Maria a Medjugorje Messaggio del 27 gennaio 1984:«Pregate e digiunate. Desidero che approfondiate continuamente la vostra vita di preghiera. Ogni mattina in famiglia rinnovate le preghiere di consacrazione ai sacri Cuori di Gesù e di Maria. Pregate ogni giorno l’Angelus, il Credo, cinque Pater, Ave e Gloria in onore della passione di Gesù, un sesto per il nostro Santo Padre, il Papa, e un settimo per l’effusione dello Spirito Santo su di voi. Poi la preghiera di invocazione dello Spirito Santo. Se vi è possibile, pregate anche il Rosario».

Notizie dei giornali cattolici







Durante i Vespri dell’ultimo dell’anno, Francesco denuncia la cultura della “speculazione”, che condanna molti ragazzi a rimanere senza lavoro o a emigrare
Tutte le conseguenze negative del controllo delle nascite e le ipocrisie dell’aborto emergono con particolare drammaticità quando si parla della Cina. A un anno di distanza dalla decisione del Partito comunista cinese di porre fine alla politica del figlio unico e rimpiazzarla con una nuova misura che permette ai coniugi di avere fino a due bambini, permangono infatti gli abusi che negli ultimi 36 anni hanno impedito innumerevoli nascite (400 milioni, secondo le stime del governo), attraverso aborto, contraccezione e sterilizzazione forzati.
E’ in vigore ormai da 24 ore il cessate il fuoco in Siria, con poche violazioni segnalate soprattutto nella provincia settentrionale di Hama e nel settore orientale di Damasco. Dall'intesa tra il governo e 7 gruppi ribelli con oltre 50 mila combattenti, mediata da Russia e Turchia che ne sono i garanti, sono esclusi i "gruppi terroristici" come l'Isis e i qaedisti di Fatah al-Sham, già Fronte al Nusra.
Vangelo Lc 2,16-21: I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Gesù.

