MaM
Messaggio del 15 dicembre 1983:In questa novena di Natale vi chiedo di pregare quanto più potete.

Articoli

Padre Slavko Barbaric

Diffondere e vivere davvero il tenero amore di Dio. (Intervista di Padre Slavko a Madre Teresa di Calcutta)

Non occorre farne la presentazione. E' una donna di fede, di carità e di speranza. Molti la considerano loro sorella e madre. Piccola di statura, con il peso d'un bel numero di anni sulle spalle, madre Teresa è tutta nella sua parola e nel suo richiamo alla pace rivolto all'umanità. Dovunque vada, porta amore ed annunzia pace, invita alla preghiera, e ad affidarsi alla divina Provvidenza. Fonda comunità per tutto il mondo. Suo principale impegno: diffondere e vivere davvero il tenero amore di Dio. In occasione del dodicesimo Congresso della Famiglia a Vienna ha dato un messaggio al nostro collaboratore, per il nostro giornale: parla di sé, delle sue esperienze, delle esperienze degli altri, come del suo atteggiamento verso Medjugorje. Ha parlato in parte in croato. Questo è il più bell'augurio natalizio al nostro giornale ed ai nostri lettori.

PADRE SLAVKO: TUTTO CIÒ CHE HA FATTO LO HA FATTO PER AMORE DEGLI UOMINI

Dopo la mia Ordinazione a Diacono, mi sentivo un po' disorientato, avevo dubbi sulla mia vocazione e mi concessi un anno di riflessione. Durante questo periodo avvenne il mio profondo incontro personale con Padre Slavko. Lo incontrai per caso in Chiesa. Venne verso di me e mi chiese: "Cosa c'è, come stai?". Mi fece un sorriso e mi invitò al suo seminario sul digiuno. Fui molto sorpreso dalla sua domanda su come stessi, fatta in modo così semplice come se sapesse dei miei problemi, e mi sorprese anche il suo invito. Lo accompagnai e da quel giorno sono sempre rimasto molto legato a lui. E' stato il mio Padre confessore e fu lui a dire l'omelia durante la mia prima Messa. Dopo quel seminario mi fu molto facile scegliere il Sacerdozio. Ricordo bene le sue parole durante la mia prima Messa: esse sono per me di fondamentale importanza ancora oggi: "Tutto ciò che fai nella tua vita non farlo perché gli altri ti amino, ma tutto ciò che fai fallo per amore degli altri!". Questa frase caratterizza anche l'essenza di Padre Slavko: tutto ciò che ha fatto, lo ha fatto per amore degli uomini e non per essere amato dagli uomini.

Padre Slavko: Il nuovo ritmo

L'uomo è un essere che pone delle domande, esige risposte e cerca il senso in tutto ciò che fa. Così è anche con la preghiera. Perché e per chi pregare? Sono le prime domande di ogni credente. La risposta esatta arriverà quando comincia a pregare, quando sperimenterà i frutti della preghiera e la bellezza di stare con Dio. Il primo frutto della preghiera è la pace interiore che non ci abbandona mai né quando stiamo bene né quando soffriamo. Questa pace, come una bilancia interiore, custodisce il nostro equilibrio psicologico, morale e psichico, non permette che crolliamo mentre soffriamo né che il nostro cuore si inorgoglisca quando stiamo bene. Questa pace ci dà la forza di rimanere con i piedi per terra e con lo sguardo rivolto al cielo. Questa pace interiore crea un nuovo ritmo della nostra anima, del nostro cuore e di tutto il nostro essere.

PADRE SLAVKO: SUL DIGIUNO SI È DETTO ANCHE QUESTO

(Medjugorje nel ritiro del sacerdoti (7-12 novembre 1988) - Trascrizione di Diva e Renzo, Verona)

Padre Slavko: Riflessioni sul senso dei segreti

La Madonna rimane fedele alle promesse fatte ai veggenti. Ha detto che apparirà loro fino alla fine della loro vita, cioè Ella non appare più a tutti ogni giorno, ma ad alcuni tutti i giorni e ad altri una volta l’anno. Ovviamente la Madonna vuole rimanere direttamente in contatto e questo è in ogni caso un grande dono per i veggenti ed anche per tutti noi.

Padre Slavko:Continuate a crescere nella pace, nella riconciliazione, nell'amore

Le apparizioni durano adesso tre, quattro, cinque minuti, come vuole la Madonna. Vicka, Marija, Iva, Jakov, hanno le apparizioni quotidiane e sempre pregano per la pace con la Madonna, pregano per tutti i pellegrini, domandano la benedizione soprattutto per i malati e anche per gli oggetti sacri. Che cosa vuole la Madonna da noi?

Padre SLAVKO: LA PREGHIERA NON E’ UN OBBLIGO MA INCONTRO D’AMORE

A Jelena, che aveva avuto esperienza di Maria e di Satana è stato chiesto: “Come sai tu quando parla la Madonna o l‘altro? "Quando parla la Madonna - risponde— si sente tanta libertà, mai costrizione: ti parla, ti consiglia e ti senti libero; se parla l’altro diventi agitato, nervoso".

Meditazione inedita di Padre Slavko Barbaric, O.F.M.

Registrata nel febbraio 2000, durante il raduno degli organizzatori di pellegrinaggi, a Medjugorje

Come Padre Slavko spiega il segno di Medjugorje...

In un incontro con i pellegrini italiani sotto una delle tende verdi, l’11 marzo è stato chiesto a P.Slavko se il pianto della statuetta di Civitavecchia fosse un segno. Egli ha risposto spaziando ben oltre sul fatto dei segni. Così ha detto in succinto ...

Padre Slavko: Perdonare per avere la pace

Dai commenti pratici di padre Slavko