CIO' CHE DICE UN VESCOVO AUSTRALIANO: “IO AMO MEDJUGORJE” - Eco di Maria nr.61

La gente in Australia, negli USA, a Hong Kong, in Irlanda continuava a domandarmi: “Monsignore cosa pensa di Medjugorje?”. Io rspondevo sempre: “Non so niente, non ho letto niente; come parlare di cio che non conosco?”. Ma trovandomi sul continente, in Irlanda, ho avuto l’idea di andare io stesso a Medjugorje. Due preti della mia diocesi erano gia andati prima di me, rimanendone estremamente impressionati. Ora volevo vedere io stesso cosa avveniva là. Posso dire: “Io amo Medjugorje! Le mie impressioni? Naturalmente dirà alla mia gente che dobbiamo attendere la posizione ufficiale della Chiesa, come per Lourdes, Fatima ecc. Ma ora ciascuno è libero di esprimere la sua opinione. Ecco la mia. Io visto il raccoglimento dei preti e dei laici. Mi sono messo in mezzo a loro nelle lunghe ore di preghiera. Ho visto sopratutto giovani - a centinaia - a pregare il rosario all’esterno, in ginocchio per terra, li ho visti confessarsi. Ho visto la chiesa stracolma ad ogni Messa.
Come padre del Concilio Vaticano - sono stato nominato vescovo un mese prima del Concilio - ho visto ciò che e passato dopo di allora: grandi rinnovamenti e tristezza! Noi ci lamentiamo che la gente non vada più a Messa, non si confessi e non preghi! Qui a Medjugorje noi assistiamo alla restaurazione di tutte quelle cose il cui abbandono, in ogni parte del mondo, è stato ,per noi causa di afflizione. Ho visto l’affluenza formidabile di popolo alla chiesa: e vi restano a pregare. E dopo tre ore ancora non se ne vanno. Vedo che tutto ciò che si fa qui si muove attorno all’Eucarestia. E ciò che è Eucarestia non può essere che buono. Se poi la gente torna al sacramento della riconciliazione questo e magnifico! Quando si vedono persone di ogni età, giovani e vecchi con il rosario in mano, si può diré: Si, la Vergine è presente, qui si sente la presenza di Gesu e Maria! Il Signore benedira tutti quelli che vengono a Medjugorje e quelli che si faranno carico di questa pietà. E che Dio e Maria siano ringraziati per tutto ciò,?.
Mons. Myles McKeon, Vescovo di Bunbury. West Australia (da “Stella Maris”, Losanna, Gen. 1989 p.21)