Maria a Medjugorje Messaggio del 18 marzo 1985:Dovete capirmi: il Padre Nostro per voi deve essere una melodia continua!

Notizie dei giornali cattolici







Oggi inizia la Novena all'Amore Misericordioso di Madre Speranza di Collevalenza.
Chi si reca a Fatima in occasione del Centenario delle apparizioni non può perdersi la grande mostra esposta nel sottosuolo della grande basilica nuova. Rivivono gli oggetti donati da semplici fedeli e dai Papi che si sono recati alla Cova da Iria in questi 100 anni.
Sacerdote celebra funerale di un omosessuale unito civilmente e lancia dal pulpito un'accusa alla Chiesa che dovrebbe chiedere scusa. E Avvenire lo segue. Si usano parole talismano come "accoglienza" e non si pretende di citare la dottrina perché non c'è alcuna meta da ragiungere. Invece la Chiesa indica la meta e il cammino da percorrere fatto di conversione e aiuto.
Malato di Sla, il sacerdote era stato visitato dal Papa due settimane fa. Il viceparroco racconta: “Attorno al suo letto di morte, tante riconciliazioni e miracoli”
Non molto tempo fa su Zenit, avevamo parlato del progetto per un film su Medjugorje. Sembrava un sogno irrealizzabile: come si può fare un film senza avere dei finanziamenti, senza essere sostenuti da grandi sponsor, affidando il tutto solo alla Provvidenza? Ora questo sogno sta diventando realtà. All’inizio del mese di gennaio, la troupe cinematografica si è recata a Medjugorje e ha realizzato le prime riprese. Sono stati necessari, dieci giorni di permanenza in Bosnia, per girare le scene del film In fondo alla salita. Metà della pellicola, con gli esterni, è già pronta. Un lavoro molto duro per tutti: per gli attori, per il regista, per tutta la troupe. Le riprese iniziavano alle ore 7.30, per terminare dopo le ore 23. Molte ore di lavoro al giorno, per contenere i giorni di permanenza a Medjugorje e quindi anche i costi totali di produzione. Il progetto di girare questo film è ambizioso, mancano ancora metà delle riprese, il montaggio, la stampa delle copie e la distribuzione: attività che hanno alti costi, pertanto si stanno cercando ancora dei finanziamenti.
Non si placano le polemiche a Pisa dopo la rappresentazione di una pièce a scopo formativo scolastico, per sensibilizzare gli studenti sulla persecuzione dei gay da parte del nazismo
Prendendo atto della crisi delle vocazioni, Francesco mette in guardia i religiosi dalle logiche mondane e di potere e li esorta a un discernimento che non sia solo tra “bene e male” ma soprattutto “tra il bene e il meglio”
Oggi inizia la Novena ai martiri di Siroki Brijeg.
Santa Maria sopra Minerva, a Roma, non lontano dal Pantheon, sorge sulle rovine di tre templi, uno dedicato a Minerva, l'altro a Iside e il terzo a Serapide. Raro esempio di architettura gotica romana, finanziata da papa Bonifacio VIII alla fine del XIII Secolo, è nota per gli affreschi raffiguranti San Tommaso d'Aquino.
In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».
Quest’anno si celebra il 100° anniversario delle apparizioni della Beata Vergine Maria ai tre pastorelli di Fatima (Portogallo). Per commemorare questo evento e attirare l’attenzione su queste apparizioni, papa Francesco ha istituito un anno giubilare speciale dal 27 novembre 2016 al 26 novembre 2017. Oltre alla sua visita ufficiale a Fatima il 12 e il 13 maggio, il pontefice ha anche garantito indulgenze speciali ai fedeli come modo per avvicinarli alla Madonna in quest’anno dell’anniversario. Le indulgenze possono essere ottenute nel corso di tutto l’anno giubilare, e i fedeli devono seguire le condizioni abituali (confessarsi, ricevere la Santa Comunione, essere lontani dal peccato e pregare per le intenzioni del papa).
Il prodigio si verificò nel 1310 a San Georgenberg-Fiecht. Oltre due secoli dopo la Reliquia del Santo Sangue aiutò a conservare il credo cattolico durante lo scisma protestante
I musulmani sapevano di «rischiare la vita», ma l’hanno nascosta per due anni e mezzo per salvarle la vita. L’esercito iracheno l’ha trovata in una casa di Tel Keff, appena liberata
In occasione della Giornata della Memoria, il superiore generale don Vieira rievoca i gesti di eroismo dei suoi confratelli, tra cui spicca il “Giusto tra le Nazioni”, don Gaetano Piccinini
Il corpo è stato trovato presso la Congregazione dei Servi della Madre di Dio, a Cochabamba. Arrestati due uomini, accusati di aver aggredito e ucciso la ragazza
Affetto da due anni da sclerosi laterale amiotrofica, il giovane viceparroco di Santa Maria a Setteville, a Guidonia, è morto ieri sera. Dieci giorni fa l’abbraccio di Francesco
Per le coppie innamorate, avere un figlio è un dono splendido. Quasi tutti vogliono avere un bambino, ma non sempre la gestazione va come ci si aspettava. Spesso possono esserci complicazioni al momento del parto o aborti spontanei, come nel caso di cui parliamo. Michelle era molto felice accanto al marito, Ross Hui. Vivevano a Newbridge, in Irlanda, ed erano i genitori orgogliosi di due figli. Entrambi volevano allargare la famiglia, e lei è riuscita a rimanere incinta di nuovo.
10 giorni fa il Papa era andato a trovarlo: “Giuseppe sono il tuo vescovo e ti sono vicino”, gli aveva detto. Ieri sera alle 20 si è spento il viceparroco di Guidonia. Una dura battaglia contro la Sla nella quale don Giuseppe non era solo ma aiutato da tutta la comunità parrocchiale. Servizio di Cesare Cavoni
Via libera del Senato alla mozione sulla crisi del Venezuela: 184 voti favorevoli, 41 contrari e 10 astenuti, primo firmatario Pier Ferdinando Casini. La mozione approvata martedì 24 gennaio, “è una bella pagina del Parlamento". L'Italia si impegna per la prima volta ad aiutare il popolo venezuelano e la comunità degli italiani in Venezuela.
Mentre il Parlamento si appresta a ricevere la legge sulle dichiarazioni anticipate di trattamento in Inghilterra un medico radiato dall'ordine continua a diagnosticare false demenze senili per spingere gli anziani alla dolce morte in Svizzera. Drammatico riflesso dell'odio dell'uomo per se stesso fino a concepirsi come il proprio primo nemico.
Migliaia di persone all’annuale appuntamento pro-vita francese. Domani si vota la legge che punisce gli “ostacoli all’aborto”: manifestazioni come questa rischiano di essere vietate