Maria a Medjugorje

Messaggio del 25 marzo 2013:Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito a prendere fra le mani la croce del mio amato Figlio Gesù e a contemplare la Sua passione e morte. Le vostre sofferenze siano unite alla Sua sofferenza e l'amore vincerà, perché, Lui che è l'Amore, ha dato se stesso per amore per salvare ciascuno di voi. Pregate, pregate, pregate affinché l'amore e la pace comincino a regnare nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Bernadette Soubirous

Immagine mancante
Bernadette, l’ ultimo mistero di Lourdes Quel corpo intatto dimenticato dai fedeli (di Vittorio Messori)

Con un congresso a Rimini, sono iniziate la settimana scorsa le celebrazioni per i cento anni dell’ Unitalsi. Sigla dal suono un po’ burocratico che nasconde, in realtà, l’impegno generoso di trecentomila persone, presenti in ogni diocesi, per portare malati e sani soprattutto a Lourdes, ma pure negli altri luoghi sacri del cattolicesimo. Gli inizi, nel 1903, si devono a un anticlericale romano, Giambattista Tommasi, che voleva suicidarsi nella grotta stessa di Massabielle, anche per protestare contro «l’ oscurantista superstizione cattolica». In realtà, non soltanto la pistola gli cadde dalle mani ma, convertito di colpo, dedicò il resto della sua vita ad aiutare infermi poveri a raggiungere le sponde del fiume Gave.

Articolo Inserito il 14/07/2016

Immagine mancante
O MARIA, più giovane del peccato

Un giorno un uomo, presentandosi come ateo, chiese alla piccola Bernadette di Lourdes di parlargli delle apparizioni. Bernadette, finiva per essere stufa di raccontare sempre la stessa cosa, e quindi disse semplicemente: "Signore, visto che siete un grande peccatore vi mostrerò il sorriso della Santa Vergine". È un sorriso di nascita, un sorriso di umiltà che lascia trasparire Dio. Era questo uno degli argomenti più convincenti per il vescovo di Tarbes, incaricato di dare un giudizio sulle apparizioni: la testimonianza di Bernadette. "Avete visto questa bambina?" diceva ai suoi consiglieri dopo averla interrogata. "Maria non trattiene nulla per se stessa, ma condivide la parte più segreta della sua vocazione con i più piccoli". "È perché io ero la più povera che la Santa Vergine mi ha scelta..." Bernadette, sottoposta alle pressioni delle autorità civili che cercavano di convincerla a testimoniare il falso, si contentava di ripetere ciò che aveva da dire; lei evitava le trappole, quasi come in un gioco, facendo finta di non vederle e così faceva passare la semplice luce della verità.

Articolo Inserito il 06/02/2006