Maria a Medjugorje Messaggio del 18 marzo 2016:Cari figli, con cuore materno pieno d’amore verso voi, desidero insegnarvi l’abbandono completo a Dio Padre. Io desidero che voi impariate, guardandovi ed ascoltandovi dentro, come seguire la volontà di Dio. Desidero che voi impariate come avere fiducia nella Sua grazia e nel Suo amore come l’ho sempre avuta io. Per questo, cari figli, purificate i vostri cuori, liberatevi da tutto quello che è terreno e permettete a ciò che è di Dio, attraverso le vostre preghiere e il sacrificio, di formare la vostra vita cosicché nei vostri cuori, possiate avere il regno di Dio, possiate iniziare a vivere partendo da Dio Padre e a camminare sempre con mio Figlio. Per tutto questo, cari figli, dovete essere puri nello spirito ed essere pieni di amore e di misericordia. Dovete avere cuori puri e semplici e dovreste essere sempre pronti a servire. Cari figli, ascoltatemi! Io dico tutto questo per la vostra salvezza. Vi ringrazio.

Notizie dei giornali cattolici







Il fenomeno è imponente in Germania, Austria, Inghilterra. Ma anche in Libano. Alcuni cercano solo di avere una chance in più per ottenere asilo politico, ma per molti «è il giorno più bello della mia vita»
“La vita è sempre sacra, dal concepimento sino alla sua fine naturale. Necessaria una adeguata cura pastorale a Medjugorje.” Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana monsignor Giovanni D’Ercole vescovo di Ascoli Piceno.
Dura il tempo di una partita di calcio. Cento minuti sul Vangelo – Per capire chi è Lui è l'ultimo libro di padre Maurizio Botta, un uomo con gli occhi innamorati di Dio. Nelle sue meditazioni, padre Botta parla al Lettore di Gesù, dei discepoli, del rifiuto di Dio, della Croce, della pace e della gioia, della preghiera, dei bambini, della Misericordia, degli angeli e dei demoni, della ricchezza, di Maria e delle pie donne e di molto altro...
Una nuova testimonianza dà credito alle rivelazioni dell'anno scorso del professore Ingo Dollinger, secondo cui l'allora cardinale Ratzinger gli disse che non tutto del Terzo segreto era stato svelato. La Sala Stampa della Santa Sede smentì che Ratzinger avesse mai fatto tali affermazioni, ma ora spunta un vecchio amico di Dollinger che conferma che nel 2000 quelle rivelazioni erano note.
Resterai tatuata nel nostro cuore, per sempre». Così i tanti amici di Dafne Cignini hanno voluto salutare la ventenne di Artegna mancata giovedì per un male incurabile che l’aveva colpita negli ultimi mesi. Un saluto commosso durante i funerali celebrati, sabato 11 marzo, alla Pieve di Artegna. E sono stati tantissimi i partecipanti alla cerimonia, venuti anche da Gemona dove Dafne aveva molti amici e dove con la sua partecipazione al movimento di rinnovamento avviato dalla Pieve, aveva lasciato un segno forte.Monsignor Ivo Belfio, nella celebrazione, era accompagnato da tanti colleghi della Forania gemonese. «Abbiamo avuto la grazia – ha detto – di conoscere Dafne, nell’accompagnamento spirituale a cui lei ha partecipato. Alcuni giorni fa mi chiese che cosa c’era nell’aldilà. Io le risposi che c’è il Signore Gesù. Lei mi rispose “Si”. Quel “Si” mi è sceso nel cuore, veniva da una fede vissuta».
l'8 marzo vaticano ha avuto il suo apice con la conferenza di suor Simone Campell, attivista Usa delle "suore sull'autobus", più volte in rotta di collisione con la gerarchia per le posizioni laiciste e il disinteresse su aborto, eutanasia e famiglia. Le solite accuse alla Chiesa, con un linguaggio tardo feminista e anti romano.
I test prenatali per scoprire il sesso del feto non vanno bene perché possono portare ad aborti selettivi sulla base del sesso. Ma vanno bene per verificare la possibile esistenza di una sindrome di Down o di altre trisomie. E' questa la contraddittoria conclusione del Nuffield Council on Bioethics, molto influente nel sistema sanitario del Regno Unito. Abortire selettivamente i Down è dunque considerato lecito e non discriminatorio?
Quest’anno ricorre il 100° anniversario delle apparizioni di Fatima. Il messaggio di Fatima sulla “conversione dei peccatori” arriva provvidenzialmente un anno dopo l’Anno della Misericordia. Vorrei sottolineare in questa sede l’importanza fondamentale dell’altro grande messaggio di Fatima: recitare ogni giorno il Rosario. La mia famiglia recita il Rosario quotidianamente da quando mia figlia Cecilia aveva nove anni. Ero editore del National Catholic Register quando ha detto: “Papà, a lavoro continui a dire quanto sia importante recitare il Rosario, e allora perché non lo diciamo mai?” Ops. Lo abbiamo recitato da allora e ne siamo estremamente grati. Ecco quattro motivi per cui dovreste farlo anche voi.
