Maria a Medjugorje Messaggio del 25 aprile 1993:Cari figli, oggi vi invito tutti a risvegliare i vostri cuori all'amore. Andate nella natura e guardate come la natura si sta svegliando; questo sarà per voi un aiuto per aprire i vostri cuori all'amore di Dio creatore. Desidero che voi risvegliate l'amore nelle vostre famiglie in modo che laddove ci sono odio e mancanza di pace regni l'amore e quando c'è l'amore nei vostri cuori c'è anche la preghiera. Allora cari figli non dimenticate che io sono con voi e che vi aiuto con la mia preghiera, perché il Signore vi dia la forza per amare. Vi benedico e vi amo con il mio amore materno.

Notizie dei giornali cattolici







Asma Yaqood aveva 25 anni e lavorava come estetista. Ha respinto la proposta di matrimonio di Rizwan Gujjar, che voleva anche che si convertisse all’islam. Negli ultimi mesi, cinque aggressioni con l’acido contro le minoranze.
Per il parlamentare nazionalista indù, il partito del Congress è dominato dai missionari cristiani. Grazie all’opera dei missionari cristiani e alle loro conversioni, la democrazia in India è “indebolita”. “trame” dei missionari sarebbero dietro agli atti vandalici contro una statua del dalit Bhim Rao Ambedkar, padre della Costituzione indiana.
Sana Cheema viveva nel bresciano e voleva sposare un ragazzo italiano. I suoi parenti l'hanno assassinata, perché si ribellava al matrimonio combinato. La stessa sorte è toccata a tante altre ragazze pakistane e musulmane, come Hina, Nosheen, Samia e la marocchina Rachida che provò a convertirsi.
Alle 22.17 è stato staccato il ventilatore ad Alfie su ordine del giudice. A nulla è valso l'intervento dell'ambasciatore italiano che aveva intimato di non dare seguito alla procedura. Nel pomeriggio il governo di Roma aveva concesso la cittadinanza ad Alfie. Il sacerdote italiano don Gabriele Brusco è da stamattina nella stanza di Alfie e ha potuto impartirgli i Sacramenti. In mattinata Thomas ha ricevuto la presidente del Bambin Gesù e si è indignato perché la Enoc non ha potuto vedere il bambino. Fuori dall'Alder Hey centinaia di persone hanno manifestato, con momenti di tensione con la polizia.
La Cedu non interviene per Alfie. E' terminato il meeting tra la famiglia Evans e i medici dell'Alder Hey. Alle 14.30 verrà staccato il respiratore di Alfie. Thomas ha ricevuto la presidente del Bambin Gesù e si è indignato perché la Enoc non può vedere il bambino. Poi mostra le condizioni nelle quali hanno dovuto dormire per terra stanotte. Fuori dall'Alder Hey centinaia di persone manifestano.
La Commissione Europea ha rinnovato un'importante accordo commerciale con il Pakistan, nonostante avesse promesso di non farlo senza la liberazione di Asia Bibi.
Il 25 maggio si terrà in Irlanda il referendum per abrogare o mantenere l'Ottavo Emendamento della Costituzione, quello che riconosce il diritto alla vita del bambino non ancora nato. Forte presa di posizione della Conferenza Episcopale che nel messaggio pastorale "Due vite, un amore" difende il primo dei diritti umani, quello alla vita.
La Chiesa cattolica è violentemente perseguitata dalle autorità comuniste cinesi nella provincia dello Henan. Perché lo Henan? Perché qui i cristiani sono molto minoritari e la Chiesa è quasi tutta sotterranea. Ma in futuro gli stessi metodi possono essere applicati anche nelle province dove i cristiani sono più numerosi.
A proposito di sentenze sul caso Alfie, molti hanno rievocato le leggi naziste. Ma è una ricostruzione riduttiva, perché la vera origine sta nelle Società Eugenetiche che sono fiorite all'inziio del '900. E che sono tuttora ben attive.
L'ospedale ha notificato a Thomas e Kate il protocollo di morte del piccolo Alfie. Prima di leggerlo ci si provi ad immedesimare, a pensare che ci venga proposto di uccidere un figlio per il suo bene e con il nostro consenso mentre lo teniamo in braccio lasciando che qualcuno lo soffochi. Siamo arrivati a compiere democraticamente quello di cui nemmeno il terrorismo islamico è capace. Ecco come.
