Maria a Medjugorje Messaggio del 25 aprile 2013:Cari figli! Pregate, pregate, soltanto pregate affinché il vostro cuore si apra alla fede come il fiore si apre ai raggi caldi del sole. Questo è il tempo di grazia che Dio vi da attraverso la mia presenza e voi siete lontani dal mio cuore. Perciò vi invito alla conversione personale ed alla preghiera in famiglia. La Sacra scrittura sia sempre l’esortazione per voi. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Notizie dei giornali cattolici







Oggi si celebra la Giornata mondiale contro l’omofobia, nota a livello internazionale col nome di IDAHOTB (International Day against homophobia, transphobia and biphobia). Una festa che Mario Adinolfi, leader del Popolo della Famiglia intervistato da Lo Speciale ritiene debba essere ripensata. Secondo una definizione data dal Cardinal Gerhard Ludwig Müller, prefetto emerito per la Congregazione della Dottrina della Fede in un’intervista concessa alla giornalista Miriano, “l’omofobia è uno strumento totalitario sulla mente degli altri”. A detta del porporato si tratterebbe di un problema inesistente e creato ad arte dal pensiero politicamente corretto per condizionare la società con i suoi dogmi.
“Riconosciamo che esistono dei limiti nell’accoglienza (…) limiti imposti da una reale possibilità di offrire condizioni abitative, di lavoro e di vita dignitose. Siamo, inoltre, consapevoli che il periodo di crisi che sta ancora attraversando il nostro Paese rende più difficile l’accoglienza”. Lo scrivono i vescovi italiani nel documento “Lettera alle comunità cristiane a 25 anni dal documento ‘Ero forestiero e mi avete ospitato’ (1993-2018)”.
Il cambio di strategia comunicativa dei movimenti pro family e pro life sta provocando la reazione liberticida del potere. A scandalizzare, dei manifesti sull'aborto di CitizenGo e ProVita, è la loro razionalità perché viviamo in un'epoca in cui la ragione è stata espulsa per nascondere la verità. Ma essa però si impone con la forza delle immagini e non con la violenza delle campagne pubblicitarie che hanno modificato la cultura. La stessa verità con la quale la Chiesa, nell'arte ha veicolato immagini in presa diretta per educare i fedeli.
Per il sacerdote iracheno, ucciso nel 2007 dai terroristi, è stato concesso il Nihil Obstat da perte della Congregazione per le Cause dei Santi
L’arcivescovo della provincia attaccata dai terroristi: «La situazione può anche sembrare calma, ma poi all’improvviso si verificano gli attacchi»
Il patriarca caldeo Sako ringrazia il Pontefice per aver donato 715mila euro ricavati dall’asta dell’auto. «Sostenete i cristiani di Ninive»
Il conflitto nello stato del Myanmar, dove il 90 per cento della popolazione è cristiana, ha già fatto 100 mila sfollati, ottomila solo nell’ultimo mese e mezzo. La maggior parte si rifugia nelle chiese.
La Conferenza episcopale ha organizzato una marcia il 22 maggio a Makurdi, sede della diocesi dove ad aprile una chiesa è stata attaccata dai Fulani che vogliono «islamizzare la regione»
Come possono alcune femministe essere contrarie ad un manifesto che cerca di sensibilizzare contro la prima causa di morte al mondo per il sesso femminile?
Presentata ieri l’Istruzione “Cor Orans” sulla vita contemplativa, della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, l’istruzione segue la costituzione apostolica Vultum dei quarere firmata da Papa Francesco lo scorso luglio.
Sabato torna la tradizionale Marcia per la vita che quest'anno ricorderà il funesto anniversario dell'approvazione della legge sull'aborto che ha causato in Italia già sei milioni di aborti. Un pensiero ad Alfie e uno all'eugenetica dei tempi moderni che prosegue sempre nuove forme di infanticidio. Intervista alla portavoce Coda Nunziante.
Veglie contro l'omofobia in tutta Italia e quest'anno partecipazione attiva di diversi vescovi. Ma quello che più fa rumore è la presenza di monsignor Camisasca alla veglia prevista per domenica 20 maggio a Reggio Emilia. Un comunicato dello stesso vescovo cerca di chiarire che tutto si svolgerà in linea con il Catechismo, ma a smentirlo è un vecchio documento firmato dal cardinale Ratzinger.
“Educare alla verità”, dunque, è un compito quanto mai necessario nella società di oggi. Se ne parlerà nella conferenza che, venerdì 25 maggio, il Popolo della Famiglia-Roma ha organizzato invitando Stefano Bataloni, padre di famiglia, professionista ed educatore con esperienza pluriennale nei corsi di preparazione al matrimonio. Al terzo degli “Incontri di cultura politica” del PdF verrà a parlarci del “perché” diciamo NO al relativismo etico nell’educazione dei figli e delle giovani generazioni, dai media alle scuole all’università.
Oggi inizia la Novena a Maria Ausiliatrice di don Bosco. Questa è la bellissima versione scritta da San Giovanni Bosco.
Il servizio di intelligence nazionale tedesco ha rifatto i conti e ha diffuso un dato inquietante: negli ultimi cinque anni il numero dei salafiti (gli integralisti islamici, ostili all'Occidente) è più che raddoppiato. Ora sono 11mila, un problema che sta già esplodendo, nei quartieri ad alta immigrazione soprattutto.
Grande partecipazione emotiva ai funerali di Alfie Evans nella cattedrale di Liverpool. Al termine della messa è stato ricordato tra l'altro che Alfie è diventato un eroe nazionale. Presente il console italiano. Centinaia di persone hanno salutato il corteo funebre lungo la strada verso il cimitero, come a dire: noi non ce ne andiamo perché Alfie ha appena risvegliato tante coscienze che non hanno intenzione di ritornare nel letargo.
Chiese vietate ai minori di 18 anni, edifici distrutti, croci abbattute, Bibbie sequestrate, catechismo abolito: funzionari comunisti da tutta la Cina visitano l’Henan per studiare il modello.
A Bergamo una forte pressione della curia stoppa la preghiera di riparazione che si sarebbe dovuta tenere in chiesa dopo il primo Gay Pride orobico. Ripiegheranno con un Rosario, ma non c'è da stupirsi dato che la stessa diocesi ha collaborato con l'organizzazione dell'evento per non farlo coincidere con l'arrivo delle spoglie del Papa Buono. Invece di condannare l'evento, si è cercato di scendere a patti con i promotori. A farne le spese, come al solito i fedeli che volevano soltanto pregare per un evento pubblico che rimane scandaloso.
In una intervista a Vatican Insider, il cardinale Kasper rilancia la posizione dei vescovi tedeschi favorevoli all'intercomunione con i protestanti. Cita un documento conciliare e due documenti di Giovanni Paolo II. Ma guarda caso, quelle di Kasper sono citazioni forzate e stravolte nel significato.
Padre, madre e quattro figli - tra cui due piccoline - si sono fatti saltare in aria in tre diverse chiese cristiane di Surabaya, nell'isola di Java. È la prima volta che un'intera famiglia si lancia in un'operazione kamikaze. Un ulteriore salto di qualità del jihadismo, in un paese che era noto per la sua tolleranza nei confronti di tutte le religioni.
«L’ipocrisia e la sfacciataggine sono il pane quotidiano del nostro tempo. Diciamo di voler abbattere le barriere architettoniche perché i disabili vanno tutelati, ma incentiviamo le diagnosi pre natale per eliminare feti malformati. Incongruenze che si riscontano anche nell'eutanasia e nell'aborto. E di fronte alle quali la Chiesa è troppo timida». Parla il vescovo-coraggio Leonard.