Maria a Medjugorje

Messaggio del 27 novembre 1986:Cari figli, anche oggi vi invito a consacrare la vostra vita a me con amore, così che io vi possa guidare con amore. Io vi amo, cari figli, con un amore speciale e desidero condurre tutti in cielo a Dio. Io desidero che comprendiate che questa vita dura poco in paragone a quella del cielo: perciò, cari figli, decidetevi oggi di nuovo per Dio. Solo così potrò mostrarvi quanto mi siete cari e quanto desidero che siate tutti salvi e siate con me in cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Quante vocazioni nate A Medjugorje!

25/05/2009 - Visite: 1243
IncrFont Stampa IncrFont Facebook Twitter
Non so quali e quante siano le vocazioni sacerdotali e religiose suscitate dalla Madonna a Medjugorje, ma certamente la mia è una di quelle.

Andai laggiù sette anni fa, quasi per caso, ventitreenne, studente al IV° anno di Università, con ottime possibilità lavoro e di inserimento nel mondo, in tutti i sensi; ma, tornato a casa, ho sentito il forte desiderio di consacrazione totale nella vita religiosa e nel sacerdozio. Lasciato tutto, sono entrato in un monastero, ed ora sono, per grazia di Dio, sacerdote, da 20 giorni...

Circostanze varie da me non cercate hanno fatto sì che proprio 2 giorni soli dopo l'Ordinazione sacerdotale io ritornassi proprio a Medjugorje, come se la Madre volesse farmi chiudere l'anello che qui aveva aperto o, meglio, porre il suo “sigillo” su questa vocazione. Col cuore traboccante di gioia, per tutti i giorni che sono rimasto laggiù ho gridato a Lei il mio grazie, sembrandomi quasi un sogno poter essere lì a celebrare i divini misteri.

E a tutti i giovani e le giovani che proprio a Medjugorje sentono il misterioso e affascinante appello a essere tutti di Dio, che avvertono nel loro animo una nuova “presenza” che li spinge alla perfezione cristiana, che si sentono afferrati da “qualcosa” di indicibile, che conoscono una nuova presenza di Gesù e di Maria nel loro cuore, io dico: non abbiate paura di buttarvi! Non guardate a ciò che lasciate, ma a ciò che guadagnate, perchè se vi buttate finirete dritto dritto tra le braccia di Maria Santissima, che non vi lascerà più. La Madonna a Medjugorje continua a chiamare: come non ascoltarla? O Regina dei cuori semplici, prega per noi! (11.11.90)

don Serafino Matteo della Com. “Figli di Dio” di don Divo Barsotti Settignano —Fi