Maria a Medjugorje Messaggio del 10 gennaio 1985:Cari figli, anche oggi desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici; grazie in particolare a quelli che sono diventati cari al mio cuore e che vengono qui volentieri. Ci sono molti parrocchiani che non ascoltano i messaggi; tuttavia, per merito di coloro che sono particolarmente vicini al mio cuore, continuo a dare messaggi alla parrocchia. E li darò anche in seguito poiché vi amo e desidero che diffondiate di cuore i miei messaggi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Notizie dei giornali cattolici







«Oggi conduciMi le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi, ed immergile nella Mia insondabile misericordia.Essi Mi hanno dato la forza di superare l’amara passione. Per mezzo loro come per mezzo di canali, la Mia misericordia scende sull'umanità».
Oggi inizia la Novena Annunciazione di Nostro Signore.
Una nuova sentenza ha assolto venti persone accusate del linciaggio di tre anni fa. Non esiste alcuna protezione per le famiglie cristiane
«Da Perugia arriva l’ennesima e vergognosa sentenza della giurisprudenza creativa, con il tribunale civile che ha disposto “l’immediata trascrizione” da parte del Comune del capoluogo umbro dell’atto di nascita del bambino nato in Spagna, tramite inseminazione eterologa, da una mamma unita ad una altra donna». Così il leader del Family day Massimo Gandolfini commenta il pronunciamento che ieri ha riconosciuto il bambino come figlio di due mamme, dopo che lo scorso anno il Comune di Perugia aveva negato la trascrizione dell’atto di nascita del bimbo in quanto bollato come «contrario all’ordine pubblico».
Oggi un interessante articolo di Repubblica riporta le conclusioni di uno studio di Banca d’Italia intitolato Il contributo della demografia alla crescita economica: duecento anni di storia italiana. La conclusione è che il futuro italiano è nero e che siamo di fronte a un aut-aut: o ricominciamo a fare figli o saremo costretti a lavorare di più e più a lungo.
L’attenzione di tutti media in Italia si è concentrata in questi giorni sul quarantesimo anniversario del rapimento di Aldo Moro. Il 16 marzo 1978, in un agguato a via Fani, l’uomo politico democristiano venne sequestrato e la sua scorta sterminata dalle Brigate Rosse. Il 9 maggio, dopo una prigionia di 55 giorni, il suo corpo fu ritrovato crivellato di colpi nel bagagliaio di un’auto in via Caetani. Nessuno ha ancora ricordato però che, in quella stessa primavera del 1978 venne discussa e approvata dal Parlamento italiano la legge 194 sull’aborto che, da allora, ha fatto sei milioni di vittime nel nostro Paese.
La polizia ha registrato il caso contro 14 medici, 20 guardie di sicurezza e 10 infermieri. Suneel Saleem è stato ucciso perché chiedeva che la sorella venisse visitata dai medici del Services Hospital. Dirigente ospedaliero sporge denuncia contro i cristiani. Sacerdote: “È una vergogna”.
Fra i detenuti nella mani delle milizie di Jaych Al-Islam anche donne e bambini. I prigionieri vittime di torture, sfruttati per la costruzione di tunnel segreti e usati come scudi umani. Molti rinchiusi in gabbie lasciate nelle vie e nelle piazze, all’aperto. Le suore trappiste fra le prime a denunciare gli abusi.
Il presidente turco Recep Tayyip Erdo?an festeggia ufficialmente, ormai da qualche anno, la data del 29 maggio 1453 che vide la conquista di Costantinopoli da parte di Maometto II, e quella del 26 agosto 1071, quando a Manzinkert i Selgiuchidi di Alp Arsl?n sconfissero l’esercito bizantino e fondarono il primo Stato turco in Anatolia. Immaginiamo che l’Unione Europea proponesse di celebrare solennemente la vittoria di Lepanto del 1571 o la liberazione di Vienna dai Turchi del 1683.
“Desidero – ha detto Gesù Cristo a Santa Suor Faustina Kowalska – che durante questi nove giorni tu conduca le anime alla fonte della Mia Misericordia, affinché attingano forza, refrigerio ed ogni grazia, di cui hanno bisogno per le difficoltà della vita e specialmente nell’ora della morte. Oggi giorno condurrai al Mio Cuore un diverso gruppo di anime e le immergerai nel mare della Mia Misericordia. E io tutte queste anime le introdurrò nella casa del Padre Mio. Lo farai in questa vita e nella vita futura. E non rifiuterò nulla a nessun’anima che condurrai alla fonte della Mia Misericordia. Ogni giorno chiederai al Padre Mio le grazie per queste anime per la Mia dolorosa Passione”.
La Santa Sede smentisce le parole attribuite al Papa sull'Inferno nell'intervista a Repubblica. Ma, a parte questo "incidente massmediatico" che cosa dice la dottrina? Dice che l'Inferno esiste perché al massimo rifiuto di Dio corrisponde la massima pena; non è vuoto, perché è uno stato e non un luogo e le anime non si annullano perché verrebbe meno il concetto di pena. Concetti e verità ribaditi da Gesù più volte e confermati dalla Chiesa in dogmi e concili.
L’alleanza del Nuovo Testamento è nel Sangue di Cristo, infatti la Chiesa incoronata dalla Gloria del Risorto solleva il calice per raccogliere il nettare del Nuovo Patto. In una miniatura tutta la teologia cristiana della Salvezza. Ma cosa intendiamo oggi per alleanza quando la parola Sacrificio ci spaventa e rimanda a un Dio vendicatore?
Per la Sala stampa "quanto riferito dall'autore nell'articolo odierno è frutto della sua ricostruzione". Secondo il fondatore di Repubblica, Bergoglio avrebbe negato l'esistenza dell'Inferno e teorizzato la "scomparsa delle anime non pentite"
Il cardinal M. Timothy Dolan, arcivescovo di New York e già presidente della Conferenza episcopale cattolica degli Usa, con un editoriale scritto per il Wall Street Journal, afferma quel che era sempre più evidente. Che i cattolici non trovano più posto, né ascolto nel Partito Democratico, ormai ricettacolo di laicisti e abortisti.
La strategia gramsciana dellìOnu per imporre aborto e diritti Lgbt: il ministro svedese Asa Regnér viene nominata vice direttore esecutivo di UN Women, l’ente delle Nazioni Unite per la parità di genere e i diritti delle donne. Ha guidato importanti processi e campagne come principale sostenitrice del femminismo, dell'aborto e dell'uguaglianza di genere in Svezia.
In un salterio del XII secolo (Bodleian Library), la lettura teologica dell'Ultima Cena come proposta dall'evangelista Giovanni. Che sia Giuda stesso a intingere il boccone nel piatto di Cristo riveste un duplice significato simbolico: da un lato sottolinea la libertà personale di fronte alla Verità che si rivela diversa da schemi umani; dall’altro denuncia la pretesa dell’uomo di accostarsi al Mistero senza mettersi in gioco, senza voler cambiare.
“Quando qualcuno recita il Rosario, il male si infuria!”, afferma l'uomo, che ha trascorso quattro anni in una setta satanica.
L’avanzata turca nel nord della Siria, iniziata il 20 gennaio scorso, ha squarciato il velo sulla galassia ribelle. Coloro che fin dall’inizio della guerra in Siria venivano dipinti come “moderati” e alternativi al governo di Bashar al Assad, sono ora chiamati “jihadisti”. Un’inversione a U che preoccupa: come mai si sono tollerati questi gruppi estremisti per anni? E perché solamente ora vengono riconosciuti come tali? La guerra di Siria ha dimostrato al mondo che esiste una vulgata a cui tutti sono più o meno legati e che è destinata a svanire soltanto quando quell’ipocrisia non è più necessaria. È una verità malleabile, a immagine e somiglianza di chi se ne serve per scopi politici.
"Tutti ci nutriamo ogni giorno, senza neanche più accorgercene, di numerosi veleni che inquinano il nostro modo di essere", sostiene la fondatrice e presidente della Comunità, che riflette sul disagio vissuto da tanti giovani: "Circa l’80% degli adolescenti che incontriamo, anche nelle scuole dei quartieri più benestanti, manifestano almeno uno dei sintomi che caratterizzano le nuove povertà". Le attese per il Sinodo dei vescovi.
La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha comunicato stamane alcune indicazioni in seguito alla iscrizione nel Calendario Romano della memoria obbligatoria della Beata Vergine Maria Madre della Chiesa, il lunedì dopo Pentecoste. La Congregazione guidata dal Cardinale Sarah precisa che “a parità di importanza, è da preferire la memoria obbligatoria della Beata Vergine Maria Madre della Chiesa, i cui testi sono annessi al Decreto, con le letture indicate, da ritenere proprie, poiché illuminano il mistero della Maternità spirituale”.
Molte aziende giapponesi promuovono la leadership femminile e più flessibilità di orari, per "modernizzare" il mondo del lavoro. Organizzazione non-profit: “Quando le donne lavorano a tempo pieno, si riduce la disparità fra marito e moglie del tempo che passano a casa, e rende più facile una collaborazione nella crescita dei bambini”.