“L’Europa ha più paura della fede che dell’ateismo”: ecco l’affondo in questa intervista a La Fede Quotidiana di Monsignor Luigi Negri, arcivescovo emerito di Ferrara- Comacchio.
“Il martirio è una qualifica universale della Chiesa ieri e oggi. Ogni anno almeno centomila cristiani vengono uccisi in odium fidei, undici ogni ora, uno ogni cinque minuti”. Lo ha ricordato ieri pomeriggio il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, intervenendo, presso l’Università Gregoriana di Roma, alla presentazione del volume “Testimoni della fede. Esperienze personali e collettive dei cattolici in Europa centro-orientale sotto il regime comunista” (Gabrielli Editori) curato da don Jan Mikrut.
Molti campioni del linguaggio politically correct, anche all’interno dei vertici del mondo cattolico, ripetono lo slogan che non esiste un terrorismo islamico e che non si può accostare il termine “terrorismo” all’islam. Ma tutte le principali sigle terroristiche sono islamiche e vogliono l'instaurazione della sharia. Tutti i paesi più a rischio terrorismo sono a loro volta islamici.
Sono passati solo nove mesi dall’approvazione della Legge Cirinnà e, in barba a tutti i "paletti", la totale equiparazione tra Unioni Civili e Matrimonio è già avvenuta. Lo dimostrano le sentenze degli ultimi giorni: utero in affitto e adozione tout court per le coppie gay. C’è da stupirsi? Niente affatto. E’ accaduto esattamente lo stesso per aborto, divorzio e fecondazione assistita. La morale è semplice: sui principi non negoziabili non si può accettare alcun compromesso politico. Eppure la Cei e i parlamentari cattolici non vogliono capirlo e sul "fine vita" stanno ripetendo lo stesso errore.
Ogni 8 del mese si tengono le serate mariane “Mia Madre è la regina”, in attesa di settembre, quando verrà festeggiata l’icona che salvò il Paese dall’invasione svedese
La filosofa Therese Hargot contraddice l'antitesi fra materinità e carriera. Bellissima e colta, condanna la contraccezione che col femminismo sessantottino è servita a rendere "il corpo della donna un oggetto" e a privare l'uomo delle sue responsabilità.
Nell'intervista a Die Zeit, papa Francesco si mostra molto aperto all'ordinazione di uomini sposati che possano sostituire i sacerdoti nelle comunità isolate: "Dobbiamo riflettere se siano una possibilità". È un vecchio pallino del cardinale Hummes, grande elettore di Bergoglio, che sta spingendo perché si cominci in Amazzonia dove ci sono comunità diocesane in cui si celebra messa due volte l'anno. E anche dalla Germania arriva la sponda...
Brosio“ La nomina di Monsignor Hoser inviato speciale del Papa a Medjugorje? Un segno dello Spirito Santo. L’uomo giusto, al momento giusto, nel posto giusto. Lo afferma a La Fede Quotidiana il noto giornalista Paolo Brosio.
Ciò che l’Arcivescovo Vincenzo Paglia, prossimo postulatore di questa causa di beatificazione, non ha capito, è che l’aperturismo pannelliano non abbatte nessun muro, se non quello che fa da baluardo alla inviolabilità della legge morale, mentre nella sua concezione della coscienza, essa si chiude ermeticamente entro le mura della propria orgogliosa soggettività e da lì detta legge per la liberazione dell’umanità dai pregiudizi religiosi e dai rigidi dogmi di una fede cristiana autoritaria e fossilizzata nel medioevo.
“Uno scandalo le parole di Monsignor Paglia su Pannella, eccessiva la indulgenza del Papa.” Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana il noto teologo domenicano padre Giovanni Cavalcoli, al centro di uno scandalo negli scorsi mesi.
L’Italia presenta il tasso di natalità più basso d’Europa. Gli indicatori demografici per il 2016 diffusi dall’Istat dicono che l’Italia ha urgente bisogno di invertire la tendenza rispetto al calo di nascite, altrimenti sarà difficile guardare con ottimismo al futuro della società. IntelligoNews ha intervistato Ettore Gotti Tedeschi, già banchiere dello Ior ed economista esperto in tema di andamento demografico che lega alla crescita o alla decrescita della capacità produttiva di un'economia.
Ogni tanto capita, con la stessa ripetitività delle stagioni. Una personalità del mondo cattolico rilascia un’intervista nella quale prende le distanze dall’insegnamento della Chiesa. A questo punto i giornali – giustamente – rilanciano con grande fragore la notizia, gli intellettuali discutono, il mondo cattolico ufficiale soffre in silenzio per non alimentare scandali. E il popolo dei fedeli rimane disorientato, stordito. Come un gregge nel quale qualche pecora si mettesse a contestare l’affidabilità del pastore.
Un tragico incidente stradale è costato la vita a 4 suore della Congregazione delle Figlie di Sant’Anna, una quinta suora è in coma e altre due sono ricoverate in ospedale. Le otto religiose della Missione di Addis Abeba, di nazionalità etiope e di età compresa tra i 25 e i 50 anni, erano a bordo di un pulmino, poco dopo Meki, mentre andavano verso il Wolaita per prendere parte ad un funerale, quando il loro veicolo è stato travolto da un Tir.