Nel 2016 la piccola Tayyaba è stata torturata dalla padrona per aver smarrito una scopa. La signora e suo marito (un giudice distrettuale) si sono barricati in tribunale per evitare l’arresto. Circa due milioni di processi pendenti. Il sistema giudiziario tutela le classi elevate.
Francesco ha ordinato 16 sacerdoti. “Cessi ogni violenza, si eviti un inutile spargimento di sangue” in Nicaragua dove “in seguito a una protesta sociale, si sono verificati scontri, che hanno causato anche alcune vittime”.
Manuela è la mamma di Anna e Giulia, due giovani gemelle entrambe nate con la sindrome di Rett e colpite da severi handicap fisici e mentali. A La Nuova Bq racconta la storia della sua famiglia, tanto diversa e tanto simile a quella degli Evans: «Dietro al volto di Alfie c'è quello delle mie figlie e di tutti i bambini nati con gravi patologie. Gli Evans gridano al mondo il valore immenso di queste creature. Per questo noi lottiamo al loro fianco!».
Alle comunità cristiane sono concessi quattro mesi di tempo per espletare le formalità necessarie. Le autorità del Cairo intendono rafforzare norme e politiche a difesa della libera pratica del culto. Il procedimento riguarda 102 chiese e 64 case di preghiera. Restano ancora 3500 luoghi di culto in attesa di regolarizzazione.
Una generica festa delle famiglie è una soluzione “maggiormente in linea” nell’ottica della “massima inclusione e della negazione delle discriminazioni”. Lo decide un asilo nel Sud di Roma, su richiesta di due genitori omosessuali che hanno in quell'asilo un bambino ottenuto con utero in affitto (al di fuori della legge italiana, dunque)
Don Tonino Bello «davanti al Tabernacolo imparava a farsi mangiare dalla gente», è questa la chiave principale per poter comprendere la figura del vescovo dei poveri che Papa Francesco è andato a visitare nel suo breve viaggio apostolico di ieri in Puglia.
Sentenze opposte quelle di ieri sul fronte della vita dei più deboli: la Francia riconosce il diritto a vivere di Vincent Lambert. Merito di una pressione di molti medici a difesa del 40enne tetraplegico.
Il colorato biglietto da visita dice già tutto: nella foto ci sono Massimo e Patrizia, con i loro 12 figli in ordine sparso di età ed altezza. In braccio a Patrizia c’è l’ultimo nato, Davide, di quattro mesi, la cui foto ha fatto il giro del mondo con il titolo “il più giovane padre sinodale”. Massimo e Patrizia Paloni, infatti, sono una delle 18 coppie invitate come uditori al secondo round del Sinodo dei vescovi sul tema della famiglia e l’Aula vaticana in cui si svolge l’assise ospita, in questi giorni, la presenza insolita di un passeggino con il suo corredo di borsa porta pannolini e biberon. I coniugi Paloni appartengono al Cammino neocatecumenale; formatisi nella parrocchia romana di S. Luigi Gonzaga, dal 2004 hanno scelto di essere famiglia missionaria e si sono trasferiti a Maastricht, in Olanda. Un modo, spiegano, di restituire le tante benedizioni che il Signore ha riversato sulla loro vita.
Francesco oggi ad Alessano e Molfetta a 25 anni dalla morte del vescovo che fu anche presidente di Pax Christi. “Capire i poveri era per lui vera ricchezza. Aveva ragione, perché i poveri sono realmente ricchezza della Chiesa. Ricordacelo ancora, don Tonino, di fronte alla tentazione ricorrente di accodarci dietro ai potenti di turno, di ricercare privilegi, di adagiarci in una vita comoda”.
La chiesa del villaggio di Hutuo è ridotta a un cumulo di rovine; la tomba del vescovo di Luoyang, non riconosciuto dal governo, è stata dissacrata; ai bambini è vietato entrare nelle chiese; minacce contro genitori e anziani cattolici: se continuano a credere non riceveranno sussidi dal governo e pensione.
Papa Francesco ha ricevuto oggi 19 aprile, alle 11.30, l’equipe internazionale del Cammino Neocatecumenale nel Palazzo Apostolico vaticano. Motivo principale dell’incontro è stato parlare del 50esimo anniversario del Cammino che si celebrerà con un grande evento presieduto dallo stesso Pontefice a Tor Vergata il prossimo 5 maggio.