In quel tempo, (i pastori) andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore.
I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.
Il presidente De Palo: “20 miliardi per le banche si trovano sempre, per una riforma fiscale a dimensione familiare che rilancerebbe il Paese sempre e solo pochi spicci”
La psicologa dell’età evolutiva Miriam Incurvati spiega come è possibile contrastare il gender nelle scuole, “promuovendo il benessere della persona a partire dal suo essere maschio e femmina”
Il regime ha così voluto nascondere la festività del Natale. Già nel 2014 minacciò un conflitto con la Corea del Sud per via di un albero lungo il confine tra i due Paesi
28 operatori pastorali cattolici sono stati uccisi in tutto il mondo nel corso del 2016. Lo riferisce il rapporto dell’agenzia Fides, che registra peraltro, tre le vittime, 9 religiose, più del doppio rispetto al 2015. Complessivamente i missionari assassinati nel corso dell’anno sono 14 sacerdoti, 9 religiose, 1 seminarista e 4 laici. Il funesto record è detenuto dall’America, con 12 vittime (9 sacerdoti e 3 suore), seguita dall’Africa con 8 (3 sacerdoti, 2 suore, 1 seminarista, 2 laici), l’Asia con 7 (1 sacerdote, 4 suore, 2 laici), mentre in Europa è stato ucciso un sacerdote [padre Jacques Hamel (nella foto), sgozzato lo scorso luglio nella sua parrocchia in Normandia da un estremista islamico].
L’edificio copia dell’antico monastero di Mar Elian sorge nella zona dove si allena il Novara calcio, su iniziativa dell’imprenditore Michelangelo De Salvo
La festa della Santa Famiglia di Nazaret quest'anno si sfila quasi dal calendario, non trovando una domenica in cui collocarsi tra Natale e Capodanno, e finisce in un magro venerdì. Quello che accade incidentalmente nel calendario liturgico sembra un riflesso dello smarrimento del senso della famiglia che serpeggia nella società. Quando gruppetti di donne singole si radunano nel bar sottocasa, o più frequentemente vi stazionano giovanotti attempati, si diffonde una sensazione di solitudine, come nei racconti dell'Ottocento con le vicende dei ragazzi senza famiglia. Donne sole e padri separati, bambini alloggiati con la mamma in casa dei nonni, coppie deboli e labili con frequente cambio di partner, così da non lasciare il tempo di memorizzarne i nomi, creano disorientamento e dissesto. Sarebbe semplice risolvere il problema di un letto in cui dormire e del piatto caldo, se i due fratelli si frequentassero o tornassero ad abitare con i genitori 'fastidiosi'. Sarebbe semplice gustare la bellezza della casa se papà e mamma si parlassero senza litigare.
Fecondare una donna per sbaglio? Anche l’adultero più incallito non riuscirebbe ad accampare una simile scusa con la moglie che ha ormai scoperto tutto. Eppure la tecnologia può portare a simili errori ed orrori.
La procura condanna a mille euro di multa il preside Martinez, dopo un esposto della governatrice dell’Assemblea di Madrid. Ma il popolo sta con il Collegio: 2mila firme di solidarietà
L’effigie, custodita nella Chiesa di Sant’Andrea delle Fratte, sarà esposta in Basilica per il Te Deum del 31 dicembre e la Messa del 1° gennaio
Mentre assistiamo all'escalation di attentati in Europa e nel resto del mondo è ancora più significativo pensare a quanto sta accadendo dopo la strage nella basilica copta di San Pietro e Paolo del Cairo. Guardando le immagini è difficile immaginare quanto veleno ideologico, economico o di altro tipo deve esserci nel corpo e nel cuore di un ventiduenne capace di entrare in fretta in una chiesa per farsi scoppiare uccidendo uomini, donne e bambini mentre prendono parte al sacrificio di Cristo durante la Messa. E’ questo che ha scoperto la polizia egiziana indagando sull'attentato nella capitale egiziana, dove l’11 dicembre scorso il kamikaze islamico di nome Mahmoud Shafik Mohamed, ripreso dalle telecamere poste sulla via adiacente alla basilica, ha ucciso 25 persone ferendone 49.
Mao Zedong provò a sradicare le religioni della Cina e a imporre l’ateismo di Stato. A quarant’anni dalla sua morte è diventato oggetto di culto. Lo si deduce da come è stato celebrato l’anniversario della sua nascita, con pellegrinaggi e persino offerte alle statue che lo ritraggono.
Libertà di espressione? A Madrid l'attivista pro life Jesus Poveda è stato arrestato durante una manifestazione davanti alla clinica per aborti Dator. Il medico stava portando avanti una resistenza pacifica per impedire gli aborti. Gli agenti lo hanno ammanettato e portato in commissariato. Succede in una democrazia europea. Chissà per quanto tempo ancora tale.
Novena ai Santi Re Magi
n passato don Amorth ci ha parlato più volte del dramma "unico" di una posseduta, Giovanna, raccomandandola alle nostre preghiere. Alcuni lettori ci hanno scritto per aver notizie su di lei. «Giovanna -scrive il fratello missionario padre Ernesto - non è ancora liberata e soffre sempre di più. Su di lei si scagliano ininterrottamente gli strali del nemico di Dio... Vogliamo aiutare questa sorella crocifissa che paga specialmente per i sacerdoti? ("Me ne ha strappati tanti ed è per questo che è la mia disperazione" ha confessato satana). Ma in che maniera possiamo aiutarla? Soprattutto con la S. Messa e il Rosario, possibilmente intero e recitato in comune...» Ecco che cosa accadde durante un esorcismo condotto da p. Candido, il famoso esorcista di Roma....
Un giorno i farisei chiesero a Gesù se era lecito ripudiare la propria moglie, dal momento che Mosè lo aveva permesso in alcuni casi. Gesù non si fece intrappolare dalla casistica farisaica e ricordò loro che Dio aveva creato l’uomo e la donna perché fossero “due in una sola carne” (Gen 2,24) e quindi l’uomo non può separare ciò che Dio ha unito (Mc 10,2-9; cfr. Mt 5,31; Lc 16,18; De 24, 1-4]. Alla visione limitativa moralistico-legale dei farisei (legge di Mosé), Gesù oppone una ben più ampia visione teologica (il significato del progetto creativo di Dio).
E’ famosissima in Canada e negli Stati Uniti. E’ nota al mondo più progressista così come ai vertici del Vaticano. I primi la considerano una nemica pericolosissima, i secondi hanno dovuto accettare che è una santa. Perché anche quanti incolpano certi cristiani di integrismo di fronte a lei non hanno argomenti che reggano. La quarantaduenne Mary Wagner infatti non si è mai limitata a denunciare le ingiustizie, come è giusto fare, e a pregare, come certo occorre affinché la piaga più sanguinosa del nostro secolo si rimargini. No, lei il male se lo è sempre preso su di sé accettando di rinunciare a tutto pur di riparare lo scempio.
Il presidente del Comitato Difendiamo i Nostri Figli lamenta l’assenza di contraddittorio sulla TV pubblica e lancia un appello al mondo politico: “Al momento del voto ce ne ricorderemo!”