maligno, aiutando il cristiano a raggiungere la consapevolezza che le forze sataniche si stanno progressivamente impadronendo di tutti i centri di potere e dei punti nevralgici della vita sociale e politica. Sottolinea come non bisogna aver paura o scoraggiarsi, ma confidare in Cristo Gesù ed affidarsi a Lui, nostro Redentore e Salvatore, Signore della vita, che con la sua Morte e la sua Risurrezione ha liberato l’uomo da ogni male, dalla schiavitù del peccato e dalla morte, ha donato la vita nuova che è la nostra forza, ha assicurato la vittoria definitiva del bene sul male e ha affidato l’amore, il perdono, la preghiera ed i Sacramenti come le armi più sicure per combattere e vincere il Maligno con le sue opere e le sue seduzioni
Al termine del percorso qui delineato, attraverso il quale Padre Livio ci conduce a penetrare in tutta la sua complessità il mistero del male, si ricompone un mosaico di urgente drammaticità: quelli che stiamo vivendo sono gli anni della prova, i tempi del combattimento spirituale tra i figli della luce e i figli delle tenebre. È il tempo che Dio ha concesso al diavolo per mettere alla prova l’umanità e il mondo. È l’ora dell’attacco del male. Due certezze ci accompagnano però nella lotta. La prima è che Cristo ha già vinto, in modo definitivo, e chiama ogni uomo a partecipare di questa vittoria sul diavolo e sulla morte. La seconda è che l’Immacolata è al fianco di ogni uomo che quotidianamente è impegnato nel duro combattimento spirituale contro il male.
"Con molto piacere presento questo libro di Sorella Nives Ramon. Da trent'anni sono esorcista e sempre sono stato coadiuvato da persone scelte, che assistevano ai miei esorcismi. La loro principale funzione era ed è quella di pregare, perché l'esito dipende dal Signore".
Satana ha perso la guerra contro Dio ma non ha ancora perduto tutte le battaglie. Il suo solo obiettivo è impedire all’uomo di entrare nel Regno dei Cieli: come all’inizio dei tempi, anche oggi il demonio e le sue schiere fanno di tutto per dannare l’umanità e portarla all’inferno. Stati alterati di coscienza, sedute spiritiche, magia sessuale, messe nere: sono in molti a cedere al fascino di rituali e pratiche proibite. Questo libro dimostra come la potenza del demonio continui a manifestarsi nella cultura di massa, in particolar modo nel cinema e nella musica, e come veri e propri stregoni moderni come Aleister Crowley e Anton LaVey abbiano fatto proseliti e influenzato personaggi del calibro di John Lennon, Mick Jagger, Jimmy Page, Frank Zappa e Ozzy Osbourne.
Questa è la settima edizione del primo manuale completo – ormai divenuto un classico – che spiega con chiarezza e in ogni aspetto l’enigmatica realtà del mondo dell’occulto. Frutto di molti anni di ricerche e di numerosi con esorcisti qualificati, con sacerdoti e laici, questo volume è indirizzato a chi vuol capire se è colpito o meno da mali «misteriosi»; a quanti soffrono per disturbi di carattere spiritico e cercano la via per guarire; ai pastori della Chiesa che desiderano illuminare e guidare i fedeli a liberarsi da tanti mali e a quanti nella Chiesa e nella società desiderano avere chiarimenti su fenomeni così discussi e così misteriosi. Lo stile è semplice, scorrevole, accessibile a tutti.
"Sull'uscio di casa" intende raccogliere i tratti essenziali della vicenda storica e dell'esperienza spirituale del Servo di Dio Padre Candido Amantini, religioso passionista, «sacerdote secondo il cuore di Cristo». Il tentativo di questa biografia è proporre a tutti un testimone che ha cercato di prendere la forma di Cristo. Una forma concreta, non "astratta": quella dell'Uomo della Croce.
Anche la musica può avere un lato oscuro! Da tanti ricercatori e studiosi le sono stati attribuiti coinvolgimenti con il mondo dell’occulto, frutto di una lettura spesso condizionata dall’immagine che gli artisti danno di se stessi. Gran parte di loro, infatti, si presenta con il simbolismo negativo, soprattutto in chiave anticristiana, di testi e scenografie che veicolano messaggi esoterici e magici come segnali di un vivere in piena sregolatezza, diffusi oggi più che mai tra i giovani, grazie agli strumenti di comunicazione di massa, come pretesi diritti di libertà e autonomia. Possibile che questo apparato mediatico sia solo una abilissima operazione commerciale? Il dato reale è l’alto numero di giovani che approdano al Nulla delle sette e dei movimenti occultistici in tutto il mondo. Le testimonianze qui riportate dal parroco-esorcista rivelano la realtà spesso ignorata o sottovalutata della diffusione del satanismo anche attraverso i canali della musica. La riflessione si sofferma sulla manipolazione delle coscienze operata da gente senza scrupoli. La narrazione di fatti atroci collegati alla pratica della magia e del satanismo offre uno spaccato di quanto avviene spesso nel segreto, lontano o attorno a noi. L’autore chiede ai giovani la massima attenzione perché il Maligno e i suoi seguaci non dormono mai, agendo in ciascuno di noi nella maniera più subdola, infiltrandosi là dove ci sono le più grandi debolezze umane.Nel libro è sottesa la speranza che il mondo degli adulti sappia far fronte alla deriva di troppi giovani, infondendo loro ottimismo e fiducia nel proprio futuro perché non cedano a facili illusioni.
Esiste davvero Satana oppure le possessioni sono soltanto malattie psichiche o fenomeni “culturali”? Non credere al demonio significa non credere al Vangelo, perché è Cristo ad aver dato agli Apostoli il potere sui demoni e Lui stesso ha compiuto esorcismi. Questo libro si propone di rispondere a quanti hanno ancora dei dubbi sulla base dei colloqui dell’Autore con il celebre esorcista Padre Gabriele Amorth in sei anni di vita nella stessa comunità religiosa. Il racconto di fatti (alcuni dei quali davvero strabilianti) che inconfutabilmente depongono a favore della veridicità e della serietà dell’opera di Satana dimostra l’assoluta necessità di disporre di esorcisti in ogni diocesi del mondo.
Per un lungo periodo, anche all'interno degli stessi vertici ecclesiastici, c'è stata la convinzione che il demonio fosse solo una fantasia superstiziosa. Ma da Paolo VI in poi, gli appelli dei pontefici a prendere seriamente in considerazione la lotta contro il Maligno si sono fatti sempre più incalzanti. Fino ai più recenti di papa Francesco. Che cosa c'è dietro questo serrare le fila contro il principe delle tenebre? È vero che, come diceva Baudelaire, il più grande inganno del demonio è lasciarci credere che lui non esista? Come si fa a riconoscere la seduzione del male e a proteggersi dall'assalto delle sette? Sono realmente aumentate queste ultime come anche le possessioni diaboliche? Perché la Madonna di Fatima fece vedere ai pastorelli proprio l'inferno? E perché santi e mistici tra i più popolari dei nostri giorni, come san Pio da Pietrelcina o Natuzza Evolo, subivano percosse e continui assalti da Satana e dalle sue schiere? È vero che ci sarebbe una minaccia occultistica-satanica-massonica in grado di minare le fondamenta della Chiesa, o non è forse questa stessa paura la vera minaccia, il più temibile inganno soffiato dal Maligno? Queste e altre domande trovano risposta nel libro di padre Raffaele Talmelli, benedettino ora Servo del Paraclito, esorcista e psichiatra, che nella sua esistenza più volte si è trovato davanti al Diavolo. Scritto assieme al giornalista Luciano Regolo, "Il diavolo" è un excursus sulla lotta contro Satana, ma anche un vademecum per smascherarlo.
L' esorcista Candito Amantini (Marcello Stanzione)
Biografia dell’esorcista Candido Amantini (1914-1992), sacerdote secondo il cuore di Cristo ad imitazione di San Paolo della Croce. Dal 1961 fino al giorno della propria morte Candido Amantini praticò esorcismi presso la diocesi di Roma. Ebbe modo di conoscere san Pio da Pietralcina, il quale disse di lui: “È un sacerdote secondo il cuore di Dio”. Padre Gabriele Amorth fu suo allievo dal giugno 1986, sostituendolo come primo esorcista al momento della morte. Attualmente è in corso il processo di beatificazione.
Domande agli esorcisti (Truqui Cesare )
Dopo un faticoso lavoro di trascrizione dalla registrazione audio, in questo volume sono state raccolte le domande rivolte in aula dai partecipanti del Corso: Esorcismo e preghiera di liberazione, e le risposte con cui gli Esorcisti hanno condiviso la loro esperienza.
All'inizio del 2011 padre Matteo La Grua pronunciò parole profetiche alla giornalista Roberta Ruscica: "Fai in fretta... Vorrei vedere questo libro stampato. Mi resta poco da vivere". Era vero. Padre La Grua morì pochi giorni dopo, il 15 gennaio, a 97 anni. Nel racconto di una vita tutta dedita a combattere le forze del male, padre Matteo lascia la sua eredità e riflette sull'avvento dei tempi messianici e sulla urgente necessità di conversione dell'umanità intera. È impossibile quantificare miracoli, guarigioni e liberazioni dal demonio da lui operate. Noto e stimato in tutto il mondo, rimase lontano dai riflettori della stampa e dai salotti tv che se lo contendevano.