Maria a Medjugorje Messaggio del 2 ottobre 2012:Cari figli, vi chiamo e vengo in mezzo a voi perché ho bisogno di voi. Ho bisogno di apostoli dal cuore puro. Prego, ma pregate anche voi, che lo Spirito Santo vi renda capaci e vi guidi, che vi illumini e vi riempia di amore e di umiltà. Pregate che vi riempia di grazia e di misericordia. Solo allora mi capirete, figli miei. Solo allora capirete il mio dolore per coloro che non hanno conosciuto l’Amore di Dio. Allora potrete aiutarmi. Sarete i miei portatori della luce dell’Amore di Dio. Illuminerete la via a coloro a cui gli occhi sono donati, ma non vogliono vedere. Io desidero che tutti i miei figli vedano mio Figlio. Io desidero che tutti i miei figli vivano il Suo Regno. Vi invito nuovamente e vi prego di pregare per coloro che mio Figlio ha chiamato. Vi ringrazio.

Notizie dei giornali cattolici







La strategia gramsciana dellìOnu per imporre aborto e diritti Lgbt: il ministro svedese Asa Regnér viene nominata vice direttore esecutivo di UN Women, l’ente delle Nazioni Unite per la parità di genere e i diritti delle donne. Ha guidato importanti processi e campagne come principale sostenitrice del femminismo, dell'aborto e dell'uguaglianza di genere in Svezia.
In un salterio del XII secolo (Bodleian Library), la lettura teologica dell'Ultima Cena come proposta dall'evangelista Giovanni. Che sia Giuda stesso a intingere il boccone nel piatto di Cristo riveste un duplice significato simbolico: da un lato sottolinea la libertà personale di fronte alla Verità che si rivela diversa da schemi umani; dall’altro denuncia la pretesa dell’uomo di accostarsi al Mistero senza mettersi in gioco, senza voler cambiare.
“Quando qualcuno recita il Rosario, il male si infuria!”, afferma l'uomo, che ha trascorso quattro anni in una setta satanica.
L’avanzata turca nel nord della Siria, iniziata il 20 gennaio scorso, ha squarciato il velo sulla galassia ribelle. Coloro che fin dall’inizio della guerra in Siria venivano dipinti come “moderati” e alternativi al governo di Bashar al Assad, sono ora chiamati “jihadisti”. Un’inversione a U che preoccupa: come mai si sono tollerati questi gruppi estremisti per anni? E perché solamente ora vengono riconosciuti come tali? La guerra di Siria ha dimostrato al mondo che esiste una vulgata a cui tutti sono più o meno legati e che è destinata a svanire soltanto quando quell’ipocrisia non è più necessaria. È una verità malleabile, a immagine e somiglianza di chi se ne serve per scopi politici.
"Tutti ci nutriamo ogni giorno, senza neanche più accorgercene, di numerosi veleni che inquinano il nostro modo di essere", sostiene la fondatrice e presidente della Comunità, che riflette sul disagio vissuto da tanti giovani: "Circa l’80% degli adolescenti che incontriamo, anche nelle scuole dei quartieri più benestanti, manifestano almeno uno dei sintomi che caratterizzano le nuove povertà". Le attese per il Sinodo dei vescovi.
La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha comunicato stamane alcune indicazioni in seguito alla iscrizione nel Calendario Romano della memoria obbligatoria della Beata Vergine Maria Madre della Chiesa, il lunedì dopo Pentecoste. La Congregazione guidata dal Cardinale Sarah precisa che “a parità di importanza, è da preferire la memoria obbligatoria della Beata Vergine Maria Madre della Chiesa, i cui testi sono annessi al Decreto, con le letture indicate, da ritenere proprie, poiché illuminano il mistero della Maternità spirituale”.
Molte aziende giapponesi promuovono la leadership femminile e più flessibilità di orari, per "modernizzare" il mondo del lavoro. Organizzazione non-profit: “Quando le donne lavorano a tempo pieno, si riduce la disparità fra marito e moglie del tempo che passano a casa, e rende più facile una collaborazione nella crescita dei bambini”.
Nella parrocchia di Amadiya e nei villaggi circostanti vi sono 158 famiglie di rifugiati che hanno bisogno di cibo, vestiti, scarpe, sostegno scolastico, kerosene. Molte famiglie cristiane, yazidi e arabe, tornate a Mosul, sono dovute ritornare indietro. Sempre in atto la campagna “Adotta un cristiano di Mosul”.
Roseline Hamel, sorella di padre Jacques, il prete ucciso dai terroristi islamici due anni fa: «Fino all’ultimo respiro ha pregato per la pace»
La giovane francese si è convertita all’islam ed è sospettata di aver aiutato Lakdim a preparare l’attentato. Avrebbe rilasciato diverse dichiarazioni inquietanti
Dopo gli attentati, il governo federale ha deciso di cancellare l’accordo con Riad sulla Grande Mosquée, riconosciuto luogo si radicalizzazione. Parla l’esperto Felice Dassetto
Una delle prime edizioni che rivalutarono il Medio Evo, sfidando la leggenda nera e mostrando le sue meraviglie artistiche fu la casa editrice Zodiaque. Fondata nel 1953 dal monaco benedettino dom Angelico Surchamp, nato a Troyes nel 1924 che è scomparso proprio agli inizi di marzo.
Racchiude tante delle virtù oggi dimenticate e a volte derise dal mondo, Sandra Sabattini, la ragazza per la quale il 6 marzo scorso papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto che la dichiara Venerabile. Ecco la sua storia iniziata a 12 anni dopo aver conosciuto don Oreste Benzi.
Invitato in una scuola, il vescovo di Pavia, monsignor Corrado Sanguineti, ha risposto anche a domande sull'omosessualità riproponendo l'antropologia cristiana. E puntuali sono arrivati i fulmini dell'Arcigay con il solito sistema: intimidire per far tacere.
Dopo il rifiuto della Corte di appello di accogliere il suo ricorso, il papà di Alfie Evans, il bambino inglese di quasi 2 anni, ricoverato da 15 mesi, ha svelato altri particolari sulla condizione del figlio e sulle menzogne dell’Arder Hay Hospital di Liverpool, già trovato colpevole di negligenza in alcuni casi passati da noi riportati.
Il popolare conduttore, morto lunedì a 60 anni, in questa intervista al programma Bel tempo si spera di TV2000 racconta il suo impegno con l’UNITALSI, che accompagna gli ammalati a Lourdes, dove Frizzi aveva condotto diversi momenti di riflessione e di spettacolo: «Un’emozione fortissima, difficile anche da raccontare».
Mons. Leo Cornelio di Bhopal ha celebrato la messa delle Palme nella chiesa parrocchiale di Lourdes Mata. Cristiani dello Stato subiscono critiche, aggressioni, disprezzo e falsa testimonianza, proprio come Gesù.
Sanguigno, irriverente, mai blasfemo. L’imprenditore ed economista francese Charles Gave, stanco di tante interpretazioni marxiste e solidariste del Vangelo, ha preso carta e penna e ha scritto Gesù Economista (Istituto Bruno Leoni, Milano 2018). Non si tratta di una rivisitazione del Vangelo in chiave capitalista invece che socialista. Tutt’altro. Il piccolo libro denso di concetti economici è un duro atto di accusa nei confronti dei socialisti, in particolare di quelli che vogliono appropriarsi del cristianesimo, trasformandolo in una sorta di manuale della giustizia sociale. Dunque legge il Vangelo così com'è, senza manomissioni o interpretazioni. E dalle pagine del Nuovo Testamento trae lezioni di economia.
Se c’è qualcosa di positivo nella vicenda che ha avuto per protagonista monsignor Dario Viganò è che ha fatto emergere con chiarezza che i più accesi sostenitori di papa Francesco perseguono una discontinuità con i pontificati precedenti e con la Tradizione.
"Clerico-fascisti", "omofobi" e "islamofobi". Così vengono bollati oggi coloro che professano apertamente il loro credo e la fedeltà al Magistero della Chiesa. Un'indagine del governo scozzese dimostra che la popolazione cattolica è la più discriminata. Ma un episodio dimostra che la colpa è anche dei credenti.
In Argentina l'imponente marcha por la vida dimostra che l'approvazione di una legge che legalizzi l'aborto non è voluta dal popolo. Ma le elite di Palazzo non lo ascoltano e si affidano ai sondaggi. Per far passare la legge che depenalizza l’aborto, si contrappongono non dimostrate aperture di Papa Francesco all'impegno di vescovi coraggiosi. Come Hector Aguer, cacciato da un confronto pubblico perché la Chiesa deve stare fuori dal dibattito.