Folgorata da Maria a Medjugorje, rinuncia a tutto e si consacra a Dio era sempre alla moda... adesso prenderÓ i voti di povertÓ, castitÓ e obbedienza

Il prossimo 13 settembre, nella casa madre della FraternitÓ francescana di Betania, a Terlizzi, farÓ la sua prima professione religiosa.

Sara Farci , 30 anni, conosciuta nel Meratese (Lc) per aver lavorato tanti anni come coach e programmatore neurolinguistico facendo formazione aziendale per importanti societÓ , prenderÓ presto i voti di castitÓ , povertÓ e obbedienza. Chi la ricorda come era un tempo, bellissima, sempre alla moda, concentrata solo sul successo professionale e sul benessere economico, stenterÓ a riconoscere la Sara di oggi, forte della sua ritrovata semplicitÓ e soprattutto di una fede tanto luminosa e incrollabile da essere perfino contagiosa. La storia di Sara Ŕ la storia sorprendente di un'inaspettata conversione. Aveva un lavoro prestigioso, un fidanzato con cui viveva in una casa da sogno: in una parola aveva tutto quello che una ragazza della sua etÓ potesse desiderare, quando l'inaspettato e sconvolgente incontro con la Madonna, a Medjugorje, la "illumin˛". Da lý inizi˛ il suo cammino di conversione, che prima l'ha portata a porre fine alla relazione d'amore e a sciogliere la societÓ , poi a intraprendere un vero e proprio percorso di formazione religiosa. Ora si trova a Cella di Noceto (Pr), dove sta portando a termine l'anno di noviziato.Tutto cambi˛ a Medjugorje il 2 maggio del 2006...źIl giorno prima di partire per tornare a casa una donna mi disse: "Aspetta, non partire, domani c'Ŕ l'apparizione. La Madonna ti vuole davanti"╗.

Cosa puoi dirci dell'esperienza dell'apparizione? E' indescrivibile... provai una pienezza di pace, amore e veritÓ mai provati prima.
Da allora tutto Ŕ cambiato... In me non c'era pi¨ nessun timore, tutto era immensa e radiosa pace. Finalmente sapevo cosa dovevo fare e soprattutto sapevo che non ero sola nel farlo. Com'ero sciocca a pensare di perdere tutto seguendo il Signore. La gente dovrebbe sapere che Ŕ vero il contrario: in Lui ogni talento che abbiamo prende forma, si compie, porta frutti insperati.

Cosa dici della Sara di prima? Ero giunta ad avere tutto, ma proprio tutto, quello che avevo sognato e desiderato, salvo poi scoprire che non ero felice. Se il Signore non avesse avuto misericordia di me, avrei cominciato a desiderare sempre di pi¨ e nulla poi mi sarebbe pi¨ bastato.

In che tipo di comunitÓ religiosa ti trovi? La FraternitÓ francescana di Betania, fondata nel 1982 da padre Pancrazio Gaudioso e nel 1998 approvata dalla Chiesa come Istituto di vita Consacrata, Ŕ composta da fratelli (sacerdoti e laici) e sorelle che si consacrano a Dio mediante i voti di castitÓ , povertÓ e obbedienza. Il nostro carisma, che ha la Beata Vergine Maria come modello di vita, unisce la preghiera e l'accoglienza, vissuti in un profondo contesto di vita fraterna tipico dell'esperienza francescana.

Cosa farai dopo la prima professione religiosa? Continuer˛ il cammino di formazione che porta alla professione perpetua, nella quale mi consacro a Dio per tutto il tempo della mia vita. Per il resto so solo che avr˛ la grazia di essere serva del Signore. I progetti li conosce Lui, non voglio mica insegnare a Dio il suo lavoro!

A chi dice che la vita religiosa Ŕ una fuga dal mondo, cosa rispondi? Il mondo non Ŕ forse fatto di fratelli e sorelle? Noi amiamo i nostri fratelli e le nostre sorelle che vivono "nel mondo". Siamo membra dello stesso corpo, fiori dello stesso giardino. Noi seminati qui, voi lÓ , ma preziosi agli occhi di Dio la cui sapienza supera qualunque umana intelligenza. Per fiorire, la via Ŕ unica per tutti: amare, che prima di essere una scelta Ŕ la vocazione di ogni uomo perchŔ Dio Ŕ amore.