Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 agosto 1994:Cari figli, oggi sono unita con voi nella preghiera in modo speciale, pregando per il dono della presenza del mio amato figlio nella vostra patria. Pregate figlioli, per la salute del mio figlio più amato che soffre, che io però ho scelto per questi tempi. Io prego ed intercedo presso mio figlio Gesù che si realizzi il sogno che i vostri padri hanno avuto. Pregate figlioli in modo speciale perché Satana è forte e desidera distruggere la speranza nel vostro cuore. Io vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Messaggi suddivisi per tag (Accidia)



IncrFont Incrementa schermo Ins/Rimuovi Tag Facebook Twitter

Messaggio del 15 ottobre 1983

Non desidero più essere colei che voi rifiutate continuamente dicendo: “Lasciamo stare per ora!” Non voglio più stare con voi sapendo che per voi è indifferente se sono con voi o meno. Dovete pregare e non dire: “Non ha importanza se oggi non abbiamo pregato”. Se voi perseverate nella preghiera e nel digiuno, otterrete tutto ciò per cui pregate.


Messaggio del 30 ottobre 1983

Perché non vi abbandonate a me? So che pregate a lungo, ma abbandonatevi veramente e completamente a me. Affidate a Gesù le vostre preoccupazioni. Ascoltate ciò che egli vi dice nel Vangelo: “Chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita?” Pregate anche la sera, al termine della vostra giornata. Sedetevi nella vostra stanza e dite il vostro grazie a Gesù. Se alla sera guardate a lungo la televisione e leggete i giornali, la vostra testa si riempirà solo di notizie e di tante altre cose che vi tolgono la pace. Vi addormenterete distratti e al mattino vi sentirete nervosi e non avrete voglia di pregare. E in questo modo non c’è più posto per me e per Gesù nei vostri cuori. Se invece alla sera vi addormentate nella pace e pregando, al mattino vi sveglierete col cuore rivolto a Gesù e potrete continuare a pregarlo nella pace.


Messaggio del 11 gennaio 1985

Molti pregano e terminano la preghiera senza esservi mai entrati.


Messaggio del 17 gennaio 1985

Cari figli, in questi giorni satana si accanisce perfidamente contro questa parrocchia, mentre voi, cari figli, vi siete impigriti nella preghiera e non partecipate numerosi alla Messa. Siate forti nei giorni della prova